EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Document 32003R2151

Regolamento (CE) n. 2151/2003 della Commissione del 16 dicembre 2003 che modifica il regolamento (CE) n. 2195/2002 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo al vocabolario comune per gli appalti pubblici (CPV) (Testo rilevante ai fini del SEE)

OJ L 329, 17.12.2003, p. 1–270 (ES, DA, DE, EL, EN, FR, IT, NL, PT, FI, SV)
Special edition in Czech: Chapter 06 Volume 006 P. 72 - 341
Special edition in Estonian: Chapter 06 Volume 006 P. 72 - 341
Special edition in Latvian: Chapter 06 Volume 006 P. 72 - 341
Special edition in Lithuanian: Chapter 06 Volume 006 P. 72 - 341
Special edition in Hungarian Chapter 06 Volume 006 P. 72 - 341
Special edition in Maltese: Chapter 06 Volume 006 P. 72 - 341
Special edition in Polish: Chapter 06 Volume 006 P. 72 - 341
Special edition in Slovak: Chapter 06 Volume 006 P. 72 - 341
Special edition in Slovene: Chapter 06 Volume 006 P. 72 - 341
Special edition in Bulgarian: Chapter 06 Volume 006 P. 3 - 272
Special edition in Romanian: Chapter 06 Volume 006 P. 3 - 272
Special edition in Croatian: Chapter 06 Volume 001 P. 40 - 42

In force: This act has been changed. Current consolidated version: 20/12/2003

ELI: http://data.europa.eu/eli/reg/2003/2151/oj

32003R2151

Regolamento (CE) n. 2151/2003 della Commissione del 16 dicembre 2003 che modifica il regolamento (CE) n. 2195/2002 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo al vocabolario comune per gli appalti pubblici (CPV) (Testo rilevante ai fini del SEE)

Gazzetta ufficiale n. L 329 del 17/12/2003 pag. 0001 - 0270


Regolamento (CE) n. 2151/2003 della Commissione

del 16 dicembre 2003

che modifica il regolamento (CE) n. 2195/2002 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo al vocabolario comune per gli appalti pubblici (CPV)

(Testo rilevante ai fini del SEE)

LA COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE,

visto il trattato che istituisce la Comunità europea,

visto il regolamento (CE) n. 2195/2002 del Parlamento europeo e del Consiglio del 5 novembre 2002 relativo al vocabolario comune per gli appalti pubblici (CPV)(1), in particolare l'articolo 2,

considerando quanto segue:

(1) Il regolamento (CE) n. 2195/2002 ha istituito un sistema unico di classificazione applicabile agli appalti pubblici allo scopo di standardizzare i riferimenti utilizzati dalle amministrazioni aggiudicatrici e dagli enti aggiudicatori per descrivere l'oggetto dei loro appalti.

(2) Alla luce dell'evoluzione del mercato e delle esigenze degli utenti può rivelarsi necessario adeguare o modificare la struttura e i codici del CPV.

(3) L'aggiornamento della struttura e dei codici del CPV risulta necessario per tenere conto di esigenze specifiche espresse dagli Stati membri e dagli utenti del CPV stesso, oltre che per correggere errori di fatto rilevati nelle diverse versioni linguistiche.

(4) Sarebbe opportuno che negli allegati al regolamento (CE) n. 2195/2002 potessero essere inseriti adeguamenti tecnici e migliorie di cui era stata rilevata la necessità nel corso del processo legislativo che ha portato all'adozione del regolamento stesso, ma che era stato impossibile inserire nel regolamento.

(5) Nel parere(2) relativo alla proposta di regolamento sul CPV il Comitato delle regioni ha sottolineato che la classificazione dei medicinali andava migliorata e ha raccomandato l'impiego del sistema di classificazione ATC (Anatomic Therapeutic Chemical - anatomico terapeutico chimico) elaborato dall'Organizzazione mondiale della sanità, per completare la struttura e i codici del CPV relativi ai medicinali.

(6) Le parti interessate e gli utenti del CPV hanno formulato suggerimenti specifici per migliorare il vocabolario del CPV stesso.

(7) L'aggiornamento dei codici e della struttura del CPV dovrebbe riflettersi sulle tabelle illustrative che presentano la corrispondenza tra il CPV e la "Classificazione centrale provvisoria dei prodotti" (CPC Prov.) delle Nazioni Unite, la "Nomenclatura statistica delle attività economiche nella Comunità europea" (NACE Rev. 1) e la "Nomenclatura combinata" (NC).

(8) Per motivi di chiarezza, vanno interamente sostituite le tavole di corrispondenza tra il CPV e la CPC Prov. Tutti gli emendamenti dei codici o delle descrizioni del CPV vanno elencati in un nuovo allegato separato al regolamento (CE) n. 2195/2002.

(9) L'entrata in vigore del regolamento della Commissione (CE) n. 204/2002, del 19 dicembre 2001, che modifica il regolamento (CEE) n. 3696/93 del Consiglio relativo alla classificazione statistica dei prodotti associata alle attività nella Comunità economica europea (CPA)(3), ha reso obsoleto l'allegato II del regolamento (CE) n. 2195/2002, che illustra la corrispondenza tra CPV e CPA 96.

