EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Document 62013CJ0351

Commissione / Grecia

Sentenza della Corte (Nona Sezione) del 4 settembre 2014.
Commissione europea contro Repubblica ellenica.
Causa C-351/13.

Sentenza della Corte (Nona Sezione) del 4 settembre 2014 –

Commissione / Grecia

(causa C‑351/13) 1  ( 1 )

«Inadempimento di uno Stato — Direttiva 1999/74/CE — Articoli 3 e 5, paragrafo 2 — Allevamento di galline ovaiole — Gabbie non modificate — Divieto — Allevamento di galline ovaiole in gabbie non conformi ai requisiti risultanti da tale direttiva»

1. 

Atti delle istituzioni — Direttive — Attuazione da parte degli Stati membri — Inderogabilità dei termini di attuazione (Art. 288, comma 3, TFUE) (v. punto 17)

2. 

Ricorso per inadempimento — Esame della fondatezza da parte della Corte — Situazione da prendere in considerazione — Situazione alla scadenza del termine fissato dal parere motivato (Art. 258 TFUE) (v. punto 20)

3. 

Ricorso per inadempimento — Natura obiettiva — Origine dell’inadempimento — Irrilevanza (Art. 258 TFUE) (v. punto 23)

4. 

Ricorso per inadempimento — Diritto di azione della Commissione — Esercizio discrezionale (Art. 258 TFUE) (v. punto 24)

5. 

Stati membri — Obblighi — Inadempimento — Giustificazione tratta dall’inadempimento di un altro Stato membro — Inammissibilità (Art. 258 TFUE) (v. punto 25)

Dispositivo

1) 

La Repubblica ellenica, non avendo garantito che, a partire dal 1o gennaio 2012, le galline ovaiole non fossero più allevate in gabbie non modificate, è venuta meno agli obblighi che le incombono ai sensi degli articoli 3 e 5, paragrafo 2, della direttiva 1999/74/CE del Consiglio, del 19 luglio 1999, che stabilisce le norme minime per la protezione delle galline ovaiole.

2) 

La Repubblica ellenica è condannata alle spese.


( 1 ) GU C 260 del 7.9.2013.

Top