Glossario delle sintesi

Guida Esporta come PDF Stampa questa pagina 

Criteri di adesione (criteri di Copenaghen)

Il trattato sull’Unione europea definisce le condizioni (articolo 49) e i principi (articolo 6, paragrafo 1) a cui tutti i paesi che desiderano diventare membri dell’Unione europea (UE) devono conformarsi.

Per ottenere l’ammissione, è necessario soddisfare alcuni criteri. Tali criteri (noti come criteri di Copenaghen) sono stati definiti in occasione del Consiglio europeo di Copenaghen nel 1993 e migliorati in occasione del Consiglio europeo di Madrid nel 1995.

Essi sono:

  1. la presenza di istituzioni stabili che garantiscano la democrazia, lo stato di diritto, i diritti dell’uomo, il rispetto delle minoranze e la loro tutela;
  2. l’esistenza di un’economia di mercato affidabile e la capacità di far fronte alle forze del mercato e alla pressione concorrenziale all’interno dell’Unione;
  3. l’attitudine necessaria per accettare gli obblighi derivanti dall’adesione e, segnatamente, la capacità di attuare efficacemente le norme, le regole e le politiche che formano il corpo della legislazione dell’UE (l’«acquis»), nonché l’adesione agli obiettivi dell’unione politica, economica e monetaria.

Per avviare i negoziati di adesione all’UE, un paese deve soddisfare il primo criterio.