Help Print this page 

Summaries of EU Legislation

Title and reference
Strumento di aiuto umanitario dell’Unione europea

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Multilingual display
Text

Strumento di aiuto umanitario dell’Unione europea

 

SINTESI DI:

Regolamento CE n. 1257/96 del Consiglio relativo all’aiuto umanitario

QUAL È LO SCOPO DEL REGOLAMENTO?

  • L’aiuto umanitario dell’UE mira a fornire assistenza, soccorso e protezione alle persone colpite da calamità naturali o indotte ed emergenze simili. L’attenzione maggiore è rivolta alle vittime più vulnerabili.
  • Il presente regolamento stabilisce i principali obiettivi, principi e procedure per attuare operazioni di aiuto umanitario dell’UE.

PRIORITÀ CHIAVE

Principi

L’assistenza dell’UE deve essere:

  • basata su reali necessità ;
  • rivolta a popolazioni in situazione di necessità , indipendentemente dalla nazionalità, dalla religione, dal genere, dall’età, dall’origine etnica o dall’affiliazione politica;
  • basata sui principi umanitari internazionali e sul consenso europeo sull’aiuto umanitario.

Beneficiari

L’assistenza dell’UE è coordinata dalla direzione generale della Commissione europea per la Protezione civile e le operazioni di aiuto umanitario (ECHO).

I finanziamenti sono rivolti ai paesi non appartenenti all'UE.

Settori interessati

L’aiuto umanitario può essere fornito in molti modi, ciascuno a seconda della natura della crisi, sotto forma di:

  • cibo e sostegno alimentare;
  • assistenza medica e supporto psico-sociale;
  • forniture d’acqua e di servizi igienici;
  • ricoveri;
  • riparazioni d’emergenza alle infrastrutture;
  • sminamento;
  • istruzione.

L’aiuto umanitario può inoltre essere volto alla riduzione del rischio di calamità .

Finanziamento

L’UE, insieme ai suoi Stati membri, è il primo donatore di aiuti umanitari al mondo. Nel 2014, circa 121 milioni di persone in oltre 80 paesi hanno ricevuto aiuto dall’UE, per una somma di oltre 1,27 miliardi di euro.

Gli aiuti hanno contribuito a fornire soccorso in tutte le principali regioni in crisi del mondo, fra cui Siria, Sud Sudan, Yemen e Ucraina.

Coordinamento con i partner

L’aiuto umanitario dell’UE viene attuato attraverso oltre 200 organizzazioni partner, quali le agenzie delle Nazioni Unite, le organizzazioni internazionali come la Croce Rossa e molte organizzazioni non governative (ONG).

Per ricevere finanziamenti per un progetto umanitario, le organizzazioni partner presentano proposte di finanziamento e si attengono a rigorose linee guida per la valutazione e il controllo dei progetti.

I partner devono comunicare il sostegno dell’Unione mostrando l’identità visiva dell’UE sui siti dei progetti.

Inoltre, devono coordinare da vicino i loro progetti, per garantire che l’assistenza sia pronta ed efficiente.

Azione a lungo termine

L’aiuto umanitario viene impiegato inoltre per aumentare la resilienza a futuri shock, fornendo sussidi allo sviluppo a lungo termine, in linea con:

A PARTIRE DA QUANDO SI APPLICA IL REGOLAMENTO?

Si applica a partire dal 5 luglio 1996.

CONTESTO

Per ulteriori informazioni, si veda:

DOCUMENTO PRINCIPALE

Regolamento (CE) n. 1257/96 del Consiglio, del 20 giugno 1996, relativo all’aiuto umanitario (GU L 163 del 2.7.1996, pag. 1-6)

Le modifiche successive al regolamento (CE) n. 1257/96 sono state integrate nel testo di base. La presente versione consolidata ha solo valore documentale.

Ultimo aggiornamento: 26.07.2016

Top