Accept Refuse

EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Document 52020PC0023

Proposta modificata di REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO recante le disposizioni comuni applicabili al Fondo europeo di sviluppo regionale, al Fondo sociale europeo Plus, al Fondo di coesione, al Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca e le regole finanziarie applicabili a tali fondi e al Fondo Asilo e migrazione, al Fondo per la Sicurezza interna e allo Strumento per la gestione delle frontiere e i visti

COM/2020/23 final

Bruxelles, 14.1.2020

COM(2020) 23 final

2018/0196(COD)

Proposta modificata di

REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO

recante le disposizioni comuni applicabili al Fondo europeo di sviluppo regionale, al Fondo sociale europeo Plus, al Fondo di coesione, al Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca e le regole finanziarie applicabili a tali fondi e al Fondo Asilo e migrazione, al Fondo per la Sicurezza interna e allo Strumento per la gestione delle frontiere e i visti


RELAZIONE

1.    CONTESTO DELLA PROPOSTA

Il 28 novembre 2018 la Commissione ha presentato la propria visione strategica a lungo termine per realizzare entro il 2050 un'economia prospera, moderna, competitiva e climaticamente neutra 1 . La strategia evidenzia come l'Europa possa avere un ruolo guida per conseguire un impatto climatico zero investendo in soluzioni tecnologiche realistiche, coinvolgendo i cittadini e armonizzando gli interventi in settori fondamentali, quali la politica industriale, la finanza o la ricerca, garantendo nel contempo equità sociale per una transizione giusta.

Come indicato nella comunicazione sul Green Deal europeo 2 , la Commissione propone un meccanismo per una transizione giusta al fine di integrare le proposte legislative e di bilancio già presentate per il 2021-2027. Il meccanismo per una transizione giusta comprende un Fondo per una transizione giusta attuato nell'ambito della politica di coesione. Il Fondo per una transizione giusta è istituito da un apposito regolamento, che definisce il suo obiettivo specifico, la sua copertura geografica, la metodologia per l'assegnazione delle risorse finanziarie e il contenuto dei piani territoriali per una transizione giusta richiesti a sostegno della programmazione.

Il Fondo per una transizione giusta sarà complementare ai fondi della politica di coesione proposti, compresi il Fondo europeo di sviluppo regionale ("FESR"), il Fondo sociale europeo Plus ("FSE +") e il Fondo di coesione, e sarà quindi attuato nell'ambito della politica di coesione. La sua gestione complessiva sarà pertanto disciplinata dalle disposizioni stabilite a norma della proposta di regolamento recante le disposizioni comuni applicabili al Fondo europeo di sviluppo regionale, al Fondo sociale europeo Plus, al Fondo di coesione, al Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca e le regole finanziarie applicabili a tali fondi e al Fondo Asilo e migrazione, al Fondo per la Sicurezza interna e allo Strumento per la gestione delle frontiere e i visti ("regolamento sulle disposizioni comuni"). Tale proposta deve quindi essere modificata al fine di integrare il Fondo per una transizione giusta quale nuovo Fondo nell'ambito della politica di coesione.

2.    BASE GIURIDICA, SUSSIDIARIETÀ E PROPORZIONALITÀ

   Base giuridica

L'azione dell'UE è giustificata dall'articolo 174, primo comma, TFUE: "[L'Unione] sviluppa e prosegue la propria azione intesa a realizzare il rafforzamento della sua coesione economica, sociale e territoriale. In particolare l'Unione mira a ridurre il divario tra i livelli di sviluppo delle varie regioni ed il ritardo delle regioni meno favorite".

   Sussidiarietà e proporzionalità

Conformemente all'articolo 4, paragrafo 2, TFUE, l'Unione ha competenza concorrente con quella degli Stati membri nel settore della coesione economica, sociale e territoriale nonché per alcuni aspetti della politica sociale. Ha inoltre competenza per svolgere azioni intese a sostenere, coordinare o completare l'azione degli Stati membri nel settore dell'istruzione e della formazione professionale nonché dell'industria (articolo 6 TFUE).

La gestione concorrente mira a garantire che le decisioni siano prese il più vicino possibile ai cittadini e che l'azione a livello dell'UE sia giustificata alla luce delle possibilità e delle specificità sul piano nazionale, regionale o locale. La gestione concorrente avvicina maggiormente l'Europa ai suoi cittadini e collega le esigenze locali agli obiettivi europei. Aumenta inoltre la titolarità degli obiettivi dell'UE, poiché gli Stati membri e la Commissione condividono il potere e la responsabilità decisionali e cofinanziano congiuntamente i programmi.

   Scelta dell'atto giuridico

Il presente regolamento modifica la proposta di regolamento sulle disposizioni comuni 3 .

3.    RISULTATI DELLE VALUTAZIONI EX POST, DELLE CONSULTAZIONI DEI PORTATORI DI INTERESSI E DELLE VALUTAZIONI D'IMPATTO

   Consultazioni dei portatori di interessi

La relazione contenuta nella proposta iniziale di regolamento sulle disposizioni comuni indica precisamente le consultazioni pubbliche e dei portatori di interessi che sono state svolte e il modo in cui si è tenuto conto dei relativi risultati. La presente modifica non richiede ulteriori consultazioni.

   Valutazioni e valutazioni d'impatto

La relazione contenuta nella proposta iniziale di regolamento sulle disposizioni comuni indica in dettaglio i risultati delle valutazioni ex-post e intermedie svolte a sostegno della proposta.

Essa conferma inoltre che il presente regolamento non è soggetto alla valutazione d'impatto in quanto stabilisce disposizioni comuni e un meccanismo di attuazione per diversi settori di intervento e Fondi in regime di gestione concorrente. I regolamenti specifici per ciascun Fondo che offre un sostegno sono invece corredati ciascuno della pertinente valutazione d'impatto.

4.    INCIDENZA SUL BILANCIO

La Commissione opera per perseguire le proprie priorità quali definite negli orientamenti politici, nel quadro della maggiore ambizione attesa dal bilancio dell'UE. Un Fondo per una transizione giusta ambizioso costituisce una priorità in tale contesto. È questo il motivo per cui la Commissione ha presentato la proposta legislativa relativa al Fondo per una transizione giusta all'inizio del suo mandato, ad integrazione delle proposte esistenti per il prossimo quadro finanziario pluriennale ("QFP") e in aggiunta alle stesse. Tale proposta così come la presente modifica della proposta della Commissione relativa al regolamento sulle disposizioni comuni confluiranno nei negoziati sul prossimo QFP e dovrebbero essere integrate nel quadro di un accordo globale sul prossimo QFP.

5.    ALTRI ELEMENTI

   Illustrazione dettagliata delle singole disposizioni della proposta

Il quadro giuridico è costituito da una proposta specifica di regolamento che istituisce il Fondo per una transizione giusta e da modifiche mirate della proposta della Commissione relativa al regolamento sulle disposizioni comuni.

