Affari marittimi e pesca

Guida Esporta come PDF Stampa questa pagina 
Employment and social policy

L’Unione europea (UE) conta 1 200 porti e vanta la maggior flotta mercantile al mondo. Inoltre, il 90 % del suo commercio estero e il 40 % del suo commercio interno si svolgono per via marittima. La politica marittima dell’UE integra aspetti di ampia portata come la pesca, l’occupazione, il trasporto, la ricerca, l’ambiente, l’energia offshore e il turismo.

La politica comune della pesca (PCP) gestisce la pesca e l’acquacoltura, e si fonda sugli articoli da 38 a 43 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea. Il suo principale obiettivo è quello di assicurare una pesca sostenibile e di porre fine alle pratiche di pesca che comportano uno spreco di risorse, generando nel contempo occupazione e crescita nelle zone costiere. La riforma più recente della PCP è entrata in vigore nel gennaio 2014.