Accept Refuse

EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Document 62014FA0005

Causa F-5/14: Sentenza del Tribunale della funzione pubblica (Prima Sezione) del 18 giugno 2015 — CX/Commissione (Funzione pubblica — Funzionari — Sanzione disciplinare — Revoca — Mancata audizione del funzionario interessato da parte dell’AIPN — Inosservanza del diritto ad essere sentiti)

OJ C 245, 27.7.2015, p. 47–48 (BG, ES, CS, DA, DE, ET, EL, EN, FR, HR, IT, LV, LT, HU, MT, NL, PL, PT, RO, SK, SL, FI, SV)

27.7.2015   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

C 245/47


Sentenza del Tribunale della funzione pubblica (Prima Sezione) del 18 giugno 2015 — CX/Commissione

(Causa F-5/14) (1)

((Funzione pubblica - Funzionari - Sanzione disciplinare - Revoca - Mancata audizione del funzionario interessato da parte dell’AIPN - Inosservanza del diritto ad essere sentiti))

(2015/C 245/58)

Lingua processuale: il francese

Parti

Ricorrente: CX (rappresentante: É. Boigelot, avvocato)

Convenuta: Commissione europea (rappresentanti: J. Currall e C. Ehrbar, agenti)

Oggetto

Domanda di annullamento della decisione della Commissione di revocare il ricorrente, a norma dell'articolo 9, paragrafo 1, lettera h), dell'allegato IX dello statuto senza riduzione dei diritti a pensione, in seguito a un'indagine interna iniziata successivamente a un'inchiesta dell’OLAF avviata nei confronti di un'impresa, nonché domanda di risarcimento dei danni morali e materiali asseritamente subìti.

Dispositivo

1)

La decisione del 16 ottobre 2013 con cui la Commissione europea ha inflitto a CX la sanzione della revoca senza riduzione pro tempore della pensione è annullata.

2)

Il ricorso è respinto quanto al resto.

3)

La Commissione europea sopporta le proprie spese ed è condannata a sopportare le spese sostenute da CX, incluse quelle relative al procedimento sommario nella causa F-5/14 R.


(1)  GU C 85 del 22.3.2014, pag. 27.


Top