EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Document 31985L0573

Direttiva 85/573/CEE del Consiglio del 19 dicembre 1985 che modifica la direttiva 77/436/CEE relativa al ravvicinamento delle legislazioni degli Stati Membri in materia di estratti di caffè e di estratti di cicoria

OJ L 372, 31.12.1985, p. 22–24 (DA, DE, EL, EN, FR, IT, NL)
Spanish special edition: Chapter 13 Volume 019 P. 49 - 51
Portuguese special edition: Chapter 13 Volume 019 P. 49 - 51
Special edition in Finnish: Chapter 13 Volume 015 P. 11 - 13
Special edition in Swedish: Chapter 13 Volume 015 P. 11 - 13

No longer in force, Date of end of validity: 13/09/2000

ELI: http://data.europa.eu/eli/dir/1985/573/oj

31985L0573

Direttiva 85/573/CEE del Consiglio del 19 dicembre 1985 che modifica la direttiva 77/436/CEE relativa al ravvicinamento delle legislazioni degli Stati Membri in materia di estratti di caffè e di estratti di cicoria

Gazzetta ufficiale n. L 372 del 31/12/1985 pag. 0022 - 0024
edizione speciale finlandese: capitolo 13 tomo 15 pag. 0011
edizione speciale spagnola: capitolo 13 tomo 19 pag. 0049
edizione speciale svedese/ capitolo 13 tomo 15 pag. 0011
edizione speciale portoghese: capitolo 13 tomo 19 pag. 0049


DIRETTIVA DEL CONSIGLIO

del 19 dicembre 1985

che modifica la direttiva 77/436/CEE relativa al ravvicinamento delle legislazioni degli stati membri in materia di estratti di caffè e di estratti di cicoria

( 85/573/CEE )

IL CONSIGLIO DELLE COMUNITÀ EUROPEE ,

visto il trattato che istituisce la Comunità economica europea , in particolare l'articolo 100 ,

vista la direttiva 79/112/CEE del Consiglio , del 18 dicembre 1978 , relativa al ravvicinamento delle legislazioni degli stati membri concernenti l'etichettatura e la presentazione dei prodotti alimentari destinati al consumatore finale , nonché la relativa pubblicità (1) , modificata dall'atto di adesione della Grecia , in particolare l'articolo 20 , secondo comma ,

vista la proposta della Commissione (2) ,

visto il parere del Parlamento europeo (3) ,

visto il parere del Comitato economico e sociale (4) ,

considerando che in funzione del progresso tecnologico e della necessità di migliorare il rapporto fra qualità e prezzo dei prodotti , nonché della necessità di proteggerli contro il rischio di una concorrenza falsata da parte degli stessi prodotti fabbricati nei paesi terzi nonché da parte di altri prodotti concorrenti , è opportuno sopprimere l'esigenza di una quantitá minima di caffè verde utilizzato , per l'estratto di caffè , nonché quella di un tenore massimo di elementi insolubili per lo stesso prodotto , e ridurre il tenore minimo di materia secca necessaria per l'estratto di caffè e l'estratto di cicoria ;

considerando che , in funzione dello sviluppo industriale , occorre prevedere anche per l'estratto di cicoria l'esistenza di un prodotto concentrato ;

considerando che occorre quindi modificare la direttiva 77/436/CEE (5) , modificata dall'atto di adesione della Grecia ,

HA ADOTTATO LA PRESENTE DIRETTIVA :

Articolo 1

La direttiva 77/436/CEE è così modificata :

1 ) è soppresso il testo dell'articolo 3 , paragrafo 2 , secondo trattino ;

2 ) il testo dell'articolo 4 è sostituito dal testo seguente :

« Articolo 4

I prodotti solidi o in pasta di cui all'articolo 1 , se sono presentati in confezioni individuali di peso nominale compreso tra più di 25 g e 10 kg inclusi , sono messi in commercio al dettaglio solo in imballaggi con i seguenti pesi nominali : 50 g , 100 g , 200 g , 250 g ( solo per le miscele di estratti di caffè e di cicoria , nonché per gli estratti di caffè destinati unicamente agli apparecchi di distribuzione automatica ) , 300 g ( solo per gli estratti di caffè ) , 500 g , 750 g , 1 kg , 1,5 kg , 2 kg , 2,5 kg , 3 kg e i multipli del chilogrammo . » ;

3 ) il testo dell'articolo 6 è sostituito dal testo seguente :

« Articolo 6

1 . La direttiva 79/112/CEE si applica ai prodotti definiti nell'allegato della presente direttiva e destinati ad essere forniti senza ulteriore lavorazione al consumatore finale , alle condizioni seguenti :

1 ) a ) la denominazione di vendita di cui all'articolo 5 della direttiva 79/112/CEE è la denominazione riservata ai prodotti in questione in virtù dell'articolo 5 della presente direttiva ;

b ) essa può essere completata con l'aggettivo " concentrato " :

i ) nel caso del prodotto definito al punto 1 , lettera c ) , dell'allegato , purché il tenore di materia secca proveniente dal caffè sia , in peso , superiore al 25 % ;

ii ) nel caso del prodotto definito al punto 2 , lettera c ) , dell'allegato , purché il tenore di materia secca proveniente dalla cicoria sia , in peso , superiore al 45 % ;

2 ) l'etichettatura , oltre a quelle previste all'articolo 3 della direttiva 79/112/CEE , comporta anche le diciture obbligatorie seguenti :

a ) per i prodotti di cui al punto 1 dell'allegato , il cui tenore di caffeina anidra non sia , in peso , superiore allo 0,3 % della materia secca derivante da caffè , la menzione " decaffeinato " ;

b ) per i prodotti di cui al punto 1 , lettera c ) , e al punto 2 , lettera c ) , dell'allegato :

i ) la menzione " torrefatto allo zucchero " se l'estratto è ottenuto da materie prime torrefatte allo zucchero ;

ii ) la menzione " zuccherato " o " conservato con lo zucchero " o " con aggiunta di zucchero " , se lo zucchero è stato aggiunto alla materia prima dopo la torrefazione .