La realizzazione e l'attuazione del Fondo per una transizione giusta saranno disciplinate dal regolamento sulle disposizioni comuni, che deve essere modificato.

Le principali modifiche introdotte riguardano i seguenti aspetti:

·adeguamenti delle prescrizioni riguardanti il contenuto dell'accordo di partenariato e dei programmi che beneficiano del sostegno del Fondo per una transizione giusta. È stabilito in particolare l'obbligo di presentare piani territoriali per una transizione giusta, come definiti nella proposta di regolamento che istituisce il Fondo per una transizione giusta, in allegato ai programmi che ricevono il sostegno del Fondo per una transizione giusta;

·descrizione del meccanismo e delle regole che disciplinano il trasferimento obbligatorio delle risorse del FESR e del FSE+ al Fondo per una transizione giusta, sulla base della tipologia di intervento da sostenere;

·applicazione delle disposizioni stabilite nel regolamento sulle disposizioni comuni e nella proposta di regolamento che istituisce il Fondo per una transizione giusta alle risorse complementari del FESR/FSE+ per garantire che a tutte le risorse del Fondo per una transizione giusta si applichi una serie unica di regole (insieme unico di risorse retto da una serie unica di regole);

·spiegazione di come le basi per il calcolo dei requisiti di concentrazione tematica relativi al FESR e al FSE+ non comprendano gli importi trasferiti come risorse complementari dal FESR e dal FSE+ al Fondo per una transizione giusta.

2018/0196 (COD)

Proposta modificata di

REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO

recante le disposizioni comuni applicabili al Fondo europeo di sviluppo regionale, al Fondo sociale europeo Plus, al Fondo di coesione, al Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca e le regole finanziarie applicabili a tali fondi e al Fondo Asilo e migrazione, al Fondo per la Sicurezza interna e allo Strumento per la gestione delle frontiere e i visti

La proposta COM(2018) 375 della Commissione è così modificata:

1)    il titolo della proposta è sostituito dal seguente:

"Proposta di

REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO

recante le disposizioni comuni applicabili al Fondo europeo di sviluppo regionale, al Fondo sociale europeo Plus, al Fondo di coesione, al Fondo per una transizione giusta, al Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca e le regole finanziarie applicabili a tali fondi e al Fondo Asilo e migrazione, al Fondo per la Sicurezza interna e allo Strumento per la gestione delle frontiere e i visti";

2)    il considerando 2 è sostituito dal seguente:

"(2) Per promuovere ulteriormente l'attuazione coordinata e armonizzata dei Fondi dell'Unione attuati in regime di gestione concorrente, vale a dire il Fondo europeo di sviluppo regionale ("FESR"), il Fondo sociale europeo Plus ("FSE+"), il Fondo di coesione, il Fondo per una transizione giusta ("JTF"), le misure finanziate in regime di gestione concorrente del Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca ("FEAMP"), del Fondo Asilo e migrazione ("AMIF"), del Fondo per la Sicurezza interna ("ISF") e del Fondo per la gestione integrata delle frontiere ("BMVI"), dovrebbero essere stabilite regole finanziarie in base all'articolo 322 del TFUE per tutti questi Fondi (i "Fondi"), specificando chiaramente l'ambito di applicazione delle disposizioni pertinenti. È inoltre opportuno stabilire disposizioni comuni in base all'articolo 177 del TFUE in merito alle regole strategiche specifiche per FESR, FSE+, Fondo di coesione, JTF e FEAMP.";

3)    il considerando 8 è sostituito dal seguente:

"(8) Al fine di contribuire al conseguimento delle priorità dell'Unione, i Fondi dovrebbero concentrare il sostegno su un numero limitato di obiettivi strategici rispondenti alla missione specifica di ciascun Fondo nel rispetto degli obiettivi posti dal trattato. Gli obiettivi strategici dell'AMIF, dell'ISF e del BMVI dovrebbero essere stabiliti nei rispettivi regolamenti specifici dei Fondi. Il JTF e le risorse del FESR e del FSE+ trasferite come sostegno complementare al JTF dovrebbero contribuire a un unico obiettivo specifico.";

4)    al considerando 19, la prima frase è sostituita dalla seguente:

"Lo Stato membro dovrebbe effettuare un riesame intermedio di ciascun programma sostenuto dal FESR, dal FSE+, dal Fondo di coesione e dal JTF.";

5)    è inserito il considerando 22 bis seguente:

"(22 bis) Per migliorare l'efficacia del JTF, dovrebbero essere messe a disposizione di tale Fondo risorse complementari a titolo del FESR e del FSE+. Queste risorse complementari dovrebbero essere erogate mediante un trasferimento obbligatorio specifico da tali fondi al JTF, tenendo conto delle sfide dovute alla transizione, evidenziate nei piani territoriali per una transizione giusta, che è necessario affrontare. Gli importi da trasferire dovrebbero provenire dalle risorse per le categorie di regioni in cui si trovano i territori individuati nei piani territoriali per una transizione giusta. Tenuto conto di queste modalità specifiche riguardanti l'uso delle risorse del JTF, alla costituzione delle risorse del JTF dovrebbe applicarsi solo il meccanismo specifico di trasferimento. È inoltre opportuno precisare che solo le disposizioni del presente regolamento e del regolamento (UE) [regolamento JTF] dovrebbero applicarsi al JTF e alle risorse del FESR e del FSE+ trasferite al JTF, che costituiscono a loro volta il sostegno del JTF. Al sostegno complementare non dovrebbero applicarsi né il regolamento (UE) [regolamento FESR/FC] né il regolamento (UE) [regolamento FSE+]. Le risorse del FESR trasferite come sostegno complementare al JTF dovrebbero pertanto essere escluse dalla base di calcolo dei requisiti di concentrazione tematica di cui all'articolo 3 del regolamento (UE) [regolamento FESR/FC] e dalla base di calcolo delle dotazioni minime per lo sviluppo urbano sostenibile di cui all'articolo 9 del regolamento (UE) [regolamento FESR/FC]. Lo stesso vale per le risorse del FSE+ trasferite come sostegno complementare al JTF per quanto riguarda i requisiti di concentrazione tematica di cui all'articolo 7 del regolamento (UE) [regolamento FSE+].";

6)    il considerando 27 è sostituito dal seguente:

"(27) Al fine di esaminare la performance dei programmi, gli Stati membri dovrebbero istituire comitati di sorveglianza. Per il FESR, il FSE+ e il Fondo di coesione, le relazioni annuali sull'attuazione dovrebbero essere sostituite da un dialogo strategico strutturato annuale basato sulle informazioni e sui dati più recenti sull'attuazione del programma comunicati dallo Stato membro. La riunione annuale di riesame dovrebbe essere organizzata anche per i programmi riguardanti il JTF.";

7)    il considerando 39 è sostituito dal seguente:

"(39) Al fine di migliorare le complementarità e semplificare l'esecuzione, dovrebbe essere possibile associare il sostegno del Fondo di coesione, del JTF e del FESR a quello erogato dal FSE+ nei programmi comuni dell'obiettivo "Investimenti a favore dell'occupazione e della crescita".";

8)    l'articolo 1 è così modificato:

a)il paragrafo 1 è sostituito dal seguente:

"1. Il presente regolamento stabilisce:

a)le regole finanziarie applicabili al Fondo europeo di sviluppo regionale ("FESR"), al Fondo sociale europeo Plus ("FSE+"), al Fondo di coesione, al Fondo per una transizione giusta ("JTF"), al Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca ("FEAMP"), al Fondo Asilo e migrazione ("AMIF"), al Fondo per la Sicurezza interna ("ISF") e allo Strumento per la gestione delle frontiere e i visti ("BMVI") (i "Fondi");

b)le disposizioni comuni applicabili al FESR, al FSE+, al Fondo di coesione, al JTF e al FEAMP.";

b)al paragrafo 6, è inserita la lettera h) seguente:

"h) Regolamento (UE) [regolamento JTF] (il "regolamento JTF") (*).

