EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Document 02014R0548-20170109

Consolidated text: Regolamento (UE) n . 548/2014 della Commissione del 21 maggio 2014 recante modalità di applicazione della direttiva 2009/125/CE del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i trasformatori di potenza piccoli, medi e grandi

ELI: http://data.europa.eu/eli/reg/2014/548/2017-01-09

02014R0548 — IT — 09.01.2017 — 001.001


Il presente testo è un semplice strumento di documentazione e non produce alcun effetto giuridico. Le istituzioni dell’Unione non assumono alcuna responsabilità per i suoi contenuti. Le versioni facenti fede degli atti pertinenti, compresi i loro preamboli, sono quelle pubblicate nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea e disponibili in EUR-Lex. Tali testi ufficiali sono direttamente accessibili attraverso i link inseriti nel presente documento

►B

REGOLAMENTO (UE) N. 548/2014 DELLA COMMISSIONE

del 21 maggio 2014

recante modalità di applicazione della direttiva 2009/125/CE del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i trasformatori di potenza piccoli, medi e grandi

(GU L 152 dell'22.5.2014, pag. 1)

Modificato da:

 

 

Gazzetta ufficiale

  n.

pag.

data

►M1

REGOLAMENTO (UE) 2016/2282 DELLA COMMISSIONE del 30 novembre 2016

  L 346

51

20.12.2016




▼B

REGOLAMENTO (UE) N. 548/2014 DELLA COMMISSIONE

del 21 maggio 2014

recante modalità di applicazione della direttiva 2009/125/CE del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i trasformatori di potenza piccoli, medi e grandi



Articolo 1

Oggetto e campo di applicazione

1.  Il presente regolamento definisce i requisiti in materia di progettazione ecocompatibile per l'immissione sul mercato o la messa in servizio di trasformatori con una potenza minima di 1 kVA utilizzati nelle reti di trasporto e di distribuzione della corrente elettrica a 50 Hz o per applicazioni industriali. Il regolamento si applica unicamente ai trasformatori acquistati dopo l'entrata in vigore dello stesso.

2.  Il presente regolamento non si applica ai trasformatori specificamente progettati e utilizzati per le seguenti applicazioni:

 trasduttori progettati specificamente per alimentare strumenti di misurazione, contatori, commutatori e altri apparecchi simili,

 trasformatori con avvolgimenti di bassa tensione progettati specificamente per essere utilizzati come raddrizzatori al fine di fornire un'alimentazione in corrente continua,

 trasformatori progettati specificamente per essere direttamente collegati a un forno,

 trasformatori progettati specificamente per essere utilizzati in impianti offshore e impianti offshore galleggianti,

 trasformatori progettati specificamente per impianti di emergenza,

 trasformatori e autotrasformatori progettati specificamente per sistemi di alimentazione ferroviaria,

 trasformatori di messa a terra, vale a dire trifasi, destinati a fornire un punto neutro per la messa a terra di un impianto,

 trasformatori di trazione installati sul materiale rotabile, vale a dire trasformatori collegati, direttamente o tramite un convertitore, ad una linea di contatto a corrente alternata o a corrente continua, utilizzati negli impianti fissi di applicazioni ferroviarie,

 trasformatori di avviamento, progettati specificatamente per l'avviamento di motori trifase in modo da eliminare le cadute di tensione di alimentazione,

 trasformatori di prova, progettati specificamente per essere utilizzati in un circuito al fine di produrre una data tensione o una data corrente per testare materiale elettrico,

 trasformatori per saldatrici, progettati specificatamente per essere utilizzati in apparecchiature per saldatura ad arco o apparecchiature per la saldatura a resistenza,

 trasformatori progettati specificamente per applicazioni antideflagrazione e per attività minerarie sotterranee ( 1 ),

 trasformatori progettati specificamente per utilizzo in acque profonde (in immersione),

 trasformatori di interfaccia di media tensione (MT) fino a 5 MVA,

 grandi trasformatori di potenza, ove si dimostri che per una particolare applicazione non sono disponibili alternative tecnicamente praticabili che soddisfino i requisiti minimi di efficienza di cui al presente regolamento,

 grandi trasformatori di potenza equivalenti, utilizzati per la sostituzione nella stessa ubicazione fisica o installazione dei grandi trasformatori di potenza esistenti se detta sostituzione non comporta costi sproporzionati legati al loro trasporto e/o alla loro installazione,

ciò non riguarda le prescrizioni in materia di informazione relativa al prodotto, né la documentazione tecnica conformemente all'allegato I, punti 3 e 4.

