Glossario delle sintesi

Guida Esporta come PDF Stampa questa pagina 

Lotta contro il razzismo e la xenofobia

L'articolo 10 del Trattato sul funzionamento dell'Unione europea (TFUE) richiede che l'UE, nella definizione e attuazione delle sue politiche, combatta la discriminazione basata sul sesso, sulle origini etniche o razziali, la religione o il credo, la disabilità, l'età o l'orientamento sessuale.

Le misure dell'UE in materia di razzismo e xenofobia includono:

  • la decisione quadro sulla lotta contro il razzismo e la xenofobia che affronta, sotto forma di diritto penale, l'istigazione pubblica alla violenza e all’odio razziale, nonché la motivazione razzista;
  • direttiva europea per la parità di trattamento fra le persone indipendentemente dalla razza, che proibisce la discriminazione sulla base dell'origine etnica o razziale;
  • la direttiva sulla parità di trattamento in materia di occupazione che proibisce la discriminazione sul lavoro, per esempio, per motivazioni religiose;
  • una legislazione che proibisce la discriminazione ai controlli alle frontiere;
  • la direttiva sui servizi di media audiovisivi che vieta l'incitamento all'odio nei servizi audiovisivi e la discriminazione nella pubblicità.

I progetti che promuovono l'attuazione efficace dei principi di non discriminazione sulla base dell'origine etnica o razziale hanno fondi disponibili nell'ambito del programma "Diritti, uguaglianza e cittadinanza" (2014-2020).