(*) GU L del , pag. .";

9)    l'articolo 4 è così modificato:

a)al paragrafo 1 sono aggiunti i commi seguenti:

"Il JTF sostiene l'obiettivo specifico di consentire alle regioni e alle persone di affrontare gli effetti sociali, economici e ambientali della transizione verso un'economia climaticamente neutra.

Il paragrafo 1, primo comma, non si applica alle risorse del FESR e del FSE+ che sono trasferite al JTF in conformità all'articolo 21 bis.";

b)il paragrafo 2 è sostituito dal seguente:

"2. Il FESR, il FSE+, il Fondo di coesione e il JTF contribuiscono alle azioni dell'Unione intese a rafforzare la sua coesione economica, sociale e territoriale in conformità all'articolo 174 del TFUE perseguendo gli obiettivi seguenti:

a)"Investimenti a favore dell'occupazione e della crescita" negli Stati membri e nelle regioni, con il sostegno del FESR, del FSE+, del Fondo di coesione e del JTF; e

b)"Cooperazione territoriale europea" (Interreg), con il sostegno del FESR.";

c)al paragrafo 3, l'ultima frase è sostituita dalla seguente:

"Per quanto riguarda il FESR, il FSE+, il Fondo di coesione e il JTF, si attribuiscono ponderazioni alle dimensioni e ai codici delle tipologie di intervento stabiliti nell'allegato I.";

10)    l'articolo 8 è così modificato:

a)la lettera a) è sostituita dalla seguente:

"a) gli obiettivi strategici selezionati e l'obiettivo specifico del JTF, comprensivi dell'indicazione di quali Fondi e programmi perseguiranno detti obiettivi e della relativa giustificazione, ed anche, se pertinente, della giustificazione per aver scelto come modalità di attuazione InvestEU, tenendo presenti le pertinenti raccomandazioni specifiche per paese;";

b)alla lettera b), la frase introduttiva è sostituita dalla seguente:

"b) per ciascuno degli obiettivi strategici selezionati di cui alla lettera a) e per l'obiettivo specifico del JTF;";

c)la lettera c) è sostituita dalla seguente:

"c) la dotazione finanziaria preliminare a carico di ciascuno dei Fondi suddivisa per obiettivo strategico a livello nazionale, rispettando le regole specifiche di ciascun Fondo sulla concentrazione tematica, e la dotazione finanziaria preliminare per l'obiettivo specifico del JTF, comprese le eventuali risorse del FESR e del FSE+ da trasferire al JTF in conformità all'articolo 21 bis;";

11)    l'articolo 10 è così modificato:

a)il titolo dell'articolo è sostituito dal seguente:

"Articolo 10    
Uso del FESR, del FSE+, del Fondo di coesione, del JTF e del FEAMP attuati tramite InvestEU";

b)al paragrafo 1, la prima frase è sostituita dalla seguente:

"1. Gli Stati membri possono assegnare, nell'accordo di partenariato o nella richiesta di modifica di un programma, l'importo che il FESR, il FSE+, il Fondo di coesione, il JTF e il FEAMP contribuiscono a InvestEU, da eseguire mediante garanzie di bilancio.";

12)    all'articolo 11, il paragrafo 7 è sostituito dal seguente:

"7. L'allegato IV non si applica ai programmi sostenuti dal FEAMP.

L'allegato IV non si applica neppure alle priorità sostenute dal JTF né alle risorse del FESR e del FSE+ trasferite al JTF in conformità all'articolo 21 bis.";

13)    all'articolo 14, il paragrafo 1 è così modificato:

a)la frase introduttiva è sostituita dalla seguente:

"1. Per i programmi sostenuti dal FESR, dal FSE+, dal Fondo di coesione e dal JTF, lo Stato membro rivede ciascun programma tenendo presenti gli elementi seguenti:";

b)è inserita la lettera e) seguente:

"e) inoltre, per i programmi sostenuti dal JTF, la valutazione effettuata dalla Commissione a norma dell'articolo 29, paragrafo 1, lettera b), del regolamento (UE) 2018/1999 (*).

(*) Regolamento (UE) 2018/1999 del Parlamento europeo e del Consiglio, dell'11 dicembre 2018, sulla governance dell'Unione dell'energia e dell'azione per il clima che modifica i regolamenti (CE) n. 663/2009 e (CE) n. 715/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio, le direttive 94/22/CE, 98/70/CE, 2009/31/CE, 2009/73/CE, 2010/31/UE, 2012/27/UE e 2013/30/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, le direttive del Consiglio 2009/119/CE e (UE) 2015/652 e che abroga il regolamento (UE) n. 525/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio.";

14)    l'articolo 17 è così modificato:

a)il paragrafo 1 è sostituito dal seguente:

"1. Ciascun programma stabilisce la strategia grazie alla quale contribuirà al conseguimento degli obiettivi strategici o dell'obiettivo specifico del JTF e alla comunicazione dei risultati.";

b)al paragrafo 2, il primo comma è sostituito dal seguente:

"2. Un programma è costituito da priorità. Ciascuna priorità corrisponde a un unico obiettivo strategico o all'obiettivo specifico del JTF o all'assistenza tecnica. Una priorità che corrisponde a un obiettivo strategico consiste di uno o più obiettivi specifici. Più priorità possono corrispondere allo stesso obiettivo strategico o all'obiettivo specifico del JTF.";

c)il paragrafo 3 è così modificato:

i)alla lettera a), è aggiunto il punto viii) seguente:

" viii)inoltre, per i programmi sostenuti dal JTF, le sfide dovute alla transizione individuate nei piani territoriali per una transizione giusta di cui all'articolo [7] del regolamento (UE) [regolamento JTF];";

ii)la lettera d) è così modificata:

-il punto i) è sostituito dal seguente:

"i)le tipologie di azioni correlate, tra cui un elenco delle operazioni di importanza strategica previste, e i contributi attesi al conseguimento di tali obiettivi specifici, alle strategie macroregionali e per i bacini marittimi e ai piani territoriali per una transizione giusta di cui all'articolo [7] del regolamento (UE) [regolamento JTF] sostenuti dal JTF, se del caso;";