Articolo 2

Definizioni

Ai fini del presente regolamento e dei suoi allegati si applicano le seguenti definizioni:

1) «trasformatore di potenza»: un apparecchio statico ad induzione elettromagnetica a due o più avvolgimenti destinato a trasformare un sistema di tensione e di corrente alternate in un altro sistema di tensione e corrente alternate, generalmente di valori differenti, ma della stessa frequenza, al fine di trasmettere energia elettrica;

2) «piccolo trasformatore di potenza»: un trasformatore di potenza la cui tensione d'uscita massima sia pari o inferiore a 1,1 kV;

3) «trasformatore di potenza medio»: un trasformatore di potenza la cui tensione d'uscita massima sia superiore a 1,1 kV ma pari o inferiore a 36 kV, e la cui potenza nominale sia pari o superiore a 5 kVA ma inferiore a 40 MVA;

4) «grande trasformatore di potenza»: un trasformatore di potenza la cui tensione d'uscita massima sia superiore a 36 kV e la cui potenza nominale sia pari o superiore a 5 kVA o la cui potenza nominale sia pari o superiore a 40 MVA, indipendentemente dalla tensione d'uscita massima;

5) «trasformatore immerso in un liquido»: un trasformatore di potenza il cui circuito magnetico e i cui avvolgimenti sono immersi in un liquido;

6) «trasformatore di tipo a secco»: un trasformatore di potenza il cui circuito magnetico e i cui avvolgimenti non sono immersi in un liquido isolante;

7) «trasformatore di potenza medio montato su palo»: un trasformatore di potenza con una potenza nominale non superiore a 315 kVA, adatto a un uso esterno e progettato per essere montato su strutture di sostegno di linee elettriche aeree;

8) «trasformatore di distribuzione con regolazione della tensione»: un trasformatore di potenza medio dotato di componenti aggiuntivi, all'interno o all'esterno del suo cassone, per il controllo automatico della tensione di ingresso o di uscita del trasformatore a fini di regolazione della tensione a carico;

9) «avvolgimento»: l'insieme delle spire che formano un circuito elettrico associato ad una delle tensioni assegnate al trasformatore;

10) «tensione nominale di un avvolgimento» (Un): la tensione specificata per essere applicata o indotta a vuoto fra i terminali di linea di un avvolgimento senza prese o di un avvolgimento con prese collegati con l'avvolgimento primario;

11) «avvolgimento ad alta tensione»: un avvolgimento con la più elevata tensione nominale;

12) «tensione d'uscita massima di un'apparecchiatura» (Um): applicabile ad un avvolgimento di un trasformatore, valore massimo di efficacia della tensione d'uscita concatenata in un sistema trifase per il quale è progettato tale avvolgimento in funzione del suo isolamento;

13) «potenza nominale» (Sr): valore convenzionale di potenza apparente assegnata ad un avvolgimento che, unitamente alla tensione nominale dell'avvolgimento, ne determina la corrente nominale;

14) «perdita a carico» (Pk): la potenza attiva relativa ad una coppia di avvolgimenti, assorbita alla frequenza nominale e alla temperatura di riferimento, quando la corrente nominale (corrente di presa) passa attraverso un terminale o terminali di linea di uno degli avvolgimenti e i terminali dell'altro avvolgimento sono in cortocircuito e ogni avvolgimento dotato di prese è connesso alla sua presa principale, mentre gli altri avvolgimenti, se esistenti, sono a circuito aperto;

15) «perdita a vuoto» (Po): la potenza attiva assorbita ad una frequenza nominale quando il trasformatore è alimentato e il circuito secondario è aperto; la tensione applicata è la tensione nominale e se l'avvolgimento di eccitazione è dotato di una presa è collegato alla sua presa primaria;

16) «indice di efficienza di picco» (PEI): valore massimo del rapporto tra la potenza apparente trasmessa da un trasformatore meno le perdite elettriche e la potenza apparente trasmessa dal trasformatore.

