Glossario delle sintesi

Guida Esporta come PDF Stampa questa pagina 

Servizi sociali di interesse generale (SSIG)

I servizi di interesse generale (SIG) sono servizi, commerciali o non commerciali, che le autorità pubbliche considerano di interesse generale e pertanto possono essere oggetto di specifici obblighi di servizio pubblico. Questi comprendono servizi non commerciali (sicurezza, giustizia, istruzione obbligatoria, sanità e servizi sociali) e servizi di interesse economico generale (ad es. energia e telecomunicazioni).

Il protocollo n. 26 annesso al trattato sul funzionamento dell'Unione europea riconosce l'importanza dei SIG e i valori comuni dell'UE, in particolare per quanto riguarda:

  • la diversità dei SIG e il diritto di ogni paese dell'UE di scegliere la modalità di prestazione dei servizi;
  • la necessità di assicurare un alto livello di qualità, sicurezza e accessibilità economica, la parità di trattamento e la promozione dell'accesso universale e dei diritti dell'utente.

In particolare per quanto riguarda i servizi sociali di interesse generale (SSIG), il Comitato europeo per la protezione sociale (CEPS) ha pubblicato, nel 2010, un Quadro europeo volontario per il monitoraggio della qualità dei servizi che fornisce orientamenti sulla metodologia di definizione, controllo e valutazione degli standard di qualità. La Commissione ha pubblicato orientamenti per i SIG in generale, e per i SSIG in particolare, relativi all'applicazione degli aiuti di Stato, al mercato interno e alle regole in materia di appalti pubblici.

Tali orientamenti riflettono la decisione della Commissione di applicare ad oggi un approccio settoriale, piuttosto che proporre una direttiva quadro europea per tutte le forme di SIG.