Help Print this page 

Document 32016R0364

Title and reference
Regolamento delegato (UE) 2016/364 della Commissione, dal 1° luglio 2015, relativo alla classificazione della prestazione dei prodotti da costruzione in relazione alla reazione al fuoco a norma del regolamento (UE) n. 305/2011 del Parlamento europeo e del Consiglio (Testo rilevante ai fini del SEE)

C/2015/4394

OJ L 68, 15.3.2016, p. 4–11 (BG, ES, CS, DA, DE, ET, EL, EN, FR, HR, IT, LV, LT, HU, MT, NL, PL, PT, RO, SK, SL, FI, SV)

ELI: http://data.europa.eu/eli/reg_del/2016/364/oj
Languages, formats and link to OJ
BG ES CS DA DE ET EL EN FR GA HR IT LV LT HU MT NL PL PT RO SK SL FI SV
HTML html BG html ES html CS html DA html DE html ET html EL html EN html FR html HR html IT html LV html LT html HU html MT html NL html PL html PT html RO html SK html SL html FI html SV
PDF pdf BG pdf ES pdf CS pdf DA pdf DE pdf ET pdf EL pdf EN pdf FR pdf HR pdf IT pdf LV pdf LT pdf HU pdf MT pdf NL pdf PL pdf PT pdf RO pdf SK pdf SL pdf FI pdf SV
Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal
 To see if this document has been published in an e-OJ with legal value, click on the icon above (For OJs published before 1st July 2013, only the paper version has legal value).
Multilingual display
Text

15.3.2016   

IT

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

L 68/4


REGOLAMENTO DELEGATO (UE) 2016/364 DELLA COMMISSIONE

dal 1o luglio 2015

relativo alla classificazione della prestazione dei prodotti da costruzione in relazione alla reazione al fuoco a norma del regolamento (UE) n. 305/2011 del Parlamento europeo e del Consiglio

(Testo rilevante ai fini del SEE)

LA COMMISSIONE EUROPEA,

visto il trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

visto il regolamento (UE) n. 305/2011 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 9 marzo 2011, che fissa condizioni armonizzate per la commercializzazione dei prodotti da costruzione e che abroga la direttiva 89/106/CEE del Consiglio (1), in particolare l'articolo 27, paragrafo 1,

considerando quanto segue:

(1)

Con la decisione 2000/147/CE della Commissione (2) è stato adottato un sistema di classificazione della prestazione dei prodotti da costruzione per quanto riguarda la loro reazione al fuoco. Tale sistema si basa su una soluzione armonizzata per la valutazione di tale azione e la classificazione dei risultati della valutazione.

(2)

La decisione 2000/147/CE prevede varie classi di reazione all'azione del fuoco e contiene le classi F, FFL, FL ed Fca, definite come «Reazione non determinata».

(3)

Secondo la definizione di cui all'articolo 2, paragrafo 7, del regolamento (UE) n. 305/2011, per «classe» s'intende la gamma di livelli di prestazione di un prodotto da costruzione delimitata da un valore minimo e da un valore massimo. Le classi definite con il riferimento «nessuna prestazione determinata» (o «reazione non determinata») non corrispondono a tale definizione e quindi non possono essere inserite in un sistema di classificazione a norma del regolamento (UE) n. 305/2011.

(4)

L'articolo 6, paragrafo 3, lettera f) del regolamento (UE) n. 305/2011 prevede l'uso del riferimento «nessuna prestazione determinata» in sede di redazione della dichiarazione di prestazione.

(5)

Affinché i fabbricanti possano dichiarare una prestazione in relazione alla reazione al fuoco di livello inferiore rispetto a quella indicata dalle classi E, EFL, EL ed Eca, è necessario modificare di conseguenza i criteri di classificazione delle classi F, FFL, FL ed Fca.

