EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Document 31966R0041

Regolamento n. 41/66/CEE del Consiglio, del 29 marzo 1966, relativo alla determinazione delle norme comuni di qualità per i cavoli cappucci e verzotti, i cavoli di Bruxelles ed i sedani da coste

OJ 69, 19.4.1966, p. 1013–1021 (DE, FR, IT, NL)
Danish special edition: Series I Volume 1965-1966 P. 86 - 92
English special edition: Series I Volume 1965-1966 P. 97 - 105
Greek special edition: Chapter 03 Volume 001 P. 198 - 206
Spanish special edition: Chapter 03 Volume 001 P. 156 - 164
Portuguese special edition: Chapter 03 Volume 001 P. 156 - 164

No longer in force, Date of end of validity: 07/06/1987; abrogato da 387R1591

ELI: http://data.europa.eu/eli/reg/1966/41/oj

31966R0041

Regolamento n. 41/66/CEE del Consiglio, del 29 marzo 1966, relativo alla determinazione delle norme comuni di qualità per i cavoli cappucci e verzotti, i cavoli di Bruxelles ed i sedani da coste

Gazzetta ufficiale n. 069 del 19/04/1966 pag. 1013 - 1021
edizione speciale danese: serie I capitolo 1965-1966 pag. 0086
edizione speciale inglese: serie I capitolo 1965-1966 pag. 0097
edizione speciale greca: capitolo 03 tomo 1 pag. 0198
edizione speciale spagnola: capitolo 03 tomo 1 pag. 0156
edizione speciale portoghese: capitolo 03 tomo 1 pag. 0156


++++

( 1 ) GU N . 30 DEL 20 . 4 . 1962 , PAG . 965/62 .

REGOLAMENTO N . 41/66/CEE DEL CONSIGLIO

DEL 29 MARZO 1966

RELATIVO ALLA DETERMINAZIONE DELLE NORME COMUNI DI QUALITA PER I CAVOLI CAPPUCCI E VERZOTTI , I CAVOLI DI BRUXELLES ED I SEDANI DA COSTE

IL CONSIGLIO DELLA COMUNITA ECONOMICA EUROPEA ,

VISTO IL TRATTATO CHE ISTITUISCE LA COMUNITA ECONOMICA EUROPEA ,

VISTO IL REGOLAMENTO N . 23 DEL CONSIGLIO RELATIVO ALLA GRADUALE ATTUAZIONE DI UN'ORGANIZZAZIONE COMUNE DEI MERCATI NEL SETTORE DEGLI ORTOFRUTTICOLI ( 1 ) ED IN PARTICOLARE L'ARTICOLO 4 , PARAGRAFO 1 ,

VISTA LA PROPOSTA DELLA COMMISSIONE ,

CONSIDERANDO CHE I CAVOLI CAPPUCCI E VERZOTTI , I CAVOLI DI BRUXELLES ED I SEDANI DA COSTE SONO OGGETTO DI UN COMMERCIO IMPORTANTE IN PARECCHI STATI MEMBRI PRODUTTORI E DI SCAMBI NON TRASCURABILI SUL PIANO COMUNITARIO ;

CONSIDERANDO CHE E PERTANTO NECESSARIO APPLICARE A QUESTI PRODOTTI LE DISPOSIZIONI DEL REGOLAMENTO N . 23 E ALL'UOPO AGGIUNGERE TALI PRODOTTI ALL'ELENCO DELL'ALLEGATO I DEL REGOLAMENTO N . 23 E ADOTTARE NORME COMUNI DI QUALITA ; CHE OCCORRE LIBERALIZZARE I PRODOTTI COSI NORMALIZZATI IN CONFORMITA DELL'ARTICOLO 9 , PARAGRAFO 2 DI DETTO REGOLAMENTO ,

HA ADOTTATO IL PRESENTE REGOLAMENTO :

ARTICOLO 1

1 . ALL'ALLEGATO I DEL REGOLAMENTO N . 23 VA AGGIUNTO QUANTO SEGUE :

