Accept Refuse

EUR-Lex Access to European Union law

Back to EUR-Lex homepage

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Document 32012D0186

2012/186/UE: Decisione Delegata della Commissione, del 3 febbraio 2012 , che modifica la direttiva 2009/42/CE del Parlamento europeo e del Consiglio concernente la rilevazione statistica dei trasporti di merci e di passeggeri via mare Testo rilevante ai fini del SEE

OJ L 101, 11.4.2012, p. 5–14 (BG, ES, CS, DA, DE, ET, EL, EN, FR, IT, LV, LT, HU, MT, NL, PL, PT, RO, SK, SL, FI, SV)
Special edition in Croatian: Chapter 07 Volume 018 P. 299 - 308

In force

ELI: http://data.europa.eu/eli/dec_del/2012/186/oj

11.4.2012   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

L 101/5


DECISIONE DELEGATA DELLA COMMISSIONE

del 3 febbraio 2012

che modifica la direttiva 2009/42/CE del Parlamento europeo e del Consiglio concernente la rilevazione statistica dei trasporti di merci e di passeggeri via mare

(Testo rilevante ai fini del SEE)

(2012/186/UE)

LA COMMISSIONE EUROPEA,

visto il trattato sul funzionamento dell’Unione europea,

vista la direttiva 2009/42/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 6 maggio 2009, concernente la rilevazione statistica dei trasporti di merci e di passeggeri via mare (1), in particolare l’articolo 3, paragrafo 4,

considerando quanto segue:

(1)

Nella produzione di statistiche europee è necessario contemperare le esigenze degli utilizzatori con gli oneri gravanti sui rispondenti.

(2)

Nell’intento di proporre soluzioni tecniche atte a semplificare quanto più possibile le diverse attività necessarie alla produzione di statistiche, pur mantenendo i risultati finali in linea con le attuali e prevedibili esigenze degli utilizzatori, è stata condotta a livello europeo un’analisi tecnica dei dati esistenti, raccolti in applicazione della legislazione dell’UE concernente la rilevazione statistica dei trasporti di merci e passeggeri via mare, e della relativa politica di diffusione.

(3)

Risulta da tale analisi la necessità di semplificare la variabile «direzione» utilizzata nelle statistiche trimestrali esistenti sul traffico navale nei principali porti europei e di precisare lo status giuridico (obbligatorio o facoltativo) degli insiemi di dati F1 e F2 corrispondenti.

(4)

Inoltre, è opportuno stabilire un quadro giuridico armonizzato per la rilevazione su base volontaria di dati statistici sui container ro-ro. Occorre, inoltre, estendere l’applicazione della classificazione del tipo di carico.

(5)

La nomenclatura delle zone costiere marittime va adeguata tenendo conto dei progressi della tecnica.

(6)

La direttiva 2009/42/CE deve quindi essere modificata di conseguenza,

HA ADOTTATO LA PRESENTE DECISIONE:

Articolo 1

Gli allegati I, II, IV e VIII della direttiva 2009/42/CE sono sostituiti dal testo figurante nell’allegato del presente regolamento.

Articolo 2

La presente decisione entra in vigore il giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea.

Il primo anno di riferimento per l’applicazione della presente decisione è il 2012, che copre i dati relativi al 2012.

Fatto a Bruxelles, il 3 febbraio 2012

Per la Commissione

Il presidente

José Manuel BARROSO


(1)  GU L 141 del 6.6.2009, pag. 29.


ALLEGATO

«

ALLEGATO I

VARIABILI E DEFINIZIONI

1.   Variabili statistiche

a)   Informazioni relative alle merci e ai passeggeri

peso lordo in tonnellate delle merci,

tipo di carico, secondo la nomenclatura di cui all’allegato II,

descrizione delle merci, secondo la nomenclatura di cui all’allegato III,

porto dichiarante,

direzione del movimento, entrata o uscita,

controparte per le entrate di merci: il porto di carico (il porto, cioè, in cui le merci sono state caricate sulla nave con la quale esse sono arrivate nel porto dichiarante) utilizzando i porti individuali dei paesi dello Spazio economico europeo (SEE) figuranti nell’elenco dei porti e, al di fuori dei paesi del SEE, le zone costiere marittime di cui all’allegato IV,

