Glossario delle sintesi

Guida Esporta come PDF Stampa questa pagina 

Misure per la lotta contro il riciclaggio di denaro

Il riciclaggio di denaro rappresenta il processo attraverso il quale gli autori di attività criminali mascherano l'origine illecita dei beni e dei proventi che ne derivano.

L'unione europea (UE) sta lavorando per prevenire l'uso improprio del sistema finanziario e migliorare la cooperazione tra i paesi dell'UE per contrastare il riciclaggio di denaro. Le sue misure sono disciplinate dal trattato sul funzionamento dell'Unione europea:

  • a norma del titolo VII (ravvicinamento delle legislazioni per il mercato interno): con la creazione del mercato interno, sono state attuate norme in tutta l'UE per prevenire efficacemente il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo. I flussi finanziari sono regolati in modo da garantire che le operazioni possano essere pienamente rintracciate e monitorate. Gli operatori finanziari e taluni non finanziari devono identificare i propri clienti (compresi i proprietari effettivi delle società e dei trust), controllare le operazioni e riportare eventuali sospetti di riciclaggio alle unità di informazione finanziaria;
  • a norma del titolo V (cooperazione giudiziaria e di polizia in materia penale): qui l'attenzione è posta sulla definizione delle infrazioni e sul rafforzamento dell'assistenza reciproca.

Le norme sulla criminalità finanziaria dell'UE si basano per lo più su standard internazionali adottati dal Gruppo d’azione finanziaria internazionale. Le proposte avanzate nel 2013 mirano ad aggiornare e migliorare le norme vigenti in materia di antiriciclaggio e di informazioni che accompagnano il trasferimento di fondi.