Accept Refuse

EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Document 32012D0642

Decisione 2012/642/PESC del Consiglio, del 15 ottobre 2012 , relativa a misure restrittive nei confronti della Bielorussia

OJ L 285, 17.10.2012, p. 1–52 (BG, ES, CS, DA, DE, ET, EL, EN, FR, IT, LV, LT, HU, MT, NL, PL, PT, RO, SK, SL, FI, SV)
Special edition in Croatian: Chapter 18 Volume 010 P. 257 - 308

In force

ELI: http://data.europa.eu/eli/dec/2012/642/oj

17.10.2012   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

L 285/1


DECISIONE 2012/642/PESC DEL CONSIGLIO

del 15 ottobre 2012

relativa a misure restrittive nei confronti della Bielorussia

IL CONSIGLIO DELL’UNIONE EUROPEA,

visto il trattato sull'Unione europea, in particolare l'articolo 29,

considerando quanto segue:

(1)

Il Consiglio ha adottato per la prima volta misure restrittive nei confronti della Bielorussia con la posizione comune 2004/661/PESC (1). Ha continuato a esprimere profonda preoccupazione per la persistente mancanza di rispetto dei diritti umani, della democrazia e dello stato di diritto in Bielorussia e per il fatto che i prigionieri politici non sono stati rilasciati o riabilitati e ha pertanto rinnovato e prorogato le misure adottate.

(2)

Il 25 ottobre 2010 il Consiglio ha adottato la decisione 2010/639/PESC relativa a misure restrittive nei confronti della Bielorussia (2).

(3)

Preoccupazioni specifiche hanno portato a imporre misure restrittive nei confronti di persone considerate dal rapporto Pourgourides come i principali responsabili della sparizione irrisolta di quattro noti personaggi in Bielorussia nel 1999-2000 e della successiva azione di copertura, o che non hanno disposto l'avvio di un'indagine indipendente o il perseguimento delle sparizioni.

(4)

Sono state inoltre imposte misure nei confronti dei responsabili dei brogli nelle elezioni e nel referendum tenutisi in Bielorussia il 17 ottobre 2004, delle violazioni delle norme internazionali in materia elettorale durante le elezioni presidenziali tenutesi in Bielorussia il 19 marzo 2006 e il 19 dicembre 2010, nonché degli autori di gravi violazioni dei diritti umani e della repressione di manifestanti pacifici a seguito di dette elezioni e di detto referendum.

(5)

Particolare responsabilità è imputabile ai funzionari direttamente coinvolti o responsabili del carattere fraudolento delle elezioni presidenziali e del referendum, ai responsabili dell'organizzazione e della diffusione di informazioni false attraverso i media controllati dallo Stato, ai responsabili del ricorso alla forza eccessivo e in assenza di provocazione nei confronti di dimostranti pacifici e disarmati, ai responsabili dell'applicazione per motivi politici delle vigenti sanzioni amministrative e penali nei confronti di numerosi gruppi di rappresentanti della società civile, dell'opposizione democratica, delle ONG e dei media liberi in Bielorussia, e ai responsabili della violazione sistematica e coordinata delle norme internazionali in materia di diritti umani e delle leggi della Repubblica di Bielorussia nell'amministrare la giustizia e nell'impiegare metodi di coercizione e intimidazione nei confronti di rappresentanti legali di detenuti e di altre persone.

(6)

Inoltre, considerata la gravità della situazione, dovrebbero essere imposte misure anche nei confronti delle persone che ricoprono alte cariche in Bielorussia e delle persone ed entità che traggono vantaggio dal regime di Lukashenko o che lo sostengono, in particolare delle persone ed entità che forniscono un sostegno finanziario o materiale al regime.

(7)

Per garantirne l'efficacia, tali misure dovrebbero essere applicate anche alle entità possedute o controllate da persone fisiche o giuridiche, entità o organismi responsabili di gravi violazioni dei diritti umani o della repressione della società civile e dell'opposizione democratica, o le cui attività costituiscono altrimenti una seria minaccia per la democrazia o lo stato di diritto in Bielorussia e alle entità possedute o controllate da persone ed entità che traggono vantaggio dal regime di Lukashenko o che lo sostengono.

(8)

Constatando che anche le ultime elezioni del 23 settembre 2012 sono risultate incompatibili con le norme internazionali, in particolare nei risultati preliminari della missione di osservazione elettorale in Bielorussia dell'OSCE/ODIHR e che la situazione per quanto riguarda la democrazia, i diritti umani e lo stato di diritto non è migliorata, il Consiglio ribadisce le sue profonde preoccupazioni riguardo alla situazione in Bielorussia.

(9)

In base ad un riesame della decisione 2010/639/PESC, è opportuno prorogare le misure restrittive fino al 31 ottobre 2013.

(10)

A fini di chiarezza le misure imposte dalla decisione 2010/639/PESC dovrebbero essere riunite in un unico atto giuridico,

HA ADOTTATO LA PRESENTE DECISIONE:

Articolo 1

1.   Sono vietati la vendita, la fornitura, il trasferimento o l’esportazione in Bielorussia di armamenti e materiale connesso di qualsiasi tipo, comprese armi e munizioni, veicoli ed equipaggiamenti militari, equipaggiamento paramilitare e relativi pezzi di ricambio, nonché attrezzature che potrebbe essere utilizzate a fini di repressione interna, da parte di cittadini degli Stati membri o provenienti dal territorio degli Stati membri ovvero mediante navi o aeromobili battenti bandiera degli stessi, siano o meno originari da detti territori.

2.   È vietato:

a)

prestare, direttamente o indirettamente, assistenza tecnica, servizi di intermediazione o altri servizi attinenti ai prodotti di cui al paragrafo 1 o alla fornitura, alla fabbricazione, alla manutenzione e all’uso di tali prodotti, a qualunque persona fisica o giuridica, entità od organismo in Bielorussia, o destinati ad essere ivi utilizzati;

b)

fornire, direttamente o indirettamente, finanziamenti o assistenza finanziaria in relazione ai prodotti di cui al paragrafo 1, compresi in particolare sovvenzioni, prestiti e assicurazione dei crediti all’esportazione, per la vendita, la fornitura, il trasferimento o l’esportazione di tali prodotti, o per la prestazione di assistenza tecnica, di servizi di intermediazione o di altri servizi connessi, a qualunque persona fisica o giuridica, entità od organismo in Bielorussia, o destinati ad essere ivi utilizzati;

c)

partecipare, consapevolmente e deliberatamente, ad attività aventi l’obiettivo o il risultato di eludere i divieti di cui alle lettere a) o b).

Articolo 2

1.   L’articolo 1 non si applica:

a)

alla vendita, alla fornitura, al trasferimento o all’esportazione di materiale militare non letale, o di materiale che potrebbe essere utilizzato a fini di repressione interna, destinato unicamente a uso umanitario o protettivo, o a programmi di costruzione istituzionale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) e dell’Unione, ovvero a operazioni di gestione delle crisi dell’UE e dell’ONU;

b)

alla vendita, alla fornitura, al trasferimento o all’esportazione di veicoli non da combattimento costruiti o equipaggiati con materiali per difesa balistica, adibiti esclusivamente alla protezione del personale dell’Unione e dei suoi Stati membri in Bielorussia;

c)

alla prestazione di assistenza tecnica, ai servizi di intermediazione e altri servizi connessi a tale materiale o a tali programmi e operazioni;

d)

alla concessione di finanziamenti e alla prestazione di assistenza finanziaria connessi a tale materiale o a tali programmi e operazioni,

purché le esportazioni e l’assistenza in questione siano state autorizzate preventivamente dalla pertinente autorità competente.

2.   L’articolo 1 non si applica all’abbigliamento protettivo, compresi i giubbotti antiproiettile e gli elmetti militari, temporaneamente esportati in Bielorussia da personale dell’ONU, da personale dell’Unione o dei suoi Stati membri, da rappresentanti dei media e da operatori umanitari e nel campo dello sviluppo, e personale associato, per esclusivo uso personale.

Articolo 3

1.   Gli Stati membri adottano le misure necessarie per impedire l'ingresso o il transito nel loro territorio delle persone:

a)

responsabili di gravi violazioni dei diritti umani o della repressione della società civile e dell'opposizione democratica, o le cui attività costituiscono altrimenti una seria minaccia per la democrazia o lo stato di diritto in Bielorussia, o ogni altra persona loro associata;

b)

che traggono vantaggio dal regime di Lukashenko o che lo sostengono,

elencate nell'allegato.

2.   Il paragrafo 1 non obbliga gli Stati membri a vietare ai loro cittadini l'ingresso nel territorio nazionale.

3.   Il paragrafo 1 lascia impregiudicate le situazioni in cui uno Stato membro è vincolato da un obbligo derivante dal diritto internazionale, in particolare:

a)

in qualità di paese che ospita un'organizzazione internazionale intergovernativa;

b)

in qualità di paese che ospita una conferenza internazionale convocata dalle Nazioni Unite o sotto gli auspici di questa organizzazione;

c)

in base a un accordo multilaterale che conferisce privilegi e immunità,

o

d)

in virtù del trattato di conciliazione del 1929 (Patti Lateranensi) concluso tra la Santa Sede (Stato della Città del Vaticano) e l'Italia.

4.   Si considera che le disposizioni del paragrafo 3 si applichino anche qualora uno Stato membro ospiti l'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE).

5.   Il Consiglio è debitamente informato di tutti i casi in cui uno Stato membro concede una deroga ai sensi dei paragrafi 3 o 4.

6.   Gli Stati membri possono concedere deroghe alle misure imposte dal paragrafo 1 quando il viaggio è giustificato da ragioni umanitarie urgenti o dall'esigenza di partecipare a riunioni intergovernative, comprese quelle promosse o ospitate dall'Unione o ospitate da uno Stato membro che esercita la presidenza di turno dell'OSCE, in cui si conduce un dialogo politico che promuove direttamente la democrazia, i diritti umani e lo stato di diritto in Bielorussia.

7.   Lo Stato membro che intende concedere le deroghe di cui al paragrafo 6 presenta una notifica scritta al Consiglio. La deroga si considera concessa a meno che, entro due giorni lavorativi dalla ricezione della notifica della deroga proposta, vi sia un'obiezione scritta di uno o più membri del Consiglio. Qualora uno o più membri del Consiglio sollevino obiezioni, il Consiglio, deliberando a maggioranza qualificata, può decidere di concedere la deroga proposta.

8.   Nei casi in cui uno Stato membro autorizzi, ai sensi dei paragrafi 3, 4, 6 e 7, l'ingresso o il transito nel suo territorio delle persone elencate nell'allegato, l'autorizzazione è limitata ai fini e alle persone oggetto dell'autorizzazione stessa.

Articolo 4

1.   Sono congelati tutti i fondi e le risorse economiche appartenenti, posseduti, detenuti o controllati:

a)

dalle persone, dalle entità o dagli organismi responsabili di gravi violazioni dei diritti umani o della repressione della società civile e dell'opposizione democratica, o le cui attività costituiscono altrimenti una seria minaccia per la democrazia o lo stato di diritto in Bielorussia, o da qualunque persona fisica o giuridica, entità o organismo loro associati, nonché dalle persone giuridiche, dalle entità o dagli organismi da essi posseduti o controllati;

b)

dalle persone fisiche o giuridiche, dalle entità o dagli organismi che traggono vantaggio dal regime di Lukashenko o che lo sostengono, nonché dalle persone giuridiche, dalle entità o dagli organismi da essi posseduti o controllati,

elencati nell'allegato.

2.   Nessun fondo o risorsa economica è messo a disposizione direttamente o indirettamente o a beneficio delle persone fisiche o giuridiche, delle entità o degli organismi elencati nell'allegato.

Articolo 5

1.   Le autorità competenti degli Stati membri possono autorizzare lo svincolo o la messa a disposizione di taluni fondi o risorse economiche congelati, alle condizioni che ritengono appropriate, dopo aver stabilito che tali fondi o risorse economiche sono:

a)

necessari per soddisfare le esigenze di base delle persone elencate nell'allegato e dei familiari a loro carico, compresi i pagamenti relativi a generi alimentari, affitti o garanzie ipotecarie, medicinali e cure mediche, imposte, premi assicurativi e utenze di servizi pubblici;

b)

destinati esclusivamente al pagamento di onorari ragionevoli o al rimborso delle spese sostenute per la prestazione di servizi legali;

c)

destinati esclusivamente al pagamento di diritti o di spese connessi alla normale gestione o alla custodia dei fondi o delle risorse economiche congelati;

d)

necessari per coprire spese straordinarie, purché l'autorità competente abbia notificato alle altre autorità competenti e alla Commissione, almeno due settimane prima dell'autorizzazione, i motivi per cui ritiene che debba essere concessa un'autorizzazione specifica, oppure

e)

da versare da o su un conto di una rappresentanza diplomatica o consolare o di un’organizzazione internazionale che gode di immunità conformemente al diritto internazionale, nella misura in cui tali pagamenti siano destinati a essere utilizzati per fini ufficiali della rappresentanza diplomatica o consolare o dell’organizzazione internazionale.

Gli Stati membri informano gli altri Stati membri e la Commissione delle autorizzazioni concesse ai sensi del presente articolo.

2.   L’articolo 4, paragrafo 2, non si applica al versamento sui conti congelati di:

a)

interessi o altri profitti dovuti su detti conti, o

b)

pagamenti dovuti in virtù di contratti, di accordi o di obblighi conclusi o assunti prima della data in cui tali conti sono stati soggetti alle disposizioni della posizione comune 2006/276/PESC, della decisione 2010/639/PESC del Consiglio o della presente decisione

e purché tali interessi, altri profitti dovuti e pagamenti continuino a essere soggetti all'articolo 4, paragrafo 1, della presente decisione.

3.   L’articolo 4, paragrafo 1, non osta a che una persona fisica o giuridica, un’entità o un organismo inseriti nell’elenco effettuino un pagamento dovuto nell’ambito di un contratto concluso prima dell’inserimento di tale persona fisica o giuridica, entità o organismo nell’elenco, purché lo Stato membro interessato abbia determinato che il pagamento non è percepito, direttamente o indirettamente, da una persona fisica o giuridica, da un’entità o un organismo di cui all’articolo 4, paragrafo 1.

Articolo 6

1.   Il Consiglio, deliberando su proposta di uno Stato membro o dell'alto rappresentante dell'Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza, adotta modifiche agli elenchi riportati nell'allegato, ove necessario, in funzione dell'evoluzione politica in Bielorussia.

2.   Il Consiglio trasmette la sua decisione e i motivi dell'inserimento nell'elenco alla persona interessata direttamente, se l'indirizzo è noto, o mediante la pubblicazione di un avviso, dando a tale persona la possibilità di presentare osservazioni.

3.   Qualora siano presentate osservazioni o siano addotte nuove prove sostanziali, il Consiglio riesamina la decisione e ne informa di conseguenza la persona interessata.

Articolo 7

Per massimizzare l’impatto delle succitate misure, l’Unione incoraggia i paesi terzi ad adottare misure restrittive analoghe a quelle contenute nella presente decisione.

Articolo 8

La presente decisione si applica fino al 31 ottobre 2013. Essa è oggetto di un riesame continuo ed è, se del caso, prorogata o modificata se il Consiglio ritiene che i suoi obiettivi non siano stati raggiunti.

Articolo 9

La presente decisione entra in vigore il 1o novembre 2012.

Fatto a Lussemburgo, il 15 ottobre 2012

Per il Consiglio

Il presidente

C. ASHTON


(1)  GU L 301 del 28.9.2004, pag. 67.

(2)  GU L 280 del 26.10.2010, pag. 18.


ALLEGATO

PERSONE ED ENTITÀ DI CUI ALL'ARTICOLO 3, PARAGRAFO 1, E ALL'ARTICOLO 4, PARAGRAFO 1

A.   Persone di cui all'articolo 3, paragrafo 1, e all'articolo 4, paragrafo 1

 

Nome

Traslitterazione della grafia bielorussa

Traslitterazione della grafia russa

Nome

(grafia bielorussa)

Nome

(grafia russa)

Informazioni identificative

Motivi dell'inserimento nell'elenco

1.

Ablameika, Siarhei Uladzimiravich

Ablameiko, Sergei Vladimirovich

(Ablameyko, Sergey Vladimirovich)

Абламейка, Сяргей Уладзiмiравiч

Абламейко, Сергей Владимирович

Data di nascita: 24.09.1956, Voronovo, Hrodna Region

Rettore dell'Università statale di Bielorussia Responsabile dell'espulsione di parecchi studenti di questa Università per aver partecipato alle dimostrazioni del 19 dicembre 2010 e altre dimostrazioni pacifiche nel 2011.

2.

Akulich, Sviatlana Rastsislavauna

Okulich, Svetlana Rostislavovna

Акулiч, Святлана Расцiславаўна

Окулич, Светлана Ростиславовна

Data di nascita: 27.8.1948 o 1949

Responsabile dell'applicazione, per motivi politici, delle sanzioni amministrative e penali nei confronti di rappresentanti della società civile. Giudice presso il tribunale del distretto Pukhovichi. Ha respinto illegalmente l'istanza di reintegro nel ruolo di docente della scuola secondaria della città di Talkov, presentata da Natalia Ilinich.

3.

Aliaksandrau, Dzmitry Piatrovich

Aleksandrov, Dmitri Petrovich

Аляксандрaў, Дзмiтрый Пятровiч

Александров, Дмитрий Петрович

 

Giudice presso la Corte suprema economica. Ha confermato la messa al bando della stazione indipendente "Autoradio". La radio aveva trasmesso il programma elettorale di Sannikov, uno dei candidati dell'opposizione.

4.

Alinikau Siarhei Aliaksandravich

(Alinikau Siarhey Alyaksandravich)

Aleinikov Sergei Aleksandrovich

Алиникаў, Сяргей Аляксандравич

Алeйникoв, Сергей Aлександрович

 

Maggiore, capo dell'unità operativa della colonia penitenziaria IK-17 a Shklov. Ha esercitato pressioni sui prigionieri politici negando i loro diritti alla corrispondenza e agli incontri, ha emesso ordini al fine di assoggettarli ad un regime penale più severo, a perquisizioni e li ha minacciati al fine di estorcere le confessioni. È stato direttamente responsabile delle violazioni dei diritti umani dei prigionieri politici e degli attivisti dell'opposizione usando eccessivamente la forza contro di loro. Le sue azioni hanno costituito una diretta violazione degli impegni internazionali della Bielorussia nel settore dei diritti umani.

5.

Alpeeva, Tamara Mikhailauna

(Alpeyeva, Tamara Mikhailauna;

Alpeeva, Tamara Mikhailovna;

Alpeyeva, Tamara Mikhailovna)

Алпеева, Тамара Мiхайлаўна

Алпеева, Тамара Михайловна

 

Rettore dell'Istituto economico umanitario internazionale. Responsabile dell'espulsione di studenti coinvolti nelle proteste che hanno seguito le proteste del dicembre 2010.

6.

Ananich, Alena Mikalaeuna

Ananich, Elena Nikolaevna

(Ananich, Yelena Nikolaevna)

АНАНIЧ, Алена Мiкалаеўна

Ананич, Елена Николаевна

 

Giudice presso il tribunale del distretto Pervomayski della città di Minsk

Direttamente coinvolta nella repressione giudiziaria di dimostranti pacifici il 19 dicembre 2010. Il 20 dicembre 2010 ha condannato gli attivisti della società civile Paval Shalamitski, Mikhail Piatrenka, Yauhen Batura e Tatsiana Grybouskaya a 10 giorni di carcere e Tornike Berydze a 11 giorni. Ha condotto il processo in palese violazione del codice di procedura penale. Ha ammesso l'uso di prove e testimonianze non pertinenti contro gli imputati.

7.

Ananich, Liliia Stanislavauna

(Ananich, Lilia Stanislavauna; Ananich, Liliya Stanislavauna)

Ananich, Liliia Stanislavovna

(Ananich, Lilia Stanislavovna; Ananich, Liliya Stanislavovna)

АНАНIЧ, Лiлiя Станiславаўна

АНАНИЧ, Лилия Станиславовна

Data di nascita: 1960

DI: 4020160A013PB7

Primo vice ministro dell'informazione. Dal 2003 svolge un ruolo importante nel promuovere la propaganda di Stato che fomenta, sostiene e giustifica la repressione dell'opposizione democratica e della società civile e nel sopprimere la libertà dei media. L'opposizione democratica e la società civile sono sistematicamente rappresentate in modo negativo e spregiativo, attraverso la diffusione di informazioni falsate.

8.

Arkhipau, Aliaksandr Mikhailavich

Arkhipov, Aleksandr Mikhailovich

Apxiпaў, Аляксандр Мiхайлавiч

Архипов, Александр Михайлович

Data di nascita: 1959, Mohilev

Procuratore della regione di Minsk. Responsabile della repressione della società civile in seguito alle elezioni del dicembre 2010.

9.

Arlau Aliaksey

(Arlau Aliaksei)

Arlau Aliaksandr Uladzimiravich

Orlov Aleksei

(Orlov Alexey)

Orlov Aleksandr Vladimirovich

(Orlov Alexandr Vladimirovich)

Apлaў, Аляксей

Apлaў, Аляксандр Уладзiмiравiч

Opлов, Алексей

Opлов, Александр Владимирович

 

Colonnello, capo del centro di detenzione del KGB di Minsk. È stato personalmente responsabile delle pene o dei trattamenti crudeli, inumani e degradanti di coloro che sono stati fermati nelle settimane e nei mesi dopo la repressione della manifestazione di protesta post-elettorale a Minsk il 19 dicembre 2010. Le sue azioni hanno costituito una diretta violazione degli impegni internazionali della Bielorussia nel settore dei diritti umani.

10.

Atabekau Khazalbek Bakhtibekavich

Atabekov Khazalbek Bakhtibekovich

Атабекаў, Хазалбек Бактiбекавiч

Атабеков, Хазалбек Баxтибекович

(Атабеков, Кхазалбек Баxтибекович)

 

Colonnello, comandante di una brigata speciale di truppe interne nel sobborgo Uruchie di Minsk. Ha comandato la sua unità durante la repressione della manifestazione di protesta post-elettorale a Minsk il 19 dicembre 2010 dove è stato fatto ricorso ad un uso eccessivo della forza. Le sue azioni hanno costituito una diretta violazione degli impegni internazionali della Bielorussia nel settore dei diritti umani.

11.

Badak Ala Mikalaeuna

Bodak Alla Nikolaevna

Бадак, Ала Мiкалаеўна

Бодак, Алла Николаевна

Data di nascita: 30.8.1967

Numero di passaporto: SP0013023

Vice ministro della giustizia incaricata del supporto giuridico alle istituzioni preposte alla stesura di atti legislativi e normativi. Le sue funzioni comprendono la supervisione della stesura di atti legislativi.

È stato responsabile del ruolo e dell'azione del ministero della giustizia e della magistratura bielorussi, importanti strumenti di repressione della popolazione, elaborando leggi repressive nei confronti della società civile e dell'opposizione democratica.

12.

Bakhmatau, Ihar Andreevich

Bakhmatov, Igor Andreevich

БАХМАТАЎ, Irap Андрэевiч

Бахматов, Игорь Андреевич

 

Ha partecipato attivamente alla repressione della società civile in Bielorussia. In quanto ex vice capo del KGB, incaricato del personale e dell'organizzazione dei suoi compiti, è stato responsabile dell'attività repressiva del KGB contro la società civile e l'opposizione democratica. Riassegnato alle forze di riserva nel maggio 2012.

13.

Balauniou, Mikalai Vasilievich

Bolovnev, Nikolai Vasilievich

БАЛАЎНЕЎ, Мiкалай Васiльевiч

Боловнев, Николай Васильевич

 

Giudice presso il tribunale del distretto Zavodskoi della città di Minsk

Direttamente coinvolto nella repressione giudiziaria di dimostranti pacifici il 19 dicembre 2010. Il 20 dicembre 2010 ha condannato gli attivisti della società civile Ihar Pashkovich, Dzimtry Pashyk, Anton Davydzenka, Artsem Liaudanski e Artsem Kuzmin a 10 giorni di carcere. Ha condotto i processi in palese violazione del codice di procedura penale. Ha ammesso l'uso di prove e testimonianze non pertinenti contro gli imputati.