(6)

È pertanto necessario sostituire le classi F, FFL, FL ed Fca previste nella decisione 2000/147/CE con nuove classi per i prodotti che non raggiungono almeno la prestazione in relazione alla reazione al fuoco di cui alle classi E, EFL, EL ed Eca.

(7)

La decisione 2000/147/CE, oltre ad essere stata più volte modificata, necessita ulteriori modifiche. A fini di chiarezza e razionalità è quindi opportuno abrogarla e sostituirla,

HA ADOTTATO IL PRESENTE REGOLAMENTO:

Articolo 1

Quando l'uso previsto di un prodotto da costruzione è tale da contribuire alla generazione e alla propagazione del fuoco e del fumo all'interno del locale o della zona d'origine od oltre, la prestazione del prodotto in relazione alla sua reazione al fuoco è classificata in conformità del sistema di classificazione di cui all'allegato.

Articolo 2

La decisione 2000/147/CE è abrogata.

I riferimenti alla decisione abrogata si intendono fatti al presente regolamento.

Articolo 3

Il presente regolamento entra in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

Il presente regolamento è obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri.

Fatto a Bruxelles, il 1o luglio 2015

Per la Commissione

Il presidente

Jean-Claude JUNCKER


(1)  GU L 88 del 4.4.2011, pag. 5.

(2)  Decisione 2000/147/CE della Commissione, dell'8 febbraio 2000, che attua la direttiva 89/106/CEE del Consiglio per quanto riguarda la classificazione della reazione all'azione del fuoco dei prodotti da costruzione (GU L 50 del 23.2.2000, pag. 14).


ALLEGATO

Classi di prestazioni in relazione alla reazione all'incendio

1.1.

Ai fini delle tabelle da 1 a 4 si applicano i seguenti simboli (1)

1)   «Δt»— aumento della temperatura;

2)   «Δm»— perdita di massa;

3)   tf — durata dell'incendio;

4)   «PCS»— potenziale calorifico lordo;

5)   «LFS»— propagazione laterale del fuoco;

6)   «SMOGRA»— tasso d'incremento del fumo.

1.2.

Ai fini delle tabelle 1, 2 e 3 si applicano i seguenti simboli (1):

1)   «FIGRA»— tasso d'incremento dell'incendio;

2)   «THR»— rilascio totale di calore;

3)   «TSP»— produzione totale di fumo;

4)   «Fs»— propagazione del fuoco

1.3.

Ai fini della tabella 4 si applicano i seguenti simboli e parametri di prova

1)   «HRRsm30, kW»— media scorrevole su 30 secondi del tasso di rilascio di calore;

2)   «SPRsm60, m2/s»— media scorrevole su 60 secondi del tasso di produzione di fumo;

3)   «Picco HRR, kW»— valore massimo di HRRsm30 tra l'inizio e la fine della prova, senza contare il contributo della fonte di accensione;

4)   «Picco SPR, m2/s»— valore massimo di SPRsm 60 tra l'inizio e la fine della prova;

5)   «THR1200, MJ»— rilascio totale di calore (HRRsm30) dall'inizio alla fine della prova, senza contare il contributo della fonte di accensione;

6)   «TSP1200, m2»— produzione totale di fumo (HRRsm60) dall'inizio alla fine della prova;

7)   «FIGRA, W/s»— indice d'incremento dell'incendio definito come il valore massimo del quoziente tra HRRsm30, senza il contributo della fonte di accensione, e il tempo. Valori limite: HRRsm30 = 3 kW e THR = 0,4 MJ;

8)   «FS»— propagazione della fiamma (zona danneggiata in lunghezza);

9)   «H»— propagazione della fiamma.

2.

