13.2.2017   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

C 46/26


Ricorso proposto il 19 dicembre 2016 — Air France/Commissione

(Causa T-894/16)

(2017/C 046/30)

Lingua processuale: il francese

Parti

Ricorrente: Société Air France (Roissy- en- France, Francia) (rappresentante: R. Sermier, avvocato)

Convenuta: Commissione europea

Conclusioni

La ricorrente chiede che il Tribunale voglia:

annullare la decisione (UE) 2016/1698 della Commissione, del 20 febbraio 2014, relativa alle misure SA.22932 (11/C) (ex NN 37/07) cui la Francia ha dato esecuzione a favore dell'aeroporto di Marsiglia Provenza e delle compagnie aeree che utilizzano l'aeroporto [notificata con il numero C(2014) 870];

condannare la Commissione europea all’integralità delle spese.

Motivi e principali argomenti

A sostegno del ricorso, la ricorrente deduce tre motivi.

1.

Primo motivo, vertente su vizi che inficiano la decisione impugnata per quanto riguarda l’aiuto del dipartimento delle Bouches-du-Rhône all’aerostazione «Marsiglia Provenza» (MP2). In particolare,

la misura non risponderebbe ad obiettivi di interesse generale chiaramente definiti. La valutazione della Commissione contenuta nella decisione impugnata sarebbe viziata da una carenza di motivazione, un errore di diritto e un errore di valutazione per quanto concerne:

l’obiettivo consistente nel far fronte ad un incremento previsto del traffico aereo;

l’obiettivo volto alla promozione dello sviluppo economico della regione;

l’aiuto non sarebbe necessario.

2.

Secondo motivo, vertente su vizi che inficiano la decisione impugnata per quanto riguarda il contratto per l’acquisto di spazi pubblicitari sottoscritto con la società Airport Marketing Services.

3.

Terzo motivo, vertente su vizi che inficiano la decisione impugnata per quanto riguarda le tariffe dei diritti per passeggero nell'aerostazione MP2.