ALLEGATO I E

07.01 B II A ) EX 07.01 B II B ) CAVOLI CAPPUCCI E VERZOTTI ( CAVOLI BIANCHI , CAVOLI ROSSI E CAVOLI DI MILANO )

EX 07.01 B II B ) CAVOLI DI BRUXELLES

EX 07.01 S SEDANI DA COSTE

2 . LE NORME DI QUALITA RELATIVE AI

_ CAVOLI CAPPUCCI E VERZOTTI ( VOCE 07.01 B II A ) ED EX 07.01 B II B ) DELLA TARIFFA DOGANALE COMUNE ) ,

_ CAVOLI DI BRUXELLES ( VOCE EX 07.01 B II B ) DELLA TARIFFA DOGANALE COMUNE ) ,

_ SEDANI DA COSTE ( VOCE EX 07.01 S DELLA TARIFFA DOGANALE COMUNE )

SONO INDICATE NEGLI ALLEGATI DEL PRESENTE REGOLAMENTO .

ARTICOLO 2

LE DISPOSIZIONI DEL PRESENTE REGOLAMENTO SI APPLICANO A DECORRERE DAL 1 LUGLIO 1966 .

IL PRESENTE REGOLAMENTO E OBBLIGATORIO IN TUTTI I SUOI ELEMENTI E DIRETTAMENTE APPLICABILE IN CIASCUNO DEGLI STATI MEMBRI .

FATTO A BRUXELLES , ADDI 29 MARZO 1966 .

PER IL CONSIGLIO

IL PRESIDENTE

J . P . BUCHLER

ALLEGATO I/1

NORME COMUNI DI QUALITA PER I CAVOLI CAPPUCCI E VERZOTTI

I . DEFINIZIONE DEI PRODOTTI

LE PRESENTI NORME SI APPLICANO AI CAVOLI CAPPUCCI E VERZOTTI DELLE VARIETA DERIVATE DAL " BRASSICA OLERACEA L . VAR . CAPITATA L . " E DAL " BRASSICA OLERACEA L . VAR . SABAUDA L . " DESTINATI AL CONSUMO ALLO STATO FRESCO , ECCETTUATI QUELLI DESTINATI ALLA TRASFORMAZIONE .

II . CARATTERISTICHE QUALITATIVE

A . GENERALITA

LE NORME HANNO LO SCOPO DI DEFINIRE LE CARATTERISTICHE CHE I CAVOLI CAPPUCCI E I CAVOLI VERZOTTI DEVONO PRESENTARE ALL'ATTO DELLA SPEDIZIONE .

B . CARATTERISTICHE MINIME

I CAVOLI DEVONO ESSERE :

_ INTERI ,

_ DI ASPETTO FRESCO ,

_ NON APERTI NE PREFIORITI ,

_ SANI , IN PARTICOLARE NON ATTACCATI DA INSETTI O ALTRI PARASSITI , PRIVI DI TRACCE DI MALATTIE , ESENTI DA AMMACCATURE , DA ALTERAZIONI E DA LESIONI CAUSATE DAL GELO ( SALVE RESTANDO LE DISPOSIZIONI PARTICOLARI AMMESSE PER CIASCUNA CATEGORIA ) ,

_ ESENTI DA INSETTI E DA ALTRI PARASSITI ,

_ PULITI , IN PARTICOLARE PRIVI DI TERRA E DI RESIDUI VISIBILI DI FERTILIZZANTI O DI ANTIPARASSITARI ,

_ PRIVI DI ODORE O SAPORE ESTRANEI ,

_ PRIVI DI UMIDITA ESTERNA ANORMALE .

IL TORSOLO DEVE ESSERE TAGLIATO LEGGERMENTE AL DI SOTTO DELL'INSERZIONE DELLE PRIME FOGLIE , CHE DEBBONO RIMANERE BENE ATTACCATE ; IL TAGLIO DEVE ESSERE NETTO .

LO STATO DEL PRODOTTO DEVE ESSERE TALE DA CONSENTIRE IL TRASPORTO E LE OPERAZIONI CONNESSE E DA RISPONDERE ALLE ESIGENZE COMMERCIALI DEL LUOGO DI DESTINAZIONE .