Ai fini delle tabelle da 1 a 4 si applicano le seguenti definizioni

1)   «Materiale»: una singola sostanza di base o una miscela di sostanze uniformemente distribuite;

2)   «Prodotto omogeneo»: un prodotto che consiste di un unico materiale e che presenta a tutti i livelli densità e composizione uniformi;

3)   «Prodotto non omogeneo»: un prodotto che non possiede i requisiti dei prodotti omogenei. Esso si compone di uno o più componenti sostanziali e/o non sostanziali;

4)   «Componente sostanziale»: un materiale che costituisce un elemento significativo nella composizione di un prodotto non omogeneo. Un rivestimento con massa per unità di area ≥ 1,0 kg/m2 o spessore ≥ 1,0 mm è considerato un componente sostanziale;

5)   «Componente non sostanziale»: un materiale che non costituisce una parte significativa di un prodotto non omogeneo. Un rivestimento con massa per unità di area < 1,0 kg/m2 e spessore < 1,0 mm è considerato un componente non sostanziale;

6)   «Componente non sostanziale interno»: un componente non sostanziale che è rivestito su ambedue i lati da almeno un componente sostanziale;

7)   «Componente non sostanziale esterno»: un componente non sostanziale che non è rivestito su un lato da un componente sostanziale.

Due o più rivestimenti non sostanziali adiacenti, ove non siano separati da alcun componente sostanziale, sono considerati come un componente non sostanziale e, pertanto, sono classificati in base ai criteri per i rivestimenti che sono componenti non sostanziali.

Tabella 1

Classi di prestazione dei prodotti da costruzione in relazione alla reazione al fuoco, ad eccezione dei pavimenti, dei prodotti di forma lineare destinati all'isolamento termico di condutture e dei cavi elettrici

Classe

Metodo/i di prova

Criteri di classificazione

Classificazione aggiuntiva

A 1

EN ISO 1182 (2);

e

DT ≤ 30 °C; e

Dm ≤ 50 %; e

tf = 0 (cioè incendio non persistente)

 

EN ISO 1716

PCS ≤ 2,0 MJkg– 1  (2); e

PCS ≤ 2,0 MJkg– 1  (3)  (1); e

PCS ≤ 1,4 MJm– 2  (4); e

PCS ≤ 2,0 MJkg– 1  (5)

 

A2

EN ISO 1182 (2);

o

DT ≤ 50 °C; e

Dm ≤ 50 %; e

tf ≤ 20 s

 

EN ISO 1716;

e

PCS ≤ 3,0 MJkg– 1  (2); e

PCS ≤ 4,0 MJm– 2  (3); e

PCS ≤ 4,0 MJm– 2  (4); e

PCS ≤ 3,0 MJkg– 1  (5)

 

EN 13823 (SBI)

FIGRA ≤ 120 Ws– 1; e

LFS < margine del campione; e

THR600 s ≤ 7,5 MJ

Produzione di fumo (6); e

Gocce/particelle ardenti (7)

B

EN 13823 (SBI);

e

FIGRA ≤ 120 Ws– 1; e

LFS < margine del campione; e

THR600 s ≤ 7,5 MJ

Produzione di fumo (6); e

Gocce/particelle ardenti (7)

EN ISO 11925-2 (9):

Esposizione = 30 s

Fs ≤ 150 mm entro 60 s

C

EN 13823 (SBI);

e

FIGRA ≤ 250 Ws– 1; e

LFS < margine del campione; e

THR600 s ≤ 15 MJ

Produzione di fumo (6); e

Gocce/particelle ardenti (7)

EN ISO 11925-2 (9):

Esposizione = 30 s

Fs ≤ 150 mm entro 60 s

D

EN 13823 (SBI);

e

FIGRA ≤ 750 Ws– 1

Produzione di fumo (6); e

Gocce/particelle ardenti (7)

EN ISO 11925-2 (9):

Esposizione = 30 s

Fs ≤ 150 mm entro 60 s

E

EN ISO 11925-2 (9):

Esposizione = 15 s

Fs ≤ 150 mm entro 20 s

Gocce/particelle ardenti (8)

F

EN ISO 11925-2 (9):

Esposizione = 15 s

Fs > 150 mm entro 20 s

 


