Accept Refuse

EUR-Lex Access to European Union law

This document is an excerpt from the EUR-Lex website

Document 12003TN10/08/B

Atto relativo alle condizioni di adesione della Repubblica ceca, della Repubblica di Estonia, della Repubblica di Cipro, della Repubblica di Lettonia, della Repubblica di Lituania, della Repubblica di Ungheria, della Repubblica di Malta, della Repubblica di Polonia, della Repubblica di Slovenia e della Repubblica slovacca e agli adattamenti dei trattati sui quali si fonda l'Unione europea - Allegato X: Elenco di cui all'articolo 24 dell'atto di adesione: Ungheria - 8. Ambiente - B. Qualità dell'acqua

OJ L 236, 23.9.2003, p. 855–855 (BG, ES, CS, DA, DE, ET, EL, EN, FR, GA, IT, LV, LT, HU, MT, NL, PL, PT, RO, SK, SL, FI, SV)

In force

12003TN10/08/B

Atto relativo alle condizioni di adesione della Repubblica ceca, della Repubblica di Estonia, della Repubblica di Cipro, della Repubblica di Lettonia, della Repubblica di Lituania, della Repubblica di Ungheria, della Repubblica di Malta, della Repubblica di Polonia, della Repubblica di Slovenia e della Repubblica slovacca e agli adattamenti dei trattati sui quali si fonda l'Unione europea - Allegato X: Elenco di cui all'articolo 24 dell'atto di adesione: Ungheria - 8. Ambiente - B. Qualità dell'acqua

Gazzetta ufficiale n. L 236 del 23/09/2003 pag. 0855 - 0855


B. QUALITÀ DELL'ACQUA

1. 31991 L 0271: Direttiva 91/271/CEE del Consiglio, del 21 maggio 1991, concernente il trattamento delle acque reflue urbane (GU L 135 del 30.5.1991, pag. 40), modificata da:

- 31998 L 0015: Direttiva 98/15/CE della Commissione, del 27.2.1998 (GU L 67 del 7.3.1998, pag. 29).

a) In deroga agli articoli 3, 4 e all'articolo 5, paragrafo 2 della direttiva 91/271/CEE, i requisiti per le reti fognarie e il trattamento delle acque reflue urbane non si applicano integralmente in Ungheria fino al 31 dicembre 2015, conformemente ai seguenti obiettivi intermedi:

- entro il 31 dicembre 2008, conformità alla direttiva nelle aree sensibili per gli agglomerati con numero di abitanti equivalenti superiore a 10000;

- entro il 31 dicembre 2010, conformità alla direttiva nelle aree normali per gli agglomerati con numero di abitanti equivalenti superiore a 15000.

b) In deroga all'articolo 13 della direttiva 91/271/CEE, le prescrizioni concernenti le acque reflue industriali biodegradabili provenienti da impianti appartenenti ai settori industriali elencati nell'allegato III non si applicano in Ungheria ai seguenti impianti fino al 31 dicembre 2008:

- Pannontej Rt., Répcelak

- Bácsbokodi Tejüzem, Bácsbokod

- Papp Kereskedelmi Kft. Konzervgyár, Nyírtas

- Vépisz Szövetkezet, Konzervüzem, Csegöld

- Szatmári Konzervgyár Kft., Tyukod

- PETISFOOD Kft. Konzervüzem, Vasmegyer

- Atev Rt., Debrecen-Bánk

- Mirsa Rt., Albertirsa

- Makói Tejüzem, Makó

- Zalka Tej Rt., Nagybánhegyes.

2. 31998 L 0083: Direttiva 98/83/CE del Consiglio, del 3 novembre 1998, concernente la qualità delle acque destinate al consumo umano (GU L 330 del 5.12.1998, pag. 32).

In deroga all'articolo 9, paragrafo 1, della direttiva 98/83/CE, l'Ungheria può stabilire deroghe ai valori di parametro per l'arsenico fino al 25 dicembre 2009 senza comunicare tale decisione alla Commissione. Se l'Ungheria desidera estendere tale deroga oltre la data summenzionata, si applica la procedura prevista dall'articolo 9, paragrafo 2. Tale deroga non si applica all'acqua potabile destinata alla lavorazione alimentare.

La procedura prevista dall'articolo 9, paragrafo 2 si applica altresì se l'Ungheria desidera fissare le deroghe di cui all'articolo 9, paragrafo 1 per il boro, il fluoruro e il nitrito dopo il 25 dicembre 2006.

--------------------------------------------------

Top