Articolo 3

Requisiti in materia di progettazione ecocompatibile

I trasformatori di potenza piccoli, medi e grandi soddisfano i requisiti in materia di progettazione ecocompatibile di cui all'allegato I.

Articolo 4

Valutazione della conformità

La valutazione della conformità è eseguita applicando la procedura per il controllo interno della progettazione di cui all'allegato IV della direttiva 2009/125/CE o la procedura del sistema di gestione di cui all'allegato V della stessa direttiva.

Articolo 5

Procedura di verifica ai fini della sorveglianza del mercato

Nell'effettuare la verifiche della sorveglianza del mercato previste all'articolo 3, paragrafo 2, della direttiva 2009/125/CE, le autorità degli Stati membri applicano la procedura di verifica di cui all'allegato III del presente regolamento.

Articolo 6

Parametri di riferimento indicativi

I parametri di riferimento indicativi per i trasformatori con le migliori prestazioni tecnologicamente possibili al momento dell'adozione del presente regolamento figurano nell'allegato IV.

Articolo 7

Riesame

Entro tre anni dall'entrata in vigore del presente regolamento, la Commissione procede al suo riesame, tenendo conto dei progressi tecnologici, e presenta i risultati di tale riesame al forum consultivo. Il riesame analizzerà in particolare i seguenti aspetti:

 possibilità di fissare valori minimi relativi all'indice di efficienza di picco per tutti i trasformatori di potenza medi, compresi quelli con una potenza nominale inferiore a 3 150 kVA,

 possibilità di distinguere, se del caso, le perdite legate al trasformatore di base da quelle imputabili ad altri componenti che svolgono funzioni di regolazione della tensione,

 opportunità di stabilire requisiti minimi di rendimento per trasformatori di potenza monofase, nonché per i piccoli trasformatori di potenza,

 appropriatezza delle deroghe accordate per i trasformatori montati su palo e per particolari combinazioni di tensioni degli avvolgimenti nei trasformatori di potenza medi,

 possibilità di intervenire sugli impatti ambientali diversi dal consumo di energia nella fase di esercizio.

Articolo 8

Entrata in vigore

Il presente regolamento entra in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Il presente regolamento è obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri.




ALLEGATO I

Requisiti in materia di progettazione ecocompatibile

1.    Requisiti minimi in materia di rendimento o di efficienza energetici applicabili ai trasformatori di potenza medi

I trasformatori di potenza medi devono rispettare i livelli massimi consentiti di perdite a carico e di perdite a vuoto o i valori dell'indice di efficienza di picco (PEI) di cui alle tabelle da I.1 a I.5, esclusi i trasformatori di potenza medi montati su palo, che rispettano i valori massimi consentiti per le perdite a carico e le perdite a vuoto, di cui alla tabella I.6.

1.1.    Requisiti applicabili ai trasformatori trifase medi con potenza nominale ≤3 150 kVA



Tabella I.1: Valori massimi delle perdite a carico e delle perdite a vuoto (in W) per i trasformatori trifase medi immersi in un liquido con un avvolgimento con Um ≤ 24 kV e l'altro con Um ≤ 1,1 kV.