C . CLASSIFICAZIONE

I ) CATEGORIA " I "

I CAVOLI DI QUESTA CATEGORIA DEVONO ESSERE DI BUONA QUALITA E PRESENTARE TUTTE LE CARATTERISTICHE TIPICHE DELLA VARIETA . DEVONO ESSERE COMPATTI SECONDO LA VARIETA . I CAVOLI CAPPUCCI E VERZOTTI DEVONO PRESENTARE , SECONDO LE VARIETA , LE FOGLIE BENE ATTACCATE . I CAVOLI CONSERVATI POSSONO AVERE ALCUNE FOGLIE DI PROTEZIONE MANCANTI . I CAVOLI VERDI DI MILANO E I CAVOLI PRIMATICCI DEVONO , SECONDO LE VARIETA , ESSERE PRESENTATI DEFOGLIATI IN MANIERA APPROPRIATA . IN TAL CASO E AMMESSO UN CERTO NUMERO DI FOGLIE DI PROTEZIONE . LE VARIETA DI CAVOLI VERDI DI MILANO RESISTENTI AL FREDDO POSSONO ESSERE GELATE SUPERFICIALMENTE .

SONO AMMESSI :

_ PICCOLE LACERAZIONI NELLE FOGLIE ESTERNE ,

_ PICCOLE AMMACCATURE E UN LEGGERO DANNEGGIAMENTO ALL'APICE , PURCHE TALI DIFETTI NON INCIDANO SUL BUONO STATO DELLA MERCE .

II ) CATEGORIA " II "

I CAVOLI DI QUESTA CATEGORIA DEVONO ESSERE DI QUALITA MERCANTILE . DEVONO RISPONDERE ALLE CARATTERISTICHE MINIME , MA RISPETTO ALLA CATEGORIA I POSSONO :

_ PRESENTARE LACERAZIONI NELLE FOGLIE ESTERNE ,

_ ESSERE MAGGIORMENTE DEFOGLIATI ,

_ PRESENTARE MAGGIORI AMMACCATURE E DANNEGGIAMENTI ALL'APICE .

III . CALIBRAZIONE

IL PESO UNITARIO DEI CAVOLI NON DEVE ESSERE INFERIORE A 350 GR PER I CAVOLI PRIMATICCI E A 500 GR PER GLI ALTRI .

QUANDO I CAVOLI SONO PRESENTATI IMBALLATI , NELLO STESSO IMBALLAGGIO , IL PESO DELLA PALLA PIU PESANTE NON DEVE SUPERARE IL DOPPIO DI QUELLO DELLA PALLA PIU LEGGERA . QUANDO IL PESO DELLA PALLA PIU PESANTE E UGUALE O INFERIORE A 2 KG , LA DIFFERENZA TRA LA PALLA PIU LEGGERA PUO RAGGIUNGERE 1 KG .

IV . TOLLERANZE

PER I PRODOTTI NON CONFORMI SONO AMMESSE TOLLERANZE DI QUALITA E DI CALIBRAZIONE .

A . TOLLERANZE DI QUALITA

I ) CATEGORIA " I "

IL 10 % IN PESO O IN NUMERO DI CAVOLI NON RISPONDENTI ALLE CARATTERISTICHE DELLA CATEGORIA " I " MA CONFORMI A QUELLE DELLA CATEGORIA " II " .

II ) CATEGORIA " II "

IL 10 % IN PESO O IN NUMERO DI CAVOLI NON RISPONDENTI ALLE CARATTERISTICHE DELLA CATEGORIA " II " , MA ADATTA AL CONSUMO .

B . TOLLERANZE DI CALIBRO

IL 10 % IN PESO O IN NUMERO DI CAVOLI NON CONFORMI , PER QUANTO RIGUARDA :

_ L'INTERVALLO DI CALIBRAZIONE ,

_ IL CALIBRO MINIMO .

NESSUN CAVOLO PUO TUTTAVIA PRESENTARE UN PESO INFERIORE A 300 GR PER I CAVOLI PRIMATICCI E A 400 GR PER GLI ALTRI .

C . CUMULO DELLE TOLLERANZE

IN OGNI CASO , LE TOLLERANZE DI QUALITA E DI CALIBRO NON POSSONO GLOBALMENTE SUPERARE IL 15 % PER LE CATEGORIE " I " E " II " .

