Accept Refuse

EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Document 32015R2383

Regolamento di esecuzione (UE) 2015/2383 della Commissione, del 17 dicembre 2015, che modifica l'allegato I del regolamento (CE) n. 669/2009 per quanto riguarda l'elenco dei mangimi e degli alimenti di origine non animale oggetto di un livello accresciuto di controlli ufficiali sulle importazioni (Testo rilevante ai fini del SEE)

OJ L 332, 18.12.2015, p. 57–62 (BG, ES, CS, DA, DE, ET, EL, EN, FR, HR, IT, LV, LT, HU, MT, NL, PL, PT, RO, SK, SL, FI, SV)

In force

ELI: http://data.europa.eu/eli/reg_impl/2015/2383/oj

18.12.2015   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

L 332/57


REGOLAMENTO DI ESECUZIONE (UE) 2015/2383 DELLA COMMISSIONE

del 17 dicembre 2015

che modifica l'allegato I del regolamento (CE) n. 669/2009 per quanto riguarda l'elenco dei mangimi e degli alimenti di origine non animale oggetto di un livello accresciuto di controlli ufficiali sulle importazioni

(Testo rilevante ai fini del SEE)

LA COMMISSIONE EUROPEA,

visto il trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

visto il regolamento (CE) n. 882/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 29 aprile 2004, relativo ai controlli ufficiali intesi a verificare la conformità alla normativa in materia di mangimi e di alimenti e alle norme sulla salute e sul benessere degli animali (1), in particolare l'articolo 15, paragrafo 5,

considerando quanto segue:

(1)

Il regolamento (CE) n. 669/2009 della Commissione (2) fissa norme relative al livello accresciuto di controlli ufficiali da effettuare sulle importazioni di mangimi e alimenti di origine non animale elencati nel suo allegato I («l'elenco») nei punti di ingresso ai territori di cui all'allegato I del regolamento (CE) n. 882/2004.

(2)

L'articolo 2 del regolamento (CE) n. 669/2009 dispone che l'elenco sia sottoposto a riesame periodico, almeno trimestralmente, prendendo in considerazione almeno le fonti di informazioni indicate in tale articolo.

(3)

La comparsa e la gravità dei recenti incidenti nel mercato degli alimenti, notificati mediante il sistema di allarme rapido per gli alimenti e i mangimi, i risultati degli audit effettuati nei paesi terzi dall'Ufficio alimentare e veterinario, nonché le relazioni trimestrali sulle partite di mangimi e di alimenti di origine non animale presentate dagli Stati membri alla Commissione a norma dell'articolo 15 del regolamento (CE) n. 669/2009 evidenziano la necessità di modificare tale elenco.

(4)

È opportuno in particolare modificare l'elenco sopprimendo le voci relative ai prodotti per i quali le informazioni disponibili indicano un grado generalmente soddisfacente di conformità ai pertinenti requisiti di sicurezza stabiliti nella normativa dell'Unione e per i quali non è quindi più giustificato un livello accresciuto di controlli ufficiali. La voce dell'elenco relativa all'uva da tavola originaria del Perù dovrebbe pertanto essere soppressa.

(5)

Per motivi di coerenza e chiarezza è opportuno sostituire l'allegato I del regolamento (CE) n. 669/2009 con il testo di cui all'allegato del presente regolamento.

(6)

È opportuno pertanto modificare di conseguenza il regolamento (CE) n. 669/2009.

(7)

Le misure di cui al presente regolamento sono conformi al parere del comitato permanente per le piante, gli animali, gli alimenti e i mangimi,

HA ADOTTATO IL PRESENTE REGOLAMENTO:

Articolo 1

L'allegato I del regolamento (CE) n. 669/2009 è modificato conformemente all'allegato del presente regolamento.

Articolo 2

Il presente regolamento entra in vigore il terzo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Esso si applica a decorrere dal 1o gennaio 2016.

Il presente regolamento è obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri.