14.

Bandarenka Siarhei Uladzimiravich

Bondarenko Sergei Vladimirovich

Бандарэнка, Сяргей Уладзiмiравiч

Бондаренко, Сергей Владимирович

Indirizzo: Dipartimento giuridico, Amministrazione del distretto di Pervomaysky,

Chornogo K. 5 office 417

Tel.: +375 17 2800264

Giudice presso il tribunale del distretto Pervomaiski di Minsk. Il 24 novembre 2011, ha condannato Ales Byalyatski, uno dei massimi difensori dei diritti dell'uomo, capo del centro bielorusso "Vyasna" per i diritti umani, vicepresidente dell'FIDH. Ha condotto il processo in palese violazione del codice di procedura penale.

Byalyatski si è occupato della difesa e dell'assistenza delle persone che hanno subito azioni repressive in relazione alle elezioni del 19 dicembre 2010 e alla repressione della società civile e dell'opposizione democratica.

15.

Baranouski, Andrei Fiodaravich

Baranovski, Andrei Fedorovich

(Baranovski, Andrey Fedorovich)

БАРАНОЎСКI, Андрэй Федаравiч

БАРАНОВСКИ,Й Андрей Федорович

 

Giudice presso il tribunale del distretto Partizanski della città di Minsk Direttamente coinvolto nella repressione giudiziaria di dimostranti pacifici il 19 dicembre 2010. Il 20 dicembre 2010 ha condannato gli attivisti della società civile Siarhei Piakarchyk e Siarhei Navitski a 13 giorni di carcere e Yauhen Kandrautsu a 11 giorni. Ha condotto i processi in palese violazione del codice di procedura penale. Ha ammesso l'uso di prove e testimonianze non pertinenti.

16.

Barovski Aliaksandr Genadzevich

Borovski Aleksandr Gennadievich

Бароўскi, Аляксандр Генадзевiч

Боровский, Александр Геннадиевич

 

Procuratore presso il tribunale del distretto Oktiabrski (Kastrichnitski) di Minsk. Ha trattato il caso di Pavel Vinogradov, Dmitri Drozd, Ales Kirkevich e Vladimir Homichenko. L'accusa presentata denota una chiara e immediata motivazione politica e costituisce una palese violazione del codice di procedura penale. Si fondava su un'erronea classificazione degli eventi del 19 dicembre 2010, non giustificata da indizi, prove e deposizioni di testimoni.

17.

Barsukou, Aliaksandr Piatrovich

Barsukov, Aleksandr Petrovich

Барсукоў, Аляксандр Пятровiч

Барсуков, Александр Петрович

 

Colonnello, capo della polizia di Minsk. Dalla sua nomina a capo della polizia di Minsk, il 21 ottobre 2011, è stato responsabile, in veste di comandante, della repressione di una dozzina di dimostranti pacifici a Minsk, che sono stati in seguito condannati per aver violato la legge sugli eventi di massa. Per diversi anni ha ordinato azioni di polizia contro le dimostrazioni di piazza dell'opposizione.

18.

Barysionak, Anatol Uladzimiravich

(Barysyonak, Anatol Uladzimiravic)

Borisenok, Anatoli Vladimirovich

(Borisenok, Anatoli Vladimirovich; Borisionok, Anatoli Vladimirovich; Borisyonok, Anatoliy Vladimirovich)

Барысёнак, Анатоль Уладзiмiравiч

Борисенок, Анатолий Владимирович

 

Giudice presso il tribunale del distretto Partizanski di Minsk. Nel 2010-2011 ha comminato pene pecuniarie e detentive a rappresentanti della società civile per le loro proteste pacifiche nei seguenti casi: a) 23.6.2011, Belush Zmitser, 20 unità di base giornaliere 700 000 BLR); b) 20.12.2010, Zhawnyak Ihar, 30 unità di base giornaliere (1 050 000 BLR); c) 20.12.2010, Nyestser Aleh, 10 giorni di carcere; d) 20.12.2010, Trybushewski Kiryl, 10 giorni di carcere; e) 20.12.2010, Murashkevich Vyachaslaw, 10 giorni di carcere. Ha ripetutamente comminato pene detentive e ingenti pene pecuniarie a persone coinvolte in proteste pacifiche e pertanto è stato responsabile della repressione della società civile e dell'opposizione democratica in Bielorussia.

19.

Batura, Mikhail Paulavich

Batura, Mikhail Pavlovich

Батура, Mixaiл Паўлавiч

Батура, Михаил Павлович

 

Rettore dell'Università statale di informatica e radioelettronica di Minsk. Responsabile dell'espulsione di studenti coinvolti nelle proteste che hanno seguito le proteste del dicembre 2010.

20.

Bazanau, Aliaksandr Viktaravich

Bazanov, Aleksandr Viktorovich

БАЗАНАЎ, Аляскандр Biктapaвiч

Базанов, Александр Викторович

Data di nascita: 26.11.1962 Kazakhstan,

Direttore del centro di informazione e di analisi dell'amministrazione presidenziale. È una delle fonti principali della propaganda di stato che sostiene e giustifica la repressione dell'opposizione democratica e della società civile. L'opposizione democratica e la società civile sono sistematicamente rappresentate in modo negativo e spregiativo, avvalendosi di informazioni falsate.

21.

Berastau, Valery Vasilievich

Berestov, Valeri Vasilievich

(Berestov, Valeriy Vasilyevich)

БЕРАСТАЎ, Валерый Васiльевiч

Берестов, Валерий Васильевич

 

Capo della Commissione elettorale regionale della regione di Mohilev. Come presidente di una Commissione elettorale regionale è stato responsabile delle violazioni delle norme internazionali in materia elettorale durante le elezioni presidenziali del 19 dicembre 2010 nella regione di Mogilev.

22.

Bileichyk, Aliaksandr Uladzimiravich

Bileichik, Aleksandr Vladimirovich

(Bileychik, Aleksandr Vladimirovich)

БIЛЕЙЧЫК, Аляксандр Уладзiмiра вiч

БИЛЕЙЧИК Александр Владимирович

Data di nascita: 1964

Primo vice ministro della giustizia, responsabile dei servizi giudiziari, dello stato civile e dei servizi notarili. Le sue funzioni comprendono la supervisione e il controllo dell'avvocatura. Ha svolto un ruolo importante nella cancellazione quasi sistematica degli avvocati difensori di prigionieri politici.

23.

Bortnik, Siarhei Aliaksandrovich

(Bortnik, Siarhey Aliaksandrovich)

Bortnik, Sergei Aleksandrovich

(Bortnik, Sergey Aleksandrovich)

Бортнiк, Сяргей Аляксандравiч

БОРТНИК, Сергей Александрович

Data di nascita: 28.5.1953

Luogo di nascita: Minsk

Indirizzo: Ul. Surganova 80-263, Minsk

Numero di passaporto: MP0469554

Procuratore.

Nel 2006 ha trattato il caso dell'ex candidato presidenziale Alyaksandr Kazulin accusato di aver organizzato nel marzo 2006 dimostrazioni contro i brogli nelle elezioni. L'imputazione presentata è stata motivata politicamente e conteneva palesi violazioni del codice di procedura penale. Nell'aprile 2012 ha inoltre approvato la messa sotto sorveglianza di polizia preventiva per due anni del noto attivista politico Pavel Vinagradau.

24.

Brysina, Zhanna Leanidauna

Brysina, Zhanna Leonidovna

БPЫCIHA, Жанна Леанiдаўна

Брыcина, Жанна Леонидовнa

 

Vice presidente del tribunale del distretto Zavodskoi di Minsk, ex giudice presso il tribunale del distretto Zavodskoi di Minsk. Ha trattato il caso di Khalip Irina, Martselev Sergei, Severinets Pavel, rappresentanti di spicco della società civile. Hacondotto il processo in palese violazione del codice di procedura penale. Ha ammesso l'uso di prove e testimonianze non pertinenti contro gli imputati.

25.

Bulash, Ala

Bulash, Alla

Bulosh, Alla

Булаш, Ала

Булаш, Алла,

Булош Алла

 

Vice presidente del tribunale del distretto Kastrichnitski di Minsk ed ex giudice presso il tribunale del distretto Oktiabrski (Kastrichnitski) di Minsk. Ha trattato il caso di Pavel Vinogradov, Dmitri Drozd, Ales Kirkevich, Andrei Protasenia e Vladimir Homichenko. Ha condotto il processo in palese violazione del codice di procedura penale. Ha ammesso l'uso di prove e testimonianze non pertinenti contro gli imputati.

26.

Bushchyk, Vasil Vasilievich

Bushchik, Vasili Vasilievich

БУШЧЫК, Васiль Васiльевiч

Бущик, Василий Васильевич

 

Membro della Commissione elettorale centrale. Come membro della Commissione elettorale centrale è stato responsabile delle violazioni delle norme internazionali in materia elettorale durante le elezioni presidenziali del 19 dicembre 2010.

27.

Bushnaia, Natallia Uladzimirauna

(Bushnaya, Natallia Uladzimirauna)

Bushnaia, Natalia Vladimirovna

(Bushnaya, Natalya Vladimirovna)

Бушная, Наталля Уладзiмiраўна

Бушная, Наталья Владимировна

Data di nascita: 1953, Mohilev

DI: 4110653A014PB7

Ha attivamente minato la democrazia in Bielorussia. In qualità di ex membro della commissione elettorale centrale è stato responsabile delle violazioni delle norme internazionali in materia elettorale durante le elezioni presidenziali del 19 dicembre 2010.

28.

Busko, Ihar Iauhenavich

(Busko, Ihar Yauhenavich

Busko, Igor Evgenievich

(Busko, Igor Yevgenyevich)

Бусько, Irap Яўгенавiч

Бусько, Игорь Евгеньевич

 

Capo del KGB del distretto di Brest. Responsabile dell'attività repressiva del KGB contro la società civile e l'opposizione democratica nella regione di Brest.

29.

Bychko, Aliaksei Viktaravich

Bychko, Aleksei Viktorovich

(Bychko, Alexey Viktorovich)

БЫЧКО, Аляксей Вiктаравiч

БЫЧКО, Алексей Викторович

 

Giudice presso il tribunale del distretto centrale di Minsk Il 26 ottobre 2011 ha condannato l'attivista della società civile Siarhei Kazakou a 10 giorni di carcere. Ha condotto il processo in palese violazione del codice di procedura penale. Ha ammesso l'uso di prove e testimonianze non pertinenti contro l'imputato.

30.

Charhinets, Mikalai Ivanavich

Cherginets, Nikolai Ivanovich

Чаргiнец, Мiкалай Iванавiч

ЧЕРГИНЕЦ, Николай Иванович

Data di nascita: 17.10.1937

Luogo di nascita: Minsk

DI: 3171037A004PB4

Capo dell'Unione degli scrittori, associazione favorevole al regime, nonché presidente del Consiglio pubblico repubblicano per la moralità (che partecipa alle attività di censura del regime) ed ex presidente della commissione affari esteri della Camera alta. È un sostenitore attivo del presidente Lukashenko e svolge un ruolo chiave nella propaganda e nella censura di regime.

31.

Charkas, Tatsiana Stanislavauna

(Cherkas, Tatsiana Stanislavauna)

Cherkas, Tatiana Stanislavovna

Чаркас, (ЧЭРКАС) Таццяна Станiславаўна

Черкас, Татьяна Станиславовна

 

Giudice del distretto Frunzenski di Minsk, incaricato dei procedimenti contro i manifestanti Aleksandr Otroshchenkov (condannato a 4 anni di carcere speciale), Aleksandr Molchanov (3 anni) e Dmitri Novik (3 anni e mezzo di carcere speciale). Responsabile dell'esecuzione di sanzioni amministrative e penali motivate politicamente contro rappresentanti della società civile.

32.

Charniak, Alena Leanidauna

Cherniak, Elena Leonidovna

(Cherniak, Yelena Leonidovna; Chernyak, Yelena Leonidovna)

Чарняк, Алена Леанiдаўна

Черняк, Елена Леонидовна

 

Giudice presso il tribunale del distretto Moskovski della città di Minsk

Direttamente coinvolta nella repressione giudiziaria di dimostranti pacifici il 19 dicembre 2010. Il 20 dicembre 2010 ha condannato gli attivisti della società civile Andrei Eliseeu, Hanna Yakavenka, Henadz Chebatarovich rispettivamente a 10, 11 e 12 giorni di carcere. Ha condotto il processo in palese violazione del codice di procedura penale. Ha ammesso l'uso di prove e testimonianze non pertinenti contro gli imputati.

33.

Charnyshou, Aleh Anatolievich

Chernyshev, Oleg Anatolievich

Чарнышоў, Алег Анатольевiч

Чернышев, Олег Анатольевич

 

Colonnello, incaricato dell'unità antiterrorista dell'unità "Alpha" del KGB. Ha partecipato di persona al trattamento inumano e degradante degli attivisti dell'opposizione presso il centro di detenzione del KGB di Minsk dopo la repressione della manifestazione di protesta post-elettorale a Minsk il 19 dicembre 2010. Le sue azioni hanno costituito una diretta violazione degli impegni internazionali della Bielorussia nel settore dei diritti umani.

34.

Chasnouski, Mechyslau Edvardavich

(Chesnovski, Mechislav Edvardovich)

Часноўскi, Мечыслаў Эдвардавiч

Чесновский, Мечислав Эдвардович

 

Rettore dell'Università statale di Brest. Responsabile dell'espulsione di studenti coinvolti nelle proteste che hanno seguito le proteste del dicembre 2010.

35.

Chatviartkova, Natallia

Chetvertkova, Natalia

(Chetvertkova, Natalya)

Чатвярткова, Наталля

Четверткова, Наталья

 

Ex giudice presso il tribunale del distretto Partizanski di Minsk.

Si è occupata del processo contro l'ex candidato alla presidenza Andrei Sannikov e gli attivisti della società civile Ilia Vasilevich, Fedor Mirzoianov, Oleg Gnedchik e Vladimir Yeriomenok. Ha condotto il processo in palese violazione del codice di procedura penale. Ha ammesso l'uso di prove e testimonianze non pertinenti contro gli imputati.

36.

Chubkavets Kiryl

Chubkovets Kirill

Чубкавец, Kipыл

Чубковец, Кирилл

 

Pubblico ministero della causa contro gli ex candidati alla presidenza Nikolai Statkevich e Dmitri Uss, nonché degli attivisti della società politica e civile Andrei Pozniak, Aleksandr Klaskovski, Aleksandr Kvetkevich, Artiom Gribkov e Dmitri Bulanov. L'accusa presentata denota una chiara e immediata motivazione politica e costituisce una palese violazione del codice di procedura penale. Si fondava su un'erronea classificazione degli eventi del 19 dicembre 2010, non giustificata da indizi, prove e deposizioni di testimoni.

In qualità di procuratore di Stato si è opposto al ricorso di Ales Byalyatski contro la sentenza impostagli dal tribunale del distretto di Pervomaiski di Minsk sebbene il processo di Byalyatski sia stato condotto in palese violazione del codice di procedura penale. Byalyatski si è occupato della difesa e dell'assistenza delle persone che hanno subito azioni repressive in relazione alle elezioni del 19 dicembre 2010 e alla repressione della società civile e dell'opposizione democratica.

37.

Chyzh, Iury Aliaksandravich

(Chyzh, Yury Aliaksandravich)

Chizh, Iuri Aleksandrovich

(Chizh, Yuri Aleksandrovich)

ЧЫЖ, Юрый Аляксандравiч

ЧИЖ, Юрий Александрович

Luogo di nascita: Soboli, Bierezowskij Rajon, Brestkaja Oblast

(Соболи, Березовский район, Брестская область)

Data di nascita: 28.3.1963.

Passaporto n.: SP 0008543 (validità attuale incerta).

Iury Chyzh fornisce sostegno finanziario al regime di Lukashenko tramite la sua holding LLC Triple che è attiva in numerosi settori dell'economia bielorussa, comprese le attività derivanti dalle aggiudicazioni e concessioni pubbliche del regime. Le cariche sportive assunte, in particolare presidente del consiglio di amministrazione della squadra di calcio della Dynamo Minsk e presidente della federazione bielorussa di wrestling, confermano la sua associazione al regime.

38.

Davydzka, Henadz Branislavavich

Davydko, Gennadi Bronislavovich

ДАВИДЗЬКА, Генадзь Бранiслававiч

Давндько, Геннадий Брониславович

Data di nascita: 29.09.1955, Senno, regione di Vitebsk

Presidente dell'emittente radiotelevisiva di Stato. Si descrive come un democratico autoritario, è stato responsabile della promozione della propaganda di Stato in televisione, propaganda che ha sostenuto e giustificato la repressione dell'opposizione democratica e della società civile dopo le elezioni del dicembre 2010. L'opposizione democratica e la società civile sono sistematicamente rappresentate in modo negativo e spregiativo, attraverso la diffusione di informazioni falsate.

39.

Dranitsa, Aliaksandr Mikalaevich

Dranitsa, Aleksandr Nikolaevich

Дранiца, Аляксандр Мiкалаевiч

Драница, Александр Николаевич

 

Procuratore generale militare. Responsabile della repressione della società civile in seguito alle elezioni del dicembre 2010.

40.

Dubinina, Zhanna Piatrouna

Dubinina, Zhanna Petrovna

Дубiнiна, Жанна Пятроўна

Дубинина, Жанна Петровна

 

Giudice presso il tribunale del distretto Zavodskoi di Minsk. Nel 2010 ha comminato pene pecuniarie e detentive a rappresentanti della società civile per le loro proteste pacifiche nei seguenti casi: a) 20.12.2010, Hulyak Vital, 30 unità di base giornaliere (1 050 000 BLR); b) 20.12.2010, Vaskabovich Lyudmila, 30 unità di base giornaliere (1 050 000 BLR); c) 20.12.2010, Urywski Alyaksandr, 10 giorni di carcere; d) 20.12.2010, Stashulyonak Veranika, 30 unità di base giornaliere (1 050 000 BLR); e) 20.12.2010, Say Syarhey, 10 giorni di carcere; f) 20.12.2010, Maksimenka Hastassya, 10 giorni di carcere; g) 20.12.2010, Nikitarovich Yuliya, 10 giorni di carcere. Ha ripetutamente comminato pene detentive e ingenti pene pecuniarie a persone coinvolte in proteste pacifiche e pertanto è stato responsabile della repressione della società civile e dell'opposizione democratica in Bielorussia.

41.

Dudkin, Anatol Kanstantsinavich

Dudkin, Anatoli Konstantinovich

Дудкiн, Анатоль Канстанцiнавiч

Дудкин, Анатолий Константинович

 

Procuratore per le questioni legate ai trasporti della Repubblica di Bielorussia. Responsabile della repressione della società civile in seguito alle elezioni del dicembre 2010.

42.

Dysko, Henadz Iosifavich

Dysko, Gennadi Iosifovich

ДЫСКО, Генадзь Iосiфавiч

Дыско, Генадий Иосифович

 

Procuratore del distretto di Vitebsk. Responsabile della repressione della società civile in seguito alle elezioni del dicembre 2010.

43.

Dzemiantsei, Vasil Ivanavich

(Dzemyantsey, Vasil Ivanovich)

Dementei, Vasili Ivanovich

(Dementey, Vasili Ivanovich)

Дземянцей, Васiль Iванавiч

ДЕМЕНТЕЙ, Василий Иванович

Data di nascita: 20.9.1954

DI: 3200954E045PB4

Capo del comitato doganale regionale di Hrodna, ex primo vicepresidente del KGB (2005-2007), ex vicecapo del comitato doganale statale.

Responsabile dell'attività repressiva del KGB contro la società civile e l'opposizione democratica, in particolare nel periodo 2006-2007.

44.

Dziadkou, Leanid Mikalaevich

Dedkov, Leonid Nikolaevich

ДЗЯДКОЎ, Леанiд Мiкалаевiч

Дедков, Леонид Николаевич

Data di nascita: 10.1964

DI: 3271064M000PB3

In qualità di vice capo del KGB è corresponsabile dell'attività repressiva del KGB contro la società civile e l'opposizione democratica.

45.

Esman, Valery Aliaksandravich

(Yesman, Valery Aliaksandravich)

Esman, Valeri Aleksandrovich

(Yesman, Valeri Aleksandrovich; Yesman, Valeriy Aleksandrovich)

Есьман, Валерый Аляксандр-авiч

Есьман, Валерий Александрович

 

Giudice presso il tribunale del distretto centrale della città di Minsk Direttamente coinvolto nei processi contro i dimostranti pacifici il 19 dicembre 2010. Il 20 dicembre 2010 ha condannato gli attivisti della società civile Siarhei Martynau, Dzmitry Chiarniak, Euhen Vaskovich rispettivamente a 10, 11 e 12 giorni di carcere. In giugno, luglio e ottobre 2011 ha condannato parecchi altri attivisti a 10 e 11 giorni di carcere. Ha condotto i processi in palese violazione del codice di procedura penale. Ha ammesso l'uso di prove e testimonianze non pertinenti contro gli imputati.

46.

Farmahei, Leanid Kanstantsinavich

(Farmahey, Leanid Kanstantsinavich)

Farmagei, Leonid Konstantinovich

(Farmagey, Leonid Konstantinovich)

Фармагей, Леанiд Канстанцiнавiч

ФАРМАГЕЙ, Леонид Константинович

Data di nascita: 27.08.1962

Vice capo dell'Accademia del Ministero dell'interno. Ha partecipato attivamente alla repressione della società civile in Bielorussia. Nelle sue precedenti funzioni (fino a giugno 2011) di comandante della milizia della città di Minsk ha diretto le forze della milizia di Minsk durante la brutale repressione di una manifestazione il 19 dicembre 2010.

47.

Gardzienka, Siarhei Aliaksandravich

Gordienko, Sergei Aleksandrovich

(Gordiyenko, Sergey Aleksandrovich)

Гардзiенка, Сяргей Аляксандравiч

Гордиенко, Сергей Александрович

 

Vicedirettore della testata e principale organo di propaganda dell'amministrazione presidenziale "Sovietskaia Belarus". Responsabile della propaganda di Stato nella stampa scritta che ha appoggiato e giustificato la repressione di esponenti dell'opposizione democratica e della società civile, sistematicamente rappresentati in modo negativo e spregiativo attraverso la diffusione di informazioni falsate e inesatte, in particolare dopo le elezioni presidenziali del 2010.

48.

Guseu, Aliaksei Viktaravich

Gusev, Aleksei Viktorovich

(Gusev, Alexey Viktorovich)

ГУСЕЎ, Аляксей Biктapaвiч

Гусев, Алексей Викторович

 

Responsabile dell'organizzazione e dell'attuazione della diffusione di informazioni falsate attraverso i media controllati dallo Stato. Ex primo vicedirettore del centro di informazione e di analisi dell'amministrazione presidenziale.

Fonte e voce della propaganda di stato che fomenta, sostiene e giustifica la repressione dell'opposizione democratica e della società civile. L'opposizione democratica e la società civile sono sistematicamente rappresentate in modo negativo e spregiativo, avvalendosi di informazioni falsate.

49.

Haidukevich Valery Uladzimiravich

Gaidukevich Valeri Vladimirovich

Гайдукевiч, Валерый Уладзiмiравiч

Гайдукевич, Валерий Владимирович

Data di nascita: 19.1.1953

Luogo di nascita: Behoml, distretto Dokshitski, regione di Vitebsk

Vice ministro dell'interno. Comandante delle truppe interne e deputato della camera bassa.

In qualità di comandante delle truppe interne è stato responsabile della violenta repressione della manifestazione del 19 dicembre 2012 a Minsk, dove le sue truppe sono state le prime ad intervenire attivamente.

50.

