Help Print this page 

Document C2014/207A/01

Title and reference
Bando di concorsi generali — EPSO/AD/284/14 — Traduttori di lingua tedesca (DE) — EPSO/AD/285/14 — Traduttori di lingua greca (EL) — EPSO/AD/286/14 — Traduttori di lingua spagnola (ES) — EPSO/AD/287/14 — Traduttori di lingua svedese (SV)

OJ C 207A , 3.7.2014, p. 1–7 (BG, ES, CS, DA, DE, ET, EL, EN, FR, GA, HR, IT, LV, LT, HU, MT, NL, PL, PT, RO, SK, SL, FI, SV)
Languages, formats and link to OJ
BG ES CS DA DE ET EL EN FR GA HR IT LV LT HU MT NL PL PT RO SK SL FI SV
HTML html BG html ES html CS html DA html DE html ET html EL html EN html FR html GA html HR html IT html LV html LT html HU html MT html NL html PL html PT html RO html SK html SL html FI html SV
PDF pdf BG pdf ES pdf CS pdf DA pdf DE pdf ET pdf EL pdf EN pdf FR pdf GA pdf HR pdf IT pdf LV pdf LT pdf HU pdf MT pdf NL pdf PL pdf PT pdf RO pdf SK pdf SL pdf FI pdf SV
Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal Display Official Journal
 To see if this document has been published in an e-OJ with legal value, click on the icon above (For OJs published before 1st July 2013, only the paper version has legal value).
Multilingual display
Text

3.7.2014   

IT

Gazzetta ufficiale dell’Unione europea

CA 207/1


BANDO DI CONCORSI GENERALI

EPSO/AD/284/14 — TRADUTTORI DI LINGUA TEDESCA (DE)

EPSO/AD/285/14 — TRADUTTORI DI LINGUA GRECA (EL)

EPSO/AD/286/14 — TRADUTTORI DI LINGUA SPAGNOLA (ES)

EPSO/AD/287/14 — TRADUTTORI DI LINGUA SVEDESE (SV)

2014/C 207 A/01

 

L'Ufficio europeo di selezione del personale (EPSO) organizza concorsi generali per esami al fine di costituire elenchi di riserva per l'assunzione di traduttori (1) (AD 5).

Scopo dei concorsi è costituire elenchi di riserva per coprire posti vacanti da funzionario nelle istituzioni dell'Unione europea.

Prima di presentare la candidatura, gli interessati devono leggere attentamente le disposizioni generali applicabili ai concorsi generali pubblicate nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea C 60 A del 1o marzo 2014 e sul sito internet dell'EPSO.

Tali disposizioni sono parte integrante del presente bando di concorso e spiegano le regole relative alle procedure e alle modalità di iscrizione.

INDICE

I.

INDICAZIONI GENERALI

II.

NATURA DELLE FUNZIONI

III.

CONDIZIONI DI AMMISSIONE

IV.

TEST DI ACCESSO

V.

PROVE DI TRADUZIONE

VI.

CENTRO DI VALUTAZIONE

VII.

ELENCHI DI RISERVA

VIII.

COME PRESENTARE LA CANDIDATURA

I.   INDICAZIONI GENERALI

1.

Numero di idonei

 

Opzione 1

Opzione 2

EPSO/AD/284/14 — DE

41

16

EPSO/AD/285/14 — EL

46

9

EPSO/AD/286/14 — ES

44

4

EPSO/AD/287/14 — SV

21

13

2.

Osservazioni

Ogni concorso presenta due opzioni. I candidati possono iscriversi a un solo concorso scegliendo una sola opzione.

La scelta deve essere fatta al momento dell'iscrizione elettronica e non potrà più essere modificata dopo la convalida e la trasmissione dell'atto di candidatura per via elettronica.

Questi concorsi sono destinati a candidati con una perfetta padronanza  (2) scritta e orale della lingua del concorso (lingua materna o equivalente) e una conoscenza approfondita della prima e della seconda lingua di partenza. Si sconsiglia vivamente l'iscrizione a chi non possiede questo livello.

II.   NATURA DELLE FUNZIONI

Il grado AD5 è il grado iniziale di una carriera di amministratore — linguistico o altro — nelle istituzioni europee.

Il ruolo principale di un amministratore linguistico (traduttore) è contribuire ad adempiere il mandato dell'istituzione o dell'organo di appartenenza assicurando traduzioni di alta qualità nei termini previsti e fornendo consulenza linguistica.

