Glossario delle sintesi

Guida Esporta come PDF Stampa questa pagina 

Negoziati di adesione

I negoziati di adesione con un paese candidato vengono avviati solo quando i governi europei, riuniti nel Consiglio europeo, hanno concordato all’unanimità l’adesione.

I negoziati si svolgono durante le conferenze intergovernative tra i governi dei paesi dell’Unione europea (UE) e quello del paese candidato. Oltre a sostenere i paesi candidati nella loro preparazione all’adesione all’UE, consentono anche all’UE di prepararsi per l’allargamento in termini di capacità di assorbimento.

Sul piano pratico, il corpo della legislazione dell’UE (l’«acquis») si divide in 35 capitoli (per politica). Il Consiglio decide all’unanimità se aprire ogni singolo capitolo.

Una volta completati i negoziati su tutti i capitoli, tutti i termini e le condizioni, comprese eventuali clausole di salvaguardia e disposizioni transitorie, sono incorporati in un trattato di adesione. Tale trattato richiede il consenso del Parlamento europeo e l’approvazione unanime del Consiglio. Tutti gli Stati contraenti poi lo ratificano in linea con le proprie norme costituzionali.