Halavanau, Viktar Ryhoravich

Golovanov, Viktor Grigorievich

ГАЛАВАНАЎ, Biктap Pыгopaвiч

ГОЛОВАНОВ, Виктор Григорьевич

Data di nascita: 1952 Borisov

Quando ricopriva l'incarico di ministro della giustizia, i servizi del suo ministero hanno elaborato leggi repressive contro la società civile e l'opposizione democratica. Ha negato o revocato la registrazione di ONG e partiti politici e ha ignorato gli atti illegali commessi dai servizi di sicurezza contro la popolazione.

51.

Harbatouski, Yury Aliaksandravich

(Harbatouski, Iury Aliaksandravich)

Gorbatovski, Yuri Aleksandrovich

(Gorbatovski, Iuri Aleksandrovich; Gorbatovski, Yuriy Alexandrovich)

Гарбатоўскi, Юрый Аляксандравiч

Горбатовский, Юрий Александрович

 

Giudice presso il tribunale del distretto Pervomaiski di Minsk. Nel 2010 ha comminato pene pecuniarie e detentive a rappresentanti della società civile per le loro proteste pacifiche nei seguenti casi: a) 20.12.2010, Hubskaya Iryna, 10 giorni di carcere; b) 20.12.2010, Kaptsiuh Dzmitry, 10 giorni di carcere; c) 20.12.2010, Mikheyenka Yahor, 12 giorni di carcere; d) 20.12.2010, Burbo Andrey, 10 giorni di carcere; e) 20.12.2010, Pushnarova Hanna, 10 giorni di carcere; f) 20.12.2010, Shepuraw Mikita, 15 giorni di carcere; g) 20.12.2010, Zadzyarkowski Andrey, 10 giorni di carcere; h) 20.12.2010, Yaromyenkaw Yawhen, 10 giorni di carcere. Ha ripetutamente comminato pene detentive a persone coinvolte in proteste pacifiche e pertanto è stato responsabile della repressione della società civile e dell'opposizione democratica in Bielorussia.

52.

Herasimenka, Henadz Anatolievich

Gerasimenko, Gennadi Anatolievich

Герасiменка, Генадзь Анатольевiч

Герасименко, Геннадий Анатольевич

 

Vice capo dell'Istituto di sicurezza nazionale (scuola del KGB) ed ex capo del KGB del distretto di Vitebsk.

Responsabile dell'attività repressiva del KGB contro la società civile e l'opposizione democratica nella regione di Vitebsk.

53.

Herasimovich, Volha Ivanauna

Gerasimovich, Olga Ivanovna

Gerasimovich Olga Ivanovna

Герасiмовiч, Вольга Иванаўна

(Герасiмовi- ч Вольга Иваноўна)

Герасимович, Ольга Ивановна

 

Pubblico ministero che ha presentato la causa contro Byalyatski presso il tribunale cittadino di Minsk a seguito della domanda di Byalyatski presso il tribunale in merito alla sua detenzione. Byalyatski si è occupato della difesa e dell'assistenza delle persone che hanno subito azioni repressive in relazione alle elezioni del 19 dicembre 2010 e alla repressione della società civile e dell'opposizione democratica.

54.

Hermanovich, Siarhei Mikhailavich

Germanovich, Sergei Mikhailovich

(Germanovich, Sergey Mikhailovich)

Германовiч, Сяргей Мiхайлавiч

Германович, Сергей Михайлович

 

Giudice presso il tribunale del distretto Oktiabrski di Minsk. Nel 2010 ha comminato pene pecuniarie e detentive a rappresentanti della società civile per le loro proteste pacifiche nei seguenti casi: a) 20.12.2010, Sidarevich Katsyaryna, 30 unità di base giornaliere (1 050 000 BLR); b) 20.12.2010, Lyskavets Paval, 15 giorni di carcere; c) 20.12.2010, Sachylka Syarhey, 15 giorni di carcere; d) 20.12.2010, Krawtsow Dzianis, 10 giorni di carcere; e) 20.12.2010, Vyarbitski Uladzimir, 15 giorni di carcere; f) 20.12.2010, Newdakh Maksim, 15 giorni di carcere. Ha ripetutamente comminato pene detentive e ingenti pene pecuniarie a persone coinvolte in proteste pacifiche e pertanto è stato responsabile della repressione della società civile e dell'opposizione democratica in Bielorussia.

55.

Hihin, Vadzim Frantsavich

Gigin, Vadim Frantsevich

Гiгiн, Вадзiм Францевiч

Гигин, Вадим Францевич

Data di nascita: 1977

Direttore responsabile del periodico mensile dell'amministrazione presidenziale "Belorusskaia Dumka"

È uno dei membri più attivi e influenti della macchina di propaganda di Stato nella stampa scritta. Ha appoggiato e giustificato la repressione di esponenti dell'opposizione democratica e della società civile che sono sistematicamente messi in cattiva luce e trattati con disprezzo, ricorrendo ad informazioni falsificate soprattutto dopo le elezioni presidenziali del 2010.

56.

Hrachova, Liudmila Andreeuna

(Hrachova, Lyudmila Andreyeuna)

Gracheva, Liudmila Andreevna

(Grachova, Lyudmila Andreyevna; Grachiova, Ludmila Andreevna)

Грачова, Людмiла Андрэеўна

Грачева, Людмила Андреевна

 

Giudice del tribunale del distretto Leninski di Minsk. Ha trattato il caso degli ex candidati alla presidenza Nikolai Statkevich e Dmitri Uss, nonché degli attivisti della società politica e civile Andrei Pozniak, Aleksandr Klaskovski, Aleksandr Kvetkevich, Artiom Gribkov e Dmitri Bulanov. Ha condotto il processo in palese violazione del codice di procedura penale. Ha ammesso l'uso di prove e testimonianze non pertinenti contro gli imputati.

57.

Hureeu Siarhei Viktaravich

(Hureyeu Siarhey Viktaravich)

Gureev Sergei Viktorovich,

(Gureyev Sergey Viktorovich)

ГУРЭЕЎ, Сяргей Biктapaвiч

Гуреев, Сергей Викторович

 

È stato attivamente coinvolto nella repressione della società civile in Bielorussia. In qualità di ex vice ministro dell'interno e capo delle indagini preliminari è stato responsabile della violenta repressione delle proteste e delle violazioni dei diritti umani durante l'attività investigativa relativa alle elezioni del dicembre 2010. È entrato nelle forze di riserva nel febbraio 2012.

58.

Husakova, Volha Arkadzieuna

Gusakova, Olga Arkadievna

Гусакова, Вольга Аркадзьеўна

Гусакова, Ольга Аркадьевна

 

Giudice presso il tribunale del distretto Oktiabrski della città di Minsk.

È stata direttamente coinvolta nella repressione giudiziaria dei manifestanti pacifici del 19 dicembre 2010. Il 20 dicembre 2010 ha condannato gli attivisti della società civile Aleksandryna Alibovich e Volha Kashtalian a 10 giorni di carcere e Aliaksei Varonchanka e Eryk Arlou a 12 giorni di carcere. Ha condotto il processo in palese violazione del codice di procedura penale. Ha ammesso l'uso di prove e testimonianze non pertinenti contro l'imputato.

59.

Iakubovich, Pavel Izotavich

(Yakubovich, Pavel Izotavich)

Iakubovich, Pavel Izotovich

(Yakubovich, Pavel Izotovich)

Якубовiч, Павел Iзотавiч

ЯКУБОВИЧ, Павел Изотович

Data di nascita: 23.09.1946

Membro della Camera alta del parlamento nominato dal presidente Lukashenko, direttore responsabile della testata e principale organo di propaganda dell'amministrazione presidenziale "Sovietskaia Belarus".

È uno dei membri più attivi e influenti della macchina di propaganda di Stato nella stampa scritta. Ha appoggiato e giustificato la repressione di esponenti dell'opposizione democratica e della società civile, sistematicamente rappresentati in modo negativo e spregiativo attraverso la diffusione di informazioni falsate. Si è mostrato particolarmente attivo al riguardo dopo la repressione delle manifestazioni pacifiche del 19 dicembre 2010 e delle proteste successive.

60.

Iancheuski, Usevalad Viachaslavavich

(Yancheuski, Usevalad Vyachaslavavich)

Ianchevski, Vsevolod Viacheslavovich

(Yanchevski, Vsevolod Vyacheslavovich)

ЯНЧЭЎСКI, Усевалад Вячаслававiч

ЯНЧЕВСКИЙ, Всеволод Вячеславович

Data di nascita: 22.04.1976, Borisov

Assistente del presidente, capo del dipartimento ideologico dell'amministrazione presidenziale.

È l'artefice principale dell'ideologia del regime e della propaganda di stato che sostiene e giustifica la repressione dell'opposizione democratica e della società civile. L'opposizione democratica e la società civile sono sistematicamente rappresentate in modo negativo e spregiativo, avvalendosi di informazioni falsate.

61.

Iarmoshyna, Lidziia Mikhailauna

(Yarmoshyna, Lidzia Mikhailauna; Yarmoshyna, Lidziya Mikhailauna)

Ermoshina, Lidiia Mikhailovna

(Yermoshina, Lidia Mikhailovna; Yermoshina, Lidiya Mikhailovna)

ЯРМОШIНА, Лiдзiя Мiхайлаўна

ЕРМОШИНА Лидия Михайловна

Data di nascita: 29.1.1953

Luogo di nascita: Slutsk (regione di Minsk)

Presidentessa della Commissione elettorale centrale della Bielorussia Dal 1996 è una delle principali persone responsabili dei brogli nelle elezioni e nel referendum del 2004, 2006, 2008 e 2010.

62.

Iaruta, Viktar Heorhevich

(Yaruta, Viktar Heorhevich)

Iaruta, Viktor Gueorguevich

(Yaruta, Viktor Gueorguevich)

Ярута, Вiктар Георгiевiч

Ярута, Виктор Георгиевич

 

Capo della commissione del KGB per le comunicazioni di Stato. Responsabile dell'attività repressiva del KGB contro la società civile e l'opposizione democratica.

63.

Iasianovich, Leanid Stanislavavich

(Yasianovich, Leanid Stanislavavich)

Iasenovich, Leonid Stanislavovich

(Yasenovich, Leonid Stanislavovich)

Ясяновiч, Леанiд Станiслававiч

ЯСЕНОВИЧ, Леонид Станиславович

Data di nascita: 26.11.1961

Luogo di nascita: Buchani, regione di Vitebsk

Indirizzo: Ul. Gorovtsa 4-104, Minsk

Numero di passaporto: MP0515811

Vice presidente del tribunale del distretto centrale di Minsk. Ex giudice del tribunale del distretto centrale di Minsk. Il 6 agosto 2006 ha condannato al carcere gli attivisti della società civile dell'iniziativa civica "Partenariato" per aver monitorato le elezioni presidenziali nel 2006. Nikolai Astreiko è stato condannato a 2 anni di carcere, Timofei Dranchuk ad 1 anno, Aleksandr Shalaiko e Enira Bronitskaya a 6 mesi.

Ha condotto il processo in palese violazione del codice di procedura penale.

64.

Iauseev, Ihar Uladzimiravich

(Yauseev, Ihar Uladzimiravich; Yauseyev, Ihar Uladzimiravich)

Evseev, Igor Vladimirovich

(Yevseev, Igor Vladimirovich; Yevseyev, Igor Vladimirovich)

ЯЎСЕЕЎ, Irap Уладзiмiравiч

Евсеев, Игорь Владимирович

Data di nascita: 1968

Capo della polizia della regione di Vitebsk. Ex vice capo della polizia di Minsk e capo delle forze speciali antisommossa (OMON) di Minsk. Ha diretto le forze che hanno soffocato la manifestazione pacifica del 19 dicembre 2010 e ha partecipato di persona alle violenze, aggiudicandosi una ricompensa e il riconoscimento scritto del presidente Lukashenko nel febbraio 2011. Nel 2011 ha guidato inoltre le forze responsabili della repressione di numerose altre proteste di attivisti politici e di cittadini pacifici a Minsk.

65.

Ihnatovich-Mishneva, Liudmila

Ignatovich-Mishneva, Liudmila

Iгнатовiч-Мiшнева, Людмiла

Игнатович- Мишнева, Людмила

 

Pubblico ministero del tribunale cittadino di Minsk che nel 2011 si è occupato del rigetto del ricorso contro la sentenza di condanna di Dmitri Dashkevich ed Eduard Lobov, attivisti del Fronte Molodoi (Fronte giovanile). Il processo ha costituito una palese violazione del codice di procedura penale.

66.

Ipatau, Vadzim Dzmitryevich

Ipatov, Vadim Dmitrievich

IПAТAЎ, Вадзiм Дзмiтрыевiч

Ипатов, Вадим Дмитриевич

Data di nascita: 30.10.1964

Luogo di nascita: Ucraina

DI: 3301064A004PB5

Vicepresidente della Commissione elettorale centrale. Come membro della Commissione elettorale centrale è stato responsabile delle violazioni delle norme internazionali in materia elettorale durante le elezioni presidenziali del 19 dicembre 2010.

67.

Ivanou, Siarhei

Ivanov, Sergei

(Ivanov, Sergey)

IВАНОЎ Сяргей

Иванов Сергей

 

Vice capo della divisione logistica della direzione ideologica e del personale del dipartimento municipale dell'interno di Minsk. Nel febbraio 2011 ha ricevuto un premio e una lettera di encomio dal presidente Lukashenka per la sua attiva partecipazione e per l'esecuzione degli ordini durante la repressione delle manifestazioni del 19 dicembre 2010.

68.

Kachanau Uladzimir Uladzimiravich

Kachanov Vladimir Vladimirovich

КАЧАНАУ, Уладзiмiр Уладзiмiравiч

Качанов, Владимир Владимирович

 

Assistente/consulente del ministro della giustizia. In qualità di assistente del ministro della giustizia. È stato responsabile del ruolo e dell'azione del ministero della giustizia e della magistratura bielorussi elaborando leggi repressive nei confronti della società civile e dell'opposizione democratica, supervisionando le attività dei giudici e procuratori, negando o revocando la registrazione di ONG e partiti politici, prendendo decisioni contro avvocati difensori di prigionieri politici nonché ignorando deliberatamente gli atti illeciti commessi dai servizi di sicurezza contro la popolazione.

69.

Kadzin, Raman

Kadin, Roman

Кадзiн, Раман

Кадин, Роман

 

Ufficiale in comando degli armamenti e delle forniture tecniche del servizio di pattuglia motorizzato.

Nel febbraio 2011 ha ricevuto un premio e una lettera di encomio dal presidente Lukashenka per la sua attiva partecipazione e per l'esecuzione degli ordini durante la repressione delle manifestazioni del 19 dicembre 2010.

70.

Kalach, Uladzimir Viktaravich

Kalach, Vladimir Viktorovich

Калач, Уладзiмiр Вiктаравiч

Калач, Владимир Викторович

 

Capo del KGB della regione e città di Minsk ed ex vice capo del KGB a Minsk. Responsabile dell'attività repressiva del KGB contro la società civile e l'opposizione democratica a Minsk.

71.

Kaliada, Aliaksandr Mikhailavich

Koleda, Aleksandr Mikhailovich

Каляда, Аляксандр Мiхайлавiч

КОЛЕДА, Александр Михайлович

Data di nascita: 21.3.1958

DI: 3210358C033PB6

Membro della Commissione elettorale centrale e presidente della Commissione elettorale regionale della regione di Brest. Come membro della Commissione elettorale centrale è stato responsabile delle violazioni delle norme internazionali in materia elettorale commesse durante le elezioni presidenziali del 2006 e del 2010 nella regione di Brest.

72.

Kamarouskaya, Volha Paulauna

Komarovskaia, Olga Pavlovna

КАМАРОЎСКАЯ, Вольга Паvлаўна

Комаровская, Ольга Павловна

 

Giudice presso il tribunale cittadino di Minsk. Ha respinto, in qualità di giudice a latere, i ricorsi contro le sentenze di condanna dell'ex candidato alla presidenza Andrei Sannikov, degli attivisti politici e della società civile Irina Khalip, Sergei Martselev, Pavel Severinets, Aleksandr Otroshchenkov, Dmitri Novik, Aleksandr Molchanov, Ilia Vasilevich, Fiodor Mirzayanov, Oleg Gnedchik, Vladimir Yeriomenok, Dmitri Doronin, Sergei Kazakov, Vladimir Loban, Vitali Matsukevich, Evgeni Sekret e Oleg Fedorkevich. Tali processi hanno costituito palesi violazioni del codice di procedura penale.

73.

Kamisarau, Valery Mikalayevich

Komissarov, Valeri Nikolaevich

KAMICAPAЎ, Валерый Мiкалаевiч

Комиссаров Валерий Николаевич

 

Giudice presso il tribunale cittadino di Minsk. Ha respinto, in qualità di presidente del tribunale, i ricorsi contro le sentenze di condanna degli attivisti politici e della società civile Dmitri Dashkevich, Eduard Lobov, Aleksandr Otroshchenkov, Dmitri Novik, Aleksandr Molchanov. Tali processi hanno costituito palesi violazioni del codice di procedura penale.

74.

Kanapliou, Uladzimir Mikalaevich

Konoplev, Vladimir Nikolaevich

КАНАПЛЕЎ, Уладзiмiр Мiкалаевiч

КОНОПЛЕВ, Владимир Николаевич

Data di nascita: 3.1.1954

Luogo di nascita: Akulintsi, regione di Mohilev

DI: 3030154A124PB9

Stretti legami con il presidente Lukashenko, con il quale ha lavorato a stretto contatto negli anni 80 e soprattutto negli anni 90. Ex presidente della Camera bassa del Parlamento, nominato dal presidente. È fra i principali responsabili dei brogli nelle elezioni presidenziali del 2006.

75.

Karovina, Natallia Uladzimirauna

(Karovina, Natallya Uladzimirauna)

Korovina, Natalia Vladimirovna

(Korovina, Natalya Vladimirovna)

Каровiна, Наталля Уладзiмiраўна

Коровина, Наталья Владимировна

 

Giudice presso il tribunale del distretto Frunzenski di Minsk. Nel 2010-2011 ha comminato pene pecuniarie e detentive a rappresentanti della società civile per le loro proteste pacifiche nei seguenti casi: a) 30.6.2011, Tsyareshchanka Uladzimir, 25 unità di base giornaliere (875 000 BLR); b) 30.6.2011, Sytsko Stefan, 10 giorni di carcere; c) 30.6.2011, Arapinovich Alyaksandr, 25 unità di base giornaliere (875 000 BLR); d) 30.6.2011, Yukhnowski Dzyanis, 25 unità di base giornaliere (875 000 BLR); e) 30.6.2011, Sarachuk Yulian, 25 unità di base giornaliere (875 000 BLR); f) 23.6.2011, Shewtsow Syarhey, 8 unità di basegiornaliere (280 000 BLR); g) 20.12.2010, Vashkevich Alyaksandr, 10 giorni di carcere; h) 20.12.2010, Myadzvedz Lyeanid, 10 giorni di carcere. Ha ripetutamente comminato pene detentive e ingenti pene pecuniarie a persone coinvolte in proteste pacifiche e pertanto è stato responsabile della repressione della società civile e dell'opposizione democratica in Bielorussia.

76.

Karpenka, Ihar Vasilievich

Karpenko, Igor Vasilievich

Карпенка, Iгар Васiльевiч

КАРПЕНКО, Игорь Васильевич

Data di nascita: 28.4.1964

Luogo di nascita: Novokuznetsk, Russia

Capo della Commissione elettorale regionale della città di Minsk, ex membro della Camera bassa del Parlamento, attualmente vicesindaco di Minsk. Come presidente di una Commissione elettorale regionale è stato direttamente responsabile della violazione delle norme internazionali in materia elettorale, in particolare in occasione delle elezioni presidenziali del 2006 a Minsk.

77.

Kastsian, Siarhei Ivanavich

Kostian, Sergei Ivanovich

(Kostyan, Sergey Ivanovich)

Касцян, Сяргей Iванавiч

КОСТЯН, Сергей Иванович

Data di nascita: 15.1.1941

Luogo di nascita: Usokhi, regione di Mohilev

Presidente della commissione affari esteri della Camera bassa. Figura di rilevo nell'ambito del regime Lukashenko.

78.

Katsuba, Sviatlana Piatrouna

Katsubo, Svetlana Petrovna

Кацуба, Святлана Пятроўна

Кацубо, Светлана Петровна

 

Membro della Commissione elettorale centrale. Come membro della Commissione elettorale centrale è stato responsabile delle violazioni delle norme internazionali in materia elettorale durante le elezioni presidenziali del 19 dicembre 2010.

79.

Kavaliou, Aliaksandr Mikhailavich

Kovalev, Aleksandr Mikhailovich

Кавалеў, Аляксандр Мiхайлавiч

Ковалев, Александр Михайлович

 

Direttore del campo di prigionia di Gorki. È stato responsabile del trattamento disumano dei detenuti e, in particolare, della persecuzione e della tortura dell'attivista della società civile Dmitri Dashkevich, che è stato imprigionato in relazione alle elezioni del 19 dicembre 2010 e alla repressione della società civile e dell'opposizione democratica.

80.

Kazak, Viktar Uladzimiravich

Kazak, Viktor Vladimirovich

Казак, Вiктар Уладзiмiравiч

Казак, Виктор Владимирович

 

Giudice presso il tribunale del distretto Moskovski della città di Minsk

Direttamente coinvolto nella repressione giudiziaria di dimostranti pacifici il 19 dicembre 2010. Il 20 dicembre 2010 ha condannato gli attivisti della società civile Siarhei Arlou e Dzmitry Kresik a 12 giorni di carcere e Valeria Niadzvitskaya, Valiantsyna Busko e Hanna Dainiak a 10 giorni.

Il 27 dicembre 2010 ha condannato il vicecapo del Fronte Molodoi (Fronte giovanile) a 10 giorni di carcere per la partecipazione alla dimostrazione del 19 dicembre 2010.

Il 4 e il 7 luglio, l'8 novembre e il 20 dicembre 2011 ha condannato i seguenti attivisti: Viktoriya Bandarenka a 10 giorni di carcere; Andrei Zakhareuski a 5 giorni; Mikhail Muski a 7 giorni; Raman Grytsevich a 7 giorni.

Ha condotto i processi in palese violazione del codice di procedura penale. Ha ammesso l'uso di prove e testimonianze non pertinenti contro gli imputati.

81.

Kazheunikau Andrey

Kozhevnikov Andrey

КАЖЭЎНIКАЎ, Андрэй у

Кожевников, Андрей

 

Pubblico ministero della causa contro gli ex candidati alla presidenza Vladimir Neklyaev, Vitaly Rimashevsky, i membri del comitato elettorale di Neklyaev Andrei Dmitriev, Aleksandr Feduta e Sergei Vozniak, nonché la vicepresidente del Fronte Molodoi (Fronte giovanile) Anastasia Polozhanka. L'accusa presentata denota una chiara e immediata motivazione politica e costituisce una palese violazione del codice di procedura penale. Si fondava su un'erronea classificazione degli eventi del 19 dicembre 2010, non giustificata da indizi, prove e deposizioni di testimoni.

82.

Kaziiatka, Iury Vasilievich

(Kaziatka, Yury Vasilievich; Kaziyatka, Yury Vasilievich)

Koziiatko, Iuri Vasilievich

(Koziatko, Yuri Vasilievich; Koziyatko, Yuri Vasilievich)

КАЗIЯТКА, Юрый Васiльевiч

КОЗИЯТКО, Юрий Васильевич

Data di nascita: 1964, Brest

Direttore generale del canale pubblico televisivo "Stolichnoe Televidenie", autore e conduttore del programma televisivo "The picture of the world" ("l'immagine del mondo"). Il programma è uno strumento della propaganda di Stato che sostiene e giustifica la repressione dell'opposizione democratica e della società civile. L'opposizione democratica e la società civile sono sistematicamente rappresentate in modo negativo e spregiativo, attraverso la diffusione di informazioni falsate.

Si è mostrato particolarmente attivo al riguardo dopo la repressione delle manifestazioni pacifiche del 19 dicembre 2010 e delle proteste successive.

83.

