Glossario delle sintesi

Guida Esporta come PDF Stampa questa pagina 

Strategia europea per l'occupazione

Lanciata nel 1997 in occasione del Consiglio europeo di Lussemburgo, la strategia europea per l'occupazione (SEO) è il principale strumento dell'Unione europea (UE) per coordinare gli sforzi di riforma dei paesi dell'UE in materia di mercato del lavoro e politiche sociali. Il meccanismo si basa sul benchmarking, il monitoraggio e l'apprendimento piuttosto che sulle legislazioni.

Dal 1997, la SEO ha subito diversi cambiamenti sia nella governance che nell'orientamento politico. Nel 2005, è stata rilanciata come parte della strategia di Lisbona. Ciò ha portato ad una fusione degli orientamenti europei per l'occupazione con gli indirizzi di massima per le politiche economiche (BEPG) in un unico insieme di orientamenti integrati per la crescita e l'occupazione. La strategia di Lisbona è stata rivista nel 2010 con il lancio della strategia Europa 2020. I paesi dell'UE hanno concordato nuove priorità, che sono state espresse in nuovi obiettivi e orientamenti integrati. Dal 2011, la SEO è totalmente integrata nel semestre europeo, il ciclo annuale di coordinamento delle politiche economiche.

La SEO si basa su:

  • la relazione comune sull'occupazione, che analizza le principali sfide occupazionali che affrontano i paesi dell'UE e le loro risposte politiche agli orientamenti per l'occupazione nel corso dell'ultimo anno;
  • l'analisi annuale della crescita, che definisce le priorità macroeconomiche dell'Unione europea per promuovere la crescita economica e la creazione di posti di lavoro e apre il semestre europeo;
  • gli orientamenti integrati, che stabiliscono le principali priorità politiche in materia di occupazione e di questioni sociali;
  • le raccomandazioni specifiche per paese, che offrono una guida su misura per i paesi dell'UE su come affrontare le sfide economiche, occupazionali e sociali che devono affrontare.