Accept Refuse

EUR-Lex Access to European Union law

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Document 52017XC0412(05)

Comunicazione della Commissione nel quadro dell’attuazione della direttiva 2014/28/UE del Parlamento europeo e del Consiglio concernente l’armonizzazione delle legislazioni degli Stati membri relative alla messa a disposizione sul mercato e al controllo degli esplosivi per uso civile (Pubblicazione di titoli e riferimenti di norme armonizzate ai sensi della normativa dell'Unione sull'armonizzazione)Testo rilevante ai fini del SEE.

OJ C 118, 12.4.2017, p. 4–10 (BG, ES, CS, DA, DE, ET, EL, EN, FR, HR, IT, LV, LT, HU, MT, NL, PL, PT, RO, SK, SL, FI, SV)

12.4.2017   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

C 118/4


Comunicazione della Commissione nel quadro dell’attuazione della direttiva 2014/28/UE del Parlamento europeo e del Consiglio concernente l’armonizzazione delle legislazioni degli Stati membri relative alla messa a disposizione sul mercato e al controllo degli esplosivi per uso civile

(Pubblicazione di titoli e riferimenti di norme armonizzate ai sensi della normativa dell'Unione sull'armonizzazione)

(Testo rilevante ai fini del SEE)

(2017/C 118/02)

OEN (1)

Riferimento e titolo della norma

(e documento di riferimento)

Prima pubblicazione GU

Riferimento della norma sostituita

Data di cessazione della presunzione di conformità della norma sostituita

Nota 1

(1)

(2)

(3)

(4)

(5)

CEN

EN 13630-1:2003

Esplosivi per uso civile — Micce detonanti e micce di sicurezza — Parte 1: Requisiti

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13630-2:2002

Esplosivi per uso civile — Micce detonanti e micce di sicurezza — Parte 2: Determinazione della stabilità termica di micce detonanti e micce di sicurezza

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13630-3:2002

Esplosivi per uso civile — Micce detonanti e micce di sicurezza — Parte 3: Determinazione della sensibilità all'attrito dell'esplosivo contenuto in micce detonanti

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13630-4:2002

Esplosivi per uso civile — Micce detonanti e micce di sicurezza — Parte 4: Determinazione della sensibilità all'urto di micce detonanti

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13630-5:2003

Esplosivi per uso civile — Micce detonanti e micce di sicurezza — Parte 5: Determinazione della resistenza all'abrasione di micce detonanti

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13630-6:2002

Esplosivi per uso civile — Micce detonanti e micce di sicurezza — Parte 6: Determinazione della resistenza alla trazione delle micce detonanti

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13630-7:2002

Esplosivi per uso civile — Micce detonanti e micce di sicurezza — Parte 7: Determinazione dell'affidabilità di innesco di micce detonanti

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13630-8:2002

Esplosivi per uso civile — Micce detonanti e micce di sicurezza — Parte 8: Determinazione della resistenza all'acqua di micce detonanti e micce di sicurezza

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13630-9:2004

Esplosivi per uso civile — Micce detonanti e micce di sicurezza — Parte 9: Determinazione della trasmissione di detonazione da miccia detonante a miccia detonante

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13630-10:2005

Esplosivi per uso civile — Micce detonanti e micce di sicurezza — Parte 10: Determinazione della capacità di innesco di micce detonanti

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13630-11:2002

Esplosivi per uso civile — Micce detonanti e micce di sicurezza — Parte 11: Determinazione della velocità di detonazione di micce detonanti

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13630-12:2002

Esplosivi per uso civile — Micce detonanti e micce di sicurezza — Parte 12: Determinazione del tempo di combustione di micce di sicurezza

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13631-1:2005

Esplosivi per uso civile — Alti esplosivi — Parte 1: Requisiti

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13631-2:2002

Esplosivi per uso civile — Alti esplosivi — Parte 2: Determinazione della stabilità termica degli esplosivi

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13631-3:2004

Esplosivi per uso civile — Alti esplosivi — Parte 3: Determinazione della sensibilità all'attrito degli esplosivi

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13631-4:2002

Esplosivi per uso civile — Alti esplosivi — Parte 4: Determinazione della sensibilità all'urto degli esplosivi

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13631-5:2002

Esplosivi per uso civile — Alti esplosivi — Parte 5: Determinazione della resistenza all'acqua

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13631-6:2002

Esplosivi per uso civile — Alti esplosivi — Parte 6: Determinazione della resistenza alla pressione idrostatica

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13631-7:2003

Esplosivi per uso civile — Alti esplosivi — Parte 7: Determinazione della sicurezza e dell'affidabilità a temperature estreme

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13631-10:2003

Esplosivi per uso civile — Alti esplosivi — Parte 10: Metodo per la verifica dei mezzi di innesco

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13631-11:2003

Esplosivi per uso civile — Alti esplosivi — Parte 11: Determinazione della trasmissione della detonazione

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13631-12:2004

Esplosivi per usi civili — Alti esplosivi — Parte 12: Specifiche della capacità di innesco di cariche secondarie

