15.4.2019   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

C 139/67


Ricorso proposto il 12 febbraio 2019 — Cinkciarz.pl/EUIPO — MasterCard International (We IntelliGence the World)

(Causa T-84/19)

(2019/C 139/70)

Lingua in cui è redatto il ricorso: l’inglese

Parti

Ricorrente: Cinkciarz.pl sp. z o.o. (Zielona Góra, Polonia) (rappresentanti: E. Skrzydło-Tefelska e K. Gajek, avvocati)

Convenuto: Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale (EUIPO)

Controinteressata dinanzi alla commissione di ricorso: MasterCard International, Inc. (New York, New York, Stati Uniti)

Dati relativi al procedimento dinanzi all’EUIPO

Richiedente il marchio controverso: Ricorrente dinanzi al Tribunale

Marchio controverso interessato: Domanda di marchio dell’Unione europea figurativo (We IntelliGence the World) — Domanda di registrazione n. 15 225 246

Procedimento dinanzi all’EUIPO: Opposizione

Decisione impugnata: Decisione della seconda commissione di ricorso dell’EUIPO del 7 dicembre 2018 nel procedimento R 1062/2018-2

Conclusioni

La ricorrente chiede che il Tribunale voglia:

annullare la decisione impugnata;

condannare l’EUIPO e la MasterCard International Incorporated a sopportare le proprie spese nonché quelle sostenute dalla ricorrente, comprese le spese sostenute nel procedimento dinanzi all’EUIPO.

Motivi invocati

Violazione dell’articolo 71, paragrafo 1, del regolamento delegato (UE) 2018/625 della Commissione, del 5 marzo 2018, che integra il regolamento (UE) 2017/1001 del Parlamento europeo e del Consiglio sul marchio dell'Unione europea e abroga il regolamento delegato (UE) 2017/1430, in combinato disposto con l’articolo 41, paragrafo 2, della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea;

Violazione dell’articolo 94, paragrafo 1, del regolamento (UE) 2017/1001 del Parlamento europeo e del Consiglio, in combinato disposto con l’articolo 41, paragrafo 2, della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea;

Violazione dei principi di parità di trattamento e di buona amministrazione;

Violazione dell’articolo 8, paragrafo 1, lettera b) e dell’articolo 8, paragrafo 5, del regolamento (UE) 2017/1001 del Parlamento europeo e del Consiglio.