Fatto a Bruxelles, il 17 dicembre 2015

Per la Commissione

Il presidente

Jean-Claude JUNCKER


(1)  GU L 165 del 30.4.2004, pag. 1.

(2)  Regolamento (CE) n. 669/2009 della Commissione, del 24 luglio 2009, recante modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 882/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo al livello accresciuto di controlli ufficiali sulle importazioni di alcuni mangimi e alimenti di origine non animale e che modifica la decisione 2006/504/CE (GU L 194 del 25.7.2009, pag. 11).


ALLEGATO

«ALLEGATO I

Mangimi e alimenti di origine non animale soggetti a un livello accresciuto di controlli ufficiali nel punto di entrata designato

Mangimi e alimenti

(uso previsto)

Codice NC (1)

Suddivisione TARIC

Paese di origine

Rischio

Frequenza dei controlli fisici e d'identità (%)

Uve secche

0806 20

 

Afghanistan (AF)

Ocratossina A

50

(Alimenti)

 

 

Mandorle, con guscio

0802 11

 

Australia (AU)

Aflatossine

20

Mandorle, sgusciate

0802 12

 

(Alimenti)

 

 

Arachidi con guscio

1202 41 00

 

Brasile (BR)

Aflatossine

10

Arachidi sgusciate

1202 42 00

 

Burro di arachidi

2008 11 10

 

Arachidi altrimenti preparate o conservate

2008 11 91;

2008 11 96;

2008 11 98

 

(Mangimi e alimenti)

 

 

Fagiolo asparago

(Vigna unguiculata spp. sesquipedalis)

ex 0708 20 00;

ex 0710 22 00

10

10

Cambogia (KH)

Residui di antiparassitari (2)  (3)

50

Melanzane

0709 30 00;

 

ex 0710 80 95

72

(Alimenti — verdure fresche, refrigerate o congelate)

 

 

Sedano da taglio (Apium graveolens)

ex 0709 40 00

20

Cambogia (KH)

Residui di antiparassitari (2)  (4)

50

(Alimenti — erbe fresche o refrigerate)

 

 

Brassica oleracea

(altri prodotti commestibili del genere Brassica, “broccoli cinesi”) (5)

ex 0704 90 90

40

Cina (CN)

Residui di antiparassitari (2)

50

(Alimenti — freschi o refrigerati)

 

 

Tè, anche aromatizzato

0902

 

Cina (CN)

Residui di antiparassitari (2)  (6)

10

(Alimenti)

 

 

Melanzane

0709 30 00;

 

Repubblica dominicana (DO)

Residui di antiparassitari (2)  (7)

10

ex 0710 80 95

72

Melone amaro (Momordica charantia)

ex 0709 99 90;

ex 0710 80 95

70

70

(Alimenti — verdure fresche, refrigerate o congelate)

 

 

Fagiolo asparago

(Vigna unguiculata spp. sesquipedalis)

ex 0708 20 00;

ex 0710 22 00

10

10

Repubblica dominicana (DO)

Residui di antiparassitari (2)  (7)

20

Peperoni (dolci e altri) (Capsicum spp.)

0709 60 10;

0710 80 51

 

(Alimenti — verdure fresche, refrigerate o congelate)

ex 0709 60 99;

ex 0710 80 59

20

20

Fragole fresche

0810 10 00

 

Egitto (EG)

Residui di antiparassitari (2)  (8)

10

(Alimenti)

 

 

Peperoni (dolci e altri) (Capsicum spp.)