Khadanovich, Aliaksandr Alyaksandrauvich

Khodanovich, Aleksandr Aleksandrovich

Хадановiч, Аляксандр Аляксандравiч

Хoданович, Александр Александрович

 

Giudice presso il tribunale del distretto centrale della città di Minsk Direttamente coinvolto nella repressione giudiziaria di dimostranti pacifici il 19 dicembre 2010. Il 20 dicembre 2010 ha condannato l'attivista della società civile Uladzimir Kozhych a 14 giorni di carcere. Il 31 gennaio 2011 ha condannato l'attivista della società civile Maksim Viniarski a 10 giorni di carcere per la partecipazione a una dimostrazione a sostegno di prigionieri politici. Il 24 e 26 ottobre 2011 ha condannato gli attivisti della società civile Alyaksandr Valantsevich e Alyaksandr SaldatsenkaAlyaksandr Valantsevich e Alyaksandr Saldatsenka a 7 giorni di carcere. Il 9 gennaio 2012 ha condannato l'attivista della società civile Mikita Kavalenka a 15 giorni di carcere per la partecipazione a un'azione istantanea a sostegno di prigionieri politici. Ha condotto i processi in palese violazione del codice di procedura penale. Ha ammesso l'uso di prove e testimonianze non pertinenti contro gli imputati.

84.

Kharyton, Aliaksandr

Khariton, Aleksandr

ХАРЫТОН, Аляксандр

ХАРИТОН, Александр

 

Consulente principale della sezione per le organizzazioni sociali, i partiti e le ONG del Ministero della giustizia. Dal 2001 ha partecipato attivamente alla repressione della società civile e dell'opposizione democratica, rifiutando personalmente di registrare ONG e partiti politici, cosa che in numerosi casi ne ha provocato l'abolizione.

85.

Khatkevich, Iauhen Viktaravich

(Khatkevich, Yauhen Viktaravich)

Khatkevich, Evgeni Viktorovich

(Khatkevich, Yevgeni Viktorovich)

ХАТКЕВIЧ, Яўген Вiктаравiч

Хаткевич, Евгений Викторович

 

Giudice presso il tribunale del distretto Moskovski della città di Minsk.

È stato direttamente coinvolto nella repressione giudiziaria dei manifestanti pacifici del 19 dicembre 2010. Il 20, 22 e 27 dicembre 2010 ha condannato gli attivisti della società civile Alyaksandra Suslava e Svitlana Pankavets a 10 giorni di carcere,Fedar Masliannikau e Mikhas Lebedz a 12 giorni di carcere e Zmitser Bandarchuk, Artsem Dubski e Mikhas Pashkevich a 15 giorni di carcere. Nel 2011 e 2012 ha condannato altri attivisti a periodi di carcere compresi tra 7 e 14 giorni. Ha condotto i processi in palese violazione del codice di procedura penale. Ha ammesso l'uso di prove e testimonianze non pertinenti contro gli imputati.

86.

Khmaruk, Siargei Konstantinovich

Khmaruk, Sergei Konstantinovich

(Khmaruk, Sergey Konstantinovich)

Хмарук, Сяргей Канстанцiнавiч

Хмарук, Сергей Константинович

 

Procuratore del distretto di Brest. Responsabile della repressione della società civile in seguito alle elezioni del dicembre 2010.

87.

Khrobastau, Uladzimir Ivanavich

Khrobostov, Vladimir Ivanovich

Хробастаў, Уладзiмiр Iванавiч

Хробостов, Владимир Иванович

 

Giudice presso il tribunale cittadino di Minsk. Ha respinto, in qualità di giudice a latere, il ricorso contro la sentenza di condanna dell'attivista politico Vasili Parfenkov. Il processo ha costituito una palese violazione del codice di procedura penale. Il 24 gennaio 2012 ha respinto il ricorso di Ales Byalyatski contro la sentenza impostagli dal tribunale del distretto di Pervomaiski di Minsk sebbene il processo di Byalyatski sia stato condotto in palese violazione del codice di procedura penale.

Byalyatski si è occupato della difesa e dell'assistenza delle persone che hanno subito azioni repressive in relazione alle elezioni del 19 dicembre 2010 e alla repressione della società civile e dell'opposizione democratica.

88.

Khrypach, Siarhei Fiodaravich

Khripach, Sergei Fiodorovich

ХРЫПАЧ, Сяргей Федаравiч

Хрипач, Сергей Федорович

 

Giudice presso il tribunale cittadino di Minsk. Ha respinto, in qualità di presidente del tribunale, i ricorsi contro le sentenze di condanna degli ex candidati alla presidenza Andrei Sannikov, Nikolai Statkevich, Dmitri Uss, Vladimir Nekliaev, degli attivisti politici e della società civile Andrei Dmitriev, Ilia Vasilevich, Fiodor Mirzayanov, Oleg Gnedchik, Vladimir Yeriomenok, Andrei Pozniak, Aleksandr Klaskovski, Aleksandr Kviatkevich, Artiom Gribkov, Dmitri Bulanov e, in qualità di giudice a latere, Dmitri Dashkevich, Eduard Lobov, Aleksandr Otroshchenkov, Dmitri Novik, Aleksandr Molchanov. Tali processi hanno costituito palesi violazioni del codice di procedura penale.

89.

Khvainitskaya, Zhanna Anatolyeuna

(Khvainitskaia, Zhanna Anatolieuna)

Khvoinitskaya, Zhanna Anatolyevna

(Khvoinitskaia, Zhanna Anatolievna)

Хвайнiцкая, Жанна Анатольеўна

Хвойницкая, Жанна Анатольевна

 

Giudice presso il tribunale del distretto Zavodskoi di Minsk. Ha comminato pene pecuniarie e detentive a rappresentanti della società civile per le loro proteste pacifiche nei seguenti casi: a) 20.12.2010, Makarenka Adam, 6 giorni di carcere; b) 20.12.2010, Bachyla Uladzimir, 30 unità di base giornaliere (1 050 000 BLR); c) 20.12.2010, Kukalyew Syarhey, 10 giorni di carcere; d) 20.12.2010, Astafyew Alyaksandr, 10 giorni di carcere; e) 20.12.2010, Yazerski Raman, 10 giorni di carcere; f) 20.12.2010, Sapranyetskaya Darya, 10 giorni di carcere; g) 20.12.2010, Aheyeva Iryna, 10 giorni di carcere; h) 20.12.2010, DrahunAlyaksandr, 10 giorni di carcere; i) 20.12.2010, Shambalava Tatsyana, 10 giorni di carcere; j) 20.12.2010, Dzyemidzyuk Barys, 10 giorni di carcere; k) 20.12.2010, Kassabuka Alyaksandr, 10 giorni di carcere. Ha ripetutamente comminato pene detentive e ingenti pene pecuniarie a persone coinvolte in proteste pacifiche e pertanto è stato responsabile della repressione della società civile e dell'opposizione democratica in Bielorussia.

90.

Kisialiou, Anatol Siamionavich

Kiselev, Anatoli Semenovich

(Kiselyov, Anatoli Semyonovich)

КИСЯЛЕЎ, Анатоль Сяменавiч

Киселев, Анатолий Семенович

 

Capo della Commissione elettorale regionale della regione di Brest, capo dell'organizzazione sindacale regionale favorevole al regime.

Come presidente di una Commissione elettorale regionale è stato responsabile delle violazioni delle norme internazionali in materia elettorale durante le elezioni presidenziali del 19 dicembre 2010 nella regione di Brest.

91.

Kisialiova, Nadzeia Mikalaeuna

(Kisyaliova, Nadzeya Mikalaeuna)

Kiseleva, Nadezhda Nikolaevna

КИСЯЛЕВА, Надзея Мiкалаеўна

Киселева, Надежда Николаевна

DI: 4280558A069PB9

Ha attivamente minato la democrazia in Bielorussia. In qualità di ex membro della Commissione elettorale centrale è stato responsabile delle violazioni delle norme internazionali in materia elettorale durante le elezioni presidenziali del 19 dicembre 2010.

92.

Kochyk, Aliaksandr Vasilyevich

(Kochyk, Aliaksandr Vasilievich)

Kochik, Aleksandr Vasilyevich

(Kochik, Alexandr Vasilievich)

Кочык, Аляксандр Васiльевiч

Кочик, Александр Васильевич

 

Giudice presso il tribunale del distretto Partizanski di Minsk. Nel 2010-2011 ha comminato pene pecuniarie e detentive a rappresentanti della società civile per le loro proteste pacifiche nei seguenti casi: a) 7.7.2011, Revut Yawhen, 8 giorni di carcere; b) 4.7.2011, Nikitsenka Katsyaryna, 5 giorni di carcere; c) 23.6.2011, Kazak Zmitser, 28 unità di base giornaliere (980 000 BLR); d) 20.12.2010, Dzyezidzenka Dzianis, 12 giorni di carcere; e) 20.12.2010, Navumovich Syarhey, 14 giorni di carcere; f) 20.12.2010, Kavalenka Wsevalad, 15 giorni di carcere; g) 20.12.2010, Tsupa Dzyanis, 15 giorni di carcere; h) 20.12.2010, Makashyn Syarhey, 10 giorni di carcere; i) 20.12.2010, Zhakhavets Illya, 10 giorni di carcere. Ha ripetutamente comminato pene detentive e ingenti pene pecuniarie a persone coinvolte in proteste pacifiche e pertanto è stato responsabile della repressione della società civile e dell'opposizione democratica in Bielorussia.

93.

Kolas, Alena Piatrovna

Kolos, Elena Petrovna

(Kolos, Yelena Petrovna)

Колас, Алена Пятроўна

Колос, Елена Петровна

 

Vicedirettore del centro di informazione e di analisi dell'amministrazione presidenziale. Fonte e voce importante della propaganda di stato che fomenta, sostiene e giustifica la repressione dell'opposizione democratica e della società civile. L'opposizione democratica e la società civile sono sistematicamente rappresentate in modo negativo e spregiativo, avvalendosi di informazioni falsate.

94.

Komar, Volha

Komar, Olga

Комар, Вольга

Комар, Ольга

 

Giudice del distretto Frunzenski di Minsk, incaricato del procedimento contro il manifestante Vasili Parfenkov. Responsabile dell'esecuzione di sanzioni amministrative e penali motivate politicamente contro rappresentanti della società civile.

95.

Konan, Viktar Aliaksandravich

Konon, Viktor Aleksandrovich

Конан, Вiктар Аляксандравiч

Конон, Виктoр Александрович

 

Ha attivamente minato la democrazia in Bielorussia. In qualità di ex vice procuratore generale era responsabile e direttamente coinvolto in tutte le attività di intelligence condotte dall'ufficio del Procuratore generale contro entità indipendenti e dell'opposizione, anche nel 2010.

96.

Kornau, Uladzimir Uladzimiravich

Kornov, Vladimir Vladimirovich

Корнаў, Уладзiмiр Уладзiмiравiч

Корнов, Владимир Владимирович

 

Giudice presso il tribunale cittadino di Minsk che ha autorizzato il rigetto del ricorso degli avvocati di Byalyatski. Byalyatski si è occupato della difesa e dell'assistenza delle persone che hanno subito azioni repressive in relazione alle elezioni del 19 dicembre 2010 e alla repressione della società civile e dell'opposizione democratica.

97.

Korzh, Ivan Aliakseevich

Korzh, Ivan Alekseevich

Корж, Iван Аляксеевiч

Корж, Иван Алексеевич

 

Capo del KGB del distretto di Hrodna. Responsabile dell'attività repressiva del KGB contro la società civile e l'opposizione democratica nella regione di Hrodna.

98.

Kozik, Leanid Piatrovich

Kozik, Leonid Petrovich

Козiк, Леанiд Пятровiч

КОЗИК, Леонид Петрович

Data di nascita: 13.7.1948

Luogo di nascita: Borisov

DI: 3130748A017PB8

Capo della federazione dei sindacati. Ex vice Primo Ministro e vicecapo dell'amministrazione presidenziale. Figura chiave e sostenitore del regime. Responsabile delle violazioni commesse in occasione della creazione fraudolenta di comitati elettorali composti in prevalenza da membri dei sindacati favorevoli al regime, nonché della designazione fraudolenta di candidati e delle pressioni esercitate sui lavoratori affinché votassero per il regime.

99.

Krasheuski, Viktar

Krashevski, Viktor

КРАШЭЎСКI, Biктaр

КРАШЕВСКИЙ, Виктор

 

Capo del GRU. Responsabile dell'attività repressiva dei servizi di intelligence contro la società civile e l'opposizione democratica.

100.

Krasouskaya, Zinaida Uladzimirauna

(Krasouskaia, Zinaida Uladzimirauna)

Krasovskaya, Zinaida Vladimirovna

(Krasovskaia, Zinaida Vladimirovna)

Красоўская, Зiнаiда Уладзiмiраўна

Красовская, Зинаида Владимировна

 

Giudice presso il tribunale del distretto Leninski di Minsk. Nel 2010 ha comminato pene pecuniarie e detentive a rappresentanti della società civile per le loro proteste pacifiche nei seguenti casi: a) 20.12.2010, Krawchuk Volha, 30 unità di base giornaliere (1 050 000 BLR); b) 20.12.2010, Charukhina Hanna, 30 unità di base giornaliere (1 050 000 BLR); c) 20.12.2010, Dubovik Alena, 15 giorni di carcere; d) 20.12.2010, Boldzina Alena, 12 giorni di carcere; e) 20.12.2010, Syrakvash Andrey, 15 giorni di carcere; f) 20.12.2010, Klimko Nastassiya, 12 giorni di carcere; g. 20.12.2010, Kuwshinaw Viktar, 15 giorni di carcere. Ha ripetutamente comminato pene detentive e ingenti pene pecuniarie a persone coinvolte in proteste pacifiche e pertanto è stato responsabile della repressione della società civile e dell'opposizione democratica in Bielorussia.

101.

Krot, Ihar Uladzimiravich

Krot, Igor Vladimirovich

Крот, Iгар Уладзiмiравiч

Крот, Игорь Владимирович

 

Giudice presso il tribunale cittadino di Minsk. Ha respinto, in qualità di giudice a latere, il ricorso contro la sentenza di condanna dell'attivista politico Vasili Parfenkov. Il processo ha costituito una palese violazione del codice di procedura penale.

102.

Krukouski, Viachaslau Iafimavich

(Krukouski, Vyachaslau Yafimavich)

Kriukovski, Viacheslav Iefimovich

(Kryukovski, Vyacheslav Yefimovich)

КРУКОЎСКI, Вячаслаў Яфiмавiч

Крюковский, Вячеслав Ефимович

 

Capo della Commissione elettorale regionale della regione di Vitebsk. Come presidente di una Commissione elettorale regionale è stato responsabile delle violazioni delle norme internazionali in materia elettorale durante le elezioni presidenziali del 19 dicembre 2010 nella regione di Vitebsk.

103.

Kryshtapovich, Leu Eustafievich

(Kryshtapovich, Leu Yeustafievich)

Krishtapovich, Lev Evstafievich

(Krishtapovich, Lev Yevstafievich)

Крыштаповiч, Леў Еўстафьевiч

Криштапович, Лев Евстафьевич

 

Vicedirettore del centro di informazione e di analisi dell'amministrazione presidenziale.

Fonte e voce importante della propaganda di stato che sostiene e giustifica la repressione dell'opposizione democratica e della società civile. L'opposizione democratica e la società civile sono sistematicamente rappresentate in modo negativo e spregiativo, avvalendosi di informazioni falsate.

104.

Kukharchyk, Piotr Dzmitryevich

Kukharchik, Piotr Dmitrievich

Кухарчык, Петр Дзмiтрыевiч

Кухарчик, Петр Дмитриевич

Data di nascita: 22.02.1945

ID 3220345A033PB9

Rettore dell'Università pedagogica statale di Minsk. Responsabile dell'espulsione di studenti coinvolti nelle proteste che hanno seguito le proteste del dicembre 2010.

105.

Kuklis, Mikalai Ivanovich

Kuklis, Nikolai Ivanovich

Куклiс, Мiкалай Iванавiч

Куклис, Николай Иванович

 

Vice procuratore generale. Responsabile della repressione della società civile in seguito alle elezioni del dicembre 2010.

106.

Kuliashou, Anatol Nilavich

Kuleshov, Anatoli Nilovich

КУЛЯШОЎ, Анатоль Нiлавiч

Кулешов, Анатолий Нилович

Data di nascita: 25.07.1959

Luogo di nascita: Ali-Bairamly, Azerbaigian

DI: 3250759A066PB3

Ha partecipato attivamente alla repressione della società civile in Bielorussia. In quanto ex ministro dell'interno ha diretto le forze del Ministero dell'interno che hanno brutalmente represso la manifestazione pacifica del 19 dicembre 2010, facendosene un vanto. Distaccato presso le forze di riserva dell'esercito nel gennaio 2012.

107.

Kulik, Mikalai Mikalaevich

Kulik, Nikolai Nikolaievich

Кулiк, Мiкалай Мiкалаевiч

Кулик, Николай Николаевич

 

Procuratore della città di Minsk fino al 31 luglio 2012. Responsabile della repressione della società civile in seguito alle elezioni del dicembre 2010.

108.

Kupryianau, Mikalai Mikhailavich

Kupriianov, Nikolai Mikhailovich

(Kuprianov, Nikolai Mikhailovich; Kupriyanov, Nikolai Mikhailovich)

КУПРЫЯНАЎ, Мiкалай Мiхайлавiч

КУПРИЯНОВ, Николай Михайлович

 

Fra i principali responsabili della repressione dell'opposizione democratica e della società civile tra il 2002 e il 2008. Ex viceprocuratore generale, ha svolto un ruolo chiave nel sistema giudiziario del regime Lukashenko.

109.

Kurlovich, Uladzimir Anatolievich

Kurlovich, Vladimir Anatolievich

Курловiч, Уладзiмiр Анатольевiч

КУРЛОВИЧ, Владимир Анатольевич

 

Ha attivamente compromesso la democrazia in Bielorussia. Ex presidente della Commissione elettorale regionale della regione di Minsk.

Come presidente di una Commissione elettorale regionale è stato direttamente responsabile della violazione delle norme internazionali in materia elettorale, in particolare in occasione delle elezioni presidenziali del 2006 nella regione di Minsk.

110.

Kuzniatsou, Ihar Nikonavich

Kuznetsov, Igor Nikonovivh

КУЗНЯЦОЎ, Irap Нiконaвiч

Кузнецов, Игорь Никонович

 

Capo del centro di formazione del KGB, ex capo del KGB per la regione di Minsk e la città di Minsk.

Quale responsabile della preparazione e formazione del personale del KGB, è stato responsabile dell'attività repressiva del KGB contro la società civile e l'opposizione democratica. Nelle sue precedenti funzioni è stato responsabile della stessa attività repressiva del KGB a Minsk e nella regione di Minsk.

111.

Kuzniatsova, Natallia Anatolieuna

Kuznetsova, Natalia Anatolievna

(Kuznetsova, Natalya Anatolyevna)

Кузняцова, Наталля Анатольеўна

Кузнецова, Наталья Анатольевна

Data di nascita: 1973, Minsk

Giudice presso il tribunale del distretto Moskovski della città di Minsk

Direttamente coinvolta nella repressione giudiziaria di dimostranti pacifici il 19 dicembre 2010. Il 20 dicembre 2010 ha condannato l'attivista della società civile Anastasia Lazareva a 10 giorni di carcere. Ha condotto il processo in palese violazione del codice di procedura penale. Ha ammesso l'uso di prove e testimonianze non pertinenti contro gli imputati.

112.

Lapko, Maksim Fiodaravich

Lapko, Maksim Fedorovich

(Lapko, Maxim Fyodorovich)

Лапко, Maксiм Федаравiч

Лапко, Максим Федорович

 

Giudice presso il tribunale del distretto Oktiabrski della città di Minsk.

È stato direttamente coinvolto nella repressione giudiziaria dei manifestanti pacifici del 19 dicembre 2010. Il 20 dicembre 2010, ha condannato gli attivisti della società civile Raman Scherbau e Vital Tratsiakou a 10 giorni di carcere, Yuri Krylovich e Pavel Kavalenka a 15 giorni di carcere, gli attivisti del Fronte Molodoi (Fronte giovanile) Zmitser Kremenitski e Uladzimir Yaromenak, rispettivamente, a 14 e 15 giorni di carcere. Nel 2012 ha condannato altri attivisti, in particolare attivisti del Fronte Molodoi (Fronte giovanile), a periodi di carcere compresi tra 10 e 15 giorni. Il 17 luglio 2012 ha condannato Raman Vasiliev e Uladzimir Yaromenak, rispettivamente, a 12 e 15 giorni di carcere. Ha condotto i processi in palese violazione del codice di procedura penale. Ha ammesso l'uso di prove e testimonianze non pertinenti contro gli imputati.

113.

Lapo, Liudmila Ivanauna

(Lapo, Lyudmila Ivanauna; Lapo, Ludmila Ivanauna)

Lappo, Ludmila Ivanovna

(Lappo, Liudmila Ivanovna; Lappo, Lyudmila Ivanovna)

Лапо, Людмiла Iванаўна

Лаппо, Людмила Ивановна

 

Giudice presso il tribunale del distretto Frunzenski di Minsk. Nel 2010-2011 ha comminato pene pecuniarie e detentive a rappresentanti della società civile per le loro proteste pacifiche nei seguenti casi: a) 7.7.2011, Melyanets Mikalay, 10 giorni di carcere; b) 30.6.2011, Shastseryk Uladzimir, 10 giorni di carcere; c) 30.6.2011, Zyakaw Eryk, 10 giorni di carcere; d) 25.4.2011, Grynman Nastassiya, 25 unità di base giornaliere (875 000 BLR); e) 20.12.2010, Nikishyn Dzmitry, 11 giorni di carcere. Ha ripetutamente comminato pene detentive e ingenti pene pecuniarie a persone coinvolte in proteste pacifiche e pertanto è stato responsabile della repressione della società civile e dell'opposizione democratica in Bielorussia.

114.

Laptseva, Alena Viacheslavauna

Lapteva, Elena Viacheslavovna

(Lapteva, Yelena Vyacheslavovna)

Лапцева, Алена Вячаславаўна

Лаптева, Елена Вячеславовна

 

Giudice presso il tribunale del distretto Zavodskoi di Minsk Direttamente coinvolta nella repressione giudiziaria di dimostranti pacifici il 19 dicembre 2010. Il 20 dicembre 2010 ha condannato gli attivisti della società civile Raman Maksimenka, Yuras Shpak-Ryzhkou, Hanna Belskaya, Paval Sakolchik, Sviatlana Rubashkina, Uladzimir Parkalau e Tatsyana Vaikovih a 10 giorni di carcere. Ha condotto i processi in palese violazione del codice di procedura penale. Ha ammesso l'uso di prove e testimonianze non pertinenti contro gli imputati.

115.

Laptsionak, Ihar Mikalaevich

Laptionok, Igor Nikolaevich

Лапценак, Irap Мiкалаевiч

ЛАПТЕНОК, Игорь Николаевич

Data di nascita: 31.08.1947, Minsk

Responsabile dell'organizzazione e dell'attuazione della diffusione di informazioni falsate attraverso i media controllati dallo Stato. In quanto ex vice ministro dell'informazione ha svolto un ruolo importante nel promuovere la propaganda di Stato che sostiene e giustifica la repressione dell'opposizione democratica e della società civile. L'opposizione democratica e la società civile sono state sistematicamente rappresentate in modo negativo e spregiativo, attraverso la diffusione di informazioni falsate e inesatte.

116.

Lashyn, Aliaksandr Mikhailavich

Lashin, Aleksandr Mikhailovich

ЛАШЫН, Аляксандр Мiхайлавiч

Лашин, Александр Михайлович

 

Vice procuratore generale, responsabile della repressione della società civile in seguito alle elezioni del dicembre 2010.

117.