Tabella 2

Classi di prestazione dei pavimenti in relazione alla reazione al fuoco

Classe

Metodo/i di prova

Criteri di classificazione

Classificazione aggiuntiva

A1FL

EN ISO 1182 (10);

e

DT ≤ 30 °C; e

Dm ≤ 50 %; e

tf = 0 (cioè incendio non persistente)

 

EN ISO 1716

PCS ≤ 2,0 MJkg– 1  (10); e

PCS ≤ 2,0 MJkg –1  (11); e

PCS ≤ 1,4 MJm– 2  (12); e

PCS ≤ 2,0 MJkg– 1  (13)

A2FL

EN ISO 1182 (10);

o

DT ≤ 50 °C; e

Dm ≤ 50 %; e

tf ≤ 20 s

 

EN ISO 1716;

e

PCS ≤ 3,0 MJkg– 1  (10); e

PCS ≤ 4,0 MJm– 2  (11); e

PCS ≤ 4,0 MJm– 2  (12); e

PCS ≤ 3,0 MJkg– 1  (13)

EN ISO 9239-1 (14)

Flusso critico (15) ≥ 8,0 kWm– 2

Produzione di fumo (16)

BFL

EN ISO 9239-1 (14)

e

Flusso critico (15) ≥ 8,0 kWm– 2

Produzione di fumo (16)

EN ISO 11925-2 (17):

Esposizione = 15 s

Fs ≤ 150 mm entro 20 s

CFL

EN ISO 9239-1 (14)

e

Flusso critico (15) ≥ 4,5 kWm– 2

Produzione di fumo (16)

EN ISO 11925-2 (17):

Esposizione = 15 s

Fs ≤ 150 mm entro 20 s

DFL

EN ISO 9239-1 (14)

e

Flusso critico (15) ≥ 3,0 kWm– 2

Produzione di fumo (16)

EN ISO 11925-2 (17):

Esposizione = 15 s

Fs ≤ 150 mm entro 20 s

EFL

EN ISO 11925-2 (17):

Esposizione = 15 s

Fs ≤ 150 mm entro 20 s

 

FFL

EN ISO 11925-2 (17):

Esposizione = 15 s

Fs > 150 mm entro 20 s

 


Tabella 3

Classi di prestazione dei prodotti di forma lineare destinati all'isolamento termico di condutture in relazione alla reazione al fuoco

Classe

Metodo/i di prova

Criteri di classificazione

Classificazione aggiuntiva

A1L

EN ISO 1182 (18);

e

ΔT ≤ 30 °C; e

Δm ≤ 50 %; e

tf = 0 (incendio non persistente)

 

EN ISO 1716

PCS ≤ 2,0 MJkg –1  (18); e

PCS ≤ 2,0 MJkg– 1  (19); e

PCS ≤ 1,4 MJm– 2  (20); e

PCS ≤ 2,0 MJkg– 1  (21)

A2L

EN ISO 1182 (18);

o

ΔT ≤ 50 °C; e

Δm ≤ 50 %; e tf ≤ 20 s

 

EN ISO 1716;

e

PCS ≤ 3,0 MJkg– 1  (18); e

PCS ≤ 4,0 MJm– 2  (19); e

PCS ≤ 4,0 MJm– 2  (20); e

PCS ≤ 3,0 MJkg– 1  (21)

EN 13823 (SBI)

FIGRA ≤ 270 Ws– 1; e

LFS < margine del campione; e

THR600 s ≤ 7,5 MJ

Produzione di fumo (22); e

Gocce/particelle ardenti (23)

BL

EN 13823 (SBI);

e

FIGRA ≤ 270 Ws– 1; e

LFS < margine del campione; e

THR600 s ≤ 7,5 MJ

Produzione di fumo (22); e

Gocce/particelle ardenti (23)

EN ISO 11925-2 (25):