 

Fase 1 (dal 1o luglio 2015)

Fase 2 (dal 1o luglio 2021)

Potenza nominale (kVA)

Perdite massime a carico Pk (W) (1)

Perdite massime a vuoto Po (W) (1)

Perdite massime a carico Pk (W) (1)

Perdite massime a vuoto Po (W) (1)

≤ 25

Ck (900)

Ao (70)

Ak (600)

Ao – 10 % (63)

50

Ck (1 100 )

Ao (90)

Ak (750)

Ao – 10 % (81)

100

Ck (1 750 )

Ao (145)

Ak (1 250 )

Ao – 10 % (130)

160

Ck (2 350 )

Ao (210)

Ak (1 750 )

Ao – 10 % (189)

250

Ck (3 250 )

Ao (300)

Ak (2 350 )

Ao – 10 % (270)

315

Ck (3 900 )

Ao (360)

Ak (2 800 )

Ao – 10 % (324)

400

Ck (4 600 )

Ao (430)

Ak (3 250 )

Ao – 10 % (387)

500

Ck (5 500 )

Ao (510)

Ak (3 900 )

Ao – 10 % (459)

630

Ck (6 500 )

Ao (600)

Ak (4 600 )

Ao – 10 % (540)

800

Ck (8 400 )

Ao (650)

Ak (6 000 )

Ao – 10 % (585)

1 000

Ck (10 500 )

Ao (770)

Ak (7 600 )

Ao – 10 % (693)

1 250

Bk (11 000 )

Ao (950)

Ak (9 500 )

Ao – 10 % (855)

1 600

Bk (14 000 )

Ao (1 200 )

Ak (12 000 )

Ao – 10 % (180 )

2 000

Bk (18 000 )

Ao (1 450 )

Ak (15 000 )

Ao – 10 % (1 305 )

2 500

Bk (22 000 )

Ao (1 750 )

Ak (18 500 )

Ao – 10 % (1 575 )

3 150

Bk (27 500 )

Ao (2 200 )

Ak (23 000 )

Ao – 10 % (1 980 )

(*1)   le perdite massime per le potenze nominali in kVA che si situano tra i valori indicati nella tabella I.1 sono ricavate mediante interpolazione lineare.



Tabella I.2: Valori massimi delle perdite a carico e delle perdite a vuoto (in W) per i trasformatori trifase medi di tipo a secco con un avvolgimento con Um ≤ 24kV e l'altro con Um ≤ 1,1kV.

 

Fase 1 (dal 1o luglio 2015)

Fase 2 (dal 1o luglio 2021)

Potenza nominale (kVA)

Perdite massime a carico Pk (W) (1)

Perdite massime a vuoto Po (W) (1)

Perdite massime a carico Pk (W) (1)

Perdite massime a vuoto Po (W) (1)

≤ 50

Bk (1 700 )

Ao (200)

Ak (1 500 )

Ao – 10 % (180)

100

Bk (2 050 )

Ao (280)

Ak (1 800 )

Ao – 10 % (252)

160

Bk (2 900 )

Ao (400)

Ak (2 600 )

Ao – 10 % (360)

250

Bk (3 800 )

Ao (520)

Ak (3 400 )

Ao – 10 % (468)

400

Bk (5 500 )

Ao (750)

Ak (4 500 )

Ao – 10 % (675)

630

Bk (7 600 )

Ao (1 100 )

Ak (7 100 )

Ao – 10 % (990)

800

Ak (8 000 )

Ao (1 300 )

Ak (8 000 )

Ao – 10 % (1 170 )

1 000

Ak (9 000 )

Ao (1 550 )

Ak (9 000 )

Ao – 10 % (1 395 )

1 250

Ak (11 000 )

Ao (1 800 )

Ak (11 000 )

Ao – 10 % (1 620 )

1 600

Ak (13 000 )

Ao (2 200 )

Ak (13 000 )

Ao – 10 % (1 980 )

2 000

Ak (16 000 )

Ao (2 600 )

Ak (16 000 )

Ao – 10 % (2 340 )

2 500

Ak (19 000 )

Ao (3 100 )

Ak (19 000 )

Ao – 10 % (2 790 )

3 150

Ak (22 000 )

Ao (3 800 )

Ak (22 000 )

Ao – 10 % (3 420 )

(*1)   le perdite massime per le potenze nominali in kVA che si situano tra i valori indicati nella tabella I.2 sono ricavate mediante interpolazione lineare.



Tabella I.3: Correzione delle perdite a carico e delle perdite a vuoto in presenza di altre combinazioni di tensioni negli avvolgimenti o in caso di doppia tensione in uno o in entrambi gli avvolgimenti (potenza nominale > 3 150 kVA).

