Help Print this page 
Title and reference
Norme di origine preferenziali paneuromediterranee

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Languages and formats available
BG ES CS DA DE ET EL EN FR GA HR IT LV LT HU MT NL PL PT RO SK SL FI SV
HTML html ES html DE html EN html FR html IT
Multilingual display
Text

Norme di origine preferenziali paneuromediterranee

Le merci scambiate nella zona paneuromediterranea e nei Balcani occidentali ora beneficiano di norme comuni e di un trattamento doganale preferenziale. Questo dovrebbe consentire una maggiore integrazione economica e rafforzare i legami commerciali nell'area.

ATTO

Decisione del Consiglio 2013/94/UE, del 26 marzo 2012, relativa alla conclusione della convenzione regionale sulle norme di origine preferenziali paneuromediterranee.

SINTESI

Nel mese di aprile 2011 è stata sottoscritta per l'Unione europea (UE) una convenzione regionale sull'origine delle merci scambiate nell'area paneuromediterranea. La convenzione riunisce in un unico strumento giuridico tutte le norme in materia di origine delle merci scambiate nel contesto di circa 60 accordi bilaterali di libero scambio (ALS) tra i paesi della zona paneuromediterranea e tra i paesi coinvolti nel processo di stabilizzazione e di associazione dell'UE (PSA).

Parti contraenti

Oltre all'Unione europea, le parti contraenti di questa convenzione sono le seguenti:

  • gli Stati dell'Associazione europea di libero scambio (EFTA): Islanda, Norvegia e Svizzera (compreso il Liechtenstein);
  • i firmatari della dichiarazione di Barcellona: Algeria, Egitto, Israele, Giordania, Libano, Marocco, Autorità palestinese, Siria, Tunisia e Turchia;
  • le Isole Færøer;
  • i partecipanti al processo PSA: Bosnia-Erzegovina, ex Repubblica jugoslava di Macedonia, Albania, Montenegro e Serbia, oltre al Kosovo*.

Prodotti originari

Per definire le preferenze tariffarie da applicare si dovrà stabilire l'origine delle merci. I prodotti sono considerati originari della zona di cumulo paneuromediterranea se sono:

  • interamente ottenuti (ad esempio estratti, raccolti o, nel caso di animali vivi, nati e cresciuti) nel territorio di una parte contraente;
  • composti da materiali originari di paesi non firmatari della Convenzione (materiali non originari), ma che sono stati sufficientemente lavorati o trasformati nel territorio di una parte contraente (allegato II dell'Appendice I);
  • importati dallo Spazio economico europeo (SEE) ed esportati in un'altra parte contraente.

Cumulo paneuromediterraneo dell'origine

La convenzione si basa su un sistema dicumulo nell'ambito del quale le parti contraenti possono utilizzare i prodotti originari nei rispettivi paesi come se fossero stati prodotti all'interno del proprio paese. Ai sensi del sistema di cumulo paneuromediterraneo dell'origine, vige un sistema di cumulo diagonale tra l'UE e molti dei paesi in questione.

Prove dell'origine

Le autorità doganali del paese esportatore emettono dei certificati di circolazione EUR.1 o EUR-MED per provare l'origine dichiarata. Questo permette agli importatori di altre parti contraenti di godere dei regimi tariffari preferenziali.

È anche possibile ricevere una dichiarazione di origine o un certificato EUR-MED di dichiarazione di origine da un esportatore autorizzato.

Accordi per la cooperazione amministrativa

Le autorità doganali delle parti agiranno in modo coordinato, ad esempio condividendo il fac-simile dell'impronta dei timbri utilizzati per il rilascio dei certificati di circolazione EUR.1 e EUR-MED, verificando le prove dell'origine delle merci e così via.

Gestione e attuazione

Un comitato misto composto da rappresentanti di tutte le parti contraenti si occuperà della la gestione e dell'attuazione della convenzione.

* Tale designazione non pregiudica le posizioni riguardo allo status ed è in linea con la risoluzione 1244 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite e con il parere della CIG sulla dichiarazione di indipendenza del Kosovo.

RIFERIMENTI

Atto

Entrata in vigore

Termine ultimo per il recepimento negli Stati membri

Gazzetta ufficiale

Decisione del Consiglio 2013/94/UE

26/03/2013

-

GU L 54 del 26/02/2013

Decisione del Consiglio 2013/93/UE

-

-

GU L 54 del 26/02/2013

ATTI COLLEGATI

Decisione del Consiglio 2013/93/UE, del 14 aprile 2011, relativa alla firma, a nome dell'Unione europea, della convenzione regionale sulle norme di origine preferenziali paneuromediterranee (GU L 54 del 26/02/2013).

Ultima modifica: 13.02.2013

Top