Esposizione = 30 s

Fs ≤ 150 mm entro 60 s

CL

EN 13823 (SBI);

e

FIGRA ≤ 460 Ws– 1; e

LFS < margine del campione; e

THR600 s ≤ 15 MJ

Produzione di fumo (22); e

Gocce/particelle ardenti (23)

EN ISO 11925-2 (25):

Esposizione = 30 s

Fs ≤ 150 mm entro 60 s

DL

EN 13823 (SBI);

e

FIGRA ≤ 2 100 Ws-1

THR600 s ≤ 100 MJ

Produzione di fumo (22); e

Gocce/particelle ardenti (23)

EN ISO 11925-2 (25):

Esposizione = 30 s

Fs ≤ 150 mm entro 60 s

EL

EN ISO 11925-2 (25):

Esposizione = 15 s

Fs ≤ 150 mm entro 20 s

Gocce/particelle ardenti (24)

FL

EN ISO 11925-2 (25):

Esposizione = 15 s

Fs > 150 mm entro 20 s

 


Tabella 4

Classi di prestazione dei cavi elettrici in relazione alla reazione al fuoco

Classe

Metodo/i di prova

Criteri di classificazione

Classificazione aggiuntiva

Aca

EN ISO 1716

PCS ≤ 2,0 MJ/kg (26)

 

B1ca

EN 50399 (fonte della fiamma 30 kW)

e

FS ≤ 1,75 m e

THR1200 s ≤ 10 MJ e

picco HRR ≤ 20 kW e

FIGRA ≤ 120 Ws– 1

Produzione di fumo (27)  (30) e gocce/particelle ardenti (28) e acidità (pH e conducibilità) (29)

EN 60332-1-2

H ≤ 425 mm

B2ca

EN 50399 (fonte della fiamma 20,5 kW)

e

FS ≤ 1,5 m; e

THR1200 s ≤ 15 MJ; e

picco HRR ≤ 30 kW; e

FIGRA ≤ 150 Ws– 1

Produzione di fumo (27)  (31) e gocce/particelle ardenti (28) e acidità (pH e conducibilità) (29)

EN 60332-1-2

H ≤ 425 mm

Cca

EN 50399 (fonte della fiamma 20,5 kW)

e

FS ≤ 2,0 m; e

THR1200 s ≤ 30 MJ; e

picco HRR ≤ 60 kW; e

FIGRA ≤ 300 Ws– 1

Produzione di fumo (27)  (31) e gocce/particelle ardenti (28) e acidità (pH e conducibilità) (29)

EN 60332-1-2

H ≤ 425 mm

Dca

EN 50399 (fonte della fiamma 20,5 kW)

e

THR1200 s ≤ 70 MJ; e

picco HRR ≤ 400 kW; e

FIGRA ≤ 1 300 Ws– 1

Produzione di fumo (27)  (31) e gocce/particelle ardenti (28) e acidità (pH e conducibilità) (29)

EN 60332-1-2

H ≤ 425 mm

Eca

EN 60332-1-2

H ≤ 425 mm

 

Fca

EN 60332-1-2

H > 425 mm

 


(1)  Le caratteristiche sono definite con riferimento al metodo di prova adeguato.

(2)  Per i prodotti omogenei e componenti sostanziali di prodotti non omogenei.

(3)  Per qualsiasi componente non sostanziale esterno di prodotti non omogenei.

(1)  

(2a)

Alternativamente, qualsiasi componente non sostanziale esterno avente un PCS ≤ 2,0 MJm– 2, purché il prodotto soddisfi i seguenti criteri di EN 13823 (SBI): FIGRA ≤ 20 Ws– 1; e LFS < margine del campione; e THR600 s ≤ 4,0 MJ; e s1; e d0.

(4)  Per qualsiasi componente non sostanziale interno di prodotti non omogenei.

(5)  Per il prodotto nel suo insieme.

(6)  s1 = SMOGRA ≤ 30m2s– 2 e TSP600 s ≤ 50 m2; s2 = SMOGRA ≤ 180m2s– 2 e TSP600 s ≤ 200 m2; s3 = non s1 o s2.