Un avvolgimento con Um 24 kV e l'altro con Um > 1,1 kV

Le perdite massime ammissibili indicate nelle tabelle I.1 e I.2 sono maggiorate del 10 % per le perdite a vuoto e per le perdite a carico

Un avvolgimento con Um = 36 kV e l'altro con Um 1,1 kV

Le perdite massime ammissibili indicate nelle tabelle I.1 e I.2 sono maggiorate del 15 % per le perdite a vuoto e per le perdite a carico

Un avvolgimento con Um = 36 kV e l'altro con Um > 1,1 kV

Le perdite massime ammissibili indicate nelle tabelle I.1 e I.2 sono maggiorate del 20 % per le perdite a vuoto e del 15 % per le perdite a carico

Doppia tensione su un avvolgimento

Nel caso dei trasformatori con un avvolgimento di alta tensione e due tensioni disponibili a partire da un avvolgimento con presa di bassa tensione, le perdite sono calcolate sulla base della tensione sull'avvolgimento di bassa tensione più elevata e sono conformi alle perdite massime ammissibili indicate nelle tabelle I.1 e I.2. In questo tipo di trasformatori la potenza massima disponibile alla tensione sull'avvolgimento di bassa tensione più bassa non supera l'85 % della potenza nominale assegnata all'avvolgimento di bassa tensione alla sua tensione più elevata.

Nel caso dei trasformatori con un avvolgimento di bassa tensione e due tensioni disponibili a partire da un avvolgimento con presa di alta tensione, le perdite sono calcolate sulla base della tensione sull'avvolgimento di alta tensione più elevata e sono conformi alle perdite massime ammissibili indicate nelle tabelle I.1 e I.2. In questo tipo di trasformatori la potenza massima disponibile alla tensione sull'avvolgimento di alta tensione più bassa non supera l'85 % della potenza nominale assegnata all'avvolgimento di alta tensione alla sua tensione più elevata.

Se la potenza nominale è disponibile nella sua totalità indipendentemente dalla combinazione di tensioni, i livelli delle perdite indicate nelle tabelle I.1 e I.2 possono essere maggiorati del 15 % per le perdite a vuoto e del 10 % per le perdite a carico.

Doppia tensione su entrambi gli avvolgimenti

Le perdite massime ammissibili indicate nelle tabelle I.1 e I.2 possono essere maggiorate del 20 % per le perdite a vuoto e per le perdite a carico nei trasformatori con doppia tensione su entrambi gli avvolgimenti. Il livello delle perdite per la massima potenza nominale possibile è indicato partendo dalla principio che la potenza nominale resta la stessa indipendentemente dalla combinazione di tensioni.

1.2.    Requisiti applicabili ai trasformatori medi con potenza nominale > 3150kVA



Tabella I.4: Valori minimi dell'indice di efficienza di picco (PEI) per i trasformatori di potenza medi immersi in un liquido

Potenza nominale (kVA)

Fase 1 (1oluglio 2015)

Fase 2 (1oluglio 2021)

Valore minimo dell'indice di efficienza di picco (%)

3 150 < Sr ≤ 4 000

99,465

99,532

5 000

99,483

99,548

6 300

99,510

99,571

8 000

99,535

99,593

10 000

99,560

99,615

12 500

99,588

99,640

16 000

99,615

99,663

20 000

99,639

99,684

25 000

99,657

99,700

31 500

99,671

99,712

40 000

99,684

99,724

I valori minimi del PEI per le potenze nominali in kVA che si situano tra i valori indicati nella tabella I.4 sono ricavati mediante interpolazione lineare.



Tabella I.5. Valori minimi dell'indice di efficienza di picco (PEI) per i trasformatori di potenza medi di tipo a secco

Potenza nominale (kVA)

Fase 1 (1oluglio 2015)

Fase 2 (1oluglio 2021)

Valore minimo dell'indice di efficienza di picco (%)

3 150 < Sr ≤ 4 000

99,348

99,382

5 000

99,354

99,387

6 300

99,356

99,389

8 000

99,357

99,390

≥ 10 000

99,357

99,390

I valori minimi del PEI per le potenze nominali in kVA che si situano tra i valori indicati nella tabella I.5 sono ricavati mediante interpolazione lineare.

