Glossario delle sintesi

Guida Esporta come PDF Stampa questa pagina 

Protocollo di Kyoto

Adottato nel dicembre 1997, questo protocollo alla convenzione-quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (CQNUCC) evidenzia il nuovo atteggiamento della comunità internazionale rispetto al cambiamento climatico. Il protocollo è entrato in vigore nel 2005.

In virtù del primo periodo di impegno del protocollo di Kyoto, i paesi industrializzati si sono impegnati a ridurre di almeno il 5 % le loro emissioni di sei gas a effetto serra (anidride carbonica, metano, protossido di azoto, idrofluorocarburi, perfluorocarburi ed esafluoro di zolfo) nel periodo 2008-2012 rispetto ai livelli del 1990. L'Unione europea (UE) e 15 paesi dell'UE (i membri dell'UE al momento dell'adozione del protocollo di Kyoto) si sono impegnati a ridurre dell'8 % le loro emissioni.

Per colmare il divario tra la fine del primo periodo di Kyoto nel 2012 e l'inizio del nuovo accordo globale nel 2020, è stato adottato un emendamento al protocollo di Kyoto nel corso della conferenza sul clima di Doha (Qatar), nel dicembre 2012.

Le parti si sono impegnate a ridurre le loro emissioni di gas serra di almeno il 18 % rispetto ai livelli del 1990, per il periodo 2013-2020. L'UE, i paesi dell'UE e l'Islanda si sono impegnati a raggiungere congiuntamente un obiettivo di riduzione del 20 % e si stanno adoperando a tale scopo. Inoltre, la lista dei gas serra contemplati dal protocollo è stata estesa per includere il trifluoruro di azoto.

Ai sensi del protocollo, le parti devono rispettare i loro obiettivi in primo luogo attraverso misure nazionali. Tuttavia, il protocollo offre loro anche mezzi supplementari per raggiungere i propri obiettivi attraverso tre meccanismi basati sul mercato.

I meccanismi di Kyoto sono:

  • lo scambio delle emissioni tra le parti che hanno firmato il protocollo,
  • l'attuazione congiunta di progetti da parte di queste parti,
  • il meccanismo di sviluppo pulito (con le parti che non hanno firmato il protocollo).

Ai sensi del protocollo, le emissioni effettive delle parti sono monitorate e sono tenuti registri precisi sugli scambi. La Commissione pubblica annualmente la relazione sui progressi nella realizzazione degli obiettivi di Kyoto e di Europa 2020, che fornisce informazioni sui progressi compiuti dall'Unione europea e dai paesi dell'UE rispetto ai loro obiettivi di emissione di gas serra.