V . IMBALLAGGIO E PRESENTAZIONE

A . OMOGENEITA

CIASCUN IMBALLAGGIO O , NEL CASO DI CARICO ALLA RINFUSA , OGNI PARTITA DEVE CONTENERE CAVOLI DELLA STESSA VARIETA , DELLA STESSA CATEGORIA DI QUALITA E DELLO STESSO CALIBRO , QUANDO , PER QUEST'ULTIMO CRITERIO , SIA IMPOSTA UNA CALIBRAZIONE . INOLTRE , I CAVOLI DELLA CATEGORIA " I " DEVONO AVERE FORMA E COLORAZIONE OMOGENEE .

B . CONDIZIONAMENTO

I CAVOLI POSSONO ESSERE PRESENTATI IMBALLATI O ALLA RINFUSA ( CARICO DIRETTO IN UN MEZZO DI TRASPORTO ) .

IL CONDIZIONAMENTO DEVE ESSERE TALE DA GARANTIRE UN'ADEGUATA PROTEZIONE DELLA MERCE .

LE CARTE O GLI ALTRI MATERIALI UTILIZZATI ALL'INTERNO DELL'IMBALLAGGIO , DEL MEZZO DI TRASPORTO O DEL COMPARTIMENTO DI MEZZO DI TRASPORTO DEVONO ESSERE NUOVI E NON NOCIVI ALL'ALIMENTAZIONE UMANA . QUALORA ESSI PORTINO DICITURE STAMPATE , QUESTE ULTIME DEVONO FIGURARE ESCLUSIVAMENTE SULLA PARTE ESTERNA , IN MODO DA NON ESSERE A CONTATTO CON IL PRODOTTO .

IL CONTENUTO DI OGNI IMBALLAGGIO DEVE ESSERE PRIVO DI QUALSIASI CORPO ESTRANEO .

VI . INDICAZIONI ESTERNE

1 . PER I PRODOTTI PRESENTATI IMBALLATI , SU OGNI IMBALLAGGIO DEVONO ESSERE APPOSTE , IN CARATTERI LEGGIBILI E INDELEBILI , LE INDICAZIONI SEGUENTI , VISIBILI ALL'ESTERNO :

A . IDENTIFICAZIONE

IMBALLATORE ) NOME E INDIRIZZO O SIMBOLO DI IDENTIFICAZIONE .

SPEDITORE )

B . NATURA DEL PRODOTTO

" CAPPUCCI BIANCHI " , ECC . ( QUANDO IL CONTENUTO DELL'IMBALLAGGIO NON E VISIBILE DALL'ESTERNO ) .

C . ORIGINE DEL PRODOTTO

ZONA DI PRODUZIONE O DENOMINAZIONE NAZIONALE , REGIONALE O LOCALE .

D . CARATTERISTICHE COMMERCIALI

_ CATEGORIA

_ PESO O NUMERO DEI PEZZI

E . MARCHIO UFFICIALE DI CONTROLLO ( FACOLTATIVO ) .

2 . PER I PRODOTTI SPEDITI ALLA RINFUSA ( CARICO DIRETTO IN UN MEZZO DI TRASPORTO ) , TALI INDICAZIONI DEVONO FIGURARE SU UN DOCUMENTO DI ACCOMPAGNAMENTO DELLA MERCE .

ALLEGATO I/2

NORME COMUNI DI QUALITA PER I CAVOLI DI BRUXELLES

I . DEFINIZIONE DEL PRODOTTO

LE PRESENTI NORME SI APPLICANO AI CAVOLI DI BRUXELLES _ VALE A DIRE AI GERMOGLI ASCELLARI CHE CRESCONO LUNGO IL FUSTO VERTICALE DELLE VARIETA DERIVATE DAL " BRASSICA OLERACEA L . VAR . GEMMIFERA ( DC . ) SCHULZ " _ DESTINATI AL CONSUMO ALLO STATO FRESCO , ECCETTUATI QUELLI DESTINATI ALLA TRASFORMAZIONE .

II . CARATTERISTICHE QUALITATIVE

A . GENERALITA

LE NORME HANNO LO SCOPO DI DEFINIRE LE CARATTERISTICHE CHE I CAVOLI DI BRUXELLES DEVONO PRESENTARE ALL'ATTO DELLA SPEDIZIONE , DOPO CONDIZIONAMENTO E IMBALLAGGIO .

