Accept Refuse

EUR-Lex Access to European Union law

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Document 62008CA0124

Cause riunite C-124/08 e C-125/08: Sentenza della Corte (Seconda Sezione) 16 luglio 2009 (domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dallo Hof van Cassatie van België — Belgique) — Gilbert Snauwaert, Algemeen Expeditiebedrijf Zeebrugge BVBA, Coldstar NV, Dirk Vlaeminck, Jeroen den Haerynck, Ann de Wintere (C-124/08), Géry Deschaumes (C-125/08)/Belgische Staat [Regolamento (CEE) n. 2913/92 — Codice doganale comunitario — Obbligazione doganale — Importo dei dazi — Comunicazione al debitore — Atto perseguibile a norma di legge]

OJ C 220, 12.9.2009, p. 9–10 (BG, ES, CS, DA, DE, ET, EL, EN, FR, IT, LV, LT, HU, MT, NL, PL, PT, RO, SK, SL, FI, SV)

12.9.2009   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

C 220/9


Sentenza della Corte (Seconda Sezione) 16 luglio 2009 (domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dallo Hof van Cassatie van België — Belgique) — Gilbert Snauwaert, Algemeen Expeditiebedrijf Zeebrugge BVBA, Coldstar NV, Dirk Vlaeminck, Jeroen den Haerynck, Ann de Wintere (C-124/08), Géry Deschaumes (C-125/08)/Belgische Staat

(Cause riunite C-124/08 e C-125/08) (1)

(Regolamento (CEE) n. 2913/92 - Codice doganale comunitario - Obbligazione doganale - Importo dei dazi - Comunicazione al debitore - Atto perseguibile a norma di legge)

2009/C 220/14

Lingua processuale: l’olandese

Giudice del rinvio

Hof van Cassatie van België

Parti

Ricorrenti: Gilbert Snauwaert, Algemeen Expeditiebedrijf Zeebrugge BVBA, Coldstar NV, Dirk Vlaeminck, Jeroen Den Haerynck, Ann De Wintere (C-124/08), Géry Deschaumes (C-125/08)

Convenuto: Belgische Staat

Oggetto

Domanda di pronuncia pregiudiziale — Hof van Cassatie van België — Interpretazione dell’art. 221, nn. 1 e 3, del regolamento (CEE) del Consiglio 12 ottobre 1992, n. 2913, che istituisce un codice doganale comunitario (versione in vigore nel 1992) (GU L 302, pag. 1) — Recupero dei dazi all’importazione o all’esportazione — Necessità o meno della contabilizzazione dell’importo dei dazi prima della comunicazione al debitore — Termine di prescrizione — Frode doganale — Condanna in solido

Dispositivo

1)

L’art. 221, n. 1, del regolamento (CEE) del Consiglio 12 ottobre 1992, n. 2913, che istituisce un codice doganale comunitario, deve essere interpretato nel senso che la comunicazione al debitore ad opera delle autorità doganali, secondo modalità appropriate, dell’importo dovuto dei dazi all’importazione o all’esportazione può essere validamente effettuata solo se l’importo di tali dazi sia stato preliminarmente contabilizzato dalle citate autorità.

2)

L’art. 221, n. 3, del regolamento n. 2913/92 deve essere interpretato nel senso che le autorità doganali possono procedere validamente alla comunicazione al debitore dell’importo dei dazi legalmente dovuti dopo la scadenza del termine triennale decorrente dalla data in cui è sorta l’obbligazione doganale qualora esse non abbiano potuto determinare l’importo esatto dei dazi stessi a causa di un atto perseguibile a norma di legge, anche nel caso in cui tale debitore non sia l’autore dell’atto medesimo.


(1)  GU C 142 del 7.6.2008.


Top