Lazavik, Mikalai Ivanavich

Lozovik, Nikolai Ivanovich

Лазавiк, Мiкалай Iванавiч

ЛОЗОВИК, Николай Иванович

Data di nascita: 18.1.1951

Nevinyany, regione di Minsk

(Невинянн Вилейского р-на Минской обл)

DI: 3180151H004PB2

Segretario della Commissione elettorale centrale della Bielorussia.

Dal 2000 è fra le principali persone coinvolte nei brogli nelle elezioni e nei referendum in particolare del 2004, 2006, 2008 e 2010.

118.

Lemiashonak, Anatol Ivanavich

Lemeshenok, Anatoli Ivanovich

Лемяшонак, Анатоль Iванавiч

ЛЕМЕШЕНО-К, Анатолий Иванович

Data di nascita: 14.05.1947

Direttore responsabile di "Republika", giornale del Consiglio dei ministri. In tale veste è uno dei membri più attivi e influenti della macchina di propaganda di Stato nella stampa scritta. Ha appoggiato e giustificato la repressione di esponenti dell'opposizione democratica e della società civile, sistematicamente rappresentati in modo negativo e spregiativo attraverso la diffusione di informazioni falsate, in particolare dopo le elezioni presidenziali del 2010.

119.

Liabedzik, Mikhail Piatrovich

Lebedik, Mikhail Petrovich

Лябедзiк, Мiхаiл Пятровiч

Лебедик, Михаил Петрович

 

Primo vicedirettore responsabile della testata e principale organo di propaganda dell'amministrazione presidenziale "Sovietskaia Belarus". Fonte di politica filogovernativa che falsifica i fatti e formula commenti scorretti sui processi in corso in Bielorussia contro l'opposizione democratica e la società civile, rappresentate sistematicamente in modo negativo e spregiativo, in particolare dopo le elezioni presidenziali del 2010.

120.

Liaskouski, Ivan Anatolievich

Leskovski, Ivan Anatolievich

ЛЯСКОЎСКI, Iван Анатольевiч

Лесковский, Иван Анатольевич

 

Capo del KGB a Homel e ex vice capo del KGB a Homel. Responsabile dell'attività repressiva del KGB contro la società civile e l'opposizione democratica nella regione di Homel.

121.

Liushtyk, Siarhei Anatolievich

(Lyushtyk, Siarhey Anatolyevich)

Liushtyk, Sergei Anatolievich

(Lyushtyk, Sergey Anatolyevich)

Люштык, Сяргей Анатольевiч

Люштык, Сергей Анатольевич

 

Giudice presso il tribunale del distretto Pervomaiski di Minsk. Nel 2010-2011 ha comminato pene pecuniarie e detentive a rappresentanti della società civile per le loro proteste pacifiche nei seguenti casi: a) 14.7.2011, Struy Vitali, 10 unità di base giornaliere (35 000 BLR); b) 4.7.2011, Shalamitski Paval, 10 giorni di carcere; c) 20.12.2010, Sikirytskaya Tatsyana, 10 giorni di carcere; d) 20.12.2010, Dranchuk Yuliya, 13 giorni di carcere; e) 20.12.2010, Lapko Mikalay, 12 giorni di carcere; f) 20.12.2010, Pramatoraw Vadzim, 12 giorni di carcere. Ha ripetutamente comminato pene detentive e ingenti pene pecuniarie a persone coinvolte in proteste pacifiche e pertanto è stato responsabile della repressione della società civile e dell'opposizione democratica in Bielorussia.

122.

Lomats, Zianon Kuzmich

Lomat, Zenon Kuzmich

ЛОМАЦЬ, Зянон Кузьмiч

ЛОМАТЬ, Зенон Кузьмич

Data di nascita: 1944, Karabani

Ha attivamente minato la democrazia in Bielorussia. In qualità di ex presidente del Comitato per il controllo statale è stata una delle principali persone coinvolte nel caso Ales Byaliatski, uno dei massimi difensori dei diritti dell'uomo, capo del centro bielorusso Vyasna per i diritti umani, vice presidente della FIDH. A. Byaliatski operava in difesa e a sostegno delle vittime delle azioni repressive in relazione alle elezioni del 19 dicembre 2010 e alla repressione della società civile e dell'opposizione democratica.

123.

Luchyna, Leanid Aliaksandravich

Luchina, Leonid Aleksandrovich

ЛУЧЫНА, Леанiд Аляксандравiч

ЛУЧИНА, Леонид Александрович

Data di nascita: 18.11.1947

Luogo di nascita: Pristupovschina, regione di Minsk

(д. Приступовщина Дзержинского р-на Минской обл)

Ha attivamente compromesso la democrazia in Bielorussia. Ex presidente della Commissione elettorale regionale del distretto di Hrodna.

Come presidente di una Commissione elettorale regionale è direttamente responsabile della violazione delle norme internazionali in materia elettorale, in particolare in occasione delle elezioni presidenziali del 2006 nella regione di Hrodna.

124.

Lukashenka, Aliaksandr Ryhoravich

Lukashenko, Aleksandr Grigorievich

(Alexander Grigoryevich Lukashenko)

ЛУКАШЭНКА, Аляксандр Pыгopaвiч

ЛУКАШЕНКО, Александр Григорьевич

Data di nascita: 30.8.1954

Luogo di nascita: Kopys, regione di Vitebsk

Presidente della Repubblica di Bielorussia.

125.

Lukashenka, Dzmitry Aliaksandravich

Lukashenko, Dmitri Aleksandrovich

ЛУКАШЭНКА, Дзмiтрый Аляксандравiч

Лукашенко, Дмитрий Александрович

Data di nascita: 23.3.1980

Uomo d'affari, con partecipazione attiva alle operazioni finanziarie riguardanti la famiglia Lukashenka.

126.

Lukashenka, Viktar Aliaksandravich

Lukashenko, Viktor Aleksandrovich

ЛУКАШЭНКА, Biктap Аляксандравiч

Лукашенко, Виктор Александрович

Data di nascita: 28.11.1975

Assistente del presidente per gli affari di sicurezza nazionale.

Tra i collaboratori più stretti del padre, ha svolto un ruolo chiave nelle misure repressive attuate nei confronti dell'opposizione democratica e della società civile. In quanto membro di spicco del Consiglio di sicurezza dello Stato è stato responsabile per il coordinamento delle misure repressive nei confronti dell'opposizione democratica e della società civile, in particolare nella repressione della manifestazione del 19 dicembre 2010.

127.

Lukomski, Aliaksandr Valiantsinavich

Lukomski, Aleksandr Valentinovich

Лукомскi, Аляксандр Валянцiнавiч

Лукомский, Александр Валентинович

Data di nascita: 12.08.1971

DI: 3120871A074PB7

Comandante del reggimento speciale del Ministero dell'interno della città di Minsk.

Ha diretto le forze responsabili della repressione di una manifestazione pacifica il 19 dicembre 2010, aggiudicandosi una ricompensa e il riconoscimento scritto del presidente Lukashenko nel febbraio 2011. Nel giugno 2011 ha guidato inoltre le forze responsabili della repressione di cittadini pacifici a Minsk.

128.

Lutau Dzmitry Mikhailavich

Lutov Dmitri Mikhailovich

(Lutov Dmitry Mikhailovich)

Лутаў, Дзмiтрый Мiхайлавiч

Лутов, Дмитрий Михайлович

 

Procuratore durante il processo di Syarhei Kavalenka che è stato condannato a due anni e un mese di prigione per violazione della sospensione condizionale. In precedenza a Syarhei Kavalenka era stata inflitta una sospensione condizionale della pena per avere issato una bandiera bianca-rossa-bianca, simbolo dell'opposizione, sull'albero di Natale a Vitsebsk. La condanna successiva inflitta dal giudice incaricato del caso è stata sproporzionatamente dura, data la natura del reato, e non è stata conforme al codice penale della Bielorussia. Le azioni di Lutau hanno costituito una diretta violazione degli impegni internazionali della Bielorussia nel settore dei diritti umani.

129.

Makei, Uladzimir Uladzimiravich

(Makey, Uladzimir Uladzimiravich)

Makei, Vladimir Vladimirovich

(Makey, Vladimir Vladimirovich)

Макей, Уладзiмiр Уладзiмiравiч

МАКЕЙ, Владимир Владимирович

Data di nascita: 5.08.1958,

regione di Hrodna

DI 3050858A060PB5

Ministro per gli Affari esteri, ex capo dell'amministrazione presidenziale.

Quale capo dell'amministrazione presidenziale, era considerato la seconda persona più potente del regime e, come tale, è stato responsabile dell'organizzazione di brogli nelle elezioni del 2008 e del 2010 e per la successiva repressione di manifestanti pacifici.

130.

Maladtsova, Tatsiana

Molodtsova, Tatiana

Маладцова, Таццяна

Молодцова, Татьяна

 

Procuratore del distretto Frunzenski di Minsk, incaricato del procedimento contro Aleksandr Otroshchenkov, Aleksandr Molchanov e Dmitri Novik. Responsabile dell'esecuzione di sanzioni amministrative e penali motivate politicamente contro rappresentanti della società civile.

131.

Maltsau, Leanid Siamionavich

Maltsev, Leonid Semenovich

МАЛЬЦАЎ, Леанiд Сяменавiч

МАЛЬЦЕВ, Леонид Семенович

Data di nascita: 29.8.1949,

Vetenevka, Slonim raion, Regione di Hrodna.

(д. Ветеньевка, Слонимского района, Гродненской области)

DI 3290849A002PB5

Segretario del Consiglio di sicurezza.

Responsabile di tutti i servizi di sicurezza dello Stato. Ha pianificato e ordinato la repressione delle manifestazioni pacifiche del 19 dicembre 2010.

132.

Maslakou, Valery Anatolievich

Maslakov, Valeri Anatolievich

МАСЛАКОЎ, Валерый Анатольевiч

Маслаков, Валерий Анатольевич

 

Capo della commissione del KGB per l'intelligence. Responsabile dell'attività repressiva del KGB contro la società civile e l'opposizione democratica.

133.

Mazouka Anzhalika Mikhailauna

Mazovko, Anzhelika Mikhailovna

(Mazovka Anzhelika Mikhailovna)

Мазоўка, Анжалiка Мiхайлаўна

Мазовкo, Анжелика Михайловна

(Мазовкa Анжелика Михайловна)

 

Giudice presso il tribunale del distretto Sovetski di Minsk. Nel 2010-2011 ha comminato pene detentive a rappresentanti della società civile per le loro proteste pacifiche nei seguenti casi: a) 14.7.2011, Bussel Alyaksandr, 10 giorni di carcere; b) 14.7.2011, Krukowski Syarhey, 8 giorni di carcere; c) 14.7.2011, Kantsin Yahor, 10 giorni di carcere; d) 7.7.2011, Sukhanossik Vyachaslaw, 8 giorni di carcere; e) 21.12.2010, Nyanakhaw Andrey, 15 giorni di carcere; f) 20.12.2010, Myslivets Ihar, 15 giorni di carcere; g) 20.12.2010, Vilkin Alyaksey, 12 giorni di carcere; h) 20.12.2010, Kharitonaw Paval, 12 giorni di carcere. Ha ripetutamente comminato pene detentive a persone coinvolte in proteste pacifiche e pertanto è stato responsabile della repressione della società civile e dell'opposizione democratica in Bielorussia.

134.

Mazouka, Kiryl Viktaravich

Mazovka, Kirill Viktorovich

Мазоўка, Кiрыл Biктapaвiч

Мазовка, Кирилл Викторович

 

Procuratore del caso Dashkevich-Lobov. Dmitri Dashkevich ed Eduard Lobov, attivisti del Fronte Molodoi (Fronte giovanile), sono stati condannati a vari anni di reclusione per "teppismo". La motivazione alla base della loro carcerazione è che entrambi hanno partecipato attivamente alla campagna elettorale del dicembre 2010, sostenendo uno dei candidati dell’opposizione.

135.

Merkul, Natallia Viktarauna

Merkul, Natalia Viktorovna

(Merkul, Natalya Viktorovna

Меркуль, Наталля Biктapaўнa

Меркуль, Наталья Викторовна

Data di nascita: 13.11.1964

Direttore della scuola secondaria della città di Talkov, nel distretto Pukhovichi. Il 27 gennaio 2011 ha licenziato Natalia Ilinich, docente di grande prestigio della scuola secondaria, a motivo delle sue opinioni politiche e della sua partecipazione agli avvenimenti del 19 dicembre 2010.

136.

Miatselitsa, Mikalai Tsimafeevich

Metelitsa, Nikolai Timofeevich

Мяцелiца, Мiкалай Цiмафеевiч

МЕТЕЛИЦА, Николай Тимофеевич

 

Ha attivamente compromesso la democrazia in Bielorussia. Ex presidente della Commissione elettorale regionale del distretto di Mogilev. Come presidente di una Commissione elettorale regionale è stato direttamente responsabile della violazione delle norme internazionali in materia elettorale, in particolare in occasione delle elezioni presidenziali del 2006 nella regione di Mogilev.

137.

Mihun, Andrei Arkadzevich

(Mihun, Andrey Arkadzevich)

Migun, Andrei Arkadievich

(Migun, Andrey Arkadievich)

MIГYH, Андрэй Аркадзевiч

МИГУН, Андрей Аркадевич

Data di nascita: 5.2.1978

Luogo di nascita: Minsk

Indirizzo: Ul. Goretskovo Maksima 53-16, Minsk

Numero di passaporto: MP1313262

Procuratore.

Nel 2006 ha trattato il caso dell'iniziativa civica "Partenariato" per monitoraggio delle elezioni presidenziali del 2006. L'accusa formulata nei confronti di Nikolai Astreiko, Timofei Dranchuk, Aleksandr Shalaiko e Enira Bronitskaya è stata motivata politicamente e conteneva palesi violazioni del codice di procedura penale.

138.

Mikhalchanka, Aliaksei

Mikhalchenko, Aleksei

(Mikhalchenko, Alexey)

Мiхальчанка, Аляксей

Михальченко, Алексей

Data di nascita: 1973

Giornalista del canale della TV di Stato ONT che riveste una carica influente. Conduttore del programma televisivo "That is how it is" ("Così stanno le cose"). Il programma è uno strumento della propaganda di Stato televisiva che sostiene e giustifica la repressione dell'opposizione democratica e della società civile. L'opposizione democratica e la società civile sono sistematicamente rappresentate in modo negativo e spregiativo attraverso la diffusione di informazioni falsate. Si è mostrato particolarmente attivo al riguardo dopo la repressione delle manifestazioni pacifiche del 19 dicembre 2010 e delle proteste successive.

139.

Mikhasiou, Uladzimir Ilich

Mikhasev, Vladimir Ilich

MIXACËЎ, Уладзiмiр Iльiч

МИХАСЕВ, Владимир Ильич

Data di nascita: 14.10.1949

Luogo di nascita: Sosnovka, Shklov rayon, regione di Mogylev

(д. Сосновка Шкловского района Могилевской области)

Ha attivamente compromesso la democrazia in Bielorussia. Ex presidente della Commissione elettorale regionale della regione di Homel, ex membro della Camera bassa del Parlamento. Come presidente di una Commissione elettorale regionale è stato direttamente responsabile della violazione delle norme internazionali in materia elettorale, in particolare in occasione delle elezioni presidenziali del 2006 nella regione di Homel.

140.

Miklashevich, Piotr Piatrovich

Miklashevich, Petr Petrovich

МIКЛАШЭВIЧ, Пётр Пятровiч

МИКЛАШЕВИ,Ч Петр Петрович

Data di nascita: 18.10.1954

Luogo di nascita: Kosuta, regione di Minsk

Capo della Corte costituzionale ed ex procuratore generale attivo nella repressione della società civile e dell'opposizione democratica. Nell'ambito del precedente incarico è stato fra le principali persone coinvolte nella repressione dell'opposizione democratica e della società civile 2004 al 2008. Dalla nomina alla Corte costituzionale nel 2008, ha fedelmente attuato le politiche repressive del regime e ha convalidato leggi repressive anche quando erano contrarie ai principi della Costituzione.

141.

Mitrakhovich, Iryna Aliakseeuna

Mitrakhovich, Irina Alekseevna

MITPAXOBIЧ, Ipынa Аляксееўна

Митрахович, Ирина Алексеевна

 

Giudice presso il tribunale del distretto Oktiabrski della città di Minsk.

È stata direttamente coinvolta nella repressione giudiziaria dei manifestanti pacifici del 19 dicembre 2010. Il 20 dicembre 2010 ha condannato gli attivisti della società civile Aleh Yastrutseu e Mark Metsialkou a 15 giorni di carcere. Il 7 luglio 2011 ha condannato gli attivisti della società civile Eduard Baida e Andrei Ratsolka a 10 giorni di carcere e Artsem Starykau a 12 giorni di carcere per aver partecipato ad una protesta silenziosa. Ha condotto i processi in palese violazione del codice di procedura penale. Ha ammesso l'uso di prove e testimonianze non pertinenti contro l'imputato.

142.

Morozau, Viktar Mikalaevich

Morozov, Viktor Nikolaevich

МАРОЗАЎ, Biктap Мiкалаевiч

Морозов, Виктор Николаевич

 

Procuratore della regione di Hrodna. Responsabile della repressione della società civile in seguito alle elezioni del dicembre 2010.

143.

Motyl, Tatsiana Iaraslavauna

(Motyl, Tatsiana Yaraslavauna)

Motyl, Tatiana Iaroslavovna

(Motyl, Tatyana Yaroslavovna)

МОТЫЛЬ, Таццяна Яраславаўна

Мотнль, Татьяна Ярославовна

 

Giudice presso il tribunale del distretto Moskovski della città di Minsk

Direttamente coinvolta nella repressione giudiziaria di dimostranti pacifici il 19 dicembre 2010. Il 10 gennaio 2011 ha condannato l'attivista del Fronte Molodoi (Fronte giovanile) Yulian Misiukevich a 12 giorni di carcere, il 21 gennaio e il 31 gennaio 2011 rispettivamente ha condannato l'attivista politico Usevalad Shasharin e l'attivista della società civile Tsimafei Atranschankau a 9 giorni di carcere.

Il 27 dicembre 2010 e il 20 gennaio 2011 rispettivamente ha inoltre condannato il difensore dei diritti umani Mikhail Matskevich a 10 giorni di carcere e l'attivista della società civile Valer Siadou a 12 giorni per la loro partecipazione a un'azione a sostegno di prigionieri politici.

È stata inoltre direttamente coinvolta nella repressione giudiziaria degli attivisti della società civile del 2011. Il 4 e 7 luglio 2011 ha condannato Anton Glinisty e Andrei Ignatchyk a 10 giorni di carcere. È stata anche direttamente coinvolta nella repressione giudiziaria degli attivisti politici del 2012.

Il 22 febbraio 2012 ha condannato a 10 giorni di carcere l'attivista politico di primo piano Pavel Vinagradau, al quale ha anche imposto, il 10 aprile 2012, una sorveglianza di polizia preventiva per due anni. Il 23 marzo 2012 ha condannato gli attivisti politici Mikhas Kostka e Anastasia Shuleika di "Rivoluzione attraverso le reti sociali" a 5 giorni di carcere.

Il 21 aprile 2012 ha condannato questi ultimi nuovamente a 10 giorni di carcere. Il 24, 25 e 26 maggio 2012 ha condannato Uladzimir Yaromenak, Zmitser Kremenetski e Raman Vasiliev, attivisti del Fronte Molodoi (Fronte giovanile), a 10, 10 e 12 giorni di carcere rispettivamente. Il 22 giugno 2012 ha condannato Paval Sverdlou, giornalista di Euroradio, a 15 giorni di carcere. Ha condotto i processi in palese violazione del codice di procedura penale. Ha ammesso l'uso di prove e testimonianze non pertinenti contro l'imputato.

144.

Navumau, Uladzimir Uladzimiravich

Naumov, Vladimir Vladimirovich

НАВУМАЎ, Уладзiмiр Уладзiмiравiч

НАУМОВ, Владимир Владимирович

Data di nascita: 7.2.1956

Luogo di nascita: Smolensk (Russia)

Non ha disposto l'avvio di indagini sulle sparizioni irrisolte di Yuri Zakharenko, Viktor Gonchar, Anatoly Krasovski e Dmitri Zavadski, avvenute in Bielorussia nel periodo 1999-2000. Ex ministro dell'interno ed ex capo del servizio di sicurezza del presidente.

145.

Nazaranka, Vasil Andreyevich

Nazarenko, Vasili Andreevich

Назаранка, Васiль Андрэевiч

Назаренко, Василий Андреевич

 

Giudice presso il tribunale cittadino di Minsk. Ha respinto, in qualità di presidente del tribunale, i ricorsi contro le sentenze di condanna degli attivisti politici e della società civile Vasili Parfenkov e, in qualità di giudice a latere, Dmitri Dashkevich, Eduard Lobov. Tali processi hanno costituito palesi violazioni del codice di procedura penale.

146.

Niakrasava, Alena Tsimafeeuna

Nekrasova, Elena Timofeevna

(Nekrasova, Yelena Timofeyevna)

Някрасава, Алена Цiмафееўна

Некрасова, Елена Тимофеевна

 

Giudice presso il tribunale del distretto Zavodskoi della città di Minsk

Direttamente coinvolta nella repressione giudiziaria di dimostranti pacifici il 19 dicembre 2010. Il 20 dicembre 2010 ha condannato gli attivisti della società civile Tatsyana Grechanikava, Alyaksandr Baranou, Yevhen Tsarykau, Maryna Paulouskaya e Andrei Zialiony a 15 giorni di carcere. Il 4 e il 7 luglio e il 6 ottobre 2011 ha condannato a 10 giorni di carcere gli attivisti: Katsiarina Davydzik, Yauguenia Kamarova, Aleh Bazhok e Yan Melnikau a 5 giorni. Ha condotto i processi in palese violazione del codice di procedura penale. Ha ammesso l'uso di prove e testimonianze non pertinenti contro gli imputati.

147.

Niavyhlas, Henadz Mikalaevich

Nevyglas, Gennadi Nikolaevich

НЯВЫГЛАС, Генадзь Мiкалаевiч

НЕВЫГЛАС, Геннадий Николаевич

Data di nascita: 11.2.1954

Luogo di nascita: Parahonsk, regione di Pinsk

DI: 3110254A014PB5

Vicesegretario generale dell'Organizzazione del trattato di sicurezza collettiva, nonché ex capo del servizio di sicurezza del presidente, ex capo del Consiglio di sicurezza nazionale ed ex capo dell'amministrazione presidenziale, è stato direttamente responsabile dell'organizzazione di brogli nelle elezioni nel 2006 e della successiva repressione di manifestanti pacifici.

148.

Orda, Mikhail Siarheevich

Orda, Mikhail Sergeievich

Орда, Мiхаiл Сяргеевiч

ОРДА, Михаил Сергеевич

Data di nascita: 28.9.1966

Luogo di nascita: Diatlovo, regione di Hrodna

(Дятлово Гродненской Области)

DI: 3280966A011PB2

Ha attivamente compromesso la democrazia in Bielorussia. Ex membro della Camera alta ed ex capo della BRSM (Unione giovanile bielorussa). In particolare, nell'ambito di quest'ultimo incarico, è stato il principale organizzatore di azioni di attivisti del BRSM contro manifestanti pacifici che protestavano contro i brogli nelle elezioni presidenziali del 2006.

149.

Padabed, Iury Mikalaevich

(Padabed, Yury Mikalaevich)

Podobed, Iuri Nikolaevich

(Podobed, Yuri Nikolaevich)

Падабед, Юрый Мiкалаевiч

Подобед, Юрий Николаевич

Data di nascita: 5.3.1962

Luogo di nascita: Slutsk (regione di Minsk)

Capo del servizio di sicurezza della holding Triple di Yuri Chizh, ex capo dell'Unità delle forze speciali del Ministero dell'interno. In qualità di comandante delle truppe anitsommossa, è stato direttamente responsabile ed è stato direttamente coinvolto nella violenta repressione di manifestazioni pacifiche, in particolare nel 2004 e nel 2008.

150.