-è inserito il punto viii) seguente:

"viii) inoltre, per l'obiettivo specifico del JTF, la giustificazione degli importi trasferiti a partire rispettivamente dalle risorse del FESR e del FSE+ in conformità all'articolo 21 bis, nonché la loro ripartizione per categoria di regioni, sulla base delle tipologie di intervento previste in conformità ai piani territoriali per una transizione giusta di cui all'articolo [7] del regolamento (UE) [regolamento JTF];";

iii)alla lettera f), il punto i) è sostituito dal seguente:

"i) una tabella che specifichi le dotazioni finanziarie totali per ciascuno dei Fondi e per ciascuna categoria di regioni per l'intero periodo di programmazione e per anno, compresi gli eventuali importi trasferiti a norma dell'articolo 21 o dell'articolo 21 bis;";

d)il paragrafo 6 è sostituito dal seguente:

"6. Per i programmi del FESR, del FSE+, del Fondo di coesione e del JTF presentati in conformità all'articolo 16, la tabella di cui al paragrafo 3, lettera f), punto ii), riporta solo gli importi per gli anni da 2021 a 2025.";

e)è aggiunto il paragrafo 8 seguente:

"8. Per i programmi sostenuti dal JTF, gli Stati membri presentano alla Commissione i piani territoriali per una transizione giusta di cui all'articolo [7] del regolamento (UE) [regolamento JTF] nel contesto del programma o di una richiesta di modifica.";

15)    all'articolo 19, paragrafo 5, il primo comma è sostituito dal seguente:

"5. Lo Stato membro può trasferire durante il periodo di programmazione un importo fino al 5 % della dotazione iniziale di una priorità e non superiore al 3 % del bilancio del programma a un'altra priorità dello stesso Fondo a sostegno dello stesso programma. Per i programmi sostenuti dal FESR, dal FSE+ e dal JTF il trasferimento riguarda solo dotazioni per la stessa categoria di regioni.";

16)    l'articolo 20 è sostituito dal seguente:

"Articolo 20
Sostegno congiunto del FESR, del FSE+, del JTF e del Fondo di coesione

1.    Il FESR, il FSE+, il JTF e il Fondo di coesione possono fornire sostegno congiuntamente ai programmi dell'obiettivo "Investimenti a favore dell'occupazione e della crescita".

2.    Il FESR e il FSE+ possono finanziare, in modo complementare ed entro il limite del 10 % del sostegno di tali Fondi a ciascuna priorità di un programma, la totalità o parte di un'operazione i cui costi sono ammissibili al sostegno dell'altro Fondo in base alle norme di ammissibilità applicate a tale Fondo, a condizione che tali costi siano necessari per l'attuazione. Tale opzione non si applica alle risorse del FESR e del FSE+ che sono trasferite al JTF in conformità all'articolo 21 bis.";

17)    all'articolo 21 è aggiunto il paragrafo 6 seguente:

"6. Le risorse del JTF, comprese le risorse trasferite dal FESR e dal FSE+ in conformità all'articolo 21 bis, non sono trasferibili ad altri Fondi o strumenti a norma dei paragrafi da 1 a 5.

Il JTF non riceve trasferimenti a norma dei paragrafi da 1 a 5.

Il trasferimento di risorse dal FESR e dal FSE+ al JTF in conformità all'articolo 21 bis è escluso dalla base di calcolo per il massimale del 5 % di cui al paragrafo 1.";

18)    è inserito l'articolo 21 bis seguente:

"Articolo 21 bis    
Trasferimento di risorse dal FESR e dal FSE+ al JTF

1.L'importo delle risorse a disposizione del JTF per l'obiettivo "Investimenti a favore dell'occupazione e della crescita" in conformità all'articolo [3] del regolamento (UE) [regolamento JTF] è integrato da risorse provenienti dal FESR o dal FSE+, o da una loro combinazione, per la categoria di regioni in cui si trova il territorio interessato. Il totale delle risorse del FESR e del FSE+ trasferite al JTF è pari ad almeno una volta e mezzo l'importo del sostegno del JTF, ma non supera il triplo dell'importo di tale sostegno. In nessun caso le risorse trasferite dal FESR o dal FSE+ superano il 20 % della dotazione a titolo rispettivamente del FESR e del FSE+ per lo Stato membro interessato.

I trasferimenti a partire rispettivamente dalle risorse del FESR e del FSE+ alla priorità o alle priorità sostenute dal JTF riflettono le tipologie di intervento in base alle informazioni indicate nel programma a norma dell'articolo 17, paragrafo 3, lettera d), punto viii). Tali trasferimenti sono considerati definitivi.

2.Le risorse del JTF, comprese quelle trasferite dal FESR e dal FSE+, sono attuate in conformità alle regole stabilite nel presente regolamento e nel regolamento (UE) [regolamento JTF]. Le regole stabilite nel regolamento (UE) [regolamento FESR/FC] e nel regolamento (UE) [regolamento FSE+] non si applicano alle risorse del FESR e del FSE+ trasferite in conformità al paragrafo 1.";

19)    all'articolo 25, il paragrafo 1 è sostituito dal seguente:

"1. Il FESR, il FSE+, il JTF e il FEAMP possono fornire sostegno allo sviluppo locale di tipo partecipativo.";

20)    all'articolo 31, paragrafo 2, è aggiunta la lettera e) seguente:

"e) per il sostegno del JTF: 3,25 %.";

21)    all'articolo 35, paragrafo 2, la lettera b) è sostituita dalla seguente:

"b) le relazioni annuali in materia di performance per i programmi sostenuti dal FEAMP, dall'AMIF, dall'ISF e dal BMVI, e la relazione finale in materia di performance per i programmi sostenuti dal FESR, dal FSE+, dal Fondo di coesione e dal JTF;";

22)    all'articolo 36, paragrafo 3, il primo comma è sostituito dal seguente:

"3. Per i programmi sostenuti dal FESR, dal FSE+, dal Fondo di coesione e dal JTF, lo Stato membro fornisce alla Commissione, almeno un mese prima della riunione annuale di riesame, le informazioni sugli elementi elencati all'articolo 35, paragrafo 1.";

23)    all'articolo 38, il paragrafo 1 è sostituito dal seguente:

"1. Per i programmi sostenuti dal FESR, dal FSE+, dal Fondo di coesione e dal JTF, ciascuna autorità di gestione presenta alla Commissione una relazione finale in materia di performance del programma entro il 15 febbraio 2031.";

24)    all'articolo 45, paragrafo 1, lettera c), il punto ii) è sostituito dal seguente:

"ii) operazioni sostenute dal FSE+, dal JTF, dal FEAMP, dall'ISF, dall'AMIF e dal BMVI il cui costo totale supera 100 000 EUR;";

25)    all'articolo 48, paragrafo 1, il secondo comma è sostituito dal seguente:

