Help Print this page 
Title and reference
Fusioni di fondi e strutture master-feeder degli Organismi d'investimento collettivo in valori mobiliari (OICVM)

Summaries of EU legislation: direct access to the main summaries page.
Languages and formats available
BG ES CS DA DE ET EL EN FR GA HR IT LV LT HU MT NL PL PT RO SK SL FI SV
HTML html ES html DE html EN html FR html IT
Multilingual display
Text

Fusioni di fondi e strutture master-feeder degli Organismi d'investimento collettivo in valori mobiliari (OICVM)

In seguito alla rifusione della direttiva relativa agli organismi d'investimento collettivo in valori mobiliari (OICVM), la Commissione europea intende adottare delle misure per rafforzare la tutela degli investitori nonché l'efficacia dei mercati dei fondi d'investimento nell'Unione europea (UE). La presente direttiva rientra in questa volontà proponendo delle misure per tutelare gli investitori rispetto alle tecniche di aggregazione delle attività e specificando le procedure di liquidazione, fusione o divisione degli OICVM.

ATTO

Direttiva 2010/44/UE della Commissione, del 1º luglio 2010, recante modalità di esecuzione della direttiva 2009/65/CE del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda talune disposizioni inerenti alle fusioni di fondi, alle strutture master-feeder e alla procedura di notifica (Testo rilevante ai fini del SEE).

SINTESI

La presente direttiva mette in atto disposizioni inerenti alle fusioni di organismi d'investimento collettivo in valori mobiliari (OICVM) e alle strutture master-feeder nel quadro della direttiva relativa alle norme applicabili agli OICVM. Essa fa parte dell'insieme di modalità di esecuzione di quest'ultima che comprende la direttiva 2010/43/UE, il regolamento (UE) n. 583/2010 e il regolamento (UE) n. 584/2010.

Fusioni di OICVM

In caso di fusione di OICVM, i detentori di quote * dovranno essere informati sulle modalità della fusione e sul suo impatto potenziale sull’OICVM ricevente. I detentori di quote dovranno ricevere ulteriori informazioni che comprendono in particolare:

  • i loro diritti prima e dopo la fusione proposta;
  • un raffronto di tutte le spese, le commissioni e gli oneri dei due OICVM;
  • l’indicazione se la società di gestione o la società di investimento dell’OICVM oggetto di fusione intenda procedere ad un riequilibrio del portafoglio * prima che la fusione acquisti efficacia;
  • le modalità dettagliate di trattamento di eventuali redditi maturati nel rispettivo OICVM.

Gli OICVM oggetto di fusione e riceventi forniranno informazioni ai detentori di quote sulla procedura di approvazione della proposta di fusione nonché sulla data in cui la fusione acquista efficacia.

Le informazioni chiave per gli investitori dell'OICVM ricevente dovranno essere fornite ai detentori di quote dell'OICVM oggetto di fusione e ricevente.

Strutture master-feeder

Accordi e norme interne di comportamento tra l’OICVM feeder e l’OICVM master

L’OICVM master deve fornire all’OICVM feeder:

  • una copia del suo regolamento o del suo atto di costituzione e delle informazioni chiave per gli investitori;
  • le informazioni relative a un’eventuale delega delle funzioni di gestione degli investimenti e di gestione del rischio a terzi;
  • i documenti operativi interni.

Inoltre, l’OICVM master fornisce talune informazioni relative ai principi d'investimento e di disinvestimento:

  • una dichiarazione sulle categorie di azioni dell’OICVM master nelle quali può investire l’OICVM feeder;
  • le spese e gli oneri che devono essere sostenuti dall’OICVM feeder;
  • le condizioni alle quali può essere fatto un trasferimento iniziale o successivo di attività in natura dall’OICVM feeder all’OICVM master.

Procedure da seguire in caso di liquidazione dell’OICVM master

Quando l’OICVM feeder intende investire quanto meno l’85% delle sue attività in quote di un altro OICVM master, deve presentare:

  • la domanda di approvazione di tale investimento;
  • la domanda di approvazione delle proposte di modifica del suo regolamento o atto costitutivo;
  • le modifiche apportate alle informazioni chiave per gli investitori.

Quando l’OICVM feeder intende convertirsi in un OICVM non feeder, deve presentare:

  • la domanda di approvazione relativa alle modifiche previste del suo regolamento;
  • le modifiche previste alle informazioni chiave per gli investitori.

Quando l’OICVM feeder intende essere liquidato, deve fornire una notifica di tale intenzione.

Le autorità competenti dovranno informare l'OICVM feeder quando intende investire almeno l’85% delle sue attività in quote di un altro OICVM master o quando intende convertirsi in OICVM non feeder, entro 15 giorni lavorativi dalla ricezione dei documenti. Quando l'OICVM feeder riceve l’approvazione delle autorità competenti ne informa l’OICVM master.

Procedure da seguire in caso di fusione o divisione dell'OICVM master

L’OICVM feeder dovrà presentare alle autorità competenti una domanda di approvazione nei seguenti casi:

  • quando intende continuare ad essere un OICVM feeder dello stesso OICVM master;
  • quando intende diventare un OICVM feeder di un altro OICVM master;
  • quando intende convertirsi in un OICVM che non è un OICVM feeder;
  • quando intende essere liquidato.

Come per la procedura di liquidazione, le autorità competenti informano l'OICVM feeder entro 15 giorni lavorativi dalla ricezione dei documenti. Quando l'OICVM feeder riceve l’approvazione delle autorità competenti ne informa l’OICVM master.

La legge dello Stato membro che si applica in caso di liquidazione, fusione o divisione si applica anche allo scambio di informazioni tra i due depositari.

Termini chiave dell'atto

  • Detentore di quote: ogni persona fisica o giuridica che detenga una o più quote di un OICVM.
  • Riequilibrio del portafoglio: una modifica significativa della composizione del portafoglio di un OICVM.

Riferimenti

Atto

Entrata in vigore

Termine ultimo di recepimento negli Stati membri

Gazzetta ufficiale

Direttiva 2010/44/UE

30.7.2010

30.6.2011

GU L 176 del 10.7.2010

Ultima modifica: 08.09.2010

Top