Padaliak, Eduard Vasilievich

(Padalyak, Eduard Vasilyevich)

Podoliak, Eduard Vasilievich

(Podolyak, Eduard Vasilyevich)

Падаляк, Эдуард Васiльевiч

Подоляк, Эдуард Васильевич

 

Ha attivamente minato la democrazia in Bielorussia. In qualità di ex membro della Commissione elettorale centrale è stato responsabile delle violazioni delle norme internazionali in materia elettorale durante le elezioni presidenziali del 19 dicembre 2010.

151.

Padhaiski, Henadz Danatavich

Podgaiski, Gennadi Donatovich

Падгайскi, Генадзь Данатавiч

Подгайский, Геннадий Донатович

 

Direttore del Politecnico statale di Minsk. Responsabile dell'espulsione di studenti coinvolti nelle proteste che hanno seguito le proteste del dicembre 2010.

152.

Paluyan, Uladzimir Mikalaevich

(Paluian, Uladzimir Mikalaevich)

Poluyan, Vladimir Nikolaevich

(Poluyan, Vladimir Nikolaevich)

Палуян, Уладзiмiр Мiкалаевiч

Полуян, Владимир Николаевич

Data di nascita: 1961,

Villaggio di Nekrashevichi, distretto di Karelichi, regione di Hrodna

Ministro delle tasse e delle imposte. Controlla le autorità fiscali che sostengono la causa penale contro Byalyatski utilizzando il pretesto dell'evasione fiscale. Byalyatski si è occupato della difesa e dell'assistenza delle persone che hanno subito azioni repressive in relazione alle elezioni del 19 dicembre 2010 e alla repressione della società civile e dell'opposizione democratica.

153.

Paulichenka, Dzmitry Valerievich

Pavlichenko, Dmitri Valerievich

(Pavlichenko, Dmitriy Valeriyevich)

ПАЎЛIЧЭНКА, Дзмiтрый Валер'евiч

Павличенко, Дмитрий Валериевич

Data di nascita: 1966

Luogo di nascita: Vitebsk

Persona chiave nelle sparizioni irrisolte di Yuri Zakharenko, Viktor Gonchar, Anatoly Krasovski e Dmitri Zavadski, avvenute in Bielorussia nel periodo 1999-2000. Capo onorario dell'Associazione dei veterani delle forze speciali del Ministero dell'interno, ex capo del Gruppo delle forze speciali del Ministero dell'interno (SOBR).

154.

Peftsieu, Uladzimir Paulavich

(Peftsiyeu, Uladzimir Paulavich)

Peftiev, Vladimir Pavlovich

(Peftiyev, Vladimir Pavlovich)

Пефцiеў, Уладзiмiр Паулавiч

Пефтиев, Владимир Павлович

Data di nascita: 1o luglio 1957,

Berdyansk, Zaporozhskaya Oblast, Ucraina;

Passaporto attuale n.: MP2405942

Persona associata al presidente Lukashenko, Viktar Lukashenko e Dzmitry Lukashenko. Fornisce consulenza economica al presidente Lukashenko ed è uno degli sponsor finanziari principali del regime di Lukashenko, attraverso i suoi interessi commerciali che comprendono Sport Pari, BT Telecommunications e Spirit and Vodka Company Aquadiv.

155.

Piakarski, Aleh Anatolievich

Pekarski, Oleg Anatolievich

Пякарскi, Алег Анатольевiч

Пекарский, Олег Анатольевич

DI: 3130564A041PB9

Ha partecipato attivamente alla repressione della società civile in Bielorussia. Ex primo vice ministro dell'interno. Responsabile della repressione della società civile in seguito alle elezioni del dicembre 2010.

156.

Piatkevich, Natallia Uladzimirauna

Petkevich, Natalia Vladimirovna

(Petkevich, Natalya Vladimirovna)

Пяткевiч, Наталля Уладзiмiраўна

ПЕТКЕВИЧ, Наталья Владимировна

Data di nascita: 24.10.1972

Luogo di nascita: Minsk

DI: 4241072A012PB1

Assistente del presidente ed ex vicecapo dell'amministrazione presidenziale. Nell'ambito delle funzioni svolte nel precedente incarico, era responsabile delle questioni giuridiche e delle questioni attinenti alla giustizia nell'amministrazione presidenziale ed è stato direttamente responsabile dell'organizzazione di brogli nelle elezioni del 2006 e del 2010.

157.

Poludzen, Iauhen Iauhenavich

(Paludzen, Yauhen Yauhenavich

Poluden, Evgeni Evgenievich

(Poluden, Yevgeni Yevgenyevich)

Полудзень, Яўген Яўгенавiч

(Палудзень Яўген Яўгенавiч)

Полудень, Евгений Евгеньевич

Data di nascita: 30.01.1962

DI: 3300162A006PB3

Ex vice ministro dell'interno e capo della milizia. Sotto i suoi ordini, le forze della milizia hanno brutalmente represso la manifestazione pacifica del 19 dicembre 2010.

158.

Prakopau, Yury Viktaravich

(Prakopau, Iury Viktaravich)

Prokopov, Iuri Viktorovich

(Prokopov, Yuri Viktorovich)

Пракопаў, Юрый Вiктаравiч

Прокопов, Юрий Викторович

Data di nascita: 07.10.1978

DI: 3071078A031PB4

Giornalista del canale della TV di Stato "Pervi" (n. 1) che riveste una carica alta ed influente. Conduttore del programma televisivo "In the center of attention" ("Al centro dell'attenzione").

Il programma è uno strumento della propaganda di Stato televisiva che sostiene e giustifica la repressione dell'opposizione democratica e della società civile. L'opposizione democratica e la società civile sono sistematicamente rappresentate in modo negativo e spregiativo attraverso l'ampia diffusione di informazioni falsate. Si è mostrato particolarmente attivo al riguardo dopo la repressione delle manifestazioni pacifiche del 19 dicembre 2010 e delle proteste successive.

159.

Praliaskouski, Aleh Vitoldavich

Proleskovski, Oleg Vitoldovich

(Proleskovsky, Oleg Vitoldovich)

ПРАЛЯСКОЎСКI, Алег Вiтольдавiч

ПРОЛЕСКОВСКИЙ, Олег Витольдович

Data di nascita: 1.10.1963

Luogo di nascita: Zagorsk

(Sergijev Posad/Russia)

Ministro dell'informazione, ex vicecapo dell'amministrazione presidenziale, ex capo della direzione generale per l'ideologia presso l'amministrazione presidenziale, ex direttore del Centro di analisi e informazione dell'amministrazione presidenziale.

È stato una delle principali fonti e voci della propaganda di Stato e ha fornito sostegno ideologico al regime. Da quando ha assunto la carica di ministro, ha continuato attivamente la propaganda e il sostegno agli atti del regime diretti contro l'opposizione democratica e la società civile.

160.

Pratasavitskaia, Natallia Uladzimirauna

Protosovitskaia, Natalia Vladimirovna

(Protosovitskaya, Natalia Vladimirovna; Protosovitskaya, Natalya Vladimirovna)

Пратасавiцкая, Наталля Уладзiмiраўна

Протосовицкая, Наталья Владимировна

 

Giudice presso il tribunale del distretto Oktiabrski della città di Minsk. È stata direttamente coinvolta nella repressione giudiziaria dei manifestanti pacifici del 19 dicembre 2010. Il 20 dicembre 2010 ha condannato gli attivisti della società civile Siarhei Sheuchenka, Katsiaryna Sliadzeuskaya e Aliaksandra Chemisava a 10 giorni di carcere e Yauhen Mironau, Ihar Matsuta, Illya Laptseu, Mikhail Korzun e Vital Murashkevich a 15 giorni di carcere. Ha condotto il processo in palese violazione del codice di procedura penale. Ha ammesso l'uso di prove e testimonianze non pertinenti contro l'imputato.

161.

Putsyla, Uladzimir Ryhoravich

(Putsila, Uladzimir Ryhoravich)

Putsilo, Vladimir Grigorievich

(Putsilo, Vladimir Grigoryevich)

Пуцыла, Уладзiмiр Рыгоравiч

(Пуцiла, Уладзiмiр Рыгоравiч)

Пуцило, Владимир Григорьевич

 

Presidente del tribunale cittadino di Minsk, ultima istanza per la supervisione delle sentenze (pronunciate dal tribunale di prima istanza e confermate dalla corte d'appello) nel caso del prigioniero politico riconosciuto a livello internazionale Pavel Severinets (copresidente del comitato organizzatore per la creazione del partito cristiano democratico bielorusso e direttore della campagna del candidato alle elezioni presidenziali del 2010 Vital Rymashevski) e nel caso dell'ex prigioniero politico Aleksandr Otroshchenkov (segretario stampa del candidato alle elezioni presidenziali del 2010 Andrei Sannikov). Ha negato il ricorso contro tali sentenze, in palese violazione del codice di procedura penale.

162.

Pykina, Natallia Mikhailauna

Pykina, Natalia Mikhailauna

Pikina, Natalia Mikhailovna

(Pykina, Natalya Mikhailovna)

ПЫКIНА, Наталля Мiхайлаўна

ПЫКИНА, Наталья Михайловна

Data di nascita: 20.4.1971.

Luogo di nascita: Rakov

Responsabile dell'applicazione, per motivi politici, delle sanzioni amministrative e penali nei confronti di rappresentanti della società civile. Giudice presso il tribunale del distretto Partizanski investita del caso Likhovid. Ha condannato Likhovid, attivista del "Movimento per la libertà", a tre anni e mezzo di carcere.

163.

Radzkou, Aliaksandr Mikhailavich

Radkov, Aleksandr Mikhailovich

РАДЗЬКОЎ, Аляксандр Мiхайлавiч

РАДЬКОВ, Александр Михайлович

Data di nascita: 1.7.1951

Luogo di nascita: Botnia, regione di Mohilev

DI: 3010751M102PB0

Primo vicecapo dell'amministrazione presidenziale, ex ministro dell'istruzione.

Ha disposto la chiusura dell'Università umanistica europea e la repressione degli studenti dell'opposizione e ha organizzato gli studenti per forzarli a votare per il regime. Ha svolto un ruolo attivo nell'organizzazione di brogli nelle elezioni del 2008, 2010 e 2012 e nella successiva repressione di manifestanti pacifici nel 2008 e 2010. È molto vicino al presidente Lukashenko;è a capo di Belaya Rus, la principale organizzazione ideologica e democratica del regime.

164.

Rakhmanava, Maryna Iurievna

Rakhmanova, Marina Iurievna

Рахманава, Марына Юр’еуна

Рахманова, Марина Юрьевна

 

Membro della Commissione elettorale centrale. Come membro della Commissione elettorale centrale è stato responsabile delle violazioni delle norme internazionali in materia elettorale durante le elezioni presidenziali del 19 dicembre 2010.

165.

Ravinskaia, Tatsiana Uladzimirauna

(Ravinskaya, Tatsiana Uladzimirauna)

Revinskaia, Tatiana Vladimirovna

(Revinskaya, Tatiana Vladimirovna; Revinskaya, Tatyana Vladimirovna)

Равiнская, Таццяна Уладзiмiраўна

Ревинская, Татьяна Владимировна

 

Giudice presso il tribunale del distretto Pervomayski della città di Minsk

Il 27 aprile 2011 ha condannato a 2 anni di carcere l'esponente politico Dmitri Bandarenka, coordinatore della campagna civica "European Belarus" dell'ex candidato alla presidenza A. Sannikau. Ha condotto il processo in palese violazione del codice di procedura penale. Ha ammesso l'uso di prove e testimonianze non pertinenti contro l'imputato.

166.

Ravutskaia, Nadzeia Zalauna

(Ravutskaya, Nadzeya Zalauna)

Reutskaia, Nadezhda Zalovna

(Reutskaya, Nadezhda Zalovna)

Равуцкая, Надзея Залаўна

РЕУТСКАЯ, Надежда Заловна

 

Giudice del distretto Moscovskij di Minsk. Responsabile della repressione della società civile e dell'opposizione democratica. Il modo in cui ha svolto il suo incarico ha contribuito a creare un clima di terrore nella società, in particolare per quanto riguarda le elezioni del 2006.

167.

Reliava, Aksana Anatolyeuna

(Raliava Aksana Anatolyeuna)

Relyava, Aksana Anatolieuna

Рэлява, Аксана Анатольеўна

(Рaлява Аксана Анатольеўна)

Реляво, Оксана Анатольевна

 

Giudice presso il tribunale del distretto Sovetski di Minsk. Nel 2010-2011 ha comminato pene pecuniarie e detentive a rappresentanti della società civile per le loro proteste pacifiche nei seguenti casi: a) 23.06.2011, Khalyezin Yuri, 20 unità di base giornaliere (700 000 BLR); b) 23.06.2011, Rutski Alyaksandr, 20 unità di base giornaliere (700 000 BLR); c) 28.03.2011, Ivashkevich Viktar, 10 giorni di carcere; d) 21.12.2010, Asmanaw Arsen, 15 giorni di carcere; e) 20.12.2010, Kudlayew Alyaksandr, 30 unità di base giornaliere; f) 20.12.2010, Tryputsin Vitaut, 15 giorni di carcere; g) 20.12.2010, Assipenka Andrey, 15 giorni di carcere; h) 20.12.2010, Ardabatski Dzyanis, 15 giorni di carcere; i) 20.12.2010, Kazlowski Andrey, 15 giorni di carcere e 1 050 000 BLR. Ha ripetutamente comminato pene detentive e ingenti pene pecuniarie a persone coinvolte in proteste pacifiche e pertanto è stato responsabile della repressione della società civile e dell'opposizione democratica in Bielorussia.

168.

Rubinau, Anatol Mikalaevich

Rubinov, Anatoli Nikolaevich

PYБIНAЎ, Анатоль Мiкалаевiч

РУБИНОВ, Анатолий Николаевич

Data di nascita: 15.4.1939

Luogo di nascita: Mogilev

Presidente della Camera alta del parlamento, ex vicecapo dell'amministrazione presidenziale incaricato dei media e dell'ideologia (2006-2008). In quanto tale, è stato una delle principali fonti e voci della propaganda di Stato e ha fornito sostegno ideologico al regime.

169.

Rusak, Viktar Uladzimiravich

Rusak, Viktor Vladimirovich

Русак, Вiктар Уладзiмiра-вiч

Русак, Виктор Владимирович

Data di nascita: 07.02.1955

DI: 3070255A000PB6

Capo della commissione del KGB per la sicurezza economica.

Responsabile dell'attività repressiva del KGB contro la società civile e l'opposizione democratica.

170.

Rusakevich, Uladzimir Vasilievich

Rusakevich, Vladimir Vasilievich

Русакевiч, Уладзiмiр Васiльевiч

РУСАКЕВИЧ, Владимир Васильевич

Data di nascita: 13.9.1947

Luogo di nascita: Vygonoshchi, Regione di Brest

Ha attivamente compromesso la democrazia in Bielorussia. In quanto ex ministro dell'informazione è stato fra i principali responsabili delle pressioni e della repressione nei confronti di media e giornalisti indipendenti tra il 2003 e il 2009.

171.

Rybakou, Aliaksei Vasilievich

(Rybakov, Aliaksey Vasilievich)

Rybakov, Aleksei Vasilievich

(Rybakov, Alexey Vasilievich)

РЫБАКОЎ, Аляксей Васiльевiч

РЫБАКОВ, Алексей Васильевич

Data di nascita: 31.7.1966

Indirizzo: Ul. Yesenina 31-1-104, Minsk

Numero di passaporto: MP2937413

Giudice della Corte suprema. Ex giudice presso il tribunale del distretto Moskovsky di Minsk e attualmente giudice della Corte suprema. Ha condannato l'ex candidato alla presidenza Alyaksandr Kazulin a cinque anni e mezzo di reclusione per avere organizzato nel marzo 2006 proteste contro i brogli nelle elezioni.

Ha condotto il processo in palese violazione del codice di procedura penale.

172.

Saikouski Valeri Yosifavich

Saikovski Valeri Yosifovich

Сайкоўскi, Валерый Iосiфавiч

Сайковский, Валерий Иосифович

Indirizzo: Dipartimento giuridico, Amministrazione del distretto di Pervomaysky,

Chornogo K. 5 office 417

Tel.: +375 17 2800264

A gennaio 2012 ha nominato il vice capo della divisione di Minsk della commissione d'inchiesta. In qualità di procuratore generale presso il tribunale del distretto Pervomaiski di Minsk, si è occupato del processo contro Ales Byalyatski, uno dei massimi difensori dei diritti dell'uomo, capo del centro bielorusso "Vyasna" per i diritti umani, vicepresidente dell'FIDH. L'accusa presentata dal procuratore durante il processo denotava una chiara e immediata motivazione democratica e ha costituito una palese violazione del codice di procedura penale. Byalyatski si è occupato della difesa e dell'assistenzadelle persone che hanno subito azioni repressive in relazione alle elezioni del 19 dicembre 2010 e alla repressione della società civile e dell'opposizione democratica.

173.

Samaliuk, Hanna Valerieuna

Samoliuk, Anna Valerievna

(Samolyuk, Anna Valeryevna)

Самалюк Ганна Валер'еўна

Самолюк Анна Валерьевна

 

Ex giudice presso il tribunale del distretto Frunzensky della città di Minsk.

È stata direttamente coinvolta nella repressione giudiziaria dei manifestanti pacifici del 19 dicembre 2010. Il 20 dicembre 2010 ha condannato l'attivista della società civile Alyaksandr Stsiashenka a 10 giorni di carcere. Ha condotto il processo in palese violazione del codice di procedura penale. Ha ammesso l'uso di prove e testimonianze non pertinenti contro l'imputato.

174.

Sanko Ivan Ivanavich

Sanko Ivan Ivanovich

Санько, Iван Iванавiч

Санько, Иван Иванович

 

Maggiore, investigatore di alto livello del KGB. Ha svolto indagini che hanno compreso il ricorso a elementi di prova falsificati contro gli attivisti dell'opposizione presso il centro di detenzione del KGB di Minsk dopo la repressione della manifestazione di protesta post-elettorale a Minsk il 19 dicembre 2010. Le sue azioni hanno costituito una palese violazione dei diritti umani negando il diritto a un processo equo e degli impegni internazionali della Bielorussia nel settore dei diritti umani.

175.

Sauko, Valery Iosifavich

Savko, Valeri Iosifovich

САЎКО, Валерый Iосiфавiч

Савко, Валерий Иосифович

 

Capo della Commissione elettorale regionale della regione di Hrodna. Come presidente di una Commissione elettorale regionale è stato responsabile delle violazioni delle norme internazionali in materia elettorale durante le elezioni presidenziali del 19 dicembre 2010 nella regione di Hrodna.

176.

Shadryna, Hanna Stanislavauna

Shadrina, Anna Stanislavovna

ШАДРЫНА, Ганна Станiславаўна

Шадрина, Анна Станиславовна

 

Ex vicedirettore responsabile della testata e principale organo di propaganda dell'amministrazione presidenziale "Sovietskaia Belarus"

Responsabile della propaganda di Stato nella stampa scritta che ha provocato, sostenuto e giustificato la repressione dell'opposizione democratica e della società civile il 19 dicembre 2010, anche ricorrendo ad informazioni falsificate.

177.

Shaeu, Valiantsin Piatrovich

(Shayeu, Valyantsin Piatrovich)

Shaev, Valentin Petrovich

(Shayev, Valentin Petrovich)

ШАЕЎ, Валянцiн Пятровiч

Шаев, Валентин Петрович

 

Vice capo della commissione d'inchiesta, ex procuratore della regione di Homel. Responsabile della repressione della società civile in seguito alle elezioni di dicembre 2010.

178.

Shahrai, Ryta Piatrouna

Shagrai, Rita Petrovna

Шаграй, Рнта Пятроўна

Шаграй, Рита Петровна

 

Giudice presso il tribunale del distretto Oktiabrski della città di Minsk.

È stata direttamente coinvolta nella repressione giudiziaria dei manifestanti pacifici del 19 dicembre 2010. Il 20 dicembre 2010 ha condannato gli attivisti della società civile Ales Sobal, Maksim Hrishel e Kastantsin Chufistau a 10 giorni di carcere e Siarhei Kardymon a 15 giorni di carcere. Ha condotto i processi in palese violazione del codice di procedura penale. Ha ammesso l'uso di prove e testimonianze non pertinenti contro l'imputato.

179.

Shamionau Vadzim Iharavich

Shamenov Vadim Igorevich

(Shamyonov Vadim Igorevich)

Шамёнаў, Вадзiм Iгаравiч

Шамёнов, Вадим Игоревич

 

Capitano, capo dell'unità operativa della colonia penitenziaria IK-17 a Shklov. Ha esercitato pressioni sui prigionieri politici negando il loro diritto alla corrispondenza, e li ha minacciati al fine di estorcere le confessioni. Direttamente responsabile delle violazioni dei diritti umani dei prigionieri politici e degli attivisti dell'opposizione mediante l'uso di pene o di trattamenti crudeli, inumani e degradanti. Le sue azioni hanno costituito una diretta violazione degli impegni internazionali della Bielorussia nel settore dei diritti umani.

180.

Shastakou Maksim Aliaksandravich

(Shastakou Maxim Aliaksandravich)

Shestakov, Maksim Aleksandrovich

(Shestakov, Maxim Alexandrovich)

ШАСТАКОЎ, Maкciм Александравiч

Шестаков, Максим Александрович

 

Pubblico ministero che ha presentato la causa contro Byalyatski presso il tribunale del distretto di Pervomaiski di Minsk a seguito della domanda di Byalyatski presso il tribunale in merito alla sua detenzione. Byalyatski si è occupato della difesa e dell'assistenza delle persone che hanno subito azioni repressive in relazione alle elezioni del 19 dicembre 2010 e alla repressione della società civile e dell'opposizione democratica.

181.

Shchurok, Ivan Antonavich

Shchurok, Ivan Antonovich

Шчурок, Iван Антонавiч

Щурок, Иван Антонович

 

Membro della Commissione elettorale centrale. Come membro della Commissione elettorale centrale è stato responsabile delle violazioni delle norme internazionali in materia elettorale durante le elezioni presidenziali del 19 dicembre 2010.

182.

Sheiko, Ina Valerieuna

(Shaiko, Ina Valerieuna Sheyko, Ina Valerieuna)

Sheyko, Inna Valerievna

(Sheiko, Inna Valeryevna)

Шэйко, Iна Валер’еўна

(Шaйко Iна Валер’еўна)

Шейко, Инна Валерьевна

 

Giudice presso il tribunale del distretto centrale di Minsk. Nel 2011 ha comminato pene pecuniarie e detentive a rappresentanti della società civile per le loro proteste pacifiche nei seguenti casi: a) 21.7.2011, Shapavalaw Paval, 12 giorni di carcere; b) 21.7.2011, Ivanyuk Yawhen, 12 giorni di carcere; c) 14.7.2011, Khadzinski Paval, 25 unità di base giornaliere (875 000 BLR); d) 23.6.2011, Sudnik Andrey, 25 unità di base giornaliere (875 000 BLR); e) 23.6.2011, Yatskow Usevalad, 30 unità di base giornaliere (1 050 000 BLR); f) 28.4.2011, Kudlaew Alyaksandr, 50 unità di base giornaliere (1 750 000 BLR). Ha ripetutamente comminato pene detentive e ingenti pene pecuniarie a persone coinvolte in proteste pacifiche e pertanto è stato responsabile della repressione della società civile e dell'opposizione democratica in Bielorussia.

183.

Sheiman, Viktar Uladzimiravich

(Sheyman, Viktar Uladzimiravich)

Sheiman, Viktor Vladimirovich

(Sheyman, Viktor Vladimirovich)

ШЭЙМАН, Biктap Уладзiмiравiч

ШЕЙМАН, Виктор Владимирович

Data di nascita: 26.5.1958

Luogo di nascita: regione di Hrodna

Responsabile delle sparizioni irrisolte di Yuri Zakharenko, Viktor Gonchar, Anatoly Krasovski e Dmitri Zavadski, avvenute in Bielorussia nel periodo 1999-2000. Ex segretario del Consiglio di sicurezza, è tuttora assistente speciale del presidente.