"Se il costo totale di un'operazione non supera 200 000 EUR, il contributo fornito al beneficiario dal FESR, dal FSE+, dal JTF, dall'AMIF, dall'ISF e dal BMVI assume la forma di costi unitari, somme forfettarie o tassi forfettari, ad eccezione delle operazioni il cui sostegno configura un aiuto di Stato. Quando si ricorre al finanziamento a tasso forfettario possono essere rimborsate solo le categorie di costi cui si applica il tasso forfettario a norma della lettera a) del primo comma.";

26)    all'articolo 51, il paragrafo 2 è sostituito dal seguente:

"2. Per le operazioni sostenute dall'AMIF, dall'ISF, dal BMVI, dal FSE+, dal JTF e dal FESR, le retribuzioni e le indennità versate ai partecipanti sono considerate costi ammissibili aggiuntivi non inclusi nel tasso forfettario.";

27)    l'articolo 57 è così modificato:

a)al paragrafo 3 è aggiunto il comma seguente:

"Per il JTF le spese relative a operazioni contribuiscono all'attuazione del pertinente piano territoriale per una transizione giusta definito in conformità all'articolo [7] del regolamento (UE) [regolamento JTF].";

b)al paragrafo 7, il secondo comma è sostituito dal seguente:

"Per il FESR, il Fondo di coesione e il JTF ciò si verifica quando viene aggiunta al programma una nuova tipologia di intervento di cui alla tabella 1 dell'allegato I oppure, per l'AMIF, l'ISF e il BMVI, nei regolamenti specifici dei Fondi.";

28)    all'articolo 59, il paragrafo 2 è sostituito dal seguente:

"2. Le operazioni sostenute dal FSE + o dal JTF in conformità [all'articolo [4, paragrafo 2], lettere h), i) e j)] del regolamento (UE) [regolamento JTF] restituiscono il sostegno se sono soggette all'obbligo di mantenimento degli investimenti ai sensi della normativa sugli aiuti di Stato.";

29)    all'articolo 73, paragrafo 2, il secondo comma è sostituito dal seguente:

"Il campione statistico può coprire uno o più programmi che ricevono sostegno dal FESR, dal Fondo di coesione, dal JTF e dal FSE+ e, effettuata la stratificazione ove opportuno, uno o più periodi di programmazione secondo il giudizio professionale dell'autorità di audit.";

30)    all'articolo 74, paragrafo 3, il primo comma è sostituito dal seguente:

"3. Le operazioni per le quali le spese totali ammissibili non superano 400 000 EUR per il FESR e il Fondo di coesione, 300 000 EUR per il FSE+ e il JTF o 200 000 EUR per il FEAMP, l'AMIF, l'ISF e il BMVI non sono soggette a più di un audit da parte dell'autorità di audit o della Commissione prima della presentazione dei conti del periodo contabile in cui l'operazione è completata.";

31)    all'articolo 96, il paragrafo 5 è sostituito dal seguente:

"5. Per quanto riguarda il periodo contabile finale, la Commissione paga o recupera il saldo annuale dei conti per i programmi sostenuti dal FESR, dal FSE+, dal JTF e dal Fondo di coesione entro due mesi dalla data di accettazione della relazione finale in materia di performance di cui all'articolo 38.";

32)    all'articolo 98 è aggiunto il paragrafo 6 seguente:

"6. Le regole specifiche del JTF possono stabilire motivi specifici per le rettifiche finanziarie effettuate dalla Commissione in relazione al mancato conseguimento dei target finali definiti per il JTF.";

33)    all'articolo 99, il paragrafo 3 è sostituito dal seguente:

"3. La quota di impegni ancora aperta al 31 dicembre 2029 è disimpegnata se il pacchetto di affidabilità e la relazione finale in materia di performance per i programmi sostenuti dal FSE+, dal FESR, dal Fondo di coesione e dal JTF non sono stati presentati alla Commissione entro il termine di cui all'articolo 38, paragrafo 1.";

34)    all'articolo 106, paragrafo 3, è aggiunto il comma seguente:

"Il tasso di cofinanziamento per la priorità sostenuta dal JTF non supera i tassi di cofinanziamento di cui al primo comma, lettere a), b) e c), applicabili alla regione in cui sono situati il territorio o i territori individuati nei piani territoriali per una transizione giusta in conformità all'articolo [7] del regolamento (UE) [regolamento JTF].";

35) gli allegati I, II, V e VII sono modificati conformemente all'allegato della presente proposta.

Fatto a Bruxelles, il

Per il Parlamento europeo    Per il Consiglio

Il presidente    Il presidente

(1)    "Un pianeta pulito per tutti - Visione strategica europea a lungo termine per un'economia prospera, moderna, competitiva e climaticamente neutra", comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale europeo, al Comitato delle regioni e alla Banca europea per gli investimenti [COM(2018) 773 final].
(2)    Vedi COM(2019) 640 final.
(3)    COM(2018) 375 final.
Top

Bruxelles, 14.1.2020

COM(2020) 23 final

ALLEGATO

della

proposta modificata di

REGOLAMENTO DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO

recante le disposizioni comuni applicabili al Fondo europeo di sviluppo regionale, al Fondo sociale europeo Plus, al Fondo di coesione, al Fondo per una transizione giusta, al Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca e le regole finanziarie applicabili a tali fondi e al Fondo Asilo e migrazione, al Fondo per la Sicurezza interna e allo Strumento per la gestione delle frontiere e i visti


ALLEGATO

Gli allegati I, II, V e VII della proposta della Commissione COM(2018) 375 sono così modificati:

ALLEGATO I

1) Il titolo è sostituito dal seguente:

"Dimensioni e codici delle tipologie di intervento per il FESR, il FSE+, il Fondo di coesione e il JTF - articolo 17, paragrafo 5";

2) al titolo della tabella 1 è aggiunta la seguente nota a piè di pagina:

"* Per l'obiettivo specifico "Consentire alle regioni e alle persone di affrontare gli effetti sociali, economici e ambientali della transizione verso un'economia climaticamente neutra", sostenuto dal JTF, possono essere utilizzati i campi di intervento previsti da qualsiasi obiettivo strategico, a condizione che siano coerenti con gli articoli [4] e [5] del regolamento (UE) [nuovo regolamento JTF] e conformi al pertinente piano territoriale per una transizione giusta. Per questo obiettivo specifico, il coefficiente per il calcolo del sostegno agli obiettivi relativi ai cambiamenti climatici è fissato al 100 % per tutti i campi di intervento utilizzati.".