1.3.    Requisiti applicabili ai trasformatori medi con potenza nominale ≤ 3 150 kVA, dotati di prese adatte al funzionamento di un trasformatore alimentato o a carico, a fini di adeguamento della tensione. A questa categoria appartengono i trasformatori di distribuzione regolatori della tensione.

I livelli massimi ammissibili delle perdite indicate nelle tabelle I.1 e I.2 sono maggiorati del 20 % per le perdite a vuoto e del 5 % per le perdite a carico nella fase 1 e del 10 % per le perdite a vuoto nella fase 2.

1.4.    Requisiti applicabili ai trasformatori medi su palo

I livelli delle perdite a vuoto e a carico indicati nelle tabelle I.1 e I.2 non riguardano i trasformatori su palo immersi in un liquido con potenza nominale compresa tra 25 kVA e 315 kVA. Per questi modelli specifici di trasformatori medi su palo, i livelli massimi delle perdite ammissibili sono indicati nella tabella I.6.



Tabella I.6: Perdite massime a carico e perdite massime a vuoto (in W) per i trasformatori medi su palo immersi in un liquido.

 

Fase 1 (1oluglio 2015)

Fase 2 (1oluglio 2021)

Potenza nominale (kVA)

Perdite massime a carico (W) (1)

Perdite massime a vuoto (W) (1)

Perdite massime a carico (W) (1)

Perdite massime a vuoto (W) (1)

25

Ck (900)

Ao (70)

Bk (725)

Ao (70)

50

Ck (1 100 )

Ao (90)

Bk (875)

Ao (90)

100

Ck (1 750 )

Ao (145)

Bk (1 475 )

Ao (145)

160

Ck + 32 % (3 102 )

Co (300)

Ck + 32 % (3 102 )

Co-10 % (270)

200

Ck (2 750 )

Co (356)

Bk (2 333 )

Bo (310)

250

Ck (3 250 )

Co (425)

Bk (2 750 )

Bo (360)

315

Ck (3 900 )

Co (520)

Bk (3 250 )

Bo (440)

(*1)   le perdite massime ammissibili per le potenze nominali in kVA che si situano tra i valori indicati nella tabella I.6 sono ricavate mediante interpolazione lineare.

2.    Requisiti minimi in materia di efficienza energetica applicabili ai grandi trasformatori di potenza

I requisiti minimi di efficienza applicabili ai grandi trasformatori di potenza sono riportati nelle tabelle I.7 e I.8.



Tabella I.7: Requisiti minimi relativi all'indice di efficienza di picco (PEI) applicabili ai grandi trasformatori di potenza immersi in un liquido

Potenza nominale (MVA)

Fase 1 (1oluglio 2015)

Fase 2 (1oluglio 2021)

Valore minimo dell'indice di efficienza di picco (%)

≤ 4

99,465

99,532

5

99,483

99,548

6,3

99,510

99,571

8

99,535

99,593

10

99,560

99,615

12,5

99,588

99,640

16

99,615

99,663

20

99,639

99,684

25

99,657

99,700

31,5

99,671

99,712

40

99,684

99,724

50

99,696

99,734

63

99,709

99,745

80

99,723

99,758

≥ 100

99,737

99,770

I valori minimi dell'indice di efficienza di picco per potenze assegnate in MVA che si situano tra i valori indicati nella tabella I.7 sono ricavati mediante interpolazione lineare.