B . CARATTERISTICHE MINIME

I CAVOLI DI BRUXELLES DEVONO ESSERE :

_ INTERI ,

_ DI ASPETTO FRESCO ,

_ SANI , IN PARTICOLARE NON ATTACCATI DA INSETTI O ALTRI PARASSITI , PRIVI DI TRACCE DI MALATTIE ,

_ ESENTI DA INSETTI E DA ALTRI PARASSITI ,

_ PULITI , IN PARTICOLARE PRIVI DI TERRA E DI RESIDUI VISIBILI DI FERTILIZZANTI O DI ANTIPARASSITARI ,

_ NON GELATI ,

_ PRIVI DI ODORE O SAPORE ESTRANEI ,

_ PRIVI DI UMIDITA ESTERNA ANORMALE .

IL TORSOLO DEI CAVOLI DI BRUXELLES MONDATI DEVE ESSERE TAGLIATO IMMEDIATAMENTE AL DI SOTTO DELL'INSERZIONE DELLE PRIME FOGLIE .

IL TORSOLO DEI CAVOLI DI BRUXELLES NON MONDATI DEVE ESSERE STACCATO ALLA BASE ; IL TAGLIO DEVE ESSERE NETTO E NON COMPRENDERE ALCUNA PARTE DELLA PIANTA .

LO STATO DEL PRODOTTO DEVE ESSERE TALE DA CONSENTIRE IL TRASPORTO E LE OPERAZIONI CONNESSE E DA RISPONDERE ALLE ESIGENZE COMMERCIALI DEL LUOGO DI DESTINAZIONE .

C . CLASSIFICAZIONE

I ) CATEGORIA " I "

I CAVOLI DI BRUXELLES DI QUESTA CATEGORIA DEVONO ESSERE DI BUONA QUALITA .

DEVONO ESSERE :

_ COMPATTI ,

_ BEN CHIUSI ,

_ ESENTI DA QUALSIASI DANNO CAUSATO DAL GELO .

I CAVOLI MONDATI DEVONO AVERE UNA BUONA COLORAZIONE . I CAVOLI NON MONDATI POSSONO PRESENTARE UNA LEGGERA DECOLORAZIONE DELLE FOGLIE ESTERNE DI BASE .

SONO AMMESSE LEGGERE AMMACCATURE SUPERFICIALI CAUSATE DALLE OPERAZIONI DI RACCOLTA , DI CALIBRAZIONE O DI IMBALLAGGIO , PURCHE NON INFLUISCANO SUL BUONO STATO DELLA MERCE .

II ) CATEGORIA " II "

I CAVOLI DI BRUXELLES DI QUESTA CATEGORIA DEVONO ESSERE DI QUALITA MERCANTILE .

DEVONO RISPONDERE ALLE CARATTERISTICHE MINIME , MA POSSONO , RISPETTO ALLA CATEGORIA " I " :

_ AVERE CONSISTENZA MENO PRONUNCIATA ,

_ ESSERE MENO SERRATI SENZA TUTTAVIA ESSERE APERTI ,

_ PRESENTARE TRACCE LEGGERE DI DANNI CAUSATI DAL GELO .

III . CALIBRAZIONE

LA CALIBRAZIONE E DETERMINATA DAL DIAMETRO MASSIMO DELLA SEZIONE NORMALE ALL'ASSE DEL CAVOLO . LA CALIBRAZIONE E OBBLIGATORIA PER I CAVOLI DELLA CATEGORIA " I " E FACOLTATIVA PER QUELLI DELLA CATEGORIA " II " . IL DIAMETRO MINIMO PER QUESTE DUE CATEGORIE E TUTTAVIA FISSATO A 10 MM PER I CAVOLI MONDATI E A 20 MM PER I CAVOLI NON MONDATI .

PER I CAVOLI DI BRUXELLES CALIBRATI , LA DIFFERENZA DI DIAMETRO TRA IL CAVOLO PIU GROSSO E IL CAVOLO PIU PICCOLO CONTENUTI IN UNO STESSO IMBALLAGGIO NON DEVE SUPERARE 20 MM .

