Help Print this page 

Summaries of EU Legislation

Title and reference
Definizione delle piccole e medie imprese

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.

This summary is archived.
Languages and formats available
BG ES CS DA DE ET EL EN FR GA HR IT LV LT HU MT NL PL PT RO SK SL FI SV
HTML html ES html DA html DE html EL html EN html FR html IT html NL html PT html FI html SV
Multilingual display
Miscellaneous information
  • Archived: true
Text

Definizione delle piccole e medie imprese

1) OBIETTIVO

Definire le microimprese, le piccole e le medie imprese in funzione delle dimensioni, del fatturato o del bilancio e dell'indipendenza per consentire un migliore adeguamento dei provvedimenti che le riguardano.

2) ATTO

Raccomandazione della Commissione (96/280/CE) del 3 aprile 1996 relativa alla definizione delle piccole e medie imprese [Gazzetta ufficiale L 107 del 30/04/1996].

3) SINTESI

Valore della definizione

La Commissione europea chiede agli Stati membri, alla Banca europea per gli investimenti e al Fondo europeo per gli investimenti di applicare una definizione comune di piccole e medie imprese. Gli Stati membri e le due istituzioni finanziarie non sono tuttavia obbligati a conformarsi a tale definizione. Ma la conformità a tale definizione è obbligatoria in tema di aiuti di Stato per poter beneficiare di un trattamento preferenziale per le PMI rispetto alle altre imprese laddove tale trattamento sia previsto dalla normativa comunitaria.

Definizione

L'impresa deve essere indipendente ossia il suo capitale o i suoi diritti di voto non devono essere detenuti per il 25% o più da una sola impresa oppure, congiuntamente, da più imprese non conformi alla definizione di PMI o di piccola impresa. Tale soglia può essere superata in due casi:

  • se l'impresa è detenuta da società di investimenti pubblici, società di capitali di rischio o investitori istituzionali a condizione che questi non esercitino un controllo effettivo sull'impresa;
  • se il capitale è disperso e un'impresa può legittimamente dichiarare di non essere detenuta per il 25% o più da una o più imprese non conformi alla definizione di piccole e medie imprese.

La raccomandazione dà la seguente definizione:

  • piccole e medie imprese. Le medie imprese occupano meno di 250 dipendenti. Il loro fatturato deve essere inferiore a 40 milioni di euro o il loro bilancio annuo inferiore a 27 milioni di euro.
  • piccole imprese. Le piccole imprese occupano da 10 a 49 dipendenti. Il loro fatturato annuo deve essere inferiore a 7 milioni di euro o il loro bilancio non superare i 5 milioni di euro.
  • microimprese. All'interno della categoria delle PMI le microimprese sono imprese che occupano meno di 10 dipendenti.

La perdita della qualifica di media impresa, piccola impresa o microimpresa si verifica solo nel caso in cui tali soglie siano superate durante due esercizi effettivi consecutivi.

Se lo desidera la Commissione europea può modificare la raccomandazione, in particolare per quanto riguarda il livello delle soglie e generalmente ogni 4 anni.

La Commissione utilizza questa definizione in tutti i programmi comunitari attuati che riguardano le piccole e medie imprese.

Atto

Datadi entrata in vigore

Data limite di trasposizione negli Stati membri

Raccomandazione 96/280/CE

30/04/96

31/12/98

4) disposizioni d'applicazione

5) altri lavori

Raccomandazione della Commissione, del 6 maggio 2003, relativa alla definizione delle piccole e medie imprese [Gazzetta ufficiale L 124 del 20/05/2003]. Con decorrenza dal 1° gennaio 2005, questa raccomandazione sostituirà la raccomandazione della Commissione 96/280/CE del 3 aprile 1996.

Ultima modifica: 06.03.2003

Top