Accept Refuse

EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Document 62015TN0757

Causa T-757/15: Ricorso proposto il 22 dicembre 2015 — Facebook/UAMI — Brand IP Licensing (lovebook)

OJ C 68, 22.2.2016, p. 41–42 (BG, ES, CS, DA, DE, ET, EL, EN, FR, HR, IT, LV, LT, HU, MT, NL, PL, PT, RO, SK, SL, FI, SV)

22.2.2016   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

C 68/41


Ricorso proposto il 22 dicembre 2015 — Facebook/UAMI — Brand IP Licensing (lovebook)

(Causa T-757/15)

(2016/C 068/52)

Lingua in cui è redatto il ricorso: l’inglese

Parti

Ricorrente: Facebook, Inc. (Menlo Park, Stati Uniti) (rappresentanti: M. Granado Carpenter e M. Polo Carreño, avvocati)

Convenuto: Ufficio per l’armonizzazione nel mercato interno (marchi, disegni e modelli) (UAMI)

Controinteressata dinanzi alla commissione di ricorso: Brand IP Licensing Ltd (Road Town, Isole Vergini britanniche)

Dati relativi al procedimento dinanzi all’UAMI

Richiedente del marchio controverso: Controinteressata dinanzi alla commissione di ricorso

Marchio controverso interessato: Marchio comunitario denominativo «lovebook» — Domanda di registrazione n. 9 926 577

Procedimento dinanzi all’UAMI: Opposizione

Decisione impugnata: Decisione della seconda commissione di ricorso dell’UAMI del 30 settembre 2015 nel procedimento R 2028/2014-2

Conclusioni

La ricorrente chiede che il Tribunale voglia:

annullare integralmente la decisione impugnata, in quanto essa annulla la decisione della divisione di opposizione che ha accolto l’opposizione contro la domanda di registrazione di marchio comunitario n. 9 926 577 LOVEBOOK sulla base di un rischio di confusione, per il motivo che le somiglianze tra i segni sono minori rispetto alle loro differenze e che nella percezione del pubblico di riferimento l’impressione globale dei segni è che essi non sono simili, e ciò sebbene i marchi anteriori godano di un elevato carattere distintivo;

condannare l’UAMI alle spese.

Motivo invocato

Violazione dell’articolo 8, paragrafo 1, lettera b), del regolamento n. 207/2009.


Top