Glossario delle sintesi

Guida Esporta come PDF Stampa questa pagina 

Alto rappresentante dell’Unione europea per gli affari esteri e la politica di sicurezza

La carica di alto rappresentante per la politica estera e la sicurezza comune è stata istituita originariamente ai sensi del trattato di Amsterdam. Il primo a rivestire tale carica fu Javier Solana, segretario generale del Consiglio dell'Unione europea. A Federica Mogherini è stata assegnata tale carica nel periodo compreso tra il 2014 e il 2020, subentrando a Catherine Ashton, il cui mandato si è svolto nel periodo compreso tra il 2009 e il 2014.

L’alto rappresentante guida la politica estera e di sicurezza comune, compresa la politica di sicurezza e di difesa comune, presiede il Consiglio "Affari esteri" ed è uno dei vice presidenti della Commissione europea. Garantisce la coerenza delle azioni esterne dell'UE ed è responsabile delle relazioni esterne e del coordinamento degli altri aspetti dell'azione esterna dell'UE.

L’alto rappresentante viene nominato dal Consiglio europeo a maggioranza qualificata, con l'accordo del presidente della Commissione, per un mandato di 5 anni.

Nell’esecuzione delle sue funzioni, l’alto rappresentante si avvale del Servizio europeo per l’azione esterna. Il servizio lavora in collaborazione con i servizi diplomatici dei paesi dell'UE. È composto da funzionari e agenti dell'UE e da personale distaccato dai servizi diplomatici nazionali.