Glossario delle sintesi

Guida Esporta come PDF Stampa questa pagina 

Lotta contro il terrorismo

Gli sforzi dell'UE per combattere il terrorismo rientrano nella cooperazione giudiziaria e di polizia in materia penale - ad esempio il titolo V del Trattato sul funzionamento dell'Unione europea (TFUE). L'articolo 83 del trattato fa esplicito riferimento al terrorismo come crimine grave.

L'articolo 222 del TFUE fornisce una clausola di solidarietà. Ciò permette ai paesi dell'UE di intraprendere azioni comuni qualora uno di essi diventi oggetto di un attacco terroristico.

Nell'UE sono in vigore norme specifiche in materia di organizzazioni terroristiche, i loro membri e operazioni, tra cui la norma istitutiva di una lista a livello europeo di persone legate al terrorismo, i cui beni devono essere oggetto di confisca.

Nel 2015, l'Unione presenterà una nuova strategia di sicurezza interna per rafforzare la risposta dell'UE a minacce comuni, quali il terrorismo. Si sta valutando come affrontare nei prossimi anni le principali questioni relative alla sicurezza, dopo che il Programma di Stoccolma sulle priorità dell'UE per lo spazio di libertà, sicurezza e giustizia si sia esaurito nel dicembre 2014.

Il Fondo sicurezza interna dell'UE (2014-2020) (FSI Polizia) prevede finanziamenti per le azioni correlate alla lotta della criminalità grave e organizzata, compreso il terrorismo.