8.10.2018   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

C 364/8


Domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dalla Supreme Court (Irlanda) il 6 agosto 2018 — Minister for Justice and Equality / PF

(Causa C-509/18)

(2018/C 364/08)

Lingua processuale: l'inglese

Giudice del rinvio

Supreme Court

Parti

Attore: Minister for Justice and Equality

Convenuto: PF

Questioni pregiudiziali

1)

Se i criteri che consentono di stabilire se un pubblico ministero designato come autorità giudiziaria emittente ai sensi dell'articolo 6, paragrafo 1, [della decisione quadro (1)] sia un'autorità giudiziaria nel significato autonomo di tale espressione nella suddetta disposizione sono (1) l’indipendenza del pubblico ministero dal potere esecutivo e (2) il fatto che al pubblico ministero, nel proprio ordinamento giuridico, sia conferita la funzione di amministrare la giustizia o di partecipare all’amministrazione della giustizia.

2)

In caso di risposta negativa, quali siano i criteri secondo i quali un giudice nazionale deve stabilire se un pubblico ministero designato come autorità giudiziaria emittente ai sensi dell'articolo 6, paragrafo 1, della decisione quadro sia un’autorità giudiziaria ai sensi della suddetta disposizione.

3)

Nella misura in cui i criteri includano il requisito che il pubblico ministero amministri la giustizia o partecipi all'amministrazione della giustizia, se tale requisito debba essere determinato in base allo status del pubblico ministero nel proprio ordinamento giuridico o in base a determinati criteri oggettivi. Qualora si tratti di criteri oggettivi, quali siano tali criteri.

4)

Se la procura della Repubblica di Lituania sia un’autorità giudiziaria nel significato autonomo di tale espressione nella suddetta disposizione della decisione quadro del 2002 relativa al mandato d'arresto europeo e alle procedure di consegna tra Stati membri.


(1)  2002/584/GAI: Decisione quadro del Consiglio, del 13 giugno 2002, relativa al mandato d'arresto europeo e alle procedure di consegna tra Stati membri — Dichiarazioni di alcuni Stati membri sull'adozione della decisione quadro (GU 2002, L 190, pag. 1).