Help Print this page 
Title and reference
La Banca centrale europea (BCE)

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Multilingual display
Text

La Banca centrale europea (BCE)

La Banca centrale europea (BCE) è la banca centrale dell'area dell'euro ed è un'istituzione indipendente dell'Unione europea (UE) al centro dell'Eurosistema, che definisce la politica monetaria nell'area dell'euro, e del Sistema europeo di banche centrali (SEBC).

ATTO

Protocollo (n. 4) sullo statuto del Sistema europeo di banche centrali e della Banca centrale europea, allegato al trattato sull'Unione europea e al trattato sul funzionamento dell'Unione europea.

SINTESI

La Banca centrale europea (BCE) è la banca centrale dell'area dell'euro ed è un'istituzione indipendente dell'Unione europea (UE) al centro dell'Eurosistema, che definisce la politica monetaria nell'area dell'euro, e del Sistema europeo di banche centrali (SEBC).

L'Eurosistema è composto dalla BCE e dalle banche centrali nazionali (BCN) dei paesi dell'area dell'euro, mentre il SEBC è composto dalla BCE e dalle BCN di tutti i paesi dell'UE. L'Eurosistema e il SEBC coesisteranno fintanto che vi sono paesi dell'UE non appartenenti all'area dell'euro.

L'obiettivo primario della BCE è il mantenimento della stabilità dei prezzi, ossia salvaguardare il valore dell'euro. Fatto salvo il suo obiettivo primario, la BCE sostiene anche le politiche economiche generali nell'Unione europea.

I compiti fondamentali della BCE sono:

definire e attuare la politica monetaria per l'area dell'euro,

svolgere le operazioni sui cambi,

detenere e gestire le riserve ufficiali in valuta estera dei paesi dell'area dell'euro,

promuovere il regolare funzionamento dei sistemi di pagamento.

Inoltre, la BCE raccoglie informazioni statistiche per lo svolgimento dei propri compiti in collaborazione con le BCN e ha il diritto esclusivo di autorizzare l'emissione di banconote in euro all'interno dell'UE.

Insieme alle autorità di vigilanza nazionali, la BCE svolge anche la vigilanza bancaria nell'area dell'euro e degli altri paesi partecipanti nell'ambito del meccanismo di vigilanza unico (MVU). Tale responsabilità è stata assegnata nel 2014, al fine di contribuire alla sicurezza e alla solidità degli enti creditizi e alla stabilità del sistema finanziario.

Gli organi decisionali della BCE sono il consiglio direttivo, il comitato esecutivo e il consiglio generale. Il consiglio direttivo, l'organo decisionale principale, comprende i membri del comitato esecutivo e i governatori delle BCN dell'area dell'euro. Il comitato esecutivo, responsabile dell'attuazione della politica monetaria e delle operazioni quotidiane, è composto dal presidente, dal vicepresidente e da altri quattro membri. Il consiglio generale, che svolge i compiti che la BCE è chiamata a svolgere fino a quando tutti i paesi dell'UE non hanno adottato l'euro, è composto dal presidente, dal vicepresidente e dai governatori di tutte le BCN dell'area dell'euro.

Il consiglio di vigilanza è stato istituito nel quadro del MVU e svolge i compiti relativi alla vigilanza bancaria. È composto dal presidente, dal vicepresidente, da quattro rappresentanti della BCE e da un rappresentante di ciascuna delle autorità di vigilanza nazionali dei paesi partecipanti all'interno del MVU.

La BCE è stata istituita nel 1998 e ha sede a Francoforte sul Meno, in Germania.

CONTESTO

La Banca centrale europea, istituita il 1o giugno 1998, è un'istituzione dell'Unione europea a pieno titolo. Dal 2009 ha ricevuto lo status di personalità giuridica (articolo 282, paragrafo 3 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea).

Per ulteriori informazioni, consultare:

RIFERIMENTI

Atto

Data di entrata in vigore

Data limite di trasposizione negli Stati membri

Gazzetta ufficiale dell'Unione europea

Protocollo (n. 4) sullo statuto del Sistema europeo di banche centrali e della Banca centrale europea

-

-

GU C 326 del 26.10.2012, pag. 230-250

Ultima modifica: 12.05.2015

Top