L'uso di tipi di zucchero diversi dal saccarosio deve essere indicato in vece della menzione " zucchero " ;

c ) per i prodotti di cui al punto 1 , lettere b ) e c ) , dell'allegato , il tenore minimo di materia secca proveniente dal caffè espresso in percentuale del peso del prodotto finito ;

d ) per i prodotti di cui al punto 2 , lettere b ) e c ) , dell'allegato , il tenore minimo di materia secca proveniente dalla cicoria espresso in percentuale del peso del prodotto finito ;

3 ) le menzioni di cui al precedente punto 2 , lettere a ) e b ) , figurano nello stesso campo visivo di quelle di cui all'articolo 11 , paragrafo 3 , lettera a ) , della direttiva 79/112/CEE .

2 . L'etichettatura dei prodotti definiti nell'allegato e non destinati ad essere forniti al consumatore finale , comporta soltanto le diciture obbligatorie seguenti :

- la denominazione di vendita conformemente al paragrafo 1 , punto 1 , lettera a ) ;

- il contenuto netto nominale , espresso in unità di massa o di volume , salvo per i prodotti presentati alla rinfusa ;

- una menzione che consenta di individuare la partita ;

- il nome o la ragione sociale e l'indirizzo del produttore o del confezionatore oppure di un rivenditore stabilito all'interno della Comunità .

Le menzioni di cui al primo comma figurano sull'imballaggio oppure su un'etichetta attaccata all'imballaggio oppure su un documento di accompagnamento . » ;

4 ) il testo dell'allegato è sostituito dal testo seguente :

« ALLEGATO

DENOMINAZIONE E DEFINIZIONI DEI PRODOTTI

1 . Estratti di caffè disciplinati dalla presente direttiva

a ) " Estratto di caffè " o " estratto di caffè solubile " o " caffè solubile " o " caffè istantaneo " ,

L'estratto di caffè in polvere , granuli , scaglie , tavolette o altra forma solida , con un tenore di materia secca proveniente dal caffè uguale o superiore , in peso , al 95 % .

Questo prodotto non contiene altri elementi oltre a quelli provenienti dalla sua estrazione .

b ) " Estratto di caffè in pasta "

L'estratto di caffè , presentato in forma pastosa , con un tenore di materia secca proveniente dal caffè inferiore o uguale a 85 % e superiore o uguale a 70 % .

Il prodotto contiene soltanto elementi provenienti dalla sua estrazione .

c ) " Estratto di caffè liquido "

L'estratto di caffè presentato in forma liquida , con un tenore di materia secca proveniente dal caffè inferiore o uguale a 55 % e superiore a 15 % .

Il prodotto non contiene altri elementi oltre a quelli provenienti dalla sua estrazione . Tuttavia può contenere zuccheri alimentari , torrefatti o meno , in proporzione non eccedente il 12 % in peso .

2 . Estratti di cicoria disciplinati dalla presente direttiva

a ) " Estratto di cicoria " o " cicoria solubile " o " cicoria istantanea "

L'estratto di cicoria in polvere , grani , scaglie , tavolette , o presentato in altra forma solida il cui tenore di materia secca proveniente dalla cicoria è uguale o superiore , in peso , al 95 % .

Questo prodotto non contiene altri elementi oltre a quelli provenienti dalla sua estrazione . Le sostanze che non provengono dalla cicoria non possono superare l'1 % .

b ) " Estratto di cicoria in pasta "

L'estratto di cicoria presentato in forma pastosa , il cui tenore di materia secca proveniente dalla cicoria , in peso , è inferiore e uguale a 85 % e superiore o uguale a 70 % .

Questo prodotto non contiene altri elementi oltre a quelli provenienti dalla sua estrazione . Le sostanze che non provengono dalla cicoria non possono superare l'1 % .

c ) " Estratto di cicoria liquido "

L'estratto di cicoria presentato in forma liquida , il cui tenore di materia secca proveniente da cicoria , in peso , è inferiore a 55 % e superiore a 25 % .

Esso non contiene altri elementi oltre a quelli provenienti dalla sua estrazione . Tuttavia questo prodotto può contenere zuccheri in proporzione non eccedente il 35 % in peso . »

Articolo 2

Gli stati membri prendono le misure necessarie per conformarsi alla presente direttiva onde autorizzare al più tardi il 1 º gennaio 1987 il commercio dei prodotti conformi alla presente direttiva e vietare , a decorrere dal 1 º luglio 1988 , il commercio dei prodotti non conformi alla presente direttiva . Essi ne informano immediatamente la Commissione .

Articolo 3

Gli stati membri sono destinatari della presente direttiva .

Fatto a Bruxelles , addì 19 dicembre 1985 .

Per il Consiglio

Il Presidente

M. FISCHBACH

(1) GU n. L 33 dell'8 . 2 . 1979 , pag. 1 .

(2) GU n. C 90 del 31 . 3 . 1984 , pag. 5 .

(3) GU n. C 46 del 18 . 2 . 1985 , pag. 93 .

(4) GU n. C 248 del 17 . 9 . 1984 , pag. 19 .

(5) GU n. L 172 del 12 . 7 . 1977 , pag. 20 .

Top