IV . TOLLERANZE

IN OGNI IMBALLAGGIO , SONO AMMESSE TOLLERANZE DI QUALITA E DI CALIBRO PER I PRODOTTI NON RISPONDENTI ALLE NORME .

A . TOLLERANZE DI QUALITA

I ) CATEGORIA " I "

IL 10 % IN PESO DI CAVOLI NON RISPONDENTI ALLE CARATTERISTICHE DELLA CATEGORIA , MA CONFORMI A QUELLE DELLA CATEGORIA " II " ;

II ) CATEGORIA " II "

IL 10 % IN PESO DI CAVOLI NON RISPONDENTI ALLE CARATTERISTICHE DELLA CATEGORIA , MA ADATTI AL CONSUMO .

B . TOLLERANZE DI CALIBRO

IL 10 % IN PESO DI CAVOLI NON RISPONDENTI ALLE NORME IN MATERIA DI CALIBRAZIONE .

V . IMBALLAGGIO E PRESENTAZIONE

A . OMOGENEITA

CIASCUN IMBALLAGGIO DEVE CONTENERE CAVOLI DI BRUXELLES DELLA STESSA VARIETA , DELLA STESSA CATEGORIA DI QUALITA E DELLO STESSO CALIBRO , QUANDO , PER QUEST'ULTIMO CRITERIO , SIA IMPOSTA UNA CALIBRAZIONE .

B . CONDIZIONAMENTO

IL CONDIZIONAMENTO DEV'ESSERE TALE DA GARANTIRE UNA ADEGUATA PROTEZIONE DEL PRODOTTO .

LE CARTE O GLI ALTRI MATERIALI UTILIZZATI ALL'INTERNO DELL'IMBALLAGGIO DEVONO ESSERE NUOVI E NON NOCIVI ALL'ALIMENTAZIONE UMANA . LE EVENTUALI DICITURE STAMPATE DEVONO FIGURARE ESCLUSIVAMENTE SULLA PARTE ESTERNA , IN MODO DA NON ESSERE A CONTATTO CON IL PRODOTTO .

IL CONTENUTO DI OGNI IMBALLAGGIO DEVE ESSERE PRIVO DI QUALSIASI CORPO ESTRANEO .

VI . INDICAZIONI ESTERNE

SU CIASCUN IMBALLAGGIO DEVONO ESSERE APPOSTE , IN CARATTERI LEGGIBILI E INDELEBILI , LE INDICAZIONI SEGUENTI , VISIBILI ALL'ESTERNO :

A . IDENTIFICAZIONE

IMBALLATORE ) NOME E INDIRIZZO O SIMBOLO DI IDENTIFICAZIONE .

SPEDITORE )

B . NATURA DEL PRODOTTO

" CAVOLI DI BRUXELLES " , " MONDATI " O " NON MONDATI " ( QUANDO IL CONTENUTO DELL'IMBALLAGGIO NON E VISIBILE DALL'ESTERNO ) .

C . ORIGINE DEL PRODOTTO

ZONA DI PRODUZIONE O DENOMINAZIONE NAZIONALE , REGIONALE O LOCALE .

D . CARATTERISTICHE COMMERCIALI

_ CATEGORIA ,

_ CALIBRO ( SE IL PRODOTTO E CALIBRATO ) INDICATO DAI DIAMETRI MINIMO E MASSIMO DEI CAVOLI .

E . MARCHIO UFFICIALE DI CONTROLLO ( FACOLTATIVO ) .

ALLEGATO I/3

NORME COMUNI DI QUALITA PER I SEDANI DA COSTE

I . DEFINIZIONE DEL PRODOTTO

LE PRESENTI NORME SI APPLICANO AI SEDANI DA COSTE DELLE VARIETA DERIVATE DALL' " APIUM GRAVEOLENS L . VAR . DULCE MILL . " DESTINATI AL CONSUMO ALLO STATO FRESCO , ECCETTUATI QUELLI DESTINATI ALLA TRASFORMAZIONE .

