EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Dispositivi di protezione individuale

This summary has been archived and will not be updated. See 'Garantire la sicurezza dei dispositivi di protezione individuale per gli utilizzatori' for an updated information about the subject.

Dispositivi di protezione individuale

 

SINTESI DI:

Direttiva 89/686/CEE: dispositivi di protezione individuale

QUAL È LO SCOPO DELLA DIRETTIVA?

  • Disciplina i dispositivi di protezione individuale (DPI). Stabilisce le condizioni di immissione sul mercato e della libera circolazione intracomunitaria, nonché i requisiti essenziali di sicurezza che i DPI devono soddisfare per preservare la salute e garantire la sicurezza degli utilizzatori.
  • Chiede ai paesi dell’UE di prendere le misure necessarie per garantire che i DPI immessi sul mercato assicurino la salute e la sicurezza degli utilizzatori, senza compromettere la salute e la sicurezza di altre persone, di animali domestici o di beni.

PUNTI CHIAVE

Definizione e scopo

DPI è qualsiasi dispositivo o articolo:

  • destinato a essere indossato o tenuto da una persona affinché essa sia protetta nei confronti di uno o più rischi che potrebbero metterne in pericolo la salute e la sicurezza (ad esempio gli occhiali da sole);
  • destinato sia ad uso professionale che privato (come ad esempio sport, tempo libero o uso domestico).

Sono esclusi dal campo di applicazione della presente direttiva:

  • DPI disciplinati da un’altra direttiva che concerne gli stessi obiettivi di immissione sul mercato, libera circolazione e sicurezza della presente direttiva;
  • DPI progettati e fabbricati specificamente per le forze armate o quelle per il mantenimento dell’ordine;
  • DPI di autodifesa in caso di aggressione;
  • DPI destinati alla protezione o al salvataggio di persone imbarcate a bordo di navi o aeromobili, che non siano portati ininterrottamente;
  • caschi e visiere per motociclisti destinati a utilizzatori di veicoli a motore a 2 o 3 ruote.

Requisiti essenziali

  • La progettazione e la fabbricazione dei DPI sono soggette a requisiti essenziali di salute e di sicurezza.
  • I requisiti essenziali che devono essere soddisfatti dai DPI durante la fabbricazione e prima di venire immessi sul mercato sono:
    • requisiti di carattere generale applicabili a tutti i DPI;
    • requisiti supplementari specifici per alcuni tipi di DPI (ad esempio, i DPI soggetti a invecchiamento, laddove le loro prestazioni possono diminuire notevolmente a seguito di un fenomeno di invecchiamento, devono indicare una data di fabbricazione);
    • requisiti supplementari specifici per i rischi da prevenire (ad esempio sostegni alla galleggiabilità: nelle condizioni prevedibili d’impiego questo DPI non deve intralciare la libertà di movimento dell’utilizzatore permettendogli in particolare di nuotare o di agire per sfuggire a un pericolo o per soccorrere altre persone).

Norme armonizzate

Valutazione della conformità e organismi notificati

  • La valutazione della conformità dei DPI ai requisiti essenziali e alle altre normative della presente direttiva è responsabilità:
    • degli organismi notificati dai paesi dell’UE in conformità con alcuni criteri minimi di valutazione;
    • degli stessi produttori.

Dichiarazione di conformità e marchio «CE»

I paesi dell’UE non possono vietare, limitare o ostacolare l’immissione sul mercato o la messa in servizio dei DPI muniti del marchio «CE» per i quali:

  • il fabbricante sia in grado di presentare una dichiarazione di conformità «CE»;
  • per i DPI destinati a proteggere da rischi minori, la conformità venga dimostrata dallo stesso fabbricante attraverso la dichiarazione di conformità «CE»;
  • tutti gli altri DPI siano soggetti a un esame «CE»* effettuato da un organismo notificato;
  • anche alcuni DPI destinati a proteggere da rischi molto seri siano soggetti a una procedura volta a garantire la conformità al tipo di produzione, come ad esempio gli apparecchi respiratori. Tali DPI richiedono un attestato di certificazione «CE», nonché
    • il controllo continuo dell’osservanza delle norme per garantire che esistano dei sistemi di gestione della qualità per fabbricare un prodotto conforme
    • o la fornitura su base annuale di campioni per la verifica della conformità.

Il marchio di conformità «CE» viene allegato dal fabbricante o dal suo mandatario stabilito nella UE.

Abrogazione

La direttiva 89/686/CEE verrà abrogata e sostituita dal regolamento (UE) 2016/425 a partire dal 21 aprile 2018.

A PARTIRE DA QUANDO SI APPLICA LA DIRETTIVA?

I paesi dell’UE dovevano recepirla nel diritto nazionale entro il 31 dicembre 1991. È in vigore dal 1o luglio 1992.

CONTESTO

La presente direttiva è integrata da direttive che garantiscono la tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori, in particolare la direttiva 89/656/CEE relativa all’utilizzazione di DPI da parte dei lavoratori sul posto di lavoro.

* TERMINI CHIAVE

Esame: Quando un organismo di controllo riconosciuto constata e attesta che il modello di DPI soddisfa le disposizioni pertinenti della presente direttiva.

DOCUMENTO PRINCIPALE

Direttiva 89/686/CEE del Consiglio, del 21 dicembre 1989, concernente il ravvicinamento delle legislazioni degli Stati membri in materia di dispositivi di protezione individuale (GU L 399 del 30.12.1989, pag. 18-38)

Le successive modifiche alla direttiva 89/686/CEE sono state incorporate nel testo originale. Questa versione consolidata è da utilizzarsi a solo scopo di riferimento.

DOCUMENTI CORRELATI

Regolamento (UE) n. 2016/425 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 9 marzo 2016, riguardante i dispositivi di protezione individuale e che abroga la direttiva del Consiglio 89/686/CEE (GU L 81 del 31.3.2016, pag. 51-98)

Ultimo aggiornamento: 20.09.2016

Top