184.

Shestakou, Iury Valerievich

(Shestakou, Yury Valerievich)

Shestakov, Iuri Valerievich

(Shestakov, Yuri Valerievich)

ШАСТАКОЎ, Юрый Валер'евiч

Шестаков, Юрий Валерьевич

 

Giudice presso il tribunale del distretto Moskovski della città di Minsk

Direttamente coinvolto nella repressione giudiziaria di dimostranti pacifici il 19 dicembre 2010. Il 20 e 27 dicembre 2010 ha condannato gli attivisti della società civile Illya Vasilievich, Nadzeya Chayukhova, Tatsiana Radzetskaya, Siarhei Kanapatski e Volha Damarad a 10 giorni di carcere. Ha condotto i processi in palese violazione del codice di procedura penale. Ha ammesso l'uso di prove e testimonianze non pertinenti contro gli imputati.

185.

Shuhaeu, Siarhei Mikhailavich

(Shuhayeu, Siarhei Mikhailavich)

Shugaev, Sergei Mikhailovich

(Shugayev, Sergey Mikhailovich)

ШУГАЕЎ, Сяргей Михайлaвiч

Шугаев, Сергей Михайлович

 

Capo della divisione del KGB per il controspionaggio ed ex vice capo della commissione del KGB per il controspionaggio. Responsabile dell'attività repressiva del KGB contro la società civile e l'opposizione democratica.

186.

Shved, Andrei Ivanavich

Shved, Andrei Ivanovich

(Shved, Andrey Ivanovich)

Швед, Андрэй Iванавiч

Швед, Андрей Иванович

 

Vice capo della commissione d'inchiesta, ex vice procuratore generale e capo del dipartimento investigativo.

Su richiesta del KGP, ha avviato le indagini su Ales Byaliatski, uno dei massimi difensori dei diritti dell'uomo, capo del centro bielorusso Vyasna per i diritti umani, vice presidente della FIDH. A. Byaliatski operava in difesa e a sostegno delle vittime delle azioni repressive in relazione alle elezioni del 19 dicembre 2010 e alla repressione della società civile e dell'opposizione democratica in Bielorussia.

187.

Shykarou, Uladzislau Aleksandravich

Shikarov, Vladislav Aleksandrovich

Шыкароў, Уладiзлаў Александравiч

Шикаров, Владислав Александрович

 

Giudice presso il tribunale del distretto Zheleznodorozhny di Vitebsk. Ha condannato in appello numerosi dimostranti, benché fossero stati assolti dal tribunale di primo grado. Responsabile dell'applicazione, per motivi politici, delle sanzioni amministrative e penali nei confronti di rappresentanti della società civile.

188.

Shylko, Alena Mikalaeuna

Shilko, Elena Nikolaevna

(Shilko, Yelena Nikolaevna)

ШЫЛЬКО, Алена Мiкалаеўна

Шилько, Елена Николаевна

 

Giudice presso il tribunale del distretto Moskovski della città di Minsk

Direttamente coinvolta nella repressione giudiziaria di dimostranti pacifici il 19 dicembre 2010. Il 20, 24 e 30 dicembre 2010 ha condannato i seguenti attivisti della società civile: Ihar Shershan a 12 giorni di carcere, Zmitser Shurkhai a 10 giorni e Franak Viachorka a 12 giorni.

Il 24 gennaio 2012 ha respinto il ricorso di Ales Byalyatski contro la sentenza impostagli dal tribunale del distretto Pervomaiski di Minsk sebbene il processo di Byalyatski sia stato condotto in palese violazione del codice di procedura penale. Byalyatski si è occupato della difesa e dell'assistenza delle persone che hanno subito azioni repressive in relazione alle elezioni del 19 dicembre 2010 e alla repressione della società civile e dell'opposizione democratica. Questo giudice ha condotto i processi in palese violazione del codice di procedura penale. Ha ammesso l'uso di prove e testimonianze non pertinenti contro gli imputati.

189.

Siankevich, Eduard Aliaksandravich

Senkevich, Eduard Aleksandrovich

Сянькевiч, Эдуард Аляксандравiч

Сенькевич, Эдуард Александрович

 

Procuratore della regione di Mogilev. Responsabile della repressione della società civile in seguito alle elezioni del dicembre 2010.

190.

Siarheenka, Ihar Piatrovich

Sergeenko, Igor Petrovich

(Sergeyenko, Igor Petrovich)

Сяргеенка, Iгар Пятровiч

Сергеенко, Игорь Петрович

 

Capo del KGB del distretto di Mohilev. Responsabile dell'attività repressiva del KGB contro la società civile e l'opposizione democratica nella regione di Mohilev.

191.

Simakhina, Liubou Siarheeuna

Simakhina, Liubov Sergeevna

CIMAXIHA, Любоў Сяргееўна

Симахина, Любовь Сергеевна

 

Giudice presso il tribunale del distretto Moskovski della città di Minsk

Direttamente coinvolta nella repressione giudiziaria di dimostranti pacifici il 19 dicembre 2010. Il 20 dicembre 2010 ha condannato l'attivista della società civile Siarhei Barsukou a 12 giorni di carcere.

L'8 novembre 2011 ha condannato l'attivista della società civile Paval Siarhei a 7 giorni di carcere. Ha condotto i processi in palese violazione del codice di procedura penale. Ha ammesso l'uso di prove e testimonianze non pertinenti contro gli imputati.

192.

Simanau Aliaksandr Anatolievich

Simonov Aleksandr Anatolievich

CIMAHAЎ, Аляксандр Анатольевiч

Симонов, Александр Анатольевич

Data di nascita: Homel, 1952

DI: 3100552C033PB6

Vice ministro della giustizia incaricato del personale giudiziario, dell'ideologia e del controllo dell'esecuzione delle condanne. Le sue funzioni comprendono la supervisione e il controllo del personale giudiziario. È stato responsabile del ruolo e dell'azione del ministero della giustizia e della magistratura bielorussi, importanti strumenti di repressione della popolazione, imponendo la propaganda di Stato nella magistratura e assicurando che i membri del personale giudiziario prendano decisioni che siano in linea con la natura repressiva del regime o ignorino deliberatamente gli atti illeciti commessi dai servizi di sicurezza contro la popolazione.

193.

Simanouski Dmitri Valerevich

Simanovski Dmitri Valerievich

CIMAHOЎCKI, Дмiтрый Валер’евiч

Симановский, Дмитрий Валериевич

 

Procuratore generale presso il tribunale del distretto Pervomaiski di Minsk. Ha trattato il caso di Dmitri Bondarenko. L'accusa presentata denota una chiara e immediata motivazione politica e costituisce una palese violazione del codice di procedura penale. Si fondava su un'erronea classificazione degli eventi del 19 dicembre 2010, non giustificata da indizi, prove e deposizioni di testimoni.

194.

Sirenka, Viktar Ivanavich

Sirenko, Viktor Ivanovich

CIРЭНКА, Biктap Iванавiч

Сиренко, Виктор Иванович

Data di nascita: 04.03.1962

DI: 3040362B062PB7

Capo della commissione sanitaria della città di Minsk ed ex primario chirurgo presso l'ospedale per le emergenze di Minsk Non si è opposto al rapimento del candidato alla presidenza Nekliayev, trasferito al suo ospidale dopo essere stato brutalmente percosso il 19 dicembre 2010, e, non avendo avvertito la polizia, si è reso complice dell'azione di ignoti. Tale acquiscenza gli è valsa una promozione.

195.

Sivakau, Iury Leanidavich

(Sivakau, Yury Leanidavich)

Sivakov, Iury (Yurij, Yuri) Leonidovich

СIВАКАЎ, Юрый Леанiдавiч

Сиваков, Юрий Леонидович

Data di nascita: 5.8.1946

Luogo di nascita: regione di Sakhalin

Ha orchestrato le sparizioni irrisolte di Yuri Zakharenko, Viktor Gonchar, Anatoly Krasovski e Dmitri Zavadski, avvenute in Bielorussia nel periodo 1999-2000. Vicerettore dell'Istituto di management di Minsk, ex ministro del turismo e dello sport, ex ministro dell'interno ed ex vicecapo dell'amministrazione presidenziale.

196.

Skurat, Viktar Vatslavavich

Skurat, Viktor Vatslavovich

Скурат, Вiктар Вацлавaвiч

Скурат, Виктор Вацлавович

 

Capo della direzione municipale di Minsk del dipartimento di pubblica sicurezza del ministero dell'interno. Nel febbraio 2011 ha ricevuto un premio e una lettera di encomio dal presidente Lukashenka per la sua attiva partecipazione e per l'esecuzione degli ordini durante la repressione delle manifestazioni del 19 dicembre 2010.

197.

Slizheuski, Aleh Leanidavich

Slizhevski, Oleg Leonidovich

СЛIЖЭЎСКI, Алег Леанiдавiч

СЛИЖЕВСКИЙ, Олег Леонидович

Data di nascita: 16.8.1972

Luogo di nascita: Hrodna

Ministro della giustizia, membro della Commissione elettorale centrale ed ex capo della sezione per le organizzazioni sociali e i partiti politici del Ministero della giustizia. In quanto membro della Commissione elettorale centrale, è stato responsabile delle violazioni delle norme elettorali internazionali commesse durante le elezioni svolte dal 2007 in avanti. In virtù delle posizioni occupate nell'ambito del Ministero della giustizia e del controllo che esercita sul sistema giudiziario, ha partecipato attivamente alla repressione della società civile e dell'opposizione democratica, rifiutando la registrazione di ONG e partiti politici, cosa che in numerosi casi ne ha provocato l'abolizione.

198.

Smalenski, Mikalai Zinouevich

Smolenski, Nikolai Zinovievich

СМАЛЕНСКI, Мiкалай 3iноўeвiч

Смоленский, Николай Зиновьевич

 

Vice capo del Centro antiterrorismo della CSI ed ex vice capo del KGB, incaricato del personale e delle sue attività. Responsabile dell'attività repressiva del KGB contro la società civile e l'opposizione democratica.

199.

Smirnou, Iauhen Aliaksandravich

(Smirnou, Yauhen Aliaksandravich)

Smirnov, Evgeni Aleksandrovich

(Smirnov, Yevgeni Aleksandrovich)

СМIРНОЎ, Яўген Аляксандравiч

CМИРНОВ, Евгений Александрович

Data di nascita: 15.3.1949

Luogo di nascita: Regione di Ryazan, Russia

DI: 3160872K021PB4

Presidente della Corte dell'EURASEC, primo vicepresidente della Corte economica. Responsabile della repressione della società civile e dell'opposizione democratica, in particolare in relazione alle elezioni del 2006.

200.

Stosh, Mikalai Mikalaevich

Stosh, Nikolai Nikolaevich

Стош, Мiкалай Мiкалаевiч

Стош, Николай Николаевич

 

Capo della Commissione elettorale regionale della regione di Homel. Come presidente di una Commissione elettorale regionale è stato responsabile delle violazioni delle norme internazionali in materia elettorale durante le elezioni presidenziali del 19 dicembre 2010 nella regione di Homel.

201.

Stsiapurka, Uladzimir Mikhailavich

Stepurko, Vladimir Mikhailovich

Сцяпурка, Уладзiмiр Мiхайлавiч

Степурко, Владимир Михайлович

 

Giudice presso il tribunale cittadino di Minsk. Ha respinto, in qualità di presidente del tribunale, i ricorsi contro le sentenze di condanna degli attivisti politici e della società civile Irina Khalip, Sergei Martselev, Pavel Severinets, Dmitri Bondarenko, Dmitri Doronin, Sergei Kazakov, Vladimir Loban, Vitali Matsukevich, Evgeni Sekret e Oleg Fedorkevich. Tali processi hanno costituito palesi violazioni del codice di procedura penale.

Il 24 gennaio 2012 ha respinto il ricorso di Ales Byalyatski contro la sentenza impostagli dal tribunale del distretto di Pervomaiski di Minsk sebbene il processo di Byalyatski sia stato condotto in palese violazione del codice di procedura penale.

Byalyatski si è occupato della difesa e dell'assistenza delle persone che hanno subito azioni repressive in relazione alle elezioni del 19 dicembre 2010 e alla repressione della società civile e dell'opposizione democratica.

202.

Stuk, Aliaksei Kanstantsinavich

Stuk, Aleksei Konstantinovich

(Stuk, Alexey Konstantinovich)

Стук, Аляксей Канстанцiнавiч

Стук, Алексей Константинович

 

Vice procuratore generale.

Nel 2007-2008 ha avviato procedimenti nei confronti di media e giornalisti indipendenti e partiti dell'opposizione. Ha autorizzato perquisizioni da parte di agenti del KGB dei locali di "Radio Racyja", radio "ERB", della TV "Belsat", dell'ufficio di Hrodno del fronte popolare bielorusso e dell'ONG "Batskavshchyna", nonché degli appartamenti di 17 giornalisti.

203.

Sukharenka, Stsiapan Mikalaevich

Sukhorenko, Stepan Nikolaevich

СУХАРЭНКА, Сцяпан Мiкалаевiч

СУХОРЕНКО, Степан Николаевич

Data di nascita: 27.1.1957

Luogo di nascita: Zdudichi, regione di Homel

Ambasciatore del ministero bielorusso degli affari esteri, ex presidente del KGB. Ha minacciato gli attivisti pacifici prima delle manifestazioni del 2006 ed è stato fra i principali responsabili della repressione dell'opposizione democratica e della società civile dopo i brogli nelle elezioni. È stato anche il promotore di emendamenti legislativi e leggi intesi a reprimere l'opposizione democratica e la società civile.

204.

Sukhau Dzmitri Viachaslavavich

(Sukhau Dzimitry Vyachyaslavavich)

Sukhov Dmitri Vyacheslavovich

(Sukhov Dmitry Viacheslavovich)

Сухаў, Дзмiтрi Вячаслававiч

Сухов, Дмитрий Вячеславович

 

Tenente colonnello, agente segreto del controspionaggio militare del KGB. Ha falsificato le prove e ha usato le minacce al fine di estorcere le confessioni degli attivisti dell'opposizione presso il centro di detenzione del KGB a Minsk dopo la repressione della manifestazione di protesta a Minsk il 19 dicembre 2010. È direttamente responsabile delle violazioni dei diritti umani fondamentali dei prigionieri politici e degli attivisti dell'opposizione mediante l'uso eccessivo della forza esercitata contro di loro. Le sue azioni hanno costituito una diretta violazione degli impegni internazionali della Bielorussia nel settore dei diritti umani.

205.

Svistunova, Valiantsina Mikalaeuna

(Svistunova, Valyantsina Mikalayeuna)

Svistunova, Valentina Nikolaevna

(Svistunova, Valentina Nikolayevna)

Свiстунова, Валянцiна Мiкалаеўна

Свистунова, Валентина Николаевна

 

Giudice presso il tribunale del distretto centrale di Minsk. Nel 2010-2011 ha comminato pene detentive a rappresentanti della società civile per le loro proteste pacifiche nei seguenti casi: a) 21.7.2011, Bandarenka Volha, 10 giorni di carcere; b) 21.7.2011, Ruskaya Volha, 11 giorni di carcere; c) 20.12.2010, Marchyk Stanislaw, 15 giorni di carcere; d) 20.12.2010, Stanchyk Alyaksandr, 10 giorni di carcere; e) 20.12.2010, Anyankow Syarhey, 10 giorni di carcere. Ha ripetutamente comminato pene detentive a persone coinvolte in proteste pacifiche e pertanto è stato responsabile della repressione della società civile e dell'opposizione democratica in Bielorussia.

206.

Svorab, Mikalai Kanstantsinavich

Svorob, Nikolai Konstantinovich

Свораб, Мiкалай Канстанцiнавiч

Свороб, Николай Константинoв ич

 

Ha partecipato attivamente alla repressione della società civile in Bielorussia. In quanto ex vice capo del KGB è stato responsabile dell'attività repressiva del KGB contro la società civile e l'opposizione democratica.

207.

Talstashou, Aliaksandr Alehavich

Tolstashov, Aleksandr Olegovich

ТАЛСТАШОЎ, Аляксандр Алегавiч

Толсташов, Александр Олегович

 

Capo della commissione del KGB per la protezione dell'ordine costituzionale e la lotta al terrorismo.

Responsabile dell'attività repressiva del KGB contro la società civile e l'opposizione democratica.

208.

Taranda, Aliaksandr Mikhailavich

Taranda, Aleksandr Mikhailovich

Таранда, Аляксандр Мiхайлавiч

Таранда, Александр Михайлович

 

Vicedirettore della testata e principale organo di propaganda dell'amministrazione presidenziale "Sovietskaia Belarus".

Responsabile della propaganda di Stato nella stampa scritta che ha appoggiato e giustificato la repressione di esponenti dell'opposizione democratica e della società civile, sistematicamente rappresentati in modo negativo e spregiativo attraverso la diffusione di informazioni falsate e inesatte, in particolare dopo le elezioni presidenziali del 2010.

209.

Tarapetskaia, Halina Mikhailauna

(Tarapetskaya, Halina Mikhailauna)

Toropetskaia, Galina Mikhailovna

(Toropetskaya, Galina Mikhailovna)

Тарапецкая, Галiна Мiхайлаўна

Торопецкая, Галина Михайловна

 

Vicedirettore della testata e principale organo di propaganda dell'amministrazione presidenziale "Sovietskaia Belarus".

Responsabile della propaganda di Stato nella stampa scritta che ha fomentato, sostenuto e giustificato la repressione dell'opposizione democratica e della società civile, sistematicamente rappresentate in modo negativo e spregiativo attraverso la diffusione di informazioni falsate, in particolare dopo le elezioni presidenziali del 2010.

210.

Ternavsky, Anatoly Andreevich

(Ternavski, Anatoli Andreevich; Ternavskiy, Anatoliy Andreyevich)

Тернавский, Анатолий Андреевич

Тернавский, Анатолий, Андреевич

Data di nascita: 1950

Luogo di nascita: Donetsk, Ucraina

Persona vicina ai membri della famiglia del presidente Lukashenko; sponsor del club sportivo del presidente. Le sue attività nel settore del petrolio e dei prodotti petroliferi attestano le sue strette relazioni con il regime, tenendo conto del monopolio di Stato nel settore della raffinazione del petrolio e del fatto che solo varie persone sono autorizzate a operare nel settore del petrolio. La sua società Univest-M è uno dei due più importanti esportatori di petrolio privati in Bielorussia.

211.

Tratsiak, Piotr Uladzimiravich

Tretiak, Petr Vladimirovich

(Tretyak, Piotr Vladimirovich)

Траццяк, Петр Уладзiмiравiч

Третьяк, Петр Владимирович

 

Ha partecipato attivamente alla repressione della società civile in Bielorussia. In quanto ex vice capo del KGB e membro della commissione del Consiglio di sicurezza sulle radiofrequenze, è stato responsabile dell'attività repressiva del KGB contro la società civile e l'opposizione democratica.

212.

Traulka Pavel

Traulko Pavel

Траулька, Павел

Траулько, Павел

 

Tenente colonnello, ex agente segreto del controspionaggio militare del KGB (attualmente capo del servizio stampa del comitato investigativo della Bielorussia recentemente costituito). Ha falsificato elementi di prova e ha usato le minacce al fine di estorcere le confessioni degli attivisti dell'opposizione presso il centro di detenzione del KGB di Minsk dopo la repressione della manifestazione di protesta post-elettorale a Minsk il 19 dicembre 2010. È stato direttamente responsabile dell'uso dipene o trattamenti crudeli, inumani e degradanti e della negazione del diritto a un processo equo. Le sue azioni hanno costituito una diretta violazione degli impegni internazionali della Bielorussia nel settore dei diritti umani.

213.

Trubnikau, Mikalai Aliakseevich

Trubnikov, Nikolai Alekseevich

ТРУБНIКАЎ, Мiкалай Аляксеевiч

ТРУБНИКОВ, Николай Алексеевич

 

Giudice del distretto Partizanskiy di Minsk. È stato direttamente coinvolto nella repressione giudiziaria contro la società civile e l'opposizione democratica nel periodo 2006-2007. Il 15 gennaio 2007 ha condannato l'attivista politico Andrei Dzmitriev a 3 giorni di carcere. Ha condotto il processo in palese violazione del codice di procedura penale. Ha ammesso l'uso di prove e testimonianze non pertinenti contro l'imputato.

214.

Tselitsa, Lidziia Fiodarauna

(Tselitsa, Lidzia Fiodarauna; Tselitsa, Lidziya Fiodarauna)

Telitsa, Lidiia Fedorovna

(Telitsa, Lidia Fedorovna; Telitsa, Lidiya Fedorovna)

ЦЕЛIЦА, Лiдзiя Федараўна

Телица, Лидия Федоровна

 

Giudice presso il tribunale del distretto Moskovski della città di Minsk

Direttamente coinvolta nella repressione giudiziaria di dimostranti pacifici il 19 dicembre 2010. Il 20 dicembre 2010 ha condannato l'attivista della società civile Mikhail Barsukou a 10 giorni di carcere. Ha condotto il processo in palese violazione del codice di procedura penale. Ha ammesso l'uso di prove e testimonianze non pertinenti contro l'imputato.

215.

Tsertsel, Ivan Stanislavavich

Tertel, Ivan Stanislavovich

Церцель, Iван Станiслававiч

Тертель, Иван Станиславович

 

Vice capo del KGB incaricato della criminalità economica e della lotta contro la corruzione.

Responsabile dell'attività repressiva del KGB contro la società civile e l'opposizione democratica.

216.

Tsitsiankova, Alena Viktarauna

Titenkova, Elena Viktorovna

(Titenkova, Yelena Viktorovna)

Цiцянкова, Алена Вiктараўна

Титенкова, Елена Викторовна

 

Ex giudice presso il tribunale del distretto Partizanski della città di Minsk

Direttamente coinvolta nella repressione giudiziaria di dimostranti pacifici il 19 dicembre 2010. Il 20 dicembre 2010 ha condannato gli attivisti della società civile Anton Hulak, Ales Milinets, Paval Kamarou e Siarhei Piatrushyn rispettivamente a 15, 12 e 11 giorni di carcere. Nel luglio del 2011 hacondannato altri attivisti a 5 e 10 giorni di carcere. Ha condotto i processi in palese violazione del codice di procedura penale. Ha ammesso l'uso di prove e testimonianze non pertinenti contro gli imputati.

217.

Tupik, Vera Mikhailauna

Tupik, Vera Mikhailovna

TYПIK, Вера Мiхайлаўна

Тупик, Вера Михайловна

 

Giudice presso il tribunale del distretto Leninski della città di Minsk Direttamente coinvolta nella repressione giudiziaria di dimostranti pacifici il 19 dicembre 2010. Il 20 dicembre 2010 ha condannato i seguenti attivisti della società civile: Natallia Vasilievich a 15 giorni di carcere, e Katsiaryna Parfilieva, Alyaksandr Piatnitski e Sviatlana Rasliakova a 10 giorni. Nel luglio del 2011 ha condannato altri attivisti a 10 giorni di carcere. Ha condotto i processi in palese violazione del codice di procedura penale. Ha ammesso l'uso di prove e testimonianze non pertinenti contro gli imputati.

218.

Tushynski Ihar Heraninavich

Tushinski Igor Geroninovich

ТУШЫНСКИЙ, Irap Геранiнавiч

Тушинский, Игорь Геронинович

 

Vice ministro della giustizia incaricato del supporto giuridico alle istituzioni preposte alla stesura di atti legislativi e normativi in materia economica e della registrazione delle entità giuridiche.

Responsabile del ruolo e dell'azione del ministero della giustizia e della magistratura bielorussi, importanti strumenti di repressione della popolazione, imponendo la propaganda di Stato nella magistratura, che provoca e giustifica le repressione contro l'opposizione democratica e la società civile, nonché negando o revocando la registrazione di ONG e partiti politici.

219.