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13631-13:2003

Esplosivi per uso civile — Alti esplosivi — Parte 13: Determinazione della massa volumica

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13631-14:2003

Esplosivi per uso civile — Alti esplosivi — Parte 14: Determinazione della velocità di detonazione

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13631-15:2005

Esplosivi per uso civile — Alti esplosivi — Parte 15: Calcolo delle proprietà termodinamiche

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13631-16:2004

Esplosivi per uso civile — Alti esplosivi — Parte 16: Rilevazione e misurazione di gas tossici

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13763-1:2004

Esplosivi per uso civile — Detonatori e relè — Parte 1: Requisiti

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13763-2:2002

Esplosivi per uso civile — Detonatori e relè — Parte 2: Determinazione della stabilità termica

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13763-3:2002

Esplosivi per uso civile — Detonatori e relè — Parte 3: Determinazione della sensibilità all'urto

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13763-4:2003

Esplosivi per uso civile — Detonatori e relè — Parte 4: Determinazione della resistenza all'abrasione di reofori e di tubi di trasmissione d'onda d'urto

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13763-5:2003

Esplosivi per uso civile — Detonatori e relè — Parte 5: Determinazione della resistenza ai danni di taglio dei reofori e dei tubi di trasmissione d'onda d'urto

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13763-6:2003

Esplosivi per uso civile — Detonatori e relè — Parte 6: Determinazione della resistenza alla fessurazione a basse temperature dei reofori

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13763-7:2003

Esplosivi per uso civile — Detonatori e relè — Parte 7: Determinazione della forza meccanica di reofori, tubi di trasmissione d'onda d'urto, connettori, accessori dentati e chiusure

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13763-8:2003

Esplosivi per uso civile — Detonatori e relè — Parte 8: Determinazione della resistenza alla vibrazione dei detonatori semplici

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13763-9:2003

Esplosivi per uso civile — Detonatori e relè — Parte 9: Determinazione della resistenza alla piegatura di detonatori

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13763-11:2003

Esplosivi per uso civile — Detonatori e relè — Parte 11: Determinazione della resistenza al danno per caduta dei detonatori e relè

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13763-12:2003

Esplosivi per uso civile — Detonatori e relè — Parte 12: Determinazione della resistenza alla pressione idrostatica

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13763-13:2004

Esplosivi per uso civile — Detonatori e relè — Parte 13: Determinazione della resistenza alle scariche elettrostatiche di detonatori elettrici

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13763-15:2004

Esplosivi per uso civile — Detonatori e relè — Parte 15: Determinazione della capacità di innesco equivalente

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13763-16:2003

Esplosivi per uso civile — Detonatori e relè — Parte 16: Determinazione dell'accuratezza del ritardo

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13763-17:2003

Esplosivi per uso civile — Detonatori e relè — Parte 17: Determinazione della corrente di non-accensione di detonatori elettrici

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13763-18:2003

Esplosivi per uso civile — Detonatori e relè — Parte 18: Determinazione della corrente di accensione di detonatori elettrici collegati in serie

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13763-19:2003

Esplosivi per uso civile — Detonatori e relè — Parte 19: Determinazione dell'impulso di accensione di detonatori elettrici

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13763-20:2003

Esplosivi per uso civile — Detonatori e relè — Parte 20: Determinazione della resistenza elettrica totale dei detonatori elettrici

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13763-21:2003

Esplosivi per uso civile — Detonatori e relè — Parte 21: Determinazione della tensione d'arco di detonatori elettrici

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13763-22:2003

Esplosivi per uso civile — Detonatori e relè — Parte 22: Determinazione della capacità, della resistenza di isolamento e della scarica di rottura dei reofori

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13763-23:2002

Esplosivi per uso civile — Detonatori e relè — Parte 23: Determinazione della velocità dell'onda d'urto dei tubi di trasmissione d'onda d'urto

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13763-24:2002

Esplosivi per uso civile — Detonatori e relè — Parte 24: Determinazione della non-conducibilità elettrica di tubi di trasmissione d'onda d'urto

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13763-25:2004

Esplosivi per uso civile — Detonatori e relè — Parte 25: Determinazione della capacità di trasmissione dei connettori di superficie, dei relè e degli accessori di accoppiamento

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13857-1:2003

Esplosivi per uso civile — Parte 1: Terminologia

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13857-3:2002

Esplosivi per uso civile — Parte 3: Informazioni che devono essere fornite dal fabbricante, o dal suo rappresentante autorizzato, all'utilizzatore

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13938-1:2004

Esplosivi per usi civili — Propellenti e propellenti per razzi — Parte 1: Requisiti

Questa è la prima pubblicazione

 

 

 

EN 13938-1:2004/AC:2006

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13938-2:2004

Esplosivi per usi civili — Propellenti e propellenti per razzi — Parte 2: Determinazione della resistenza all'energia elettrostatica

