Help Print this page 

Summaries of EU Legislation

Title and reference
Protezione degli animali durante l’abbattimento

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Languages and formats available
Multilingual display
Text

Protezione degli animali durante l’abbattimento

SINTESI DI:

Regolamento (CE) n. 1099/2009 relativo alla protezione degli animali durante l’abbattimento

SINTESI

CHE COSA FA IL REGOLAMENTO?

  • Introduce norme sul benessere degli animali d’allevamento durante l’abbattimento o la macellazione per la produzione di alimenti e di prodotti come pellicce e pelli. Disciplina anche l’abbattimento degli animali d’allevamento in altri contesti, ad esempio nel quadro della lotta contro le malattie.
  • Il regolamento non si applica agli animali uccisi in natura, o nel quadro di esperimenti scientifici, caccia, eventi culturali o sportivi e l’eutanasia praticata da un veterinario, né al pollame, ai conigli o alle lepri per consumo domestico privato.

PUNTI CHIAVE

Agli animali deve essere risparmiato ogni dolore, angoscia o sofferenza durante l’abbattimento. Le aziende, come ad esempio gli operatori dei macelli, devono garantire che gli animali:

  • ricevano conforto fisico e protezione, siano tenuti puliti, protetti da ferite, maneggiati e custoditi tenendo conto del loro comportamento normale;
  • non mostrino segni di dolore o paura evitabili o comportamenti anomali;
  • non soffrano per la mancanza prolungata di cibo o acqua;
  • non siano costretti all’interazione evitabile con altri animali che potrebbe avere effetti dannosi per il loro benessere.

Le strutture utilizzate per l’abbattimento devono essere in grado di soddisfare tutte queste condizioni in ogni momento dell’anno.

Metodi di immobilizzazione e di stordimento

Il regolamento stabilisce norme dettagliate sui sistemi di immobilizzazione e di stordimento degli animali, compresa la formazione degli operatori e la corretta manutenzione delle attrezzature. Disciplina altresì l’applicazione di metodi diversi per animali diversi. Nello specifico, gli animali storditi devono rimanere incoscienti fino alla morte, a meno che non siano soggetti a particolari metodi prescritti da riti religiosi, che devono aver luogo in un macello.

Certificato di idoneità

L’abbattimento e le operazioni correlate possono essere effettuati solo da persone che abbiano un adeguato livello di competenze per l’esecuzione di dette operazioni senza causare agli animali dolori, ansia o sofferenze evitabili. Alcune operazioni richiedono specifici certificati di idoneità, per esempio:

  • il maneggiamento e la cura degli animali prima della loro immobilizzazione;
  • l’immobilizzazione degli animali in vista dello stordimento o dell’abbattimento;
  • lo stordimento degli animali e la valutazione dell’efficacia dello stordimento;
  • la sospensione o il sollevamento o dissanguamento di animali vivi;
  • la macellazione in conformità con le pratiche religiose.

Il certificato sanitario che accompagna le carni importate da paesi extra UE deve certificare che i requisiti equivalenti siano soddisfatti.

Macelli

Sono previste norme specifiche per la costruzione dei macelli, le loro attrezzature e operazioni. Le procedure devono essere costantemente monitorate dagli operatori dei macelli, che devono anche nominare un responsabile della tutela del benessere animale, per garantirne la conformità. Sono vietati i seguenti metodi di immobilizzazione:

  • sospendere o sollevare animali coscienti;
  • stringere meccanicamente o legare gli arti o le zampe dell’animale.

Sono previste talune eccezioni secondo le quali la posizione invertita è consentita, come nel caso di volatili o nel contesto della macellazione per riti religiosi.

Spopolamento* e abbattimento di emergenza

Prima di iniziare qualsiasi operazione di spopolamento, si dovrà stilare un piano d’azione per garantire il rispetto del presente regolamento e segnalare tali operazioni di spopolamento ogni anno. In particolare, la relazione deve riportare:

  • i motivi dello spopolamento;
  • il numero e le specie di animali abbattuti;
  • i metodi di stordimento e abbattimento utilizzati;
  • le difficoltà incontrate e le soluzioni per ridurre al minimo la sofferenza degli animali interessati.

Se gli animali devono affrontare gravi dolori o sofferenze, la persona che ha in custodia gli animali interessati deve adottare tutte le misure necessarie per abbattere gli animali nel più breve tempo possibile.

Violazioni e sanzioni

I paesi dell’UE devono garantire che le norme siano attuate e che le autorità competenti abbiano il potere di:

  • cambiare le procedure, o rallentare o interrompere la produzione;
  • aumentare la frequenza dei controlli;
  • sospendere o ritirare i certificati di idoneità.

Le sanzioni devono essere efficaci, proporzionate e dissuasive.

A PARTIRE DA QUANDO SI APPLICA IL REGOLAMENTO?

Si applica a decorrere dal 1o gennaio 2013.

CONTESTO

L’articolo 13 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea riconosce che gli animali sono esseri senzienti*.

Per maggiori informazioni, si consulti la pagina «Abbattimento e stordimento» sul sito Internet della Commissione europea.

TERMINI CHIAVE

* Spopolamento: il processo di abbattimento degli animali per ragioni di salute pubblica, salute degli animali, benessere animale o per ragioni ambientali sotto il controllo delle autorità competenti.

* Essere senziente: una creatura che ha la capacità di provare dolore fisico e psicologico e sofferenza.

ATTO

Regolamento (CE) n. 1099/2009 del Consiglio, del 24 settembre 2009, relativo alla protezione degli animali durante l’abbattimento (GU L 303 del 18.11.2009, pag. 1-30)

ATTI COLLEGATI

Relazione della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio sui sistemi di immobilizzazione dei bovini che prevedono il capovolgimento o qualsiasi altra posizione innaturale, COM(2016) 48 final dell’8.2.2016

Ultimo aggiornamento: 23.05.2016

Top