0709 60 10;

0710 80 51

 

Egitto (EG)

Residui di antiparassitari (2)  (9)

10

(Alimenti — freschi, refrigerati o congelati)

ex 0709 60 99;

ex 0710 80 59

20

20

Arachidi con guscio

1202 41 00

 

Gambia (GM)

Aflatossine

50

Arachidi sgusciate

1202 42 00

 

Burro di arachidi

2008 11 10

 

Arachidi altrimenti preparate o conservate

2008 11 91;

2008 11 96;

2008 11 98

 

(Mangimi e alimenti)

 

 

Foglie di betel (Piper betle L.)

ex 1404 90 00

10

India (IN)

Salmonella (10)

50

(Alimenti)

 

 

Semi di sesamo

1207 40 90

 

India (IN)

Salmonella (10)

20

(Alimenti — freschi o refrigerati)

 

 

Capsicum annuum, interi

0904 21 10

 

India (IN)

Aflatossine

20

Capsicum annuum, tritati o polverizzati

ex 0904 22 00

10

Frutti essiccati del genere Capsicum, interi, diversi dai peperoni dolci (Capsicum annuum)

0904 21 90

 

Noci moscate

(Myristica fragrans)

0908 11 00;

0908 12 00

 

(Alimenti — spezie essiccate)

 

 

Enzimi; enzimi preparati

3507

 

India (IN)

Cloramfenicolo

50

(Mangimi e alimenti)

 

 

Noci moscate

(Myristica fragrans)

0908 11 00;

0908 12 00

 

Indonesia (ID)

Aflatossine

20

(Alimenti — spezie essiccate)

 

 

Piselli non sgranati

ex 0708 10 00

40

Kenya (KE)

Residui di antiparassitari (2)  (11)

10

(Alimenti — freschi o refrigerati)

 

 

Lamponi

0811 20 31;

 

Serbia (RS)

Norovirus

10

(Alimenti — congelati)

ex 0811 20 11;

ex 0811 20 19

10

10

Semi di cocomero (Egusi, Citrullus lanatus) e prodotti derivati

ex 1207 70 00;

ex 1106 30 90;

ex 2008 99 99

10

30

50

Sierra Leone (SL)

Aflatossine

50

(Alimenti)

 

 

Arachidi con guscio

1202 41 00

 

Sudan (SD)

Aflatossine

50

Arachidi sgusciate

1202 42 00

 

Burro di arachidi

2008 11 10

 

Arachidi altrimenti preparate o conservate

2008 11 91;

2008 11 96;

2008 11 98

 

(Mangimi e alimenti)

 

 

Peperoni (diversi dai peperoni dolci) (Capsicum spp.)

ex 0709 60 99

20

Thailandia (TH)

Residui di antiparassitari (2)  (12)

10

(Alimenti — freschi o refrigerati)

 

 

Fagiolo asparago

(Vigna unguiculata spp. sesquipedalis)

ex 0708 20 00;

ex 0710 22 00

10

10

Thailandia (TH)

Residui di antiparassitari (2)  (13)

20

Melanzane

0709 30 00;

 

ex 0710 80 95

72

(Alimenti — verdure fresche, refrigerate o congelate)

 

 

Albicocche secche

0813 10 00

 

Turchia (TR)

Solfiti (14)

10

Albicocche, altrimenti preparate o conservate

2008 50 61

 

(Alimenti)

 

 

Peperoni dolci (Capsicum annuum)

0709 60 10;

0710 80 51

 

Turchia (TR)

Residui di antiparassitari (2)  (15)

10

(Alimenti — verdure fresche, refrigerate o congelate)

 

 

Foglie di vite

ex 2008 99 99

11; 19

Turchia (TR)

Residui di antiparassitari (2)  (16)

50

(Alimenti)

 

 

Pistacchi con guscio

0802 51 00

 

Stati Uniti (US)

Aflatossine

20

Pistacchi sgusciati

0802 52 00

 

(Alimenti)

 

 

Albicocche secche

0813 10 00

 

Uzbekistan (UZ)

Solfiti (14)

50

Albicocche, altrimenti preparate o conservate

2008 50 61

 

(Alimenti)

 

 

Foglie di coriandolo

ex 0709 99 90

72

Vietnam (VN)

Residui di antiparassitari (2)  (17)

50

Basilico

ex 1211 90 86;

ex 2008 99 99

20

75

Menta

ex 1211 90 86;

ex 2008 99 99

30

70

Prezzemolo

ex 0709 99 90

40

(Alimenti — erbe fresche o refrigerate)

 

 