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13938-3:2003

Esplosivi per uso civile — Propellenti e propellenti per razzi — Parte 3: Determinazione della deflagrazione alla transizione di detonazione

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13938-4:2003

Esplosivi per uso civile — Propellenti e propellenti per razzi — Parte 4: Determinazione della velocità di combustione in condizioni ambientali

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13938-5:2004

Esplosivi per uso civile — Propellenti e propellenti per razzi — Parte 5: Determinazione delle cavità e delle fessurazioni

Questa è la prima pubblicazione

 

 

CEN

EN 13938-7:2004

Esplosivi per uso civile — Propellenti e propellenti per razzi — Parte 7: Determinazione delle proprietà della polvere nera

Questa è la prima pubblicazione

 

 

Nota 1:

in genere la data di cessazione della presunzione di conformità coincide con la data di ritiro («dow»), fissata dall’organizzazione europea di normazione, ma è bene richiamare l’attenzione di coloro che utilizzano queste norme sul fatto che in alcuni casi eccezionali può avvenire diversamente.

Nota 2.1:

la norma nuova (o modificata) ha lo stesso campo di applicazione della norma sostituita. Alla data stabilita, la norma sostituita cessa di dare la presunzione di conformità ai requisiti essenziali e agli altri requisiti previsti dalla normativa pertinente dell'Unione.

Nota 2.2:

la nuova norma ha un campo di applicazione più ampio delle norme sostituite. Alla data stabilita le norme sostituite cessano di dare la presunzione di conformità ai requisiti essenziali e agli altri requisiti previsti dalla normativa pertinente dell'Unione.

Nota 2.3:

la nuova norma ha un campo di applicazione più limitato rispetto alla norma sostituita. Alla data stabilita la norma (parzialmente) sostituita cessa di dare la presunzione di conformità ai requisiti essenziali e agli altri requisiti previsti dalla normativa pertinente dell'Unione per quei prodotti o servizi che rientrano nel campo di applicazione della nuova norma. La presunzione di conformità ai requisiti essenziali e agli altri requisiti previsti dalla normativa pertinente dell'Unione per i prodotti o servizi che rientrano ancora nel campo di applicazione della norma (parzialmente) sostituita, ma non nel campo di applicazione della nuova norma, rimane inalterata.

Nota 3:

In caso di modifiche, la Norma cui si fa riferimento è la EN CCCCC:YYYY, comprensiva delle sue precedenti eventuali modifiche, e la nuova modifica citata. La norma sostituita perciò consiste nella EN CCCCC:YYYY e nelle sue precedenti eventuali modifiche, ma senza la nuova modifica citata. Alla data stabilita, la norma sostituita cessa di fornire la presunzione di conformità ai requisiti essenziali e agli altri requisiti previsti dalla normativa pertinente dell'Unione.

NOTA:

Ogni informazione relativa alla disponibilità delle norme può essere ottenuta o presso le organizzazioni europee di normazione o presso gli organismi nazionali di normazione il cui elenco è pubblicato nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea conformemente all'articolo 27 del regolamento (UE) n. 1025/2012 (2).

Le norme armonizzate sono adottate dalle organizzazioni europee di normazione in lingua inglese (il CEN e il Cenelec pubblicano norme anche in francese e tedesco). Successivamente i titoli delle norme armonizzate sono tradotti in tutte le altre lingue ufficiali richieste dell'Unione europea dagli organismi nazionali di normazione. La Commissione europea non è responsabile della correttezza dei titoli presentati per la pubblicazione nella Gazzetta ufficiale.

La pubblicazione dei riferimenti alle rettifiche «…/AC:YYYY» avviene a solo scopo di informazione. Una rettifica elimina errori di stampa, linguistici o simili nel testo di una norma e può riferirsi a una o più versioni linguistiche (inglese, francese e/o tedesco) di una norma adottata da un'organizzazione europea di normazione.

La pubblicazione dei riferimenti nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea non implica che le norme siano disponibili in tutte le lingue ufficiali dell'Unione.

Il presente elenco sostituisce tutti gli elenchi precedenti pubblicati nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea. La Commissione europea assicura l'aggiornamento del presente elenco.

Per ulteriori informazioni sulle norme armonizzate o altre norme europee, consultare il seguente indirizzo Internet:

http://ec.europa.eu/growth/single-market/european-standards/harmonised-standards/index_en.htm


(1)  OEN: Organizzazione europea di normazione:

CEN: Avenue Marnix 17, 1000, Bruxelles/Brussels, BELGIQUE/BELGIÊ, Tel.+32 25500811; fax +32 25500819 (http://www.cen.eu)

CENELEC: Avenue Marnix 17, 1000, Bruxelles/Brussels, BELGIQUE/BELGIÊ, Tel.+32 25196871; fax +32 25196919 (http://www.cenelec.eu)

ETSI: 650, route des Lucioles, 06921 Sophia Antipolis, FRANCE, Tel.+33 492944200; fax +33 493654716, (http://www.etsi.eu)

(2)  GU C 338 del 27.9.2014, pag. 31.


Top