(10) Nella posizione comune (CE) n. 33/2003 del 20 marzo 2003, definita dal Consiglio in vista dell'adozione di una direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio relativa al coordinamento delle procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici di lavori, di forniture e di servizi(4) e nella posizione comune (CE) n. 34/2003 del 20 marzo 2003, definita dal Consiglio in vista di una direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che coordina le procedure di appalto degli enti erogatori di acqua e di energia, degli enti che forniscono servizi di trasporto e servizi postali(5), i gruppi di prodotti non sono elaborati facendo riferimento alla classificazione statistica dei prodotti associata alle attività (CPA).

(11) Per tali motivi appare inappropriato aggiornare la tavola di corrispondenza tra CPV e CPA 96 contenuta nell'allegato II al regolamento (CE) n. 2195/2002. L'allegato va invece soppresso.

(12) Il regolamento (CE) n. 2195/2002 deve quindi essere modificato di conseguenza.

(13) I provvedimenti disposti dal presente regolamento sono conformi al parere del comitato consultivo appalti pubblici,

HA ADOTTATO IL PRESENTE REGOLAMENTO:

Articolo 1

Il regolamento (CE) n. 2195/2002 è modificato come segue:

L'allegato I è sostituito dal testo di cui all'allegato I al presente regolamento.

L'allegato II è sostituito dal testo di cui all'allegato II al presente regolamento.

L'allegato III è sostituito dal testo di cui all'allegato III al presente regolamento.

L'allegato IV è modificato in conformità dell'allegato IV del presente regolamento.

L'allegato V è modificato in conformità dell'allegato V del presente regolamento.

Articolo 2

Il presente regolamento entra in vigore il ventesimo giorno successivo a quello della pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Il presente regolamento è obbligatorio in ogni suo elemento e direttamente applicabile in tutti gli Stati membri.

Fatto a Bruxelles, il 16 dicembre 2003.

Per la Commissione

Frederik Bolkestein

Membro della Commissione

(1) GU L 340 del 16.12.2002, pag. 1.

(2) GU C 192 del 12.8.2002, pag. 50.

(3) GU L 36 del 6.2.2002, pag. 1.

(4) GU C 147 E del 24.6.2003, pag. 1.

(5) GU C 147 E del 24.6.2003, pag. 137.

ALLEGATO I

VOCABOLARIO COMUNE PER GLI APPALTI PUBBLICI (CPV)

Struttura del sistema di classificazione

1. Il CPV comprende un vocabolario principale e un vocabolario supplementare.

2. Il vocabolario principale poggia su una struttura ad albero di codici che possono avere fino a nove cifre, ai quali corrisponde una denominazione che descrive le forniture, i lavori o servizi, oggetto del mercato.

Il codice numerico ha otto cifre ed è suddiviso in:

- divisioni, identificate dalle due prime cifre del codice (XX000000-Y);

- gruppi, identificati dalle tre prime cifre del codice (XXX00000-Y);

- classi, identificate dalle quattro prime cifre del codice (XXXX0000-Y);

- categorie, identificate dalle prime cinque cifre del codice (XXXXX000-Y).

Ciascuna delle tre ultime cifre fornisce un grado di precisione supplementare all'interno di ogni categoria.

Una nona cifra serve alla verifica delle cifre precedenti.

3. Il vocabolario supplementare può essere utilizzato per completare la descrizione dell'oggetto degli appalti. Esso è costituito da un codice alfanumerico, al quale corrisponde una denominazione che consente di fornire ulteriori dettagli sulla natura o la destinazione specifiche del bene da acquistare.

Il codice alfanumerico comprende:

- un primo livello costituito da una lettera corrispondente ad una sezione;

- un secondo livello costituito da quattro cifre, le cui prime tre formano una suddivisione e l'ultima corrisponde ad una cifra di controllo.

VOCABOLARIO PRINCIPALE

>SPAZIO PER TABELLA>

VOCABOLARIO SUPPLEMENTARE

>SPAZIO PER TABELLA>

ALLEGATO II

MODIFICHE AI CODICI CPV O ALLE DESCRIZIONI DELL'ALLEGATO I DEL REGOLAMENTO (CE) N. 2195/2002

II.A - TAVOLA DEI CODICI CPV (NUOVI ED ESISTENTI) ASSOCIATI AD UNA NUOVA DESCRIZIONE

>SPAZIO PER TABELLA>

II.B - TAVOLA DEI CODICI CPV (NUOVI E RIVISITATI) ASSOCIATI AD UNA DESCRIZIONE ESISTENTE

>SPAZIO PER TABELLA>

II.C - TAVOLA DEI CODICI CPV DELL'ALLEGATO I DEL REGOLAMENTO (CE) N. 2195/2002 CHE SONO STATI SOPPRESSI

>SPAZIO PER TABELLA>

II.D - TAVOLA DELLE DESCRIZIONI DI CUI ALL'ALLEGATO I DEL REGOLAMENTO (CE) N. 2195/2002 CHE SONO STATI SOPPRESSE

>SPAZIO PER TABELLA>

ALLEGATO III

TAVOLA DI CORRISPONDENZA TRA IL CPV E LA CPC PROV.

>SPAZIO PER TABELLA>

ALLEGATO IV

MODIFICHE ALL'ALLEGATO IV DEL REGOLAMENTO (CE) n. 2195/2002

Tavola di corrispondenza tra il CPV e la NACE Rev. 1

>SPAZIO PER TABELLA>

>SPAZIO PER TABELLA>

ALLEGATO V

MODIFICHE ALL'ALLEGATO V DEL REGOLAMENTO (CE) N. 2195/2002

Tavola di corrispondenza tra il CPV e la NC

>SPAZIO PER TABELLA>

>SPAZIO PER TABELLA>

Top