ALLEGATO II

1)    Il punto 1 è sostituito dal seguente:

"1. Selezione degli obiettivi strategici e dell'obiettivo specifico del JTF, ove pertinente

Riferimento: articolo 8, lettera a), del CPR (Common provisions regulation - regolamento sulle disposizioni comuni), articolo 3 dei regolamenti AMIF, ISF, BMVI

Tabella 1: selezione dell'obiettivo strategico (e dell'obiettivo specifico del JTF) e giustificazione

Obiettivo selezionato

Programma

Fondo

Giustificazione della scelta di un obiettivo strategico (o dell'obiettivo specifico del JTF)

[3 500 caratteri per obiettivo]

";



2)    il punto 5 è sostituito dal seguente:

"5. Dotazione finanziaria preliminare per obiettivo strategico e per l'obiettivo specifico del JTF

Riferimento: articolo 8, lettera c), del CPR

Tabella 4: dotazione finanziaria preliminare dai fondi FESR, FSE+, JTF, FC e FEAMP per obiettivo strategico*

Obiettivo strategico / specifico del JTF

FESR

FSE+

JTF

Fondo di coesione

FEAMP

Totale

Obiettivo strategico 1

Obiettivo strategico 2

Obiettivo strategico 3

Obiettivo strategico 4

Obiettivo strategico 5

Obiettivo specifico del JTF**

Assistenza tecnica

Dotazione per il 2026-2027

Totale

* Obiettivi strategici e obiettivo specifico del JTF conformemente all'articolo 4, paragrafo 1, del CPR. Anni 2021-2025 per FESR, FSE+, FC e JTF; anni 2021-2027 per FEAMP.

** Includere in questa riga il sostegno complementare previsto a titolo del FESR e del FSE+ da trasferire al JTF.";



3)    al punto 6, la tabella 6 è sostituita dalla seguente:

"Tabella 6: elenco dei programmi con dotazioni finanziarie preliminari*

Titolo [255 caratteri]

Fondo

Categoria di regioni

Contributo UE

Contributo nazionale**

Totale

Programma 1

FESR

Più sviluppate

In transizione

Meno sviluppate

Ultraperiferiche e nordiche scarsamente popolate

Programma 1

FC

Programma 1

FSE+

Più sviluppate

In transizione

Meno sviluppate

Ultraperiferiche e nordiche scarsamente popolate

Programma 1

JTF – dotazione***

Più sviluppate

In transizione

Meno sviluppate

Programma 1

JTF – sostegno complementare a titolo del FSE+ da trasferire al JTF

Più sviluppate

In transizione

Meno sviluppate

Programma 1

JTF – sostegno complementare a titolo del FESR da trasferire al JTF

Più sviluppate

In transizione

Meno sviluppate

Totale

FESR, FC, FSE+, JTF

Programma 2

FEAMP

Programma 3

AMIF

Programma 4

ISF

Programma 5

BMVI

Totale

Tutti i fondi

* Obiettivi strategici e obiettivo specifico del JTF conformemente all'articolo 4, paragrafo 1, del CPR. Anni 2021-2025 per FESR, FSE+, FC e JTF; anni 2021-2027 per FEAMP.

** In linea con l'articolo 106, paragrafo 2, sulla determinazione dei tassi di cofinanziamento.

*** Dotazione preliminare prevista per il JTF, che riporta separatamente la dotazione iniziale del JTF e il sostegno complementare a titolo del FSE+ e del FESR per la categoria di regioni interessata, se già noto.".



ALLEGATO V

1)    Il titolo e la prima tabella sono sostituiti dal testo seguente:

"Modello per i programmi finanziati a titolo del FESR (obiettivo Investimenti a favore dell'occupazione e della crescita), del FSE+, del JTF, del Fondo di coesione e del FEAMP - articolo 16, paragrafo 3

CCI

Titolo in inglese

[255 caratteri*]

Titolo nella(e) lingua(e) nazionale(i)

[255]

Versione

Primo anno

[4]

Ultimo anno

[4]

Ammissibile a partire da

Ammissibile fino a

Numero della decisione della Commissione

Data della decisione della Commissione

Numero della decisione di modifica dello Stato membro

Data di entrata in vigore della decisione di modifica dello Stato membro

Trasferimento non rilevante (articolo 19, paragrafo 5)

Sì/No

Regioni NUTS oggetto del programma (non pertinente per il FEAMP)

Fondo interessato

FESR

Fondo di coesione

FSE+

JTF

FEAMP

* I numeri tra parentesi quadre si riferiscono al numero di caratteri.";



2)    al punto 2, la tabella 1 T è sostituita dalla seguente:

"

ID

Titolo [300 caratteri]

AT

Base di calcolo

Fondo

Categoria di regioni sostenuta

Obiettivo specifico selezionato

1

Priorità 1

No

FESR

Più sviluppate

OS 1

In transizione

Meno sviluppate

OS 2

Ultraperiferiche e nordiche scarsamente popolate

Più sviluppate

OS 3

2

Priorità 2

No

FSE+

Più sviluppate

OS 4

In transizione

Meno sviluppate

OS 5

Ultraperiferiche e nordiche scarsamente popolate

3

Priorità 3

No

FC

N/P

OS 6

4

Priorità 4

No

JTF*

Più sviluppate

OS JTF

In transizione

Meno sviluppate

5

Priorità assistenza tecnica

N/P

...

Priorità dedicata Occupazione giovanile

No

FSE+

...

Priorità dedicata RSP

No

FSE+

...

Priorità dedicata Azioni innovative

No

FSE+

OS 8

Priorità dedicata Deprivazione materiale

No

FSE+

OS 9

* Questa voce comprende la dotazione del JTF e il sostegno complementare trasferito dal FESR e dal FSE+.";



3)    al punto 3.A, la tabella 15 è sostituita dalla seguente:

"

Categoria di regioni

Finestra 1

Finestra 2

Finestra 3

Finestra 4

Finestra 5

Importo

(a)

(b)

(c)

(d)

(e)

(f)=(a)+(b)+(c)+(d)+(e)

FESR

Più sviluppate

Meno sviluppate

In transizione

Ultraperiferiche e nordiche scarsamente popolate

FSE+

Più sviluppate

Meno sviluppate

In transizione

Ultraperiferiche e nordiche scarsamente popolate

JTF*

Più sviluppate

Meno sviluppate

In transizione

FC

FEAMP

Totale

* Dotazione iniziale del JTF (senza risorse complementari trasferite) entro i limiti di cui all'articolo 21.";



4)    al punto 3.A è inserita una nuova tabella 18:

"Tabella 18: dotazione iniziale del programma1 a titolo del JTF

Riferimento: articolo 21 bis

Dotazione iniziale del programma* a titolo del JTF per categoria di regioni

Più sviluppate

In transizione

Meno sviluppate

Dotazione iniziale del programma a titolo del JTF*

* Programma con dotazione del JTF.

