Accept Refuse

EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Document 52014XX1218(02)

Relazione finale del consigliere-auditore — Marine Harvest/Morpol (procedura ex articolo 14, paragrafo 2) (M.7184)

OJ C 455, 18.12.2014, p. 4–4 (BG, ES, CS, DA, DE, ET, EL, EN, FR, HR, IT, LV, LT, HU, MT, NL, PL, PT, RO, SK, SL, FI, SV)

18.12.2014   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

C 455/4


Relazione finale del consigliere-auditore (1)

Marine Harvest/Morpol (procedura ex articolo 14, paragrafo 2)

(M.7184)

(2014/C 455/04)

1.

Il progetto di decisione adottato a norma dell’articolo 14, paragrafo 2, del regolamento sulle concentrazioni (2) conclude, in sostanza, che Marine Harvest ASA («Marine Harvest»), realizzando un’operazione che l’ha portata ad acquisire il controllo esclusivo di Morpol ASA («Morpol») prima della notifica alla Commissione europea, ha violato l’obbligo di notifica preventiva e «l’obbligo di sospensione» di cui rispettivamente all’articolo 4, paragrafo 1 e all’articolo 7, paragrafo 1, del regolamento sulle concentrazioni.

2.

Il 9 agosto 2013 Marine Harvest ha notificato alla Commissione l’acquisizione del controllo esclusivo su Morpol. Con decisione del 30 settembre 2013, la Commissione ha dichiarato la concentrazione compatibile con il mercato comune, tenuto conto degli impegni proposti da Marine Harvest. Tale decisione alludeva alla possibilità di una procedura distinta relativa all’eventuale infrazione all’articolo 4, paragrafo 1, e all’articolo 7, paragrafo 1, del regolamento sulle concentrazioni (3).

3.

Con lettera del 30 gennaio 2014 la Commissione ha informato Marine Harvest dell’indagine in corso in merito a tali possibili violazioni e dell’apertura di un fascicolo distinto.

4.

Il 31 marzo 2014 la Commissione ha adottato una comunicazione delle obiezioni nella quale ha esposto il suo parere preliminare secondo cui Marine Harvest aveva violato l’articolo 4, paragrafo 1, e l’articolo 7, paragrafo 1, del regolamento sulle concentrazioni.

5.

Nella lettera che accompagnava la comunicazione delle obiezioni, la direzione generale della Concorrenza («DG Concorrenza») ha offerto a Marine Harvest la possibilità di accedere al fascicolo della Commissione.

6.

Su richiesta di Marine Harvest, la DG Concorrenza ha prorogato il termine per rispondere alla comunicazione delle obiezioni dal 24 aprile 2014 al 30 aprile 2014. Marine Harvest ha risposto alla comunicazione delle obiezioni il 30 aprile 2014.

7.

Il 6 maggio 2014 si è svolta un’audizione formale alla quale hanno partecipato: Marine Harvest e i suoi consulenti giuridici, funzionari dei dipartimenti e servizi della Commissione coinvolti nel caso e rappresentanti delle autorità garanti della concorrenza di otto Stati membri dell’UE.

8.

Conformemente all’articolo 16 della decisione 2011/695/UE, il consigliere-auditore ha valutato se il progetto di decisione riguardasse soltanto le obiezioni per le quali è stata data a Marine Harvest la possibilità di far conoscere la sua posizione. Il consigliere-auditore conclude che è stato questo il caso.

9.

Nel complesso, il consigliere-auditore ritiene che l’esercizio effettivo dei diritti procedurali sia stato rispettato nel corso del presente procedimento.

Bruxelles, il 10 luglio 2014

Wouter WILS


(1)  Redatta ai sensi degli articoli 16 e 17 della decisione 2011/695/UE del presidente della Commissione europea, del 13 ottobre 2011, relativa alla funzione e al mandato del consigliere-auditore per taluni procedimenti in materia di concorrenza («decisione 2011/695/UE») (GU L 275 del 20.10.2011, pag. 29).

(2)  Regolamento (CE) n. 139/2004 del Consiglio, del 20 gennaio 2004, relativo al controllo delle concentrazioni tra imprese («regolamento sulle concentrazioni») (GU L 24 del 29.1.2004, pag. 1).

(3)  Decisione del 30 settembre 2013 nel caso M.6850, Marine Harvest/Morpol, punto 9.


Top