Gombi (Okra)

ex 0709 99 90

20

Vietnam (VN)

Residui di antiparassitari (2)  (17)

50

Peperoni (diversi dai peperoni dolci)(Capsicum spp.)

ex 0709 60 99

20

(Alimenti — freschi o refrigerati)

 

 

Pitahaya (frutto del dragone)

ex 0810 90 20

10

Vietnam (VN)

Residui di antiparassitari (2)  (17)

20

(Alimenti — freschi o refrigerati)

 

 


(1)  Qualora solo determinati prodotti rientranti in un dato codice NC debbano essere sottoposti a controlli e non sia contemplata alcuna particolare suddivisione all'interno di tale codice, il codice NC è contrassegnato con “ex”.

(2)  Residui almeno degli antiparassitari elencati nel programma di controllo adottato a norma dell'articolo 29, paragrafo 2, del regolamento (CE) n. 396/2005 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23 febbraio 2005, concernente i livelli massimi di residui di antiparassitari nei o sui prodotti alimentari e mangimi di origine vegetale e animale e che modifica la direttiva 91/414/CEE del Consiglio (GU L 70 del 16.3.2005, pag. 1) che possono essere analizzati con metodi multiresiduo basati su GC-MS ed LC-MS (antiparassitari da monitorare solo nei/sui prodotti di origine vegetale).

(3)  Residui di clorbufam.

(4)  Residui di fentoato.

(5)  Specie di Brassica oleracea L. convar. Botrytis (L) Alef var. Italica Plenck, cultivar alboglabra. Conosciute anche come “Kai Lan”, “Gai Lan”,“Gailan”, “Kailan”, “Chinese bare Jielan”.

(6)  Residui di trifluralin.

(7)  Residui di acefato, aldicarb (somma di aldicarb e dei relativi solfossido e solfone, espressi in aldicarb), amitraz (amitraz e i metaboliti contenenti la frazione 2,4-dimetilanilina, espressi in amitraz), diafentiuron, dicofol (somma degli isomeri p, p′ e o, p′), ditiocarbammati (ditiocarbammati espressi in CS2, comprendenti maneb, mancozeb, metiram, propineb, tiram e ziram) e metiocarb (somma del metiocarb e dei relativi solfossido e solfone espressi in metiocarb).

(8)  Residui di esaflumuron, metiocarb (somma del metiocarb e dei relativi solfossido e solfone espressi in metiocarb), fentoato e tiofanato-metile.

(9)  Residui di dicofol (somma degli isomeri p, p′ e o,p′), dinotefuran, folpet, procloraz (somma di procloraz e dei relativi metaboliti contenenti la frazione 2,4,6-triclorofenolo, espressi in procloraz), tiofanato-metile e triforina.

(10)  Metodo di riferimento EN/ISO 6579 o un metodo convalidato in base al metodo di riferimento, come previsto all'articolo 5 del regolamento (CE) n. 2073/2005 della Commissione, del 15 novembre 2005, sui criteri microbiologici applicabili ai prodotti alimentari (GU L 338 del 22.12.2005, pag. 1).

(11)  Residui di acefato e di diafentiuron.

(12)  Residui di formetanato: somma di formetanato e relativi sali, espressi in cloridrato di formetanato, protiofos e triforina.

(13)  Residui di acefato, dicrotofos, protiofos, quinalfos e triforina.

(14)  Metodi di riferimento: EN 1988-1:1998, EN 1988-2:1998 o ISO 5522:1981.

(15)  Residui di diafentiuron e di formetanato: somma di formetanato e relativi sali, espressa in cloridrato di formetanato e di metiltiofanato.

(16)  Residui di ditiocarbammati (ditiocarbammati espressi in CS2, comprendenti maneb, mancozeb, metiram, propineb, tiram e ziram) e metrafenone.

(17)  Residui di ditiocarbammati (ditiocarbammati espressi in CS2, comprendenti maneb, mancozeb, metiram, propineb, tiram e ziram), fentoato e quinalfos.»


Top