II . CARATTERISTICHE QUALITATIVE

A . GENERALITA

LE NORME HANNO LO SCOPO DI DEFINIRE LE CARATTERISTICHE CHE I SEDANI DEVONO PRESENTARE ALL'ATTO DELLA SPEDIZIONE , DOPO CONDIZIONAMENTO E IMBALLAGGIO .

B . CARATTERISTICHE MINIME

I SEDANI DEVONO ESSERE :

_ INTERI ; LA PARTE SUPERIORE PUO TUTTAVIA ESSERE TAGLIATA AL MOMENTO DELLA PULIZIA ,

_ DI ASPETTO FRESCO ,

_ SANI , IN PARTICOLARE NON ATTACCATI DA INSETTI O ALTRI PARASSITI , PRIVI DI TRACCE DI MALATTIE ED ESENTI DA LESIONI CAUSATE DAL GELO ( FATTE SALVE LE DISPOSIZIONI PARTICOLARI PREVISTE PER LA CATEGORIA " II " ,

_ ESENTI DA INSETTI E DA ALTRI PARASSITI ,

_ PRIVI DI COSTE CAVE , DI GERMOGLI E DI STELI FIORIFERI ,

_ PULITI , IN PARTICOLARE PRATICAMENTE PRIVI DI TERRA E DI RESIDUI VISIBILI DI FERTILIZZANTI O ANTIPARASSITARI ,

_ PRIVI DI ODORE O SAPORE ESTRANEI ,

_ PRIVI DI UMIDITA ESTERNA ECCESSIVA , CIOE SUFFICIENTEMENTE SGRONDATI DOPO UN EVENTUALE LAVAGGIO .

LA RADICE PRINCIPALE DEV'ESSERE BEN PULITA E NON PUO SUPERARE LA LUNGHEZZA DI 5 CM .

I SEDANI DEVONO PRESENTARE UNO SVILUPPO NORMALE TENUTO CONTO DEL PERIODO DI PRODUZIONE .

LO STATO DEL PRODOTTO DEVE ESSERE TALE DA CONSENTIRE IL TRASPORTO E LE OPERAZIONI CONNESSE E DA RISPONDERE ALLE ESIGENZE COMMERCIALI DEL LUOGO DI DESTINAZIONE .

C . CLASSIFICAZIONE

I ) CATEGORIA " I "

I SEDANI DI QUESTA CATEGORIA DEVONO ESSERE DI BUONA QUALITA , DI FORMA REGOLARE ED ESENTI DA TRACCE DI MALATTIE . LE NERVATURE PRINCIPALI NON DEVONO ESSERE SPEZZATE , SFILACCIATE , SCHIACCIATE O APERTE . PER I SEDANI SBIANCATI , LE FOGLIE DEVONO PRESENTARE UNA COLORAZIONE TRA IL BIANCO E IL BIANCO-GIALLASTRO O BIANCO-VERDASTRO SU ALMENO LA META DELLA LORO LUNGHEZZA .

II ) CATEGORIA " II "

I SEDANI DI QUESTA CATEGORIA DEVONO ESSERE DI QUALITA MERCANTILE E RISPONDERE ALLE CARATTERISTICHE MINIME .

POSSONO PRESENTARE LEGGERE TRACCE DI RUGGINE .

POSSONO INOLTRE PRESENTARE UNA LEGGERA DEFORMAZIONE , LEGGERE AMMACCATURE E UN MASSIMO DI DUE NERVATURE PRINCIPALI SPEZZATE , SCHIACCIATE O APERTE .

PER I SEDANI SBIANCATI , LE FOGLIE DEVONO PRESENTARE UNA COLORAZIONE TRA IL BIANCO E IL BIANCO-GIALLASTRO O BIANCO-VERDASTRO SU ALMENO UN TERZO DELLA LORO LUNGHEZZA .

III . CALIBRAZIONE

IL PESO MINIMO DEI SEDANI E FISSATO A 150 GR ,

I SEDANI SI DIVIDONO IN TRE CLASSI DI CALIBRO :

I ) GROSSI : PIU DI 800 GR ,

II ) MEDI : DA 500 A 800 GR ,

III ) PICCOLI : DA 150 A 500 GR .

LA DIFFERENZA MASSIMA DI CALIBRO IN UNO STESSO IMBALLAGGIO E FISSATA RISPETTIVAMENTE A 200 , 150 E 100 GR .

