EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Document 32018D0012

Decisione (UE) 2018/667 della Banca centrale europea, del 19 aprile 2018, sull'importo complessivo dei contributi annuali per le attività di vigilanza per l'anno 2018 (BCE/2018/12)

OJ L 111, 2.5.2018, p. 3–6 (BG, ES, CS, DA, DE, ET, EL, EN, FR, HR, IT, LV, LT, HU, MT, NL, PL, PT, RO, SK, SL, FI, SV)

In force

ELI: http://data.europa.eu/eli/dec/2018/667/oj

2.5.2018   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

L 111/3


DECISIONE (UE) 2018/667 DELLA BANCA CENTRALE EUROPEA

del 19 aprile 2018

sull'importo complessivo dei contributi annuali per le attività di vigilanza per l'anno 2018 (BCE/2018/12)

IL CONSIGLIO DIRETTIVO DELLA BANCA CENTRALE EUROPEA,

visto il trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

Visto il regolamento (UE) n. 1024/2013 del Consiglio, del 15 ottobre 2013, che attribuisce alla Banca centrale europea compiti specifici in merito alle politiche in materia di vigilanza prudenziale degli enti creditizi (1), in particolare l'articolo 30,

Visto il regolamento (UE) n. 1163/2014 della Banca centrale europea, del 22 ottobre 2014, sui contributi per le attività di vigilanza (BCE/2014/41) (2), in particolare l'articolo 3, paragrafo 1, e l'articolo 9, paragrafo 2,

considerando quanto segue:

(1)

L'importo complessivo dei contributi annuali per le attività di vigilanza richiesto ai sensi dell'articolo 9, paragrafo 2, del regolamento (UE) n. 1163/2014 (BCE/2014/41) dovrebbe coprire, ma non eccedere, le spese sostenute dalla Banca centrale europea (BCE) in relazione ai suoi compiti di vigilanza nel periodo di contribuzione di riferimento. Tali spese sono principalmente costituite da costi direttamente collegati ai compiti di vigilanza della BCE, come la vigilanza diretta sui soggetti significativi, la supervisione della vigilanza sui soggetti meno significativi e lo svolgimento delle funzioni orizzontali e dei servizi specialistici. Esse comprendono altresì i costi indirettamente collegati ai compiti di vigilanza della BCE, ad esempio i servizi forniti dalle funzioni di supporto della BCE, compresi gli stabili, la gestione delle risorse umane, i servizi amministrativi, le funzioni di bilancio e controllo, la contabilità, i servizi legali, di comunicazione e traduzione, l'audit interna, e i servizi statistici e informatici.

(2)

Al fine di calcolare il contributo annuale per le attività di vigilanza dovuto in relazione a soggetti e gruppi vigilati significativi nonché a soggetti e gruppi vigilati meno significativi, i costi complessivi dovrebbero essere suddivisi sulla base delle spese imputate alle relative funzioni che esercitano la vigilanza diretta su soggetti e gruppi vigilati significativi e la vigilanza indiretta su soggetti e gruppi vigilati meno significativi.

(3)

L'importo complessivo del contributo annuale per l'anno 2018 dovrebbe essere costituito dalla somma: a) dei costi annuali stimati dei compiti di vigilanza per l'anno 2018, sulla base del bilancio della BCE approvato per l'anno 2018, tenendo conto dell'evoluzione dei costi annuali stimati che si prevede possano essere sostenuti dalla BCE, conosciuti al momento dell'adozione della presente decisione; b) del risultato positivo o negativo dell'anno 2017.

(4)

Il risultato positivo o quello negativo dovrebbero essere determinati mediante la deduzione dei costi annuali effettivi dei compiti di vigilanza sostenuti per l'anno 2017, rispecchiati nel bilancio 2016 (3), dai costi annuali stimati richiesti per l'anno 2017 di cui all'allegato alla decisione (UE) 2017/760 della Banca centrale europea (BCE/2017/11) (4).

