Glossario delle sintesi

Guida Esporta come PDF Stampa questa pagina 

Lotta antifrode

La lotta contro la frode e la corruzione si basa sull'articolo 325 del Trattato sul funzionamento dell'Unione europea (TFUE), che richiede al Consiglio e al Parlamento europeo di adottare le misure necessarie per la lotta contro la frode che lede gli interessi finanziari dell'UE.

L'Ufficio europeo per la lotta antifrode (OLAF), istituito nel 1999, ha il compito di combattere le frodi a danno del bilancio dell'UE, oltre alla corruzione e agli illeciti all'interno delle istituzioni europee.

Ai sensi dei capi 4 e 5 del TFUE, che trattano di cooperazione giudiziaria e cooperazione di polizia in materia penale, Eurojust ed Europol possono sostenere i paesi dell'UE nella lotta contro la frode e la corruzione.

Nel 2013, la Commissione ha introdotto una proposta per stabilire l'Ufficio del Procuratore europeo, ai sensi dell'articolo 86 del TFUE, per indagare e perseguire i crimini a danno del bilancio dell'UE. In precedenza, nel 2012, la Commissione aveva proposto una Direttiva per la lotta contro le frodi nell'interesse finanziario dell'UE, sotto forma di diritto penale. Essa chiarirà ulteriormente, armonizzerà e rafforzerà il diritto penale dei paesi dell'UE, in materia di reati commessi a danno del bilancio dell'UE, al fine di migliorare la tutela del denaro dei contribuenti.