QUESTA CLASSIFICAZIONE E OBBLIGATORIA SOLTANTO PER LA CATEGORIA " I " .

IV . TOLLERANZE

IL OGNI IMBALLAGGIO , SONO AMMESSE TOLLERANZE DI QUALITA E DI CALIBRO PER I PRODOTTI NON RISPONDENTI ALLE NORME .

A . TOLLERANZE DI QUALITA

I ) CATEGORIA " I "

IL 10 % IN NUMERO DI SEDANI NON RISPONDENTI ALLE CARATTERISTICHE DELLA CATEGORIA , MA CONFORMI A QUELLE DELLA CATEGORIA " II " .

II ) CATEGORIA " II "

IL 10 % IN NUMERO DI SEDANI NON RISPONDENTI ALLE CARATTERISTICHE DELLA CATEGORIA , MA ADATTI AL CONSUMO .

B . TOLLERANZE DI CALIBRO

IL 10 % IN NUMERO DI SEDANI NON RISPONDENTI ALLE NORME IN MATERIA DI CALIBRAZIONE .

V . IMBALLAGGIO E PRESENTAZIONE

A . OMOGENEITA

CIASCUN IMBALLAGGIO DEVE CONTENERE SEDANI DELLA STESSA CATEGORIA DI QUALITA , DELLO STESSO COLORE E DELLO STESSO CALIBRO , QUANDO , PER QUEST'ULTIMO CRITERIO , SIA IMPOSTA UNA CALIBRAZIONE .

B . CONDIZIONAMENTO

I SEDANI DEVONO ESSERE PRESENTATI IMBALLATI , LEGATI IN MAZZI O SEMPLICEMENTE DISPOSTI NELL'IMBALLAGGIO . IN CASO DI PRESENTAZIONE IN MAZZI , QUESTI DEVONO , IN UNO STESSO IMBALLAGGIO , CONTENERE UNO STESSO NUMERO DI PEZZI .

IL CONDIZIONAMENTO DEVE ESSERE TALE DA GARANTIRE L'ADEGUATA PROTEZIONE DELLA MERCE .

LE CARTE O GLI ALTRI MATERIALI UTILIZZATI ALL'INTERNO DELL'IMBALLAGGIO DEVONO ESSERE NUOVI E NON NOCIVI ALL'ALIMENTAZIONE UMANA . LE EVENTUALI DICITURE STAMPATE DEVONO FIGURARE ESCLUSIVAMENTE SULLA PARTE ESTERNA , IN MODO DA NON ESSERE A CONTATTO CON IL PRODOTTO .

IL CONTENUTO DI OGNI IMBALLAGGIO DEVE ESSERE PRIVO DI QUALSIASI CORPO ESTRANEO .

VI . INDICAZIONI ESTERNE

SU CIASCUN IMBALLAGGIO DEVONO ESSERE APPOSTE , IN CARATTERI LEGGIBILI E INDELEBILI , LE INDICAZIONI SEGUENTI , VISIBILI ALL'ESTERNO :

A . IDENTIFICAZIONE

IMBALLATORE ) NOME E INDIRIZZO O SIMBOLO DI IDENTIFICAZIONE .

SPEDITORE )

B . NATURA DEL PRODOTTO

" SEDANI DA COSTE " , CON LA DICITURA " SBIANCATI " O L'INDICAZIONE DEL TIPO DI COLORE ( QUANDO IL CONTENUTO DELL'IMBALLAGGIO NON E VISIBILE DALL'ESTERNO ) .

C . ORIGINE DEL PRODOTTO

ZONA DI PRODUZIONE O DENOMINAZIONE NAZIONALE , REGIONALE O LOCALE .

D . CARATTERISTICHE COMMERCIALI

_ CATEGORIA ,

_ CALIBRO ( SE IL PRODOTTO E CALIBRATO ) INDICATO DALLA DICITURA " GROSSI " , " MEDI " O " PICCOLI " ,

_ NUMERO DEI PEZZI O EVENTUALMENTE NUMERO DEI MAZZI .

E . MARCHIO UFFICIALE DI CONTROLLO ( FACOLTATIVO ) .

Top