Tabella I.8.: Requisiti minimi relativi all'indice di efficienza di picco applicabili ai grandi trasformatori di potenza di tipo a secco

Potenza nominale (MVA)

Fase 1 (1oluglio 2015)

Fase 2 (1oluglio 2021)

Valore minimo dell'indice di efficienza di picco (%)

≤ 4

99,158

99,225

5

99,200

99,265

6,3

99,242

99,303

8

99,298

99,356

10

99,330

99,385

12,5

99,370

99,422

16

99,416

99,464

20

99,468

99,513

25

99,521

99,564

31,5

99,551

99,592

40

99,567

99,607

50

99,585

99,623

≥ 63

99,590

99,626

I valori minimi dell'indice di efficienza di picco per potenze assegnate in MVA che si situano tra i valori indicati nella tabella I.8 sono ricavati mediante interpolazione lineare.

3.    Prescrizioni in materia di informazioni sul prodotto

A decorrere dal 1o luglio 2015 le seguenti prescrizioni in materia di informazioni sul prodotto per i trasformatori che rientrano nell'ambito di applicazione del presente regolamento (articolo 1) saranno incluse in tutta la documentazione relativa al prodotto, comprese le pagine web dei fabbricanti accessibili al pubblico:

a) informazioni sulla potenza nominale, sulle perdite a carico e sulle perdite a vuoto e sulla potenza elettrica di ogni sistema di raffreddamento necessario per il funzionamento a vuoto;

b) per i trasformatori di potenza medi (se del caso) e per quelli grandi, il valore dell'indice di efficienza di picco e la potenza alla quale essa si manifesta;

c) per i trasformatori bitensione, la potenza massima nominale assegnata alla tensione più bassa, conformemente alla tabella I.3;

d) informazioni sul peso di tutti i componenti principali di un trasformatore di potenza (compresi almeno il conduttore, la sua natura e il materiale di base);

e) per i trasformatori di potenza medi montati su palo, un display visibile recante la dicitura «destinati esclusivamente al montaggio su palo».

Le informazioni di cui alle lettere a), c) e d) devono figurare anche sulla targhetta dei dati di funzionamento dei trasformatori di potenza.

4.    Documentazione tecnica

Nella documentazione tecnica dei trasformatori di potenza devono essere incluse le seguenti informazioni:

a) nome e recapito del fabbricante;

b) identificazione del modello e codice alfanumerico per poter distinguere il modello da altri modelli prodotti dallo stesso fabbricante;

c) le informazioni di cui al punto 3.

Se la documentazione tecnica si basa interamente o in parte sulla documentazione tecnica di un altro modello, deve essere fornito l'identificatore di tale modello; la documentazione tecnica deve contenere inoltre informazioni dettagliate su come tali informazioni sono state ottenute dalla documentazione tecnica dell'altro modello, ad esempio sui calcoli e sulle estrapolazioni, compresi i risultati delle prove eseguite dal fabbricante a fini di verifica.




ALLEGATO II

Metodi di misurazione e di calcolo

Metodo di misurazione

Ai fini della conformità ai requisiti del presente regolamento, le misurazioni sono effettuate utilizzando una procedura affidabile, accurata e riproducibile che tenga conto delle metodologie più avanzate e generalmente riconosciute, compresi i metodi definiti nei documenti i cui numeri di riferimento sono stati pubblicati a tal fine nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Metodi di calcolo

Il metodo di calcolo dell'indice di efficienza di picco (PEI) per i trasformatori di potenza medi e grandi si basa sul rapporto tra la potenza apparente trasferita di un trasformatore meno le perdite elettriche e la potenza apparente trasferita del trasformatore.

image

dove:

P0 indica la misura delle perdite a vuoto alla tensione nominale e alla frequenza nominale, sulla presa nominale;

Pc0 indica la potenza elettrica necessaria per il sistema di raffreddamento per il funzionamento a vuoto;

Pk indica la perdita a carico misurata alla corrente nominale e alla frequenza nominale sulla presa nominale, adeguate alla temperatura di riferimento;

Sr indica la potenza nominale del trasformatore o dell'autotrasformatore sulla quale si basa Pk.

▼M1




ALLEGATO III

Verifica di conformità dei prodotti da parte delle autorità di sorveglianza del mercato

Le tolleranze definite nel presente allegato si applicano esclusivamente alla verifica dei parametri misurati dalle autorità dello Stato membro e non devono essere utilizzate dal fabbricante o dall'importatore per stabilire i valori riportati nella documentazione tecnica o per interpretare tali valori al fine di conseguire la conformità o comunicare prestazioni migliori con qualsiasi mezzo.