I compiti di un amministratore linguistico (traduttore) comprendono la traduzione e la revisione di documenti nonché ricerche terminologiche a partire da almeno due lingue di partenza verso la lingua principale. I temi trattati, spesso complessi, sono generalmente di natura politica, giuridica, economica, finanziaria, scientifica, tecnica e riguardano tutti i settori di attività dell'Unione europea. Per svolgere tali funzioni si richiede l'impiego intensivo di specifici strumenti informatici e di burotica.

III.   CONDIZIONI DI AMMISSIONE

Entro il termine ultimo per l'iscrizione elettronica, il candidato deve soddisfare tutte le condizioni generali e specifiche enunciate in appresso.

1.

Condizioni generali

a)

Essere cittadino di uno Stato membro dell'Unione europea.

b)

Godere dei diritti civili.

c)

Essere in regola con le norme vigenti in materia di servizio militare.

d)

Offrire le garanzie di moralità richieste per le funzioni da svolgere.

2.

Condizioni specifiche

2.1.

Titolo di studio

Un livello d'istruzione corrispondente a un ciclo completo di studi universitari della durata di almeno tre anni, certificato da un diploma di laurea.

2.2.

Esperienza professionale

Non è richiesta esperienza professionale.

2.3.

Conoscenze linguistiche

OPZIONE 1

 

Lingua 1

lingua principale

perfetta padronanza della lingua del concorso

Lingua 2

prima lingua di partenza (obbligatoriamente diversa dalla lingua 1)

conoscenza approfondita del francese o dell'inglese o del tedesco

Lingua 3

seconda lingua di partenza (obbligatoriamente diversa dalle lingue 1 e 2)

conoscenza approfondita del francese o dell'inglese o del tedesco

OPZIONE 2

 

Lingua 1

lingua principale

perfetta padronanza della lingua del concorso

Lingua 2

prima lingua di partenza (obbligatoriamente diversa dalla lingua 1)

conoscenza approfondita del francese o dell'inglese o del tedesco

Lingua 3

seconda lingua di partenza (obbligatoriamente diversa dalla lingua 1 e dal francese o dall'inglese o del tedesco)

conoscenza approfondita di una lingua ufficiale dell'Unione europea.

 

Conformemente alla sentenza pronunciata dalla Corte di giustizia dell'Unione europea (Grande Sezione) nella causa C-566/10 P, Repubblica italiana/Commissione, le istituzioni dell'Unione motivano nell'ambito del presente concorso la limitazione della scelta della seconda lingua a un numero ristretto di lingue ufficiali dell'Unione.

 

Si informano i candidati che l'opzione relativa alla seconda lingua del presente concorso è stata definita in base all'interesse del servizio, che richiede neoassunti immediatamente operativi e capaci di comunicare in modo efficace nel lavoro quotidiano. In caso contrario il funzionamento effettivo delle istituzioni potrebbe essere seriamente compromesso.

 

Secondo una prassi consolidata nelle istituzioni dell'Unione europea, il francese, l'inglese e il tedesco sono le lingue maggiormente utilizzate nella comunicazione interna e che meglio rispondono alle esigenze dei servizi anche in termini di comunicazione esterna e di gestione dei fascicoli. Inoltre, il francese, l'inglese e il tedesco sono le lingue straniere più diffuse e apprese nell'Unione europea. Ciò conferma che la padronanza di almeno una di queste lingue corrisponde all'attuale livello di istruzione e competenza professionale che può essere richiesto per candidarsi a un posto di lavoro nelle istituzioni dell'Unione europea. Pertanto, per conciliare l'interesse del servizio con le capacità dei candidati e tenendo conto dell'ambito specifico del presente concorso, è legittimo organizzare prove in francese, inglese e tedesco. In tal modo si assicura che, a prescindere dalla loro prima lingua, tutti i candidati padroneggino a livello operativo almeno una di queste tre lingue ufficiali. Un esame delle competenze specifiche così condotto permette alle istituzioni dell'Unione di valutare se i candidati sono in grado di essere immediatamente operativi in un ambiente simile a quello in cui dovranno lavorare.

 

Per le stesse ragioni viene limitata anche la scelta delle lingue usate nella comunicazione tra i candidati e l'istituzione e per compilare l'atto di candidatura. Ciò consente anche di paragonare tra loro e di controllare le informazioni fornite dai candidati nell'atto di candidatura.

