Help Print this page 

Summaries of EU Legislation

Title and reference
Sottoprodotti di origine animale non destinati al consumo umano

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Languages and formats available
Multilingual display
Text

Sottoprodotti di origine animale non destinati al consumo umano

SINTESI DI:

Regolamento (CE) n. 1069/2009: norme sanitarie per i sottoprodotti di origine animale e i prodotti derivati non destinati al consumo umano

SINTESI

CHE COSA FA IL REGOLAMENTO?

Stabilisce norme di sanità pubblica e di polizia sanitaria relative ai sottoprodotti di origine animale* e ai prodotti derivati*. Tali norme sono previste per eliminare e ridurre al minimo i rischi per la salute pubblica e degli animali e garantire la sicurezza della catena alimentare e dei mangimi.

PUNTI CHIAVE

  • La normativa si applica:
    • ai sottoprodotti di origine animale e ai prodotti derivati che, per legge, non possono essere destinati al consumo umano;
    • ai prodotti di origine animale che possono essere destinati al consumo umano ma sono invece usati per altri scopi;
    • alle materie prime per la produzione di prodotti di origine animale.
  • I produttori di entrambe le forme di prodotto devono garantire l’adempimento della normativa dall’inizio alla fine della catena di fabbricazione.
  • Devono tenere un registro dei prodotti che spediscono, trasportano o ricevono, insieme alla documentazione richiesta.
  • Devono informare le autorità nazionali dei prodotti e dei locali che utilizzano lungo la catena di fabbricazione. I locali devono rispettare determinate norme igieniche e richiedere l’approvazione formale per il loro utilizzo.
  • I paesi dell’Unione europea (UE) effettuano controlli ufficiali per garantire che i produttori raccolgano, identifichino e trasportino i sottoprodotti di origine animale senza ritardi e li trattino, li utilizzino o li smaltiscano nel rispetto delle norme.
  • I prodotti derivati, quali cosmetici, dispositivi medici e medicinali veterinari, che rispettano altri atti della normativa dell’UE possono essere messi in vendita una volta raggiunta la fine della catena di fabbricazione.
  • I sottoprodotti di origine animale sono classificati in tre categorie a seconda del livello di rischio sanitario che presentano per il pubblico o gli animali. Tali categorie determinano il modo in cui i sottoprodotti dovrebbero essere smaltiti o recuperati.
  • Esistono restrizioni all’uso di entrambe le forme di prodotti. Ad esempio, non possono essere usati come mangimi per animali o pesci d’allevamento della stessa specie.
  • Le importazioni di entrambi i prodotti devono rispettare le norme dell’UE.
  • È in vigore il divieto all’esportazione di entrambi i prodotti per l’incenerimento o il conferimento in discarica, per l’uso in impianti per la fabbricazione di biogas o compost in paesi che non sono membri dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico.

Nel 2013, la normativa è stata modificata per dare tempo a Mayotte, in qualità di nuova regione ultraperiferica dell’UE, fino al 1o gennaio 2021 di adeguarsi alle norme in essa contenute.

A PARTIRE DA QUANDO SI APPLICA IL REGOLAMENTO?

Il regolamento si applica a partire dal 4 marzo 2011.

CONTESTO

Norme dell’UE riguardanti i sottoprodotti di origine animale sul sito Internet della Commissione europea.

TERMINI CHIAVE

* Sottoprodotti di origine animale: corpi interi o parti di animali non destinati al consumo umano.

* Prodotti derivati: prodotti ottenuti attraverso la lavorazione di sottoprodotti di origine animale.

ATTO

Regolamento (CE) n. 1069/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 21 ottobre 2009, recante norme sanitarie relative ai sottoprodotti di origine animale e ai prodotti derivati non destinati al consumo umano e che abroga il regolamento (CE) n. 1774/2002 (regolamento sui sottoprodotti di origine animale) (GU L 300 del 14.11.2009, pag. 1-33)

Le modifiche successive al regolamento (CE) n. 1069/2009 sono state integrate nel testo di base. La presente versione consolidata ha solo valore documentale.

Ultimo aggiornamento: 26.01.2016

Top