(5)

In conformità all'articolo 5, paragrafo 3, del regolamento (UE) n. 1163/2014 (BCE/2014/41), i costi annuali stimati dei compiti di vigilanza per l'anno 2018 dovrebbero anche tenere conto di eventuali contributi relativi a precedenti periodi di contribuzione che non sia stato possibile riscuotere, degli interessi ricevuti ai sensi dell'articolo 14 e delle somme ricevute o rimborsate ai sensi dell'articolo 7, paragrafo 3 di tale regolamento,

HA ADOTTATO LA PRESENTE DECISIONE:

Articolo 1

Definizioni

Ai fini della presente decisione, si applicano le definizioni contenute nel regolamento (UE) n. 468/2014 della Banca centrale europea (BCE/2014/17) (5) e nel regolamento (UE) n. 1163/2014 (BCE/2014/41).

Articolo 2

Importo complessivo dei contributi annuali per le attività di vigilanza per l'anno 2018

1.   L'importo complessivo dei contributi annuali per le attività di vigilanza per l'anno 2018, è pari a EUR 474 785 269, calcolato come esposto nell'allegato I.

2.   Ciascuna categoria di soggetti e gruppi vigilati è tenuta a corrispondere l'importo complessivo di contributi annuali per le attività di vigilanza di seguito indicato:

a)

soggetti e gruppi vigilati significativi: EUR 428 485 342;

b)

soggetti e gruppi vigilati meno significativi: EUR 46 299 927.

La ripartizione dell'importo complessivo dei contributi annali per le attività di vigilanza per l'anno 2018 dovuti da ciascuna categoria è indicata nell'allegato II.

Articolo 3

Entrata in vigore

La presente decisione entra in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Fatto a Francoforte sul Meno, il 19 aprile 2018

Il presidente della BCE

Mario DRAGHI


(1)  GU L 287 del 29.10.2013, pag. 63.

(2)  GU L 311 del 31.10.2014, pag. 23.

(3)  Pubblicato nel febbraio 2018 sul sito Internet della BCE, all'indirizzo www.ecb.europa.eu.

(4)  Decisione (UE) 2017/760 della Banca centrale europea, del 24 aprile 2017, sull'importo complessivo dei contributi annuali per le attività di vigilanza per l'anno 2017 (BCE/2017/11) (GU L 113 del 29.4.2017, pag. 52).

(5)  Regolamento (UE) n. 468/2014 della Banca centrale europea, del 16 aprile 2014, che istituisce il quadro di cooperazione nell'ambito del Meccanismo di vigilanza unico tra la Banca centrale europea e le autorità nazionali competenti e con le autorità nazionali designate (Regolamento quadro sull'MVU) (BCE/2014/17) (GU L 141 del 14.5.2014, pag. 1).


ALLEGATO I

Calcolo dell'importo complessivo dei contributi annuali per le attività di vigilanza per l'anno 2018

(EUR)

Costi annuali stimati per l'anno 2018

502 467 814

Stipendi e benefici

247 584 306

Locazione e spese di manutenzione degli edifici

53 932 669

Altre spese di esercizio

200 950 839

Risultato positivo/negativo dall'anno 2017

– 27 930 375

Importi di cui tenere conto ai sensi dell'articolo 5, paragrafo 3, del regolamento (UE) n. 1163/2014 (BCE/2014/41)

247 830

Contributi relativi a precedenti periodi di contribuzione che non è stato possibile riscuotere

0

Interessi ricevuti ai sensi dell'articolo 14 del predetto regolamento

– 7 079

Somme ricevute o rimborsate ai sensi dell'articolo 7, paragrafo 3, del predetto regolamento

254 909

TOTALE

474 785 269


ALLEGATO II

Ripartizione dell'importo complessivo dei contributi annuali per le attività di vigilanza per l'anno 2018

(EUR)

 

Soggetti e gruppi vigilati significativi

Soggetti e gruppi vigilati meno significativi

Totale

Costi annuali stimati per l'anno 2018

458 594 063

43 873 751

502 467 814

Risultato positivo/negativo dall'anno 2017

– 30 206 780

2 276 405

– 27 930 375

Importi di cui tenere conto ai sensi dell'articolo 5, paragrafo 3, del regolamento (UE) n. 1163/2014 (BCE/2014/41)

98 059

149 771

247 830

Contributi relativi a precedenti periodi di contribuzione che non è stato possibile riscuotere

0

0

0

Interessi ricevuti ai sensi dell'articolo 14 del citato regolamento

– 3 859

– 3 220

– 7 079

Somme ricevute o rimborsate ai sensi dell'articolo 7, paragrafo 3, del predetto regolamento

101 918

152 991

254 909

TOTALE

428 485 342

46 299 927

474 785 269


Top