Per verificare la conformità di un modello di prodotto alle specifiche stabilite nel presente regolamento e nei relativi allegati, a norma dell'articolo 3, paragrafo 2, della direttiva 2009/125/CE, per le specifiche di cui al presente allegato le autorità degli Stati membri applicano la seguente procedura:

(1) le autorità dello Stato membro sottopongono a verifica una singola unità del modello; Tenuto conto delle limitazioni di peso e di dimensioni nel trasporto dei trasformatori di potenza medi e grandi, le autorità degli Stati membri possono decidere di avviare la procedura di verifica nei locali dei fabbricanti, prima che gli apparecchi siano messi in servizio nel loro luogo di destinazione finale;

(2) si considera il modello conforme alle specifiche applicabili se:

a) i valori riportati nella documentazione tecnica a norma dell'allegato IV, punto 2, della direttiva 2009/125/CE (valori dichiarati) e, se del caso, i valori usati per calcolarli, non sono più favorevoli per il fabbricante o l'importatore dei risultati delle misurazioni effettuate a norma della lettera g) dello stesso; e

b) i valori dichiarati soddisfano le specifiche stabilite nel presente regolamento, e le informazioni di prodotto prescritte pubblicate dal fabbricante o dall'importatore non contengono valori più favorevoli per il fabbricante o l'importatore dei valori dichiarati; e

c) quando le autorità dello Stato membro sottopongono a prova l'unità del modello, i valori determinati (i valori dei pertinenti parametri misurati nelle prove e i valori calcolati da tali misurazioni) rientrano nelle rispettive tolleranze di verifica riportate nella tabella 1;

(3) se non si ottiene quanto indicato al punto 2, lettere a), b) o c), il modello è considerato non conforme al presente regolamento;

(4) le autorità dello Stato membro comunicano tutte le informazioni pertinenti alle autorità degli altri Stati membri e alla Commissione subito dopo l'adozione della decisione relativa alla non conformità del modello ai sensi del punto 3.

Le autorità dello Stato membro si avvalgono dei metodi di calcolo e misurazione stabiliti nell'allegato II.

Le autorità dello Stato membro applicano esclusivamente le tolleranze di verifica stabilite nella tabella 1 e si avvalgono unicamente della procedura descritta ai punti da 1 a 4 per quanto attiene alle specifiche di cui al presente allegato. Non si applicano altre tolleranze, quali quelle stabilite dalle norme armonizzate o in qualsiasi altro metodo di misurazione.



Tabella 1

Tolleranze di verifica

Parametri

Tolleranze di verifica

Perdite a carico

Il valore determinato non supera il valore dichiarato di oltre il 5 %.

Perdite a vuoto

Il valore determinato non supera il valore dichiarato di oltre il 5 %.

Potenza elettrica necessaria per il sistema di raffreddamento per il funzionamento a vuoto

Il valore determinato non supera il valore dichiarato di oltre il 5 %.

▼B




ALLEGATO IV

Parametri di riferimento indicativi

Al momento dell'adozione del presente regolamento la migliore tecnologia disponibile sul mercato per i trasformatori di potenza medi è stata identificata come segue:

a) trasformatori di potenza medi immersi in un liquido: Ao – 20 %, Ak – 20 %;

b) trasformatori di potenza medi del tipo a secco: Ao – 20 %, Ak – 20 %;

c) trasformatori di potenza medi con anima di acciaio amorfo: Ao – 50 %, Ak – 50 %.

La disponibilità di materiale per la fabbricazione di trasformatori con anima di acciaio amorfo deve essere ulteriormente sviluppata prima che tali valori delle perdite possano essere considerati in futuro requisiti minimi.



( 1 ) Le apparecchiature destinate a essere utilizzate in atmosfera potenzialmente esplosiva rientrano nel campo di applicazione della direttiva 94/9/CE del Parlamento europeo e del Consiglio (GU L 100 del 19.4.1994, pag. 1).

Top