 

Inoltre, per garantire la parità di trattamento, tutti i partecipanti al concorso — compresi coloro la cui prima lingua è una delle tre lingue ufficiali suddette — devono sostenere le prove nella loro seconda lingua scelta tra queste tre lingue.

 

Ciò non pregiudica la successiva formazione linguistica finalizzata all'apprendimento di una terza lingua di lavoro, conformemente all'articolo 45, paragrafo 2, dello statuto.

IV.   TEST DI ACCESSO

I test di accesso si svolgono su computer e sono organizzati dall'EPSO. La commissione giudicatrice determina il livello di difficoltà dei test e ne stabilisce il contenuto sulla base delle proposte presentate dall'EPSO.

1.

Convocazione

Saranno convocati per sostenere i test i candidati che hanno convalidato l'atto di candidatura entro i termini (si veda il titolo VIII).

Attenzione:

1.

con la convalida della candidatura si dichiara di soddisfare le condizioni generali e specifiche indicate al titolo III;

2.

per sostenere i test occorre prenotare una data; la prenotazione va fatta obbligatoriamente entro il termine comunicato tramite l'account EPSO.

2.

Natura dei test e attribuzione del punteggio

Serie di test basati su domande a scelta multipla volte a valutare le capacità dei candidati in materia di:

Test a)

ragionamento verbale

punteggio: da 0 a 20 punti

Test b)

ragionamento numerico

punteggio: da 0 a 10 punti

punteggio minimo: 4 punti

Test c)

ragionamento astratto

punteggio: da 0 a 10 punti

 

punteggio minimo complessivo richiesto per i test a) e c): 15 punti

Test d)

comprensione linguistica

punteggio: da 0 a 12 punti

punteggio minimo: 6 punti

Test e)

comprensione linguistica

punteggio: da 0 a 12 punti

punteggio minimo: 6 punti

3.

Lingua in cui si svolgono i test

Lingua 1: test a), b) e c)

Lingua 2: test d)

Lingua 3: test e)

V.   PROVE DI TRADUZIONE

1.

Convocazione alle prove

Scopo delle prove di traduzione, il cui contenuto è convalidato dalla commissione giudicatrice, è valutare le competenze specifiche dei candidati che:

hanno ottenuto il punteggio minimo richiesto in ciascun test di accesso,

hanno ottenuto (3) uno dei punteggi complessivi migliori per i test a), c), d) ed e), e

dall'esame delle informazioni fornite nell'atto di candidatura elettronico (4), soddisfano le condizioni generali e specifiche indicate al titolo III.

Il test b) è eliminatorio, ma il suo punteggio non sarà sommato a quello degli altri test per individuare i candidati da ammettere alle prove di traduzione.

Il numero dei candidati convocati alle prove di traduzione corrisponde, per concorso e per opzione, a circa 3 volte quello degli idonei indicato nel presente bando di concorso, ma non potrà essere superiore a 4 volte (5). Il numero dei candidati convocati sarà pubblicato sul sito internet dell'EPSO (http://blogs.ec.europa.eu/eu-careers.info/).

Le prove di traduzione saranno organizzate presso centri di test situati negli Stati membri.

2.

Natura dei test e attribuzione del punteggio

f)

una prova di traduzione dalla lingua 2 verso la lingua 1 (con dizionario)

Durata: 60 minuti

g)

una prova di traduzione dalla lingua 3 verso la lingua 1 (con dizionario)

Durata: 60 minuti

Ogni prova di traduzione è valutata da 0 a 80 punti

punteggio minimo richiesto per prova: 40 punti

Non saranno corrette le prove g) dei candidati che non hanno ottenuto il punteggio minimo richiesto nella prova f).

VI.   CENTRO DI VALUTAZIONE

1.

Convocazione

I candidati che hanno ottenuto il minimo richiesto e uno dei punteggi complessivi migliori nelle prove di traduzione saranno convocati a partecipare alle prove del centro di valutazione che, in linea di massima, si svolgeranno a Bruxelles nell'arco di una giornata.

Il numero dei candidati convocati al centro di valutazione corrisponde, per concorso e per opzione, a circa 2 volte quello degli idonei indicato nel presente bando di concorso e sarà pubblicato sul sito dell'EPSO (http://blogs.ec.europa.eu/eu-careers.info/).

2.