(7)  d0 = assenza di gocce/particelle ardenti in EN 13823 (SBI) entro 600 s; d1 = assenza di gocce/particelle ardenti di durata superiore a 10 s in EN 13823 (SBI) entro 600 s; d2

(8)  Assenza di combustione della carta = nessuna classificazione aggiuntiva; combustione della carta = classificazione in d2

(9)  Quando le fiamme investono la superficie e, se adeguato all'uso previsto del prodotto, la parte laterale (di un oggetto).

(10)  Per i prodotti omogenei e componenti sostanziali di prodotti non omogenei.

(11)  Per qualsiasi componente non sostanziale esterno di prodotti non omogenei.

(12)  Per qualsiasi componente non sostanziale interno di prodotti non omogenei.

(13)  Per il prodotto nel suo insieme.

(14)  Durata della prova = 30 minuti.

(15)  Per flusso critico si intende il flusso radiante che determina lo spegnimento della fiamma o il flusso radiante dopo una prova di 30 minuti, a seconda di quale sia il minore (cioè il flusso corrispondente alla maggiore ampiezza di propagazione del fuoco).

(16)  s1 = Fumo ≤ 750 %.min; s2 = non s1.

(17)  Quando le fiamme investono la superficie e, se adeguato all'uso previsto del prodotto, la parte laterale (di un oggetto).

(18)  Per i prodotti omogenei e i componenti sostanziali di prodotti non omogenei.

(19)  Per qualsiasi componente non sostanziale esterno di prodotti non omogenei.

(20)  Per qualsiasi componente non sostanziale interno di prodotti non omogenei.

(21)  Per il prodotto nel suo insieme.

(22)  s1 = SMOGRA ≤ 105 m2s– 2 e TSP600 s ≤ 250 m2; s2 = SMOGRA ≤ 580 m2s– 2 e TSP600 s ≤ 1 600 m2; s3 = non s1 o s2.

(23)  d0 = assenza di gocce/particelle ardenti in EN13823 (SBI) entro 600 s; d1 = assenza di gocce/particelle ardenti di durata superiore a 10 s in EN13823 (SBI) entro 600 s; d2 = non d0 o d1; la combustione della carta in EN ISO 11925-2 dà luogo a una classificazione in d2.

(24)  Assenza di combustione della carta = nessuna classificazione aggiuntiva; combustione della carta = classificazione in d2

(25)  Quando le fiamme investono la superficie e, se adeguato all'uso previsto del prodotto, la parte laterale (di un oggetto).

(26)  Per il prodotto nel suo insieme, tranne le parti metalliche, e per ogni componente esterno (ad esempio guaina) del prodotto.

(27)  s1 = TSP1200 ≤ 50 m2 e picco SPR ≤ 0,25 m2/s

s1a = s1 e trasmittanza in conformità di EN 61034-2 ≥ 80 %

s1b = s1 e trasmittanza in conformità di EN 61034-2 ≥ 60 % < 80 %

s2 = TSP1200 ≤ 400 m2 e picco SPR ≤ 1,5 m2/s

s3 = non s1 o s2

(28)  d0 = assenza di gocce/particelle ardenti entro 1 200 s; d1 = assenza di gocce/particelle ardenti oltre i 10 s entro 1 200 s; d2 = non d0 o d1.

(29)  EN 60754-2: a1 = conducibilità < 2,5 μS/mm e pH > 4,3; a2 = conducibilità < 10 μS/mm e pH > 4,3; a3 = non a1 o a2.

(30)  La classe di fumo dichiarata per la classe di cavi B1ca deve derivare dalla prova EN 50399 (fonte della fiamma 30 kW).

(31)  La classe di fumo dichiarata per la classe di cavi B2ca, Cca, Dca deve derivare dalla prova EN 50399 (fonte della fiamma 20,5 kW).


Top