30.10.2017   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

C 369/38


Ricorso proposto il 13 settembre 2017 — Polonia/Commissione

(Causa T-624/17)

(2017/C 369/52)

Lingua processuale: il polacco

Parti

Ricorrente: Repubblica di Polonia (rappresentante: B. Majczyna, agente)

Convenuta: Commissione europea

Conclusioni

La ricorrente chiede che il Tribunale voglia:

annullare la decisione della Commissione, del 30 giugno 2017, relativa all’aiuto di Stato SA.44351 (2016/C) (ex 2016/NN) concesso dalla Polonia in merito all’imposta sul settore del commercio al dettaglio, notificata con il numero C(2017) 4449; e

condannare la Commissione europea alle spese.

Motivi e principali argomenti

A sostegno del ricorso, la ricorrente deduce due motivi.

1.

Primo motivo, vertente sull’erronea qualificazione dell’imposta polacca sul settore del commercio al dettaglio come aiuto di Stato ai sensi dell’articolo 107, paragrafo 1, TFUE, dovuta ad un manifesto errore di valutazione del requisito della selettività.

2.

Secondo motivo, vertente sull’erronea e insufficiente motivazione della decisione impugnata.