201806150461954922018/C 231/101782018CJC23120180702IT01ITINFO_JUDICIAL201803079911

Causa C-178/18 P: Impugnazione proposta il 7 marzo 2018 da MSD Animal Health Innovation GmbH e Intervet international BV avverso la sentenza del Tribunale (Seconda Sezione) 5 febbraio 2018, causa T-729/15, MSD Animal Health Innovation GmbH e Intervet international BV / Agenzia europea per i medicinali


C2312018IT910120180307IT00109191

Impugnazione proposta il 7 marzo 2018 da MSD Animal Health Innovation GmbH e Intervet international BV avverso la sentenza del Tribunale (Seconda Sezione) 5 febbraio 2018, causa T-729/15, MSD Animal Health Innovation GmbH e Intervet international BV / Agenzia europea per i medicinali

(Causa C-178/18 P)

2018/C 231/10Lingua processuale: l'inglese

Parti

Ricorrenti: MSD Animal Health Innovation GmbH, Intervet international BV (rappresentanti: P. Bogaert, advocaat, B. Kelly, Solicitor, J. Stratford QC, C. Thomas, Barrister)

Altra parte nel procedimento: Agenzia europea per i medicinali

Conclusioni delle ricorrenti

Le ricorrenti chiedono che la Corte voglia:

accogliere l’impugnazione delle ricorrenti e annullare la sentenza del Tribunale;

annullare la decisione di divulgare talune informazioni ai sensi del regolamento sulla trasparenza ( 1 ), trasmessa dall’EMA alle ricorrenti il 3 dicembre 2015, e

condannare l’EMA a rifondere le spese legali e le ulteriori spese ed esborsi sostenuti dalle ricorrenti nell’ambito della presente causa.

Motivi e principali argomenti

Le ricorrenti ritengono che la sentenza impugnata debba essere annullata per i seguenti motivi:

il Tribunale avrebbe omesso di constatare che i documenti di cui trattasi sono protetti da una presunzione generale di riservatezza;

il Tribunale avrebbe omesso di constatare che i documenti di cui trattasi costituiscono nel loro complesso un’informazione commerciale riservata tutelata dall’articolo 4, paragrafo 2, del regolamento sulla trasparenza;

il Tribunale avrebbe omesso di constatare che i documenti di cui trattasi sono tutelati dall’articolo 4, paragrafo 3, del regolamento sulla trasparenza, e

l’EMA ha omesso di procedere al bilanciamento come richiesto dalla normativa.


( 1 ) Regolamento (CE) n. 1049/2001 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 30 maggio 2001, relativo all'accesso del pubblico ai documenti del Parlamento europeo, del Consiglio e della Commissione (GU 2001, L 145, pag. 43).