Centro di valutazione

Questa fase intende valutare le competenze generali (6) nella prima lingua di partenza mediante gli elementi seguenti, il cui contenuto è convalidato dalla commissione esaminatrice:

h)

un'intervista strutturata

i)

un esercizio in gruppo

j)

una presentazione orale

Le competenze generali saranno valutate in base allo schema seguente:

 

Intervista strutturata

Esercizio in gruppo

Presentazione orale

Analisi e risoluzione di problemi

 

x

x

Comunicazione

x

 

x

Capacità di produrre risultati di qualità

x

 

x

Apprendimento e sviluppo

x

x

 

Individuazione delle priorità e spirito organizzativo

 

x

x

Resilienza

x

 

x

Capacità di lavorare con gli altri

x

x

 

Leadership

x

x

 


3.

Punteggio

da 0 a 80 punti complessivi per le competenze generali (10 punti per competenza)

punteggio minimo richiesto: 40 punti per il totale delle 8 competenze generali

4.

Ponderazione

Il punteggio globale complessivo per le prove di traduzione (competenze specifiche) e gli elementi della fase di valutazione (competenze generali) è calcolato nel modo seguente:

Competenze specifiche — prove f) e g): 65 % del punteggio globale

Competenze generali — elementi h), i) e j): 35 % del punteggio globale

VII.   ELENCHI DI RISERVA

1.

Iscrizione

La commissione giudicatrice iscrive nell'elenco di riserva i candidati che

hanno ottenuto il punteggio minimo (7) richiesto e i migliori punteggi complessivi nelle prove di traduzione e negli elementi del centro di valutazione, e

dall'esame dei documenti giustificativi, risultano soddisfare tutte le condizioni di ammissione.

La verifica è effettuata per ordine decrescente di merito fino a raggiungere il numero massimo di idonei che possono essere iscritti nell'elenco di riserva e che soddisfano effettivamente tutte le condizioni di ammissione.

Non saranno esaminati i documenti giustificativi dei candidati classificatisi al di sotto di tale limite. I candidati il cui atto di candidatura elettronico presentasse dichiarazioni non suffragate da pertinenti documenti giustificativi saranno esclusi dal concorso a seguito della suddetta verifica (8).

2.

Graduatoria

Gli elenchi di riserva saranno compilati per concorso, per opzione e per ordine alfabetico.

VIII.   COME PRESENTARE LA CANDIDATURA

1.

Iscrizione elettronica

Gli interessati devono iscriversi per via elettronica secondo la procedura indicata sul sito dell'EPSO, in particolare seguendo le istruzioni per l'iscrizione online.

Termine ultimo (compresa la convalida): 5 agosto 2014 alle ore 12:00 (mezzogiorno), ora di Bruxelles

2.

Fascicolo di candidatura

I candidati ammessi al centro di valutazione dovranno consegnare (9) il fascicolo di candidatura completo (atto di candidatura elettronico firmato e documenti giustificativi) quando si presenteranno a sostenere le prove di questa fase.

Modalità: si veda il punto 2.1.7 delle disposizioni generali applicabili ai concorsi generali.


(1)  Nel presente bando ogni riferimento a persona di sesso maschile è da intendersi anche a persona di sesso femminile.

(2)  Cfr. il quadro comune europeo di riferimento per le lingue: (http://europass.cedefop.europa.eu/europass/home/hornav/Downloads/CEF/LanguageSelfAssessmentGrid.csp) livello minimo richiesto per la funzione di traduttore: lingua 1 = C2; lingua 2 = C1; lingua 3 = C1

(3)  Qualora più candidati si classifichino all'ultimo posto utile con punteggi identici, saranno ammessi tutti alle prove di traduzione.

(4)  Queste informazioni saranno controllate sulla base dei documenti giustificativi prima della stesura dell'elenco di riserva (cfr. il titolo VII, punto 1 e il titolo VIII, punto 2).

(5)  Tali limiti potranno essere eccezionalmente superati se ciò si rivelasse inevitabile perché più candidati si sono classificati ex-equo oppure per garantire il carattere non pregiudizievole della neutralizzazione.

(6)  Queste competenze sono definite al punto 1.2 delle disposizioni generali applicabili ai concorsi generali.

(7)  Qualora più candidati si classifichino all'ultimo posto utile con punteggi identici saranno tutti iscritti nell'elenco di riserva.

(8)  Le dichiarazioni relative alle condizioni generali sono verificate dall'EPSO, quelle relative alle condizioni specifiche dalla commissione giudicatrice.

(9)  La data della convocazione al centro di valutazione sarà comunicata agli interessati in tempo utile mediante il loro account EPSO.


Top