26.11.2018   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

C 427/17


Domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dal Korkein hallinto-oikeus (Finlandia) il 14 settembre 2018 — Energiavirasto

(Causa C-578/18)

(2018/C 427/24)

Lingua processuale: il finlandese

Giudice del rinvio

Korkein hallinto-oikeus

Parti

Ricorrente: Energiavirasto

Resistente: A, Caruna Oy

Questioni pregiudiziali

1)

Se l’articolo 37 della direttiva 2009/72/CE (1) del Parlamento europeo e del Consiglio, del 13 luglio 2009, relativa a norme comuni per il mercato interno dell’energia elettrica e che abroga la direttiva 2003/54/CE debba essere interpretato nel senso che una persona, che sia cliente-consumatore di un’impresa di gestione della rete e che abbia sottoposto dinanzi all’autorità nazionale di regolamentazione una questione concernente l’impresa medesima, debba essere considerata come «parte che è stata oggetto di una decisione di un’autorità di regolamentazione» ai sensi del paragrafo 17 del menzionato articolo, legittimata pertanto a proporre ricorso dinanzi a un giudice nazionale avverso una decisione dell’autorità nazionale di regolamentazione concernente la stessa impresa di gestione.

2)

Ove la persona indicata nella prima questione non debba essere considerata quale «parte che è stata oggetto di una decisione di un’autorità di regolamentazione» ai sensi dell’articolo 37 della direttiva sul mercato dell’energia elettrica 2009/72/CE, se un cliente-consumatore in una posizione come quella del ricorrente nel procedimento principale vanti un diritto risultante, in forza di un diverso fondamento normativo risultante dal diritto dell’Unione ad intervenire dinanzi all’autorità di regolamentazione nell’esame di una domanda di adozione di una misura dal medesimo proposta o a sottoporre la questione al sindacato del giudice nazionale, o se la questione in esame debba essere definita in base al diritto nazionale.


(1)  GU 2009, L 211, pag. 55.