EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Approvazione dell’UE e misure di sorveglianza del mercato per i veicoli a motore e i loro rimorchi

Approvazione dell’UE e misure di sorveglianza del mercato per i veicoli a motore e i loro rimorchi

 

SINTESI DI:

Regolamento (UE) 2018/858 — Approvazione e vigilanza del mercato dei veicoli a motore e dei loro rimorchi, nonché dei sistemi, componenti ed entità tecniche indipendenti destinati a tali veicoli

QUAL È LO SCOPO DEL REGOLAMENTO?

  • Il regolamento stabilisce norme a livello UE in materia di requisiti tecnici e procedure per garantire che i nuovi tipi di veicoli a motore e i loro rimorchi siano conformi ai requisiti approvati nell’UE in materia di sicurezza e protezione ambientale.
  • Ha lo scopo di:
    • far crescere il livello di qualità e l’indipendenza dell’omologazione* del veicolo e test
    • far crescere i controlli delle auto già presenti sul mercato dell’UE e
    • rafforzare il sistema generale con la supervisione dell’UE.

PUNTI CHIAVE

Obiettivo

Il regolamento si applica a:

  • veicoli a motore utilizzati per il trasporto di passeggeri con almeno 4 ruote (categoria M);
  • veicoli a motore destinati al trasporto di merci con almeno 4 ruote (categoria N);
  • i rimorchi (categoria O).

Omologazione e collaudo prima che un’auto venga immessa sul mercato

  • I servizi tecnici saranno controllati regolarmente e in modo indipendente sulla base di rigorosi criteri di rendimento al fine di ottenere e preservare l’autorità conferita dai Paesi UE per collaudare e ispezionare nuovi modelli di automobili. La Commissione europea e altri Paesi UE saranno in grado di contestare tale autorizzazione quando le circostanze lo richiedono.
  • Le autorità nazionali di omologazione saranno soggette a controlli da parte della Commissione per garantire che le norme pertinenti siano applicate e applicate rigorosamente in tutta l’UE.
  • La proposta della Commissione di modificare il sistema di remunerazione per evitare che i servizi tecnici siano pagati direttamente dal produttore non è stata mantenuta.

Controlli delle automobili sul mercato

  • Le norme di omologazione preesistenti riguardano principalmente i controlli sui prototipi prelevati dalla linea di produzione; questo regolamento introduce la sorveglianza del mercato e richiede inoltre che i Paesi UE effettuino controlli periodici a campione sui veicoli già presenti sul mercato e rendano tali risultati pubblicamente disponibili.
  • Tutti i Paesi UE possono ora adottare misure di salvaguardia immediate nei riguardi dei veicoli non conformi presenti sul loro territorio, senza dover attendere che le autorità che hanno rilasciato l’omologazione si adoperino per le dovute misure.

Vigilanza

  • La Commissione può effettuare controlli di mercato indipendentemente dai Paesi UE e ha la possibilità di avviare richiami a livello UE.
  • Essa può anche mettere in discussione la designazione di servizi tecnici e imporre sanzioni amministrative ai fabbricanti o ai servizi tecnici fino a 30.000 EUR per ciascun veicolo non conforme.
  • La Commissione presiederà un nuovo forum di applicazione per garantire un’interpretazione più uniforme della pertinente legislazione UE, la completa trasparenza sui casi di non conformità e una migliore e più coordinata attività di vigilanza del mercato da parte dei Paesi UE.

Produttori

  • Oltre al divieto esistente di «dispositivi di elusione» che alterano le prestazioni esibite durante le procedure di collaudo, i produttori devono fornire l’accesso ai protocolli software del veicolo per consentire controlli esterni.

DA QUANDO SI APPLICA IL REGOLAMENTO?

Esso si applica dal martedì 1 settembre 2020.

CONTESTO

La direttiva UE sull’omologazione è stata trasformata in un regolamento direttamente applicabile e rafforzato a seguito della determinazione che alcuni produttori avevano impiegato sistemi per alterare le prestazioni dei loro veicoli durante i collaudi («dispositivi di elusione»).

Questa riforma fa parte del più ampio lavoro della Commissione nel settore automobilistico, definito nella comunicazione «Europa in movimento».

Per ulteriori informazioni, consultare:

TERMINI CHIAVE

Omologazione: procedura con cui un’autorità competente certifica che un tipo di veicolo, sistema, componente o entità tecnica indipendente soddisfa le pertinenti norme amministrative e i requisiti tecnici.

DOCUMENTO PRINCIPALE

Regolamento (UE) 2018/858 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 30 maggio 2018, relativo all’omologazione e alla vigilanza del mercato dei veicoli a motore e dei loro rimorchi, nonché dei sistemi, componenti ed entità tecniche destinati a tali veicoli, che modifica i regolamenti (CE) n. 715/2007 e (CE) n. 595/2009 e che abroga la direttiva 2007/46/CE (GU L 151 del 14.6.2018, pag. 1).

DOCUMENTI CORRELATI

Comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle regioni — L’Europa in movimento — Mobilità sostenibile per l’Europa: sicura, connessa e pulita (COM(2018) 293 final, 17.5.2018).

Ultimo aggiornamento: 30.01.2019

Top