Help Print this page 
Title and reference
Prodotti alimentari senza glutine

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Languages and formats available
BG ES CS DA DE ET EL EN FR GA HR IT LV LT HU MT NL PL PT RO SK SL FI SV
HTML html ES html CS html DE html EN html FR html IT html HU html PL html RO
Multilingual display
Text

Prodotti alimentari senza glutine

L’Unione europea (UE) adotta norme comuni relative alla composizione e all’etichettatura dei prodotti alimentari adatti alle persone intolleranti al glutine (affette da celiachia).

ATTO

Regolamento (CE) n. 41/2009 della Commissione, del 20 gennaio 2009, relativo alla composizione e all’etichettatura dei prodotti alimentari adatti alle persone intolleranti al glutine.

SINTESI

La nuova legislazione europea stabilisce due soglie adattate al livello di intolleranza al glutine * dei consumatori affetti da celiachia. Tali soglie sono conformi alle norme del Codex alimentarius adottate dalla Commissione nel luglio 2008.

Prodotti interessati

Il regolamento (CE) n. 41/2009 si applica ai prodotti alimentari esclusi gli alimenti per lattanti e gli alimenti di proseguimento.

Prodotti alimentari «senza glutine»

I prodotti alimentari senza glutine devono contenere meno di 20 mg/kg di glutine nel prodotto finito.

Tale etichettatura specifica riguarda tutti i prodotti alimentari.

Prodotti alimentari «con contenuto di glutine molto basso»

I prodotti alimentari con contenuto di glutine molto basso devono contenere meno di 100 mg/kg di glutine nel prodotto finito.

Tale etichettatura specifica si applica solamente ai prodotti alimentari dietetici.

Contesto

Il nuovo regolamento si applica a decorrere dal 1° gennaio 2012.

Termini chiave dell’atto

  • Glutine: frazione proteica del frumento, della segale, dell’orzo, dell’avena o delle loro varietà incrociate nonché dei loro derivati, nei confronti della quale alcune persone sono intolleranti, non solubile in acqua in soluzione di cloruro di sodio di 0,5 M.

Riferimenti

Atto

Entrata in vigore

Termine ultimo per il recepimento negli Stati membri

Gazzetta ufficiale

Regolamento (CE) n. 41/2009

10.2.2009

-

GU L 16 del 21.1.2009

See also

Ultima modifica: 22.02.2011

Top