Glossario delle sintesi

Guida Esporta come PDF Stampa questa pagina 

Organizzazione comune dei mercati agricoli (OCM)

Le cosiddette organizzazioni comuni dei mercati (OCM) sono state create nel contesto iniziale della politica agricola comune (PAC). Le OCM sono state progettate per gestire la produzione e il commercio della maggior parte del settore agricolo dell'UE. Il loro scopo era quello di garantire un reddito costante agli agricoltori e un approvvigionamento continuo ai consumatori europei. Nel 2007 è stata istituita un’organizzazione comune dei mercati unica al fine di sostituire le 21 OCM esistenti, ognuna con le proprie norme. L'articolo 40 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea consolida l'istituzione delle OCM.

Nel 2013, la PAC è stata ulteriormente riformata. Lo scopo principale del nuovo regolamento OCM è quello di fornire una rete di sicurezza per i mercati agricoli attraverso l'utilizzo di strumenti di sostegno al mercato, misure eccezionali e regimi di aiuto per alcuni settori (in particolare frutta e verdura e vino). Inoltre, esso mira ad incoraggiare la cooperazione tra produttori attraverso le organizzazioni di produttori e norme specifiche in materia di concorrenza, nonché a stabilire norme di commercializzazione per taluni prodotti.

La più recente riforma della PAC fornisce alla Commissione misure eccezionali per affrontare una grave perturbazione del mercato (attraverso, ad esempio, misure di sostegno del mercato in caso di focolai di malattie di origine animale o di una perdita di fiducia dei consumatori a causa di rischi pubblici per la salute animale o vegetale).