Accept Refuse

EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Document 32008D0921

2008/921/CE: Decisione della Commissione, del 9 dicembre 2008 , che modifica la decisione 2008/798/CE [notificata con il numero C(2008) 8197] (Testo rilevante ai fini del SEE)

OJ L 331, 10.12.2008, p. 19–20 (BG, ES, CS, DA, DE, ET, EL, EN, FR, IT, LV, LT, HU, MT, NL, PL, PT, RO, SK, SL, FI, SV)

No longer in force, Date of end of validity: 15/12/2009; abrog. impl. da 32009R1135

ELI: http://data.europa.eu/eli/dec/2008/921/oj

10.12.2008   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

L 331/19


DECISIONE DELLA COMMISSIONE

del 9 dicembre 2008

che modifica la decisione 2008/798/CE

[notificata con il numero C(2008) 8197]

(Testo rilevante ai fini del SEE)

(2008/921/CE)

LA COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE,

visto il trattato che istituisce la Comunità europea,

visto il regolamento (CE) n. 178/2002 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 28 gennaio 2002, che stabilisce i principi e i requisiti generali della legislazione alimentare, istituisce l'Autorità europea per la sicurezza alimentare e fissa procedure nel campo della sicurezza alimentare (1), in particolare l'articolo 53, paragrafo 1, lettera b),

considerando quanto segue:

(1)

Per tutelare la salute umana, la salute degli animali o l'ambiente, l'articolo 53 del regolamento (CE) n. 178/2002 contempla la possibilità di adottare a livello comunitario le misure urgenti del caso per alimenti e mangimi importati da un paese terzo qualora il rischio non possa essere adeguatamente affrontato mediante misure adottate dai singoli Stati membri.

(2)

In Cina sono stati riscontrati elevati livelli di melamina nel latte per lattanti e in altri prodotti lattieri. La melamina è un prodotto chimico intermedio che trova impiego nella fabbricazione di resine amminiche e della plastica, nonché come monomero e additivo per la plastica. Un tenore elevato di melamina nei prodotti alimentari può determinare effetti molto gravi sulla salute.

(3)

Per fronteggiare il rischio per la salute che potrebbe derivare dall'esposizione alla melamina contenuta nei mangimi e negli alimenti, la decisione 2008/798/CE della Commissione, che impone condizioni speciali per l'importazione di prodotti contenenti latte o prodotti lattieri originari della Cina o da essa provenienti e che abroga la decisione 2008/757/CE della Commissione, vieta l'importazione nella Comunità dei prodotti contenenti latte o prodotti lattieri destinati all'alimentazione particolare dei lattanti e dei bambini nella prima infanzia e impone agli Stati membri di effettuare controlli sistematici all'importazione su altri mangimi o alimenti contenenti latte o prodotti lattieri. Tale decisione stabilisce inoltre l'obbligo per gli Stati membri di ritirare dal mercato i prodotti di questo tipo nei quali venga riscontrato un tenore di melamina superiore a 2,5 mg/kg di prodotto.

(4)

Elevati livelli di melamina sono stati riscontrati di recente in prodotti contenenti soia o prodotti a base di soia, come risulta dalle informazioni fornite dagli Stati membri attraverso il sistema di allarme rapido per gli alimenti e i mangimi. La melamina è stata scoperta anche nel bicarbonato di ammonio, utilizzato dall'industria alimentare quale agente lievitante. È quindi opportuno estendere anche a tali prodotti le misure stabilite dalla decisione 2008/798/CE della Commissione.

(5)

Le misure di cui alla presente decisione sono conformi al parere del comitato permanente per la catena alimentare e la salute degli animali,

HA ADOTTATO LA PRESENTE DECISIONE:

Articolo 1

La decisione 2008/798/CE è così modificata:

1)

All'articolo 2, il paragrafo 1 è sostituito dal seguente:

«Gli Stati membri vietano l'importazione nella Comunità di prodotti — originari della Cina o da essa provenienti — contenenti latte, prodotti lattieri, soia o prodotti a base di soia destinati all'alimentazione particolare dei lattanti e dei bambini nella prima infanzia ai sensi della direttiva 89/398/CEE del Consiglio concernente i prodotti alimentari destinati ad un'alimentazione particolare. Gli Stati membri garantiscono inoltre il ritiro immediato e la distruzione di questi prodotti eventualmente presenti sul mercato dopo l'entrata in vigore della presente decisione.»

2)

All'articolo 2, il paragrafo 2 è sostituito dal seguente:

«Gli Stati membri effettuano i controlli documentali, di identità e materiali, comprese le analisi di laboratorio, su tutte le partite, originarie della Cina o da essa provenienti, di bicarbonato di ammonio destinato all'alimentazione umana o animale e di mangimi e alimenti contenenti latte, prodotti lattieri, soia o prodotti a base di soia.

Gli Stati membri possono effettuare controlli casuali prima di importare altri mangimi e alimenti ad alto contenuto proteico originari della Cina.

Tali controlli mirano in particolare a stabilire che l'eventuale tenore di melamina non superi i 2,5 mg/kg di prodotto. Le partite sono trattenute in attesa dei risultati delle analisi di laboratorio.»

3)

L'articolo 3 è sostituito dal seguente:

«Gli operatori del settore alimentare e dei mangimi o i loro rappresentanti notificano preventivamente al punto di controllo di cui all'articolo 2, paragrafo 3, la data e l'ora previste dell'arrivo di ogni partita — originaria della Cina o da essa proveniente — di mangimi e alimenti contenenti latte, prodotti lattieri, soia o prodotti a base di soia.»

Articolo 2

Gli Stati membri sono destinatari della presente decisione.

Fatto a Bruxelles, il 9 dicembre 2008.

Per la Commissione

Androulla VASSILIOU

Membro della Commissione


(1)  GU L 31 dell'1.2.2002, pag. 1.


Top