1 Nei casi in cui il JTF è il "fondo interessato" (dati di base sul programma, pag. 1 del modello di programma).";

5)    al punto 3.A, dopo la tabella 18 è inserita una nuova casella di spunta:

"Trasferimento obbligatorio delle risorse del FESR e del FSE+ come sostegno complementare al Fondo per una transizione giusta2

Trasferimento al JTF

Riguarda i trasferimenti interni nell'ambito del programma con dotazione del JTF (tabella 18A)

Riguarda i trasferimenti da altri programmi al programma con dotazione del JTF (tabella 18B)

N/P (nessun sostegno al programma a titolo del JTF)

2 Nel caso in cui un programma sostenuto dal JTF riceva un sostegno complementare (cfr. articolo 21 bis) nell'ambito del programma e da altri programmi occorre compilare entrambe le tabelle 18A e 18B.";



6)    al punto 3.A è inserita una nuova tabella 18A:

"Tabella 18A: trasferimento delle risorse del FESR e del FSE+ al Fondo per una transizione giusta (JTF) nell'ambito del programma

Dotazione del programma* a titolo del JTF per categoria di regioni

Più sviluppate

In transizione

Meno sviluppate

Trasferimento nell'ambito del programma* (sostegno complementare) per categoria di regioni

FESR

Più sviluppate

In transizione

Meno sviluppate

Ultraperiferiche e nordiche scarsamente popolate

FSE+

Più sviluppate

In transizione

Meno sviluppate

Ultraperiferiche e nordiche scarsamente popolate

Totale

Più sviluppate

In transizione

Meno sviluppate

Ultraperiferiche e nordiche scarsamente popolate

* Programma con dotazione del JTF.";

 



7)    al punto 3.A è inserita una nuova tabella 18B:

"Tabella 18B: trasferimento delle risorse del FESR e del FSE+ da altri programmi al Fondo per una transizione giusta (JTF) nel presente programma

Sostegno complementare al JTF nel presente programma (numero CCI)* per categoria di regioni

Più sviluppate

In transizione

Meno sviluppate

Trasferimenti da altri programmi** per categoria di regione

Programma 1 (numero CCI)

FESR

Più sviluppate

In transizione

Meno sviluppate

Ultraperiferiche e nordiche scarsamente popolate

FSE+

Più sviluppate

In transizione

Meno sviluppate

Ultraperiferiche e nordiche scarsamente popolate

Programma 2 (numero CCI)

Programma 3 (numero CCI)

Totale FESR

Più sviluppate

In transizione

Meno sviluppate

Ultraperiferiche e nordiche scarsamente popolate

Totale FSE+

Più sviluppate

In transizione

Meno sviluppate

Ultraperiferiche

Totale

* Programma con dotazione del JTF, che riceve sostegno complementare dal FESR e dal FSE+.

** Programma che fornisce il sostegno complementare a titolo del FESR e del FSE+ (fonte)."

Giustificazione del trasferimento obbligatorio dal FESR e dal FSE+ sulla base delle tipologie di intervento previste – articolo 17, paragrafo 3, lettera d), punto viii)

Campo di testo [3 000 caratteri];

8)    al punto 3.1, la tabella 10 è sostituita dalla seguente:

"

Tabella 10: dotazioni finanziarie per anno

Fondo

Categoria di regioni

2021

2022

2023

2024

2025

2026

2027

Totale

FESR*

Meno sviluppate

Più sviluppate

In transizione

Ultraperiferiche e nordiche scarsamente popolate

Totale

FSE+*

Meno sviluppate

Più sviluppate

In transizione

Ultraperiferiche e nordiche scarsamente popolate

Totale

JTF**

Meno sviluppate

Più sviluppate

In transizione

Totale

Fondo di coesione

N/P

FEAMP

N/P

Totale

* Importi dopo il trasferimento obbligatorio: ciò significa che, se il trasferimento obbligatorio a titolo del FESR e del FSE+ proviene dal presente programma, gli importi del FESR e del FSE+ non comprendono gli importi trasferiti.

** Indicare le risorse totali del JTF risultanti dalla tabella 18 (dotazione del JTF e sostegno complementare trasferito dal FESR e dal FSE+).";

9)    il punto 3.2 è sostituito dal seguente:

"3.2. Dotazioni finanziarie totali per fondo e cofinanziamento nazionale*

Riferimento: articolo 17, paragrafo 3, lettera f), punto ii), articolo 17, paragrafo 6

Per l'obiettivo Investimenti a favore dell'occupazione e della crescita:

Tabella 11: dotazioni finanziarie totali per fondo e cofinanziamento nazionale

Obiettivo strategico/JTF o AT

Priorità

Base per il calcolo del sostegno UE (totale o pubblico)

Fondo

Categoria di regioni**

Contributo UE

Contributo nazionale

Ripartizione indicativa del contributo nazionale

Totale

Tasso di cofinanziamento

pubblico

privato

(a)

(b)=(c)+(d)

(c)

(d)

(e)=(a)+(b)***

(f)=(a)/(e)***

Priorità 1

P/T

FESR

Meno sviluppate

Più sviluppate

In transizione

Dotazione speciale per le regioni ultraperiferiche e le regioni nordiche scarsamente popolate

Priorità 2

FSE+

Meno sviluppate

Più sviluppate

In transizione

Regioni ultraperiferiche e regioni nordiche scarsamente popolate

Priorità 3

JTF****

Meno sviluppate

Più sviluppate

In transizione

Priorità 4

FC

AT

AT articolo 29 del CPR

FESR o FSE+ o FC o JTF

AT articolo 30 del CPR

FESR o FSE+ o FC o JTF

Totale FESR

Più sviluppate

In transizione

Meno sviluppate

Dotazione speciale per le regioni ultraperiferiche e le regioni nordiche scarsamente popolate

Totale FSE+

Più sviluppate

In transizione

Meno sviluppate

Regioni ultraperiferiche e regioni nordiche scarsamente popolate

Totale JTF

Più sviluppate

In transizione

Meno sviluppate

Totale FC

N/P

Totale generale

* Prima del riesame intermedio nel 2025 per il FESR, il FSE+, il FC e il JTF, dotazioni finanziarie solo per gli anni dal 2021 al 2025.

** Per il FESR: meno sviluppate, in transizione, più sviluppate e, se del caso, dotazione speciale per le regioni ultraperiferiche e le regioni nordiche scarsamente popolate. Per il FSE+: meno sviluppate, in transizione, più sviluppate e, se del caso, dotazione supplementare per le regioni ultraperiferiche e le regioni nordiche scarsamente popolate. Per il FC: non pertinente. Per l'assistenza tecnica, l'applicazione delle categorie di regioni dipende dalla scelta di un fondo.

*** Ove pertinente per tutte le categorie di regioni.

**** Indicare le risorse totali del JTF risultanti dalla tabella 18 (dotazione del JTF e sostegno complementare trasferito dal FESR e dal FSE+).";



10)    al punto 8, la tabella 14 è sostituita dalla seguente:

"

Indicazione dell'applicazione degli articoli 88 e 89 del CPR*

Priorità n.

