201808030212050082018/C 294/373772018CJC29420180820IT01ITINFO_JUDICIAL20180531272822

Causa C-377/18: Domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dallo Spezializiran nakazatelen sad (Bulgaria) il 31 maggio 2018 — Procedimento penale a carico di AH, PB, CX, KM, PH


C2942018IT2720120180531IT0037272282

Domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dallo Spezializiran nakazatelen sad (Bulgaria) il 31 maggio 2018 — Procedimento penale a carico di AH, PB, CX, KM, PH

(Causa C-377/18)

2018/C 294/37Lingua processuale: il bulgaro

Giudice del rinvio

Spetsializiran nakazatelen sad

Imputati nel procedimento principale

AH, PB, CX, KM, PH

Questione pregiudiziale

Se sia conforme all’articolo 4, paragrafo 1, prima frase, in combinato disposto con i considerando 16, prima frase, e 17, della direttiva 2016/343 ( 1 ), una giurisprudenza nazionale che richiede che, nel testo di un accordo di patteggiamento concluso nell’ambito di un procedimento penale siano indicati, quali autori del reato in discussione, non solo l’imputato che ha riconosciuto la propria colpevolezza per detto reato e ha concluso tale accordo, bensì anche altri imputati, coautori del reato, che non hanno concluso tale accordo né hanno riconosciuto la propria colpevolezza, e per i quali la causa procede secondo il rito penale ordinario, ma che acconsentono a che il primo imputato concluda l’accordo suddetto.


( 1 ) Direttiva (UE) 2016/343 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 9 marzo 2016, sul rafforzamento di alcuni aspetti della presunzione di innocenza e del diritto di presenziare al processo nei procedimenti penali(GU 2016, L 65, pag. 1).