Help Print this page 

Summaries of EU Legislation

Title and reference
Identificazione e registrazione dei suini

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Languages and formats available
Multilingual display
Text

Identificazione e registrazione dei suini

 

SINTESI DI:

Direttiva 2008/71/CE relativa all’identificazione e alla registrazione dei suini

QUAL È LO SCOPO DELLA DIRETTIVA?

Il suo scopo è assicurare la rintracciabilità * dei suini richiedendo ai paesi dell’Unione europea (UE) di predisporre un sistema uniforme di identificazione e di registrazione.

PUNTI CHIAVE

  • I paesi dell’UE devono istituire un sistema per identificare gruppi di suini, in modo che la loro origine e i loro movimenti da un’azienda all’altra possano essere rintracciati.
  • La direttiva non si applica ai suini selvatici e può venire concessa una deroga alle aziende che allevano un solo suino per il proprio utilizzo, a condizione che l’animale sia conforme alle disposizioni veterinarie, fisiche e amministrative della direttiva 90/425/CEE.
  • Il sistema di identificazione e di registrazione richiede:
    • un marchio auricolare o un tatuaggio che identifichi il gruppo di suini, in modo da poter determinare l’azienda di origine e qualsiasi azienda successiva, apposto quanto prima possibile e prima di lasciare l’azienda di origine;
    • un registropresso ciascuna azienda relativo ai suini e ai loro movimenti, da conservare per almeno 3 anni;
    • una banca dati nazionale centrale informatizzata contenente informazioni sulle aziende di suini, le identificazioni dei gruppi di suini e i loro movimenti.
  • Qualunque informazione relativa ai movimenti di suini non accompagnati da un certificato o da un documento richiesto a norma della legislazione veterinaria o zootecnica deve essere presentata su richiesta alle autorità, per un periodo minimo da fissare.
  • Gli animali importati da un paese extra UE per essere macellati nell’UE non devono necessariamente venire identificati ai sensi della presente direttiva, a condizione che superino i controlli veterinari comunitari su importazioni di animali vivi e vengano successivamente macellati entro 30 giorni.
  • I paesi dell’UE devono applicare sanzioni per la violazione del regolamento.
  • La direttiva verrà abrogata e sostituita dal regolamento (UE) 2016/429 con effetto a partire dal 20 aprile 2021.

A PARTIRE DA QUANDO SI APPLICA LA DIRETTIVA?

Questa versione codificata (direttiva 2008/71/CE) è un nuovo atto contenente l’atto originale (direttiva 92/102/CEE) e le successive modifiche. Si applica a partire dal 28 agosto 2008. I paesi dell’UE dovevano recepire la direttiva 92/102/CEE nel diritto nazionale entro il 31 dicembre 1993.

* TERMINI CHIAVE

Rintracciabilità: la possibilità di rintracciare qualsiasi alimento, mangime, animale destinato alla produzione alimentare o sostanza che verrà utilizzato per il consumo, attraverso tutte le fasi della produzione, della trasformazione e della distribuzione.

DOCUMENTO PRINCIPALE

Direttiva 2008/71/CE del Consiglio, del 15 luglio 2008 relativa all’identificazione e alla registrazione dei suini (Versione codificata) (GU L 213 dell’8.8.2008, pagg. 31-36)

ATTI COLLEGATI

Regolamento (UE) 2016/429 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 9 marzo 2016 relativo alle malattie animali trasmissibili e che modifica e abroga taluni atti in materia di sanità animale («normativa in materia di sanità animale») (GU L 84 del 31.3.2016, pagg. 1-208)

Direttiva 90/425/CEE del Consiglio, del 26 giugno 1990 relativa ai controlli veterinari e zootecnici applicabili negli scambi intracomunitari di taluni animali vivi e prodotti di origine animale, nella prospettiva della realizzazione del mercato interno (GU L 224 del 18.8.1990, pagg. 29-41)

Le successive modifiche alla direttiva 90/425/CEE sono state incorporate nel testo originale. La presente versione consolidata ha unicamente valore documentale.

Ultimo aggiornamento: 05.10.2016

Top