Fondo

Obiettivo specifico (Investimenti a favore dell'occupazione e della crescita) o settore di sostegno (FEAMP)

Uso del rimborso delle spese ammissibili in base a costi unitari, somme forfettarie e tassi forfettari nell'ambito della priorità conformemente all'articolo 88 del CPR

Priorità 1

FESR

OS 1

OS 2

Priorità 2

FSE+

OS 3

OS 4

Priorità 3

FC

OS 5

OS 6

Priorità 4

JTF

OS JTF

Uso di finanziamento non collegato ai costi conformemente all'articolo 89 del CPR

Priorità 1

FESR

OS 7

OS 8

Priorità 2

FSE+

OS 9

OS 10

Priorità 3

FC

OS 11

OS 12

Priorità 4

JTF

OS JTF

* Le informazioni complete saranno fornite secondo i modelli allegati al CPR.".



ALLEGATO VII

1)    La tabella 1 è sostituita dalla seguente:

"

1.

2.

3.

4.

5.

6.

7.

8.

9.

10.

11.

12.

13.

Dotazione finanziaria della priorità in base al programma

Dati cumulativi relativi all'andamento finanziario del programma

Priorità

Obiettivo specifico

Fondo

Categoria di regioni

Base per il calcolo del contributo dell'Unione*

(Contributo totale o contributo pubblico)

Dotazione finanziaria totale

(in EUR)

Tasso di cofinanziamento

(%)

Costo ammissibile totale delle operazioni selezionate per il sostegno (in EUR)

Contributo dei fondi alle operazioni selezionate per il sostegno (in EUR)

Quota della dotazione totale coperta dalle operazioni selezionate (%)

[colonna 7/colonna 5 x100]

Importo totale delle spese ammissibili sostenute dai beneficiari e versate nell'attuazione delle operazioni

Quota della dotazione totale coperta dalle spese ammissibili sostenute dai beneficiari e versate nell'attuazione delle operazioni (%)

[colonna 10/colonna 5 x100]

Numero di operazioni selezionate

Calcolo

Calcolo

<type='S' input='G'>

<type='S' input='G'>

<type='S' input='G'>

<type='S' input='G'>

<type='S' input='G'>

<type='N' input='G'>

<type='P' input='G'>

<type='Cu' input='M'>

<type='P' input='G'>

<type='Cu' input='M'>

<type='P' input='G'>

<type='N' input='M'>

Priorità 1

OS 1

FESR

Priorità 2

OS 2

FSE+

Priorità 3

OS 3

Fondo di coesione

N/P

Priorità 4

OS JTF

JTF*

Totale

FESR

Meno sviluppate

<type='N' input='G'>

<type='Cu' input='G'>

<type='P' input='G'>

<type='Cu' input='G'>

<type='P' input='G'>

<type='N' input='G'>

Totale

FESR

In transizione

<type='N' input='G'>

<type='Cu' input='G'>

<type='P' input='G'>

<type='Cu' input='G'>

<type='P' input='G'>

<type='N' input='G'>

Totale

FESR

Più sviluppate

<type='N' input='G'>

<type='Cu' input='G'>

<type='P' input='G'>

<type='Cu' input='G'>

<type='P' input='G'>

<type='N' input='G'>

Totale

FESR

Dotazione speciale per le regioni ultraperiferiche o le regioni nordiche scarsamente popolate

<type='N' input='G'>

<type='Cu' input='G'>

<type='P' input='G'>

<type='Cu' input='G'>

<type='P' input='G'>

<type='N' input='G'>

Totale

FSE+

Meno sviluppate

<type='N' input='G'>

<type='Cu' input='G'>

<type='P' input='G'>

<type='Cu' input='G'>

<type='P' input='G'>

<type='N' input='G'>

Totale

FSE+

In transizione

<type='N' input='G'>

<type='Cu' input='G'>

<type='P' input='G'>

<type='Cu' input='G'>

<type='P' input='G'>

<type='N' input='G'>

Totale

FSE+

Più sviluppate

<type='N' input='G'>

<type='Cu' input='G'>

<type='P' input='G'>

<type='Cu' input='G'>

<type='P' input='G'>

<type='N' input='G'>

Totale

FSE+

Dotazione speciale per le regioni ultraperiferiche o le regioni nordiche scarsamente popolate

<type='N' input='G'>

<type='Cu' input='G'>

<type='P' input='G'>

<type='Cu' input='G'>

<type='P' input='G'>

<type='N' input='G'>

Totale

Fondo di coesione

N/P

<type='N' input='G'>

<type='Cu' input='G'>

<type='P' input='G'>

<type='Cu' input='G'>

<type='P' input='G'>

<type='N' input='G'>

Totale

JTF*

Meno sviluppate

<type='N' input='G'>

<type='Cu' input='G'>

<type='P' input='G'>

<type='Cu' input='G'>

<type='P' input='G'>

<type='N' input='G'>

Totale

JTF*

In transizione

<type='N' input='G'>

<type='Cu' input='G'>

<type='P' input='G'>

<type='Cu' input='G'>

<type='P' input='G'>

<type='N' input='G'>

Totale

JTF*

Più sviluppate

<type='N' input='G'>

<type='Cu' input='G'>

<type='P' input='G'>

<type='Cu' input='G'>

<type='P' input='G'>

<type='N' input='G'>

* Importi comprendenti il sostegno complementare trasferito dal FESR e dal FSE+.";

2)    la tabella 7 è sostituita dalla seguente:

"

Fondo

Categoria di regioni

Contributo dell'Unione

[anno civile in corso]

[anno civile successivo]

gennaio - ottobre

novembre - dicembre

gennaio - dicembre

FESR

Meno sviluppate

<type="Cu" input="M">

<type="Cu" input="M">

<type="Cu" input="M">

In transizione

<type="Cu" input="M">

<type="Cu" input="M">

<type="Cu" input="M">

Più sviluppate

<type="Cu" input="M">

<type="Cu" input="M">

<type="Cu" input="M">

Ultraperiferiche e nordiche scarsamente popolate *

<type="Cu" input="M">

<type="Cu" input="M">

<type="Cu" input="M">

CTE

<type="Cu" input="M">

<type="Cu" input="M">

<type="Cu" input="M">

FSE+

Meno sviluppate

<type="Cu" input="M">

<type="Cu" input="M">

<type="Cu" input="M">

In transizione

<type="Cu" input="M">

<type="Cu" input="M">

<type="Cu" input="M">

Più sviluppate

<type="Cu" input="M">

<type="Cu" input="M">

<type="Cu" input="M">

Ultraperiferiche e nordiche scarsamente popolate*

<type="Cu" input="M">

<type="Cu" input="M">

<type="Cu" input="M">

JTF**

Meno sviluppate

<type="Cu" input="M">

<type="Cu" input="M">

<type="Cu" input="M">

In transizione

<type="Cu" input="M">

<type="Cu" input="M">

<type="Cu" input="M">

Più sviluppate

<type="Cu" input="M">

<type="Cu" input="M">

<type="Cu" input="M">

ISF

BMVI

       * Va indicata unicamente la dotazione specifica per le regioni ultraperiferiche/regioni nordiche scarsamente popolate.

** Importi comprendenti i finanziamenti complementari trasferiti dal FESR e dal FSE+, ove opportuno.".

Top