Unukevich, Tamara Vasileuna

Vnukevich, Tamara Vasilievna

Унукевiч, Тамара Васiльеўна

Внукевич, Тамара Васильевна

 

Giudice presso il tribunale cittadino di Minsk. Ha respinto, in qualità di giudice a latere, i ricorsi contro le sentenze di condanna degli attivisti politici e della società civile Irina Khalip, Sergei Martselev, Pavel Severinets. Il processo ha costituito una palese violazione del codice di procedura penale.

220.

Utsiuryn, Andrei Aliaksandravich

(Utsiuryn, Andrey Aliaksandravich; Utsyuryn, Andrei Aliaksandravich)

Vtiurin, Andrei Aleksandrovich

(Vtiurin, Andrey Aleksandrovich; Vtyurin, Andrei Aleksandrovich)

Уцюрын, Андрэй Аляксандравiч

Втюрин, Андрей Александрович

Data di nascita: 1971, Penza (Russia)

Capo del reparto di sicurezza del presidente.

Vari membri del suo servizio hanno preso parte, sotto la sua supervisione, agli interrogatori degli attivisti politici dopo le manifestazioni del 19 dicembre 2010.

221.

Vakulchyk, Valery Paulavich

Vakulchik, Valeri Pavlovich

ВАКУЛЬЧЫК, Валерый Паўлавiч

Вакульчик, Валерий Павлович

Data di nascita: 19.6.1964, regione di Brest

Capo della commissione d'inchiesta, ex capo del centro operativo e di analisi dell'amministrazione presidenziale, responsabile delle telecomunicazioni, inclusi la sorveglianza, il filtraggio, il controllo e gli interventi relativi ai diversi canali di comunicazione, ad esempio Internet.

222.

Valchkova, Maryiana Leanidauna

(Valchkova, Maryana Leanidauna)

Volchkova, Marianna Leonidovna

Валчкова, Марыяна Леанiдаўна

Волчкова, Марианна Леонидовна

 

Giudice presso il tribunale del distretto Partizanski di Minsk. Nel 2010-2011 ha comminato pene pecuniarie e detentive a rappresentanti della società civile per le loro proteste pacifiche nei seguenti casi: a) 7.7.2011, Lelikaw Andrey, 7 giorni di carcere; b) 7.7.2011, Lapatsik Yawhen, pena ignota; c) 7.7.2011, Syarheyew Uladzimir, 11 giorni di carcere; d) 4.7.2011, Stsepanenka Alyaksandr, 5 giorni di carcere; e) 4.7.2011, Plyuto Tatsyana, 20 unità di base giornaliere (700 000 BLR); f) 23.6.2011, Kanaplyannik Syarhey, 20 unità di base giornaliere (700 000 BLR); g) 20.12.2010, Furman Viktar, 11 giorni di carcere; h) 20.12.2010, Astashow Anton, 11 giorni di carcere; i) 20.12.2010, Navumava Valyantsina, 11 giorni di carcere. Ha ripetutamente comminato pene detentive e ingenti pene pecuniarie a persone coinvolte in proteste pacifiche e pertanto è stato responsabile della repressione della società civile e dell'opposizione democratica in Bielorussia.

223.

Varapaev, Ihar Ryhoravich

(Varapayev, Ihar Ryhoravich)

Voropaev, Igor Grigorievich

(Voropayev, Igor Grigoryevich)

ВАРАПАЕЎ, Irap Pыгopaвiч

Воропаев, Игорь Григорьевич

 

Vice direttore generale per l'attività scientifica dell'Istituto di ricerca sul materiale informatico elettronico sotto il controllo del comitato militare-industriale dello Stato ed ex capo della commissione del KGB per le comunicazioni di Stato. Responsabile dell'attività repressiva del KGB contro la società civile e l'opposizione democratica.

224.

Varenik, Natallia Siamionauna

Varenik, Natalia Semenovna

(Varenik, Natalya Semyonovna)

ВАРЭНIК, Наталля Сяменаўна

Вареник, Наталья Семеновна

 

Giudice presso il tribunale del distretto Frunzensky della città di Minsk.

È stata direttamente coinvolta nella repressione giudiziaria dei manifestanti pacifici del 19 dicembre 2010. Il 20 dicembre 2010 ha condannato gli attivisti della società civile Valiantsina Furman e Vadzim Klysheika a 10 giorni di carcere. Ha condotto il processo in palese violazione del codice di procedura penale. Ha ammesso l'uso di prove e testimonianze non pertinenti contro gli imputati.

225.

Vasilevich, Ryhor Aliakseevich

Vasilevich, Grigori Alekseevich

(Vasilevich, Grigoriy Alekseyevich)

Васiлевiч, Рыгор Аляксеевiч

ВАСИЛЕВИЧ Григорий Алексеевич

Data di nascita: 13.02.1955

DI: 3130255A011PB5

Procuratore generale. Ha supervisionato i procedimenti giudiziari nei confronti di tutte le persone detenute dopo la repressione delle manifestazioni pacifiche del 19 dicembre 2010.

226.

Vasilieu, Aliaksei Aliaksandravich

(Vasilyeu, Aliaksey Aliaksandravich)

Vasiliev, Aleksei Aleksandrovich

(Vasilyev, Alexey Alexandrovich)

ВАСIЛЬЕЎ, Аляксей Аляксандравiч

Васильев, Алексей Александрович

 

Capo della Commissione elettorale regionale della regione di Minsk. Come presidente di una Commissione elettorale regionale è stato responsabile delle violazioni delle norme internazionali in materia elettorale durante le elezioni presidenziali del 19 dicembre 2010 nella regione di Minsk.

227.

Vehera, Viktar Paulavich

Vegera, Viktor Pavlovich

Berepa, Biктap Паўлавiч

Вегера Виктор Павлович

 

Primo vice capo del KGB.

Responsabile dell'attività repressiva del KGB contro la società civile e l'opposizione democratica. All'origine del caso del prigioniero politico Ales Byaliatski, uno dei massimi difensori dei diritti umani, capo del gruppo bielorusso di difesa dei diritti umani "Vyasna", vice presidente della FIDH. A. Byaliatski operava in difesa e a sostegno delle vittime delle azioni repressive connesse alle elezioni del 19 dicembre 2010 e alla repressione della società civile e dell'opposizione democratica.

228.

Volkau, Siarhei Mikhailavich

Volkov, Sergei Mikhailovich

(Volkov, Sergey Mikhailovich)

ВОЛКАЎ, Сяргей Мiхайлавiч

ВОЛКОВ, Сергей Михайлович

 

Ha partecipato attivamente alla repressione della società civile in Bielorussia. In quanto ex capo della commissione del KGB per l'intelligence è stato responsabile dell'attività repressiva del KGB contro la società civile e l'opposizione democratica.

229.

Yakunchykhin, Aliaksandr Anatolyevich

(Iakunchykhin, Aliaksandr Anatolievich)

Yakunchikhin, Aleksandr Anatolyevich

(Iakunchikhin, Alexandr Anatolievich)

Якунчыхiн, Аляксандр Анатольевiч

Якунчихин, Александр Анатольевич

 

Giudice presso il tribunale del distretto centrale di Minsk. Nel 2010-2011 ha comminato pene pecuniarie e detentive a rappresentanti della società civile per le loro proteste pacifiche nei seguenti casi: a) 17.11.2011, Makayew Alyaksandr, 5 giorni di carcere; b) 7.7.2011, Tukay Illya, 12 giorni di carcere; c) 7.7.2011, Shapchyts Yawhen, 12 giorni di carcere; d) 31.1.2011, Kulakow Lyeanid, 30 unità di base giornaliere (1 050 000 BLR); e) 21.12.2010, Yaromyenak Uladzimir, 15 giorni di carcere; f) 20.12.2010, Daroshka Alyaksey, 12 giorni di carcere; g) 20.12.2010, Kakhno Herman, 12 giorni di carcere; h) 20.12.2010, Palyakow Vital, 15 giorni di carcere. Ha ripetutamente comminato pene detentive e ingenti pene pecuniarie a persone coinvolte in proteste pacifiche e pertanto è stato responsabile della repressione della società civile e dell'opposizione democratica in Bielorussia.

230.

Yarmalitski, Siarhei Uladzimiravich

Ermolitski, Sergei Vladimirovich

(Yermolitski, Sergei Vladimirovich)

Ярмалiцкi, Сяргей Уладзiмiравiч

Ермолицкий, Сергей Владимирович

 

Direttore del campo di prigionia di Shklov. È stato responsabile del trattamento disumano dei detenuti e della persecuzione dell'ex candidato alla presidenza Nikolai Statkevich, che è stato imprigionato in relazione agli eventi del 19 dicembre 2010, e di altri detenuti.

231.

Yuferytsyn, Dzmitry Viktaravich

(Iuferytsyn, Dzmitry Viktaravich)

Yuferitsyn, Dmitri (Dmitry) Viktorovich

(Yuferitsin, Dmitri Viktorovich; Iuferitsyn, Dmitry Viktorovich)

Юферыцын, Дзмiтрый Вiктаравiч

Юферицын, Дмитрий Викторович

 

Giudice presso il tribunale del distretto Leninski di Minsk. Nel 2010 ha comminato pene pecuniarie e detentive a rappresentanti della società civile per le loro proteste pacifiche nei seguenti casi: a) 20.12.2010, Charukhin Kanstantsin, 30 unità di base giornaliere (1 050 000 BLR); b) 20.12.2010, Yarmola Mikalay, 15 giorni di carcere; c) 20.12.2010, Halka Dzmitry, 10 giorni di carcere; d) 20.12.2010, Navumaw Viktar, 12 giorni di carcere; e) 20.12.2010, Haldzenka Anatol, 10 giorni di carcere. Ha ripetutamente comminato pene detentive e ingenti pene pecuniarie a persone coinvolte in proteste pacifiche e pertanto è stato responsabile della repressione della società civile e dell'opposizione democratica in Bielorussia.

232.

Zaharouski, Anton

Zagorovski, Anton

ЗАГАРОЎСКI, Антон

Загоровский, Антон

 

Procuratore del distretto Frunzenski di Minsk, incaricato del procedimento contro il manifestante Vasili Parfenkov. Responsabile dell'esecuzione di sanzioni amministrative e penali motivate politicamente contro rappresentanti della società civile.

233.

Zaitsau, Vadzim Iurievich

Zaitsev, Vadim Iurievich

ЗАЙЦАЎ, Вадзiм Юр'евiч

Зайцев, Вадим Юрьевич

Data di nascita: 1964

Capo del KGB.

Responsabile di aver fatto del KGB il principale organo repressivo della società civile e dell'opposizione democratica. Responsabile della divulgazione, attraverso i media, di informazioni false sui manifestanti del 19 dicembre 2010, in cui li si accusa di aver trasportato materiali da utilizzare come armi improprie. Ha attentato personalmente alla vita e all'incolumità fisica della moglie e del figlio dell'ex candidato alla presidenza Andrei Sannikov. È il principale mandante di molestie illegittime e atti di tortura nei confronti di esponenti dell'opposizione democratica e di maltrattamenti di prigionieri.

234.

Zaitsava, Viktoryia Henadzeuna

Zaitseva, Viktoria Gennadievna

Зайцава, Вiкторiя Генадзеўна

Зайцева, Виктория Геннадьевна

 

Giudice presso il tribunale cittadino di Minsk. Ha respinto, in qualità di giudice a latere, i ricorsi contro le sentenze di condanna dell'ex candidato alla presidenza Andrei Sannikov, degli attivisti politici e della società civile Ilia Vasilevich, Fiodor Mirzayanov, Oleg Gnedchik e Vladimir Yeriomenok. I processi hanno costituito una palese violazione del codice di procedura penale.

235.

Zakharau, Aliaksei Ivanavich

Zakharov, Aleksei Ivanovich

(Zakharov, Alexey Ivanovich)

ЗАХАРАЎ, Аляксей Iванавiч

Захаров, Алексей Иванович

 

Ha partecipato attivamente alla repressione della società civile in Bielorussia. In quanto ex capo della commissione militare del KGB per il controspionaggio è stato responsabile dell'attività repressiva del KGB contro la società civile e l'opposizione democratica. Sotto la sua supervisione, il personale del KGB ha partecipato agli interrogatori di attivisti politici dopo la manifestazione del 19 dicembre 2010.

236.

Zapasnik, Maryna Sviataslavauna

Zapasnik, Marina Sviatoslavovna

Запаснiк, Марына Святаславаўна

Запасник, Марина Святославовна

 

Giudice presso il tribunale del distretto Leninski di Minsk. In 2011 ha comminato pene pecuniarie e detentive a rappresentanti della società civile per le loro proteste pacifiche nei seguenti casi: a) 18.7.2011, Palyakow Vital, 12 giorni di carcere; b) 7.7.2011, Marozaw S., 10 giorni di carcere; c) 7.7.2011, Badrahin Alyaksandr, 10 giorni di carcere; 7.7.2011, Marozova S., 10 giorni di carcere; e) 7.7.2011, Varabey Alyaksandr, 15 giorni di carcere; f) 4.7.2011, Mazurenka Mikita, 10 giorni di carcere. Ha ripetutamente comminato pene detentive a persone coinvolte in proteste pacifiche e pertanto è stato responsabile della repressione della società civile e dell'opposizione democratica in Bielorussia.

237.

Zhadobin, Iury Viktaravich

(Zhadobin, Yury Viktaravich)

Zhadobin, Iuri Viktorovich

(Zhadobin, Yuri Viktorovich)

Жадобiн, Юрый Biктapaвiч

ЖАДОБИН, Юрий Викторович

Data di nascita: 14.11.1954

DI: 3141154A021PB0

Ministro della difesa.

In quanto membro del Consiglio di sicurezza, approva le decisioni repressive assunte a livello ministeriale, fra cui la decisione di reprimere le manifestazioni pacifiche del 19 dicembre 2010. Dopo dicembre 2010 ha celebrato la "disfatta delle forze distruttive" riferendosi all'opposizione democratica.

238.

Zhuk Alena Siamionauna

(Zhuk Alena Syamionauna)

Zhuk Elena Semenovna

(Zhuk Yelena Semyonovna)

Жук, Алена Сямёнаўна

Жук, Елена Семеновна

 

Giudice presso il tribunale del distretto Pervomayskij di Vitsebsk. Il 24 febbraio 2012 ha condannato Syarhei Kavalenka, considerato prigioniero politico dall'inizio del febbraio 2012, a due anni e un mese di prigione per violazione della sospensione condizionale. Alena Zhuk direttamente responsabile delle violazioni dei diritti umani perché ha negato a Syarhei Kavalenka il diritto a un processo equo. A Syarhei Kavalenka è stata inflitta in precedenza una sospensione condizionale della pena per aver issato una bandiera bianca-rossa-bianca storica vietata a Vitsebsk, simbolo dell'opposizione. La successiva condanna pronunciata da Alena Zhuk è stata sproporzionatamente dura data la natura del reato e non è stata conforme al codice penale della Bielorussia. Le azioni di Alena Zhuk hanno costituito una diretta violazione degli impegni internazionali della Bielorussia nel settore dei diritti umani.

239.

Zhuk, Dzmitry Aliaksandravich

Zhuk, Dmitri Aleksandrovich

Жук, Дзмiтрый Аляксандравiч

Жук, Дмитрий Александрович

Data di nascita: 07.07.1970

DI: 3070770A081PB7

Direttore generale (CEO) dell'agenzia di stampa statale BELTA

Responsabile della propaganda di Stato nei media che ha sostenuto e giustificato la repressione dell'opposizione democratica e della società civile il 19 dicembre 2010, anche ricorrendo ad informazioni falsificate.

240.

Zhukouskaia, Zhanna Aliakseeuna

(Zhukouskaya, Zhanna Aliakseyeuna)

Zhukovskaia, Zhanna Alekseevna

(Zhukovskaya, Zhanna Alekseyevna)

ЖУКОЎСКАЯ, Жанна Аляксееўна

Жуковская, Жанна Алексеевна

 

Giudice presso il tribunale del distretto Frunzensky della città di Minsk.

È stata direttamente coinvolta nella repressione giudiziaria dei manifestanti pacifici del 19 dicembre 2010. Il 20 dicembre 2010, ha condannato gli attivisti della società civile Iryna Yarashevich e Mikhail Yakavenka, rispettivamente, a 15 e 10 giorni di carcere. Il 7 luglio 2011 ha condannato l'attivista della società civile Barys Sidareika a 10 giorni di carcere per aver partecipato ad una protesta silenziosa. Ha condotto i processi in palese violazione del codice di procedura penale. Ha ammesso l'uso di prove e testimonianze non pertinenti contro l'imputato.

241.

Zhukouski, Siarhei Kanstantsinavich

Zhukovski, Sergei Konstantinovich

ЖУКОЎСКI, Сяргей Канстанцiнавiч

Жуковский, Сергей Константинович

 

Procuratore presso il tribunale del distretto Zavodskoi di Minsk che tratta il caso di Khalip Irina, Martselev Sergei, Severinets Pavel, rappresentanti di spicco della società civile. L'accusa presentata denota una chiara e immediata motivazione politica e costituisce una palese violazione del codice di procedura penale. Si fondava su un'erronea classificazione degli eventi del 19 dicembre 2010, non giustificata da indizi, prove e deposizioni di testimoni.

242.

Ziankevich, Valiantsina Mikalaeuna

(Zyankevich, Valyantsina Mikalayeuna)

Zenkevich, Valentina Nikolaevna

Зянькевiч, Валянцiна Мiкалаеўна

Зенькевич, Валентина Николаевна

 

Giudice del tribunale del distretto Leninski di Minsk. Nel 2010 ha comminato pene detentive a rappresentanti della società civile per le loro proteste pacifiche nei seguenti casi: a) 20.12.2010, Yarmolaw Yahor, 12 giorni di carcere; b) 20.12.2010, Palubok Alyaksandr, 15 giorni di carcere; c) 20.12.2010, Mikhalkin Zakhar, 10 giorni di carcere; d) 20.10.2010, Smalak Syarhey, 15 giorni di carcere; e) 20.12.2010, Vassilewski Alyaksandr, 15 giorni di carcere. Ha ripetutamente comminato pene detentive a persone coinvolte in proteste pacifiche e pertanto è stato responsabile della repressione della società civile e dell'opposizione democratica in Bielorussia.

243.

Zimouski Aliaksandr Leanidavich

Zimovski, Aleksandr Leonidovich

ЎЗIМOЎCКI, Аляксандр Леанiдавiч

ЗИМОВСКИЙ, Александр Леонидович

Data di nascita: 10.1.1961

Luogo di nascita: Germania (RDT)

DI: 3100161A078PB5

Consulente per i media ed ex presidente della Società radiotelevisiva. È stato il principale attore della propaganda del regime fino al dicembre 2010; ha sistematicamente denigrato l'opposizione e giustificato gravi violazioni dei diritti umani e ricorrenti atti di repressione dell'opposizione e della società civile in Bielorussia.


B.   Entità di cui all'articolo 4, paragrafo 1

 

Nome

Traslitterazione della grafia bielorussa

Traslitterazione della grafia russa

Nome

(grafia bielorussa)

Nome

(grafia russa)

Informazioni identificative

Motivi dell'inserimento nell'elenco

1.

Beltechexport

 

‘ЗАО Белтехзкспорт’

Republic of Belarus, 220012, Minsk, Nezavisimost ave., 86-B

Tel: (+375 17) 263-63-83,

Fax: (+375 17) 263-90-12

Entità precedentemente di proprietà di Vladimir Peftiyev. L'azionista di maggioranza è Dmitry Gurinovich, ex consulente di Peftiyev alla Velcom. Beltechexport trae vantaggio dal regime in quanto principale esportatore di armi e attrezzarure militari di proprietà dello Stato o prodotte da imprese di proprietà statale. Fornisce sostegno anche economico al regime di Lukashenko attraverso la vendita delle armi.

2.

Sport-Pari

 

‘ЗАО Спортпари’ (оператор республиканской лотереи)

 

Entità controllata da Vladimir Peftiyev attraverso le sue entità Business Network e BT Telecommunications. Sport-Pari è controllata da Peftiyev in concorso con Dzmitry Aliaksandravich Lukashenko, attraverso il controllo di quest’ultimo della "società sportiva presidenziale", che detiene una quota di maggioranza pubblica obbligatoria di Sport-Pari.

3.

Private Unitary Enterprise (PUE) BT Telecommunications (Società privata unitaria di telecomunicazioni BT)

 

частное унитарное предприятие ЧУП ‘БТ Телекоммуникации’

 

Entità controllata da Vladimir Peftiyev.

4.

LLC Delovaya Set

ООО Деловая сеть

 

 

Entità controllata da Vladimir Peftiyev.

5.

CJSC Sistema investicii i inovacii

ЗАО Системы инвестиций и инноваций

 

 

Entità controllata da Vladimir Peftiyev.

6.

PUC Sen-Ko

ЧУП Сен-Ко

 

 

Entità controllata da Vladimir Peftiyev.

7.

PUC BT Invest

ЧУП БТ Инвест

 

 

Entità controllata da Vladimir Peftiyev.

8.

The Spirit and Vodka Company Aquadiv

Малиновщизненский спиртоводочный завод Аквадив

 

 

Entità controllata da Vladimir Peftiyev.

9.

Beltekh Holding

Белтех Холдинг

 

 

Entità controllata da Vladimir Peftiyev.

10.

Spetspriborservice

Спецприборсервис

 

 

Entità controllata da Vladimir Peftiyev.

11.

Tekhnosoyuzpribor

Техносоюзприбор

 

 

Entità controllata da Vladimir Peftiyev.

12.

LLC Triple

ООО ТРАЙПЛ

 

Pobediteley Avenue 51/2, Room 15 220035 Minsk

Республика Беларусь, 220035 Минск, проспект Победителей, дом 51, корпус 2, помещение 15

Holding di Iury Chyzh. Iury Chyzh fornisce sostegno finanziario al regime di Lukashenko, in particolare tramite la sua holding LLC Triple.

13.

JLLC Neftekhimtrading

СООО НефтеХимТрейдинг

 

Registrato nel 2002, Minsk

Controllata di LLC Triple.

14.

CJSC Askargoterminal

ЗАО Аскарготерминал

 

 

Controllata di LLC Triple.

15.

LLC Triple Metal Trade

ООО Трайплметаллтрейд

 

 

Controllata di LLC Triple.

16.

JSC Berezovsky KSI

ОАО Березовский комбинат силикатных изделий

 

 

Controllata di LLC Triple.

17.

JV LLC Triple-Techno

СП ООО Трайпл- Техно

 

 

Controllata di LLC Triple.

18.

JLLC Variant

СООО Вариант

 

 

Controllata di LLC Triple.

19.

JLLC Triple-Dekor

СООО Трайпл- Декор

 

 

Controllata di LLC Triple.

20.

JCJSC QuartzMelProm

СЗАО Кварцмелпром

 

 

Controllata di LLC Triple.

21.

JCJSC Altersolutions

СЗАО Альтерсолюшнс

 

 

Controllata di LLC Triple.

22.

JCJSC Prostoremarket

СЗАО Простомаркет

 

 

Controllata di LLC Triple.

23.

JLLC AquaTriple

СП ООО Акватрайпл

 

 

Controllata di LLC Triple.

24.

LLC Rakowski browar

ООО Ракаўскi бровар

 

 

Controllata di LLC Triple.

25.

MSSFC Logoysk

ГСОК Логойск

 

 

Controllata di LLC Triple.

26.

Triple-Agro ACC

Трайпл-Агро

 

 

Controllata di LLC Triple.

27.

CJSC Dinamo- Minsk

ЗАО ФК Динамо- Минск

 

 

Controllata di LLC Triple.

28.

JLLC Triplepharm

СООО Трайплфарм

 

 

Controllata di LLC Triple.

29.

LLC Triple-Veles

ООО Трайпл-Велес

 

 

Controllata di LLC Triple.

30.

Univest-M

Юнивест

 

 

Entità controllata da Anatoly Ternavsky.

31.

FLLC Unis Oil

ИООО Юнис Ойл

 

 

Controllata di Univest-M.

32.

JLLC UnivestStroyInvest

СООО ЮнивестСтройИнвест

 

 

Controllata di Univest-M.


Top