controparte per le uscite di merci: il porto di scarico (il porto, cioè, in cui le merci devono essere scaricate dalla nave con la quale hanno lasciato il porto dichiarante) utilizzando i porti individuali dei paesi del SEE figuranti nell’elenco dei porti e, al di fuori dei paesi del SEE, le zone costiere marittime di cui all’allegato IV,

numero di passeggeri che cominciano o terminano una traversata e numero di croceristi che effettuano un’escursione nel corso di una crociera,

controparte per le entrate di passeggeri: il porto di imbarco (il porto, cioè, in cui i passeggeri si sono imbarcati sulla nave con la quale sono arrivati nel porto dichiarante) utilizzando i porti individuali dei paesi dello Spazio economico europeo (SEE) figuranti nell’elenco dei porti e, al di fuori dei paesi del SEE, le zone costiere marittime di cui all’allegato IV,

controparte per le uscite di passeggeri: il porto di sbarco (il porto, cioè, in cui i passeggeri sono sbarcati dalla nave con la quale hanno lasciato il porto dichiarante) utilizzando i porti individuali dei paesi del SEE figuranti nell’elenco dei porti e, al di fuori dei paesi del SEE, le zone costiere marittime di cui all’allegato IV.

Per le merci trasportate in container o su unità ro-ro, vanno rilevate le seguenti caratteristiche supplementari:

numero complessivo dei container (con e senza carico),

numero dei container senza carico,

numero complessivo di unità mobili (ro-ro) con e senza carico,

numero di unità mobili (ro-ro) senza carico.

b)   Informazioni relative alle navi

numero di navi,

tonnellate di portata lorda (deadweight) o stazza lorda delle navi,

paese o territorio di registrazione delle navi, secondo la nomenclatura di cui all’allegato V,

tipi di nave, secondo la nomenclatura di cui all’allegato VI,

classe di grandezza delle navi, secondo la nomenclatura di cui all’allegato VII.

2.   Definizioni

a)   «Container per il trasporto di merci»: un’unità di carico

1.destinata a durare e di conseguenza sufficientemente resistente per poter essere utilizzata più volte;2.appositamente progettata per facilitare il trasporto di merci da parte di uno o più modi di trasporto senza rottura di carico;3.munita di dispositivi che ne consentono la rapida movimentazione, in particolare il trasferimento da un modo di trasporto ad un altro;4.progettata in modo da poter essere facilmente riempita e svuotata;5.di lunghezza pari o superiore a 20 piedi.

b)   «Unità ro-ro»: mezzo rotabile per il trasporto di merci, come un autocarro, un rimorchio o un semirimorchio, caricabile su una nave utilizzando la trazione del veicolo stesso, se esiste, o una trazione di servizio. In questa definizione rientrano i rimorchi del porto o della nave. Le classificazioni devono essere conformi alla raccomandazione UNECE n. 21 «Codici dei tipi di carico, imballaggi e materiali d’imballaggio».

c)   «Carico in container»: i container, con o senza merci, caricati sulle navi che li trasportano via mare o da queste scaricati.

d)   «Carico ro-ro»: le merci, contenute o meno in container, caricate su unità ro-ro e le unità ro-ro imbarcate sulle navi che le trasportano via mare o da queste sbarcate.

e)   «Tonnellaggio lordo di merci»: tonnellaggio delle merci trasportate, compresi gli imballaggi ma esclusa la tara dei container e delle unità ro-ro.

f)   «Tonnellaggio di portata lorda (TPL)»: differenza espressa in tonnellate fra il dislocamento di una nave, consentito dal bordo libero estivo, in acqua con un peso specifico di 1,025 e il peso a vuoto della nave stessa, ossia il suo dislocamento senza carico, combustibile, lubrificante, acqua di zavorra, acqua fresca e acqua potabile nei serbatoi, provviste di bordo, passeggeri, equipaggio e loro effetti personali.

g)   «Stazza lorda»: la misura delle dimensioni totali di una nave determinata conformemente alla convenzione internazionale del 1969 sulla stazzatura delle navi mercantili.

h)   «Crocerista»: il passeggero marittimo che compie un viaggio per mare su una nave da crociera. Sono esclusi i passeggeri di navi che effettuano escursioni giornaliere.

i)   «Nave da crociera»: la nave per passeggeri destinata a prestare un servizio turistico completo. Tutti i passeggeri sono alloggiati in cabine e la nave dispone di strutture d’intrattenimento a bordo. Sono escluse le navi che effettuano normale servizio di traghetto, anche se i passeggeri possono considerare tale servizio come una crociera. Sono inoltre escluse le navi da carico in grado di trasportare un numero molto limitato di passeggeri alloggiati in cabine. Sono escluse anche le navi che effettuano unicamente escursioni giornaliere.

j)   «Escursione di un crocerista»: la breve visita compiuta a una attrazione turistica associata a un porto da un crocerista che conserva la sua cabina a bordo della nave.

k)   «Carico in container ro-ro»: container con o senza merci, caricati su unità ro-ro imbarcate sulle navi che li trasportano via mare o da queste sbarcati.

l)   «Rimorchio per il trasporto marittimo da porto a porto»: rimorchio utilizzato per il trasporto di carichi (compresi i container) da porto a porto su navi ro-ro, destinato principalmente a essere utilizzato a bordo di navi ro-ro o a terra sotto il controllo dell’autorità portuale.

m)   «Nave ro-ro»: nave adibita al trasporto di unità ro-ro.

ALLEGATO II

Classificazione del tipo di carico

Categoria (1)

Codice

a una cifra

Codice

2 cifre

Descrizione

Tonnellaggio

Numero di unità

Rinfuse liquide

1

1X

Merci alla rinfusa, liquide (mancano le unità di carico)

X

 

11

Gas liquido

X

 

12

Petrolio greggio

X

 

13

Prodotti petroliferi

X

 

19

Altre merci alla rinfusa, liquide

X

 

Rinfuse secche

2

2X

Merci alla rinfusa, a secco (mancano le unità di carico)

X

 

21

Minerali

X

 

22

Carbone

X

 

23

Prodotti agricoli (per esempio: cereali, soia, tapioca)

X

 

29

Altre merci alla rinfusa, a secco

X

 

Container

3

3X

Grandi container

X (2)

X

31

Unità di carico da 20 piedi

X (2)

X

32

Unità di carico da 40 piedi

X (2)

X

33

Unità di carico > 20 piedi e < 40 piedi

X (2)

X

34

Unità di carico > 40 piedi

X (2)

X

Ro-ro

(semoventi)

5

5X

Unità semoventi mobili

X

X

51

Autoveicoli stradali destinati al trasporto di merci, anche accompagnati da rimorchi

X (2)

X

52

Autovetture private, anche accompagnate da rimorchi e roulotte, e motocicli

 

X (3)

53

Autobus

 

X (3)

54

Veicoli commerciali (inclusi veicoli in importazione/esportazione)

X

X (3)

56

Animali vivi «in piedi»

X

X (3)

59

Altre unità mobili semoventi

X

X

Ro-ro

(non semoventi)

6

6X

Unità non semoventi mobili

X

X

61

Rimorchi e semirimorchi stradali per il trasporto di merci, non accompagnati

X (2)

X

62

Roulotte e altri veicoli stradali, agricoli e industriali, non accompagnati

X

X (3)

64

Vagoni ferroviari per il trasporto di merci

X (2)

X

65

Rimorchi per il trasporto marittimo trasportati da navi

X (2)

X

66

Chiatte per il trasporto di merci trasportate da navi

X (2)

X

69

Altre unità non semoventi mobili

X

X

Altro carico generale

(compresi i piccoli container)

9

9X

Altro carico non classificato altrove

X

 

91

Prodotti forestali

X

 

92

Prodotti ferrosi ed acciaio

X

 

99

Altro carico generale

X

 


Supplemento alla classificazione del tipo di carico per i container ro-ro

Categoria (1)

Codice

a una cifra

Codice

2 cifre

Descrizione

Tonnellaggio

Numero di unità

Grandi container ro-ro

R

RX

Grandi container ro-ro

 

X

R1

Unità di carico da 20 piedi

 

X

R2

Unità di carico da 40 piedi

 

X

R3

Unità di carico > 20 piedi e < 40 piedi

 

X

R4

Unità di carico > 40 piedi

 

X

ALLEGATO IV

ZONE COSTIERE MARITTIME

La nomenclatura da utilizzare è la geonomenclatura (nomenclatura di paesi e territori per le statistiche del commercio estero della Comunità e del commercio tra i suoi Stati membri (4) in vigore nell’anno cui si riferiscono i dati.

Il codice è di 4 caratteri: il codice alfabetico standard ISO a due caratteri di ciascun paese secondo la suddetta nomenclatura, seguito da due zeri (ad esempio, per la Grecia codice GR00), tranne che per i paesi suddivisi in due o più zone costiere marittime, contraddistinte a loro volta da una quarta cifra diversa da zero (da 1 a 7), come indicato di seguito:

Codice

Zone costiere marittime

FR01

Francia: Atlantico/Mare del Nord

FR02

Francia: Mediterraneo

FR03

Dipartimenti francesi d’oltremare: Guyana francese

FR04

Dipartimenti francesi d’oltremare: Martinica e Guadalupa

FR05

Dipartimenti francesi d’oltremare: Riunione

DE01

Germania: Mare del Nord

DE02

Germania: Mar Baltico

DE03

Germania: vie d’acqua interne

GB01

Regno Unito

GB02

Isola di Man

GB03

Isole del Canale

ES01

Spagna: Atlantico settentrionale

ES02

Spagna: Mediterraneo e Atlantico meridionale, incluse le isole Baleari e le isole Canarie

SE01

Svezia: Mar Baltico

SE02

Svezia: Mare del Nord

TR01

Turchia: Mar Nero

TR02

Turchia: Mediterraneo

RU01

Russia: Mar Nero

RU03

Russia: Asia

RU04

Russia: Mare di Barents e Mar Bianco

RU05

Russia: Mar Baltico, esclusivamente Golfo di Finlandia

RU06

Russia: Mar Baltico, escluso il Golfo di Finlandia

RU07

Russia: vie navigabili interne europee, incluso il Mar Caspio

MA01

Marocco: Mediterraneo

MA02

Marocco: Africa occidentale

EG01

Egitto: Mediterraneo

EG02

Egitto: Mar Rosso

IL01

Israele: Mediterraneo

IL02

Israele: Mar Rosso

SA01

Arabia Saudita: Mar Rosso

SA02

Arabia Saudita: Golfo Persico

US01

Stati Uniti d’America: Atlantico settentrionale

US02

Stati Uniti d’America: Atlantico meridionale

US03

Stati Uniti d’America: Golfo del Messico

US04

Stati Uniti d’America: Pacifico meridionale

US05

Stati Uniti d’America: Pacifico settentrionale

US06

Stati Uniti d’America: Grandi laghi

US07

Portorico

CA01

Canada: Atlantico

CA02

Canada: Grandi laghi e alto corso del San Lorenzo

CA03

Canada: costa occidentale

CO01

Colombia: costa settentrionale

CO02

Colombia: costa occidentale

MX01

Messico: Atlantico

MX02

Messico: Pacifico

Con i codici supplementari

ZZ01

Impianti offshore non menzionati altrove

ZZ02

Aggregati e zone non descritte altrove

ALLEGATO VIII

STRUTTURA DEGLI INSIEMI DI DATI STATISTICI

Gli insiemi di dati specificati in questo allegato definiscono la frequenza delle statistiche sul trasporto marittimo richieste dalla Comunità. Ogni insieme definisce una classificazione incrociata di un numero limitato di dimensioni a vari livelli delle nomenclature, aggregate con riguardo a tutte le altre dimensioni, per le quali sono richieste statistiche di buona qualità.

STATISTICHE SINTETICHE E DETTAGLIATE

Per i porti selezionati, gli insiemi di dati da fornire per le merci e per i passeggeri sono: A1, A2, A3, B1, C1, C2, D1, E1, F1 e F2.

Per i porti selezionati, gli insiemi di dati da fornire per le merci, ma non per i passeggeri, sono: A1, A2, A3, B1, C1, C2, E1, F1 e F2.

Per i porti selezionati, gli insiemi di dati da fornire per i passeggeri, ma non per le merci, sono: A3, D1, F1 e F2.

Per i porti non selezionati, l’insieme di dati da fornire (per le merci o per i passeggeri) è A3.

STATUS GIURIDICO DEGLI INSIEMI DI DATI

Gli insiemi di dati A1, A2, A3, B1, C1, D1, E1 e F2 sono obbligatori.

Gli insiemi di dati C2 e F1 sono facoltativi.

Insieme di dati A1 — Trasporti marittimi nei principali porti europei, suddivisi per porto, tipo di carico e controparte

Cadenza di trasmissione dei dati: trimestrale


 

Variabili

Dettaglio dei codici

Nomenclatura

Dimensioni

Insieme di dati

2 caratteri alfanumerici

A1

Anno di riferimento

4 caratteri alfanumerici

(ad esempio, 1997)

Trimestre di riferimento

1 carattere alfanumerico

(1, 2, 3, 4)

Porto dichiarante

5 caratteri alfanumerici

Porti del SEE selezionati nell’elenco dei porti

Direzione

1 carattere alfanumerico

Entrata, uscita (1, 2)

Porto di imbarco/sbarco

5 caratteri alfanumerici

Porti del SEE di cui all’elenco dei porti

Zona costiera marittima

4 caratteri alfanumerici

Zone costiere marittime, allegato IV

Tipo di carico

1 carattere alfanumerico

Tipo di carico, allegato II

Dati:

peso lordo delle merci in tonnellate.


Insieme di dati A2 — Trasporti marittimi non in unità di carico nei principali porti europei, suddivisi per porto, tipo di carico e controparte

Cadenza di trasmissione dei dati: trimestrale


 

Variabili

Dettaglio dei codici

Nomenclatura

Dimensioni

Insieme di dati

2 caratteri alfanumerici

A2

Anno di riferimento

4 caratteri alfanumerici

(ad esempio, 1997)

Trimestre di riferimento

1 carattere alfanumerico

(1, 2, 3, 4)

Porto dichiarante

5 caratteri alfanumerici

Porti del SEE selezionati nell’elenco dei porti

Direzione

1 carattere alfanumerico

Entrata, uscita (1, 2)

Porto di imbarco/sbarco

5 caratteri alfanumerici

Porti del SEE di cui all’elenco dei porti

Zona costiera marittima

4 caratteri alfanumerici

Zone costiere marittime, allegato IV

Tipo di carico

2 caratteri alfanumerici

Tipo di carico (esclusi container e ro-ro), allegato II (sottocategorie 1X, 11, 12, 13, 19, 2X, 21, 22, 23, 29, 9X, 91, 92 e 99)

Dati:

peso lordo delle merci in tonnellate.


Insieme di dati A3 — Dati richiesti per i porti selezionati e per i porti per i quali non sono richieste statistiche dettagliate (cfr. articolo 4, paragrafo 3)

Cadenza di trasmissione dei dati: annuale


 

Variabili

Dettaglio dei codici

Nomenclatura

Dimensioni

Insieme di dati

2 caratteri alfanumerici

A3

Anno di riferimento

4 caratteri alfanumerici

(ad esempio, 1997)

Trimestre di riferimento

1 carattere alfanumerico

(0)

Porto dichiarante

5 caratteri alfanumerici

Tutti i porti nell’elenco

Direzione

1 carattere alfanumerico

Entrata, uscita (1, 2)

Dati:

peso lordo delle merci in tonnellate.

Numero di passeggeri (esclusi i croceristi).

Numero di croceristi che iniziano e finiscono una crociera.

Numero di croceristi che effettuano un’escursione nel corso di una crociera: direzione: solo entrata (1) (facoltativo).


Insieme di dati B1 — Trasporti marittimi nei principali porti europei, suddivisi per porto, tipo di carico e controparte

Cadenza di trasmissione dei dati: annuale


 

Variabili

Dettaglio dei codici

Nomenclatura

Dimensioni

Insieme di dati

2 caratteri alfanumerici

B1

Anno di riferimento

4 caratteri alfanumerici

(ad esempio, 1997)

Trimestre di riferimento

1 carattere alfanumerico

(0)

Porto dichiarante

5 caratteri alfanumerici

Porti del SEE selezionati nell’elenco dei porti

Direzione

1 carattere alfanumerico

Entrata, uscita (1, 2)

Porto di imbarco/sbarco

5 caratteri alfanumerici

Porti del SEE di cui all’elenco dei porti

Zona costiera marittima

4 caratteri alfanumerici

Zone costiere marittime, allegato IV

Tipo di carico

1 carattere alfanumerico

Tipo di carico, allegato II

Merce

2 caratteri alfanumerici

Nomenclatura delle merci, allegato III

Dati:

peso lordo delle merci in tonnellate.


Insieme di dati C1 — Trasporti marittimi in unità di carico nei principali porti europei, suddivisi per porto, tipo di carico, controparte e situazione del carico

Cadenza di trasmissione dei dati: trimestrale


 

Variabili

Dettaglio dei codici

Nomenclatura

Dimensioni

Insieme di dati

2 caratteri alfanumerici

C1

Anno di riferimento

4 caratteri alfanumerici

(ad esempio, 1997)

Trimestre di riferimento

1 carattere alfanumerico

(1, 2, 3, 4)

Porto dichiarante

5 caratteri alfanumerici

Porti del SEE selezionati nell’elenco dei porti

Direzione

1 carattere alfanumerico

Entrata, uscita (1, 2)

Porto di imbarco/sbarco

5 caratteri alfanumerici

Porti del SEE di cui all’elenco dei porti

Zona costiera marittima

4 caratteri alfanumerici

Zone costiere marittime, allegato IV

Tipo di carico

2 caratteri alfanumerici

Tipo di carico (unicamente container e ro-ro), allegato II (sottocategorie 3X, 31, 32, 33, 34, 5X, 51, 52, 53, 54, 56, 59, 6X, 61, 62, 64, 65, 66 e 69)

Dati:

peso lordo delle merci in tonnellate (tipo di carico: sottocategorie 3X, 31, 32, 33, 34, 5X, 51, 54, 56, 59, 6X, 61, 62, 64, 65, 66 e 69).

Numero totale di unità (tipo di carico: sottocategorie 3X, 31, 32, 33, 34, 5X, 51, 52, 53, 54, 56, 59, 6X, 61, 62, 64, 65, 66 e 69).

Numero di unità senza carico (tipo di carico: sottocategorie 3X, 31, 32, 33, 34, 5X, 51, 59, 6X, 61, 64, 65, 66 e 69).


Insieme di dati C2 — Trasporti marittimi in container ro-ro nei principali porti europei, suddivisi per porto, tipo di carico, controparte e situazione del carico

Cadenza di trasmissione dei dati: annuale


 

Variabili

Dettaglio dei codici

Nomenclatura

Dimensioni

Insieme di dati

2 caratteri alfanumerici

C2

Anno di riferimento

4 caratteri alfanumerici

(ad esempio, 1997)

Trimestre di riferimento

1 carattere alfanumerico

(0)

Porto dichiarante

5 caratteri alfanumerici

Porti del SEE selezionati nell’elenco dei porti

Direzione

1 carattere alfanumerico

Entrata, uscita (1, 2)

Porto di imbarco/sbarco (facoltativo)

5 caratteri alfanumerici

Porti del SEE di cui all’elenco dei porti

Zona costiera marittima (facoltativo)

4 caratteri alfanumerici

Zone costiere marittime, allegato IV

Tipo di carico

2 caratteri alfanumerici

Tipo di carico (unicamente container ro-ro), allegato II (sottocategorie RX, R1, R2, R3, R4)

Dati:

Numero totale di unità (tipo di carico: sottocategorie RX, R1, R2, R3, R4).

Numero di unità senza carico (tipo di carico: sottocategorie RX, R1, R2, R3, R4) – (facoltativo).


Insieme di dati D1 — Trasporti di passeggeri nei principali porti europei, suddivisi per porto, controparte e nazionalità di registrazione della nave

Cadenza di trasmissione dei dati: annuale


 

Variabili

Dettaglio dei codici

Nomenclatura

Dimensioni

Insieme di dati

2 caratteri alfanumerici

D1

Anno di riferimento

4 caratteri alfanumerici

(ad esempio, 1997)

Trimestre di riferimento

1 carattere alfanumerico

(1, 2, 3, 4)

Porto dichiarante

5 caratteri alfanumerici

Porti del SEE selezionati nell’elenco dei porti

Direzione

1 carattere alfanumerico

Entrata, uscita (1, 2)

Porto di imbarco/sbarco

5 caratteri alfanumerici

Porti del SEE di cui all’elenco dei porti

Zona costiera marittima

4 caratteri alfanumerici

Zone costiere marittime, allegato IV

Nazionalità di registrazione della nave (facoltativo)

4 caratteri alfanumerici

Nazionalità di registrazione della nave, allegato V

Dati:

numero di passeggeri esclusi i croceristi che iniziano e finiscono una crociera, e croceristi che effettuano un’escursione nel corso di una crociera.


Insieme di dati E1 — Trasporti marittimi nei principali porti europei, suddivisi per porto, tipo di carico, controparte e nazionalità di registrazione della nave

Cadenza di trasmissione dei dati: annuale


 

Variabili

Dettaglio dei codici

Nomenclatura

Dimensioni

Insieme di dati

2 caratteri alfanumerici

E1

Anno di riferimento

4 caratteri alfanumerici

(ad esempio, 1997)

Trimestre di riferimento

1 carattere alfanumerico

(0)

Porto dichiarante

5 caratteri alfanumerici

Porti del SEE selezionati nell’elenco dei porti

Direzione

1 carattere alfanumerico

Entrata, uscita (1, 2)

Porto di imbarco/sbarco

5 caratteri alfanumerici

Porti del SEE di cui all’elenco dei porti

Zona costiera marittima

4 caratteri alfanumerici

Zone costiere marittime, allegato IV

Tipo di carico

1 carattere alfanumerico

Tipo di carico, allegato II

Nazionalità di registrazione della nave

4 caratteri alfanumerici

Nazionalità di registrazione della nave, allegato V

Dati:

peso lordo delle merci in tonnellate.


Insieme di dati F1 — Traffico navale nei principali porti europei per porto, tipo e dimensione della nave che imbarca o sbarca le merci o i passeggeri (inclusi i croceristi che effettuano un’escursione nel corso di una crociera)

Cadenza di trasmissione dei dati: annuale


 

Variabili

Dettaglio dei codici

Nomenclatura

Dimensioni

Insieme di dati

2 caratteri alfanumerici

F1

Anno di riferimento

4 caratteri alfanumerici

(ad esempio, 1997)

Trimestre di riferimento

1 carattere alfanumerico

(1, 2, 3, 4)

Porto dichiarante

5 caratteri alfanumerici

Porti del SEE selezionati nell’elenco dei porti

Direzione

1 carattere alfanumerico

Solo entrata (1)

Tipo di nave

2 caratteri alfanumerici

Tipo di nave, allegato VI

Dimensione della nave in TPL

2 caratteri alfanumerici

Classe di portata lorda (deadweight), allegato VII

Dati:

numero di navi.

Tonnellate di portata lorda delle navi.


Insieme di dati F2 — Traffico navale dei principali porti europei per porto, tipo e dimensione della nave che imbarca o sbarca le merci o i passeggeri (inclusi i croceristi che effettuano un’escursione nel corso di una crociera)

Cadenza di trasmissione dei dati: annuale


 

Variabili

Dettaglio dei codici

Nomenclatura

Dimensioni

Insieme di dati

2 caratteri alfanumerici

F2

Anno di riferimento

4 caratteri alfanumerici

(ad esempio, 1997)

Trimestre di riferimento

1 carattere alfanumerico

(1, 2, 3, 4)

Porto dichiarante

5 caratteri alfanumerici

Porti del SEE selezionati nell’elenco dei porti

Direzione

1 carattere alfanumerico

Solo entrata (1)

Tipo di nave

2 caratteri alfanumerici

Tipo di nave, allegato VI

Dimensione della nave in SL

2 caratteri alfanumerici

Classe di stazza lorda, allegato VII

Dati:

numero di navi.

Stazza lorda delle navi.

»

(1)  Queste categorie sono compatibili con la raccomandazione UNECE n. 21.

(2)  La quantità da registrare è rappresentata dal peso lordo delle merci, compreso l’imballaggio ma escluso il peso dei container e delle unità ro-ro.

(3)  Solo il numero totale di unità.

(4)  La versione attualmente in vigore è contenuta nel regolamento (CE) n. 1833/2006 della Commissione, del 13 dicembre 2006, relativo alla nomenclatura di paesi e territori per le statistiche del commercio estero della Comunità e del commercio tra i suoi Stati membri (GU L 354 del 14.12.2006, pag. 19).


Top