Glossario delle sintesi

Guida Esporta come PDF Stampa questa pagina 

Reti transeuropee (TEN)

La funzione delle reti transeuropee (TEN) è di creare un’infrastruttura moderna ed efficace per collegare le regioni europee e le reti nazionali. Le reti transeuropee sono essenziali per il corretto funzionamento del mercato unico europeo e per l'occupazione, in quanto garantiscono la libera circolazione delle merci, delle persone e dei servizi.

Gli articoli da 170 a 172 e 194 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea pongono le basi legali per le reti transeuropee, che sono presenti in tre settori di attività:

  • le reti transeuropee di trasporto (RTE-T), che concernono il trasporto su strada e intermodale, le vie navigabili e i porti marittimi, nonché la rete europea dei treni ad alta velocità;
  • le reti transeuropee dell'energia (RTE-E), che riguardano i settori dell’elettricità e del gas naturale. Esse contribuiscono a realizzare un mercato unico dell'energia e a facilitare la sicurezza degli approvvigionamenti;
  • le reti transeuropee di telecomunicazione (eRTE), che mirano a sviluppare servizi elettronici transeuropei di pubblico interesse: eHealth, eLearning, eGovernment ecc.

Nel gennaio 2014 è stato lanciato il meccanismo per collegare l'Europa (CEF), un nuovo fondo per il periodo 2014-2020. Il CEF, con una dotazione finanziaria di 33 miliardi di euro, mira a stimolare gli investimenti nelle reti transeuropee e